Ultime Notizie da Foggia e dalla provincia di Foggia

Rassegna della stampa locale e comunicati delle Associazioni di Foggia e della provincia di Foggia

Siti web e servizi internet - il tuo business online

Per le vostre vacanze in Thailandia : THAILANDIA , VIAGGIO THAILANDIA , THAILANDIA VACANZE ,

BANGKOK THAILANDIA , ISOLA DI PHUKET

Tour e vacanze in Thailandia

Apertura della campagna estiva con giardino all'aperto!!!
La perla di Damal, pizzeria con forno a legna a Foggia  La perla di Damal, pizzeria con forno a legna a Foggia

Studio Fitness a Foggia e' un' isola dove il piacere di ritrovare la bellezza si sposa con il relax e la distensione di corpo e mente
Sala attrezzi Idromassaggio - Sauna - Solarium viso e corpo - Poltrona massaggiante - Bagnoturco  - Fitbox - Ginnastica dolce - Ginnastica posturale - Spinning - Total Body


Foggia cresce? leggi le email o invia un email a info@foggiaweb.it
Invalid or Broken rss link.

FOGGIA – Emergenza sicurezza, da Geform i dati sulla criminalità minorile a Foggia

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Dal problema alla soluzione: durante l'incontro, verranno illustrate importanti iniziative che saranno attivate in città per il recupero di minori svantaggiati

E’ allarme criminalità a Foggia e nel resto della provincia. La cronaca registra continue ondate di fenomeni criminali: dalle estorsione ai furti in appartamento, dallo spaccio di droga agli scippi e borseggi.

Episodi che incidono negativamente sulla qualità della vita e sulla sicurezza percepita. Sempre più spesso, a rendersi protagonisti di questi episodi sono giovani e giovanissimi, e allora il fenomeno assume una piega ancora più preoccupante.

Ad offrire una lettura esaustiva sul fenomeno della criminalità minorile a Foggia, con tanto di dati e di lettura sociologica, saranno gli esperti di Geform, il prossimo 8 settembre, alle 17, nella sede di Viale Manfredi 1 (c/o Amgas spa, Palazzina B).

All’incontro con i giornalisti interverranno Giuseppe Tucci, sociologo; il vicepresidente del consorzio Social Lab, Arcangelo Adriani; il direttore del “Corso di alta formazione in Criminologia e Devianza minorile”, l’avvocato Massimiliano Arena; e Giorgia Graziani, amministratore unico di Geform. Durante l’incontro, verranno illustrate alcune importanti iniziative che saranno attivate a Foggia per il recupero e l’inserimento lavorativo di minori svantaggiati.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SAN SEVERO – Gambizzato per delle avance: preso uno degli aggressori, si cerca il complice

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Gli agenti del commissariato di San Severo hanno arrestato il 43enne Michele Morrica, con piccoli precedenti penali, e accusato di tentato omicidio, rapina, lesioni e porto abusivo di arma da fuoco

Per gli agenti di polizia del commissariato di San Severo è uno dei presunti autori della gambizzazione avvenuta ieri mattina, al rione “Città Giardino” di San Severo, ai danni di un 42enne del posto.

Per il fatto, è stato arrestato il 43enne Michele Morrica, con piccoli precedenti penali, e adesso accusato di tentato omicidio, rapina, lesioni e porto abusivo di arma da fuoco. Al momento, però, sono ancora in corso le indagini necessarie ad individuare il suo complice, quasi certamente suo familiare, che avrebbe materialmente sparato.

Secondo le prime informazioni, si sarebbe trattato di un gesto riconducibile a questioni passionali: ovvero delle avances che il 42enne avrebbe avanzato nei confronti di una ragazza legata ad uno dei due aggressori. Apprezzamenti per il quale la vittima è stata aggredita, rapinata e poi gambizzata con un colpo di arma da fuoco alla gamba sinistra.

Il fatto è successo in via Fortore, al quartiere Città Giardino a San Severo, poco distante dal luogo dove due sere fa è stato ucciso, in strada, il 52enne Giovanni D’Antuono. I due fatti di cronaca, però, non hanno nessun collegamento. L’uomo gambizzato, curato dai sanitari dell’ospedale Masselli Mascia di San Severo, guarirà in 8 giorni.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Torna Settembre: speriamo

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Torna, settembre. L’ultimo saluto, non poche volte accompagnato da qualche lacrimuccia, agli amici del mare e l’arrivederci al prossimo anno.

L’ultimo bagno della stagione di fronte a quegli ombrelloni che fino a pochi giorni prima pullulavano di gente ed oggi restano tristemente vuoti. Una corsa al negozietto dove per tutta l’estate abbiamo fatto la spesa, i cui scaffali sono già desolatamente privi di merce perché…”Dotto’: oramai non ci stà più nessuno!”.

Lungo il viaggio di ritorno tutti stanno in silenzio: Ognuno, con la mente, è impegnato a ripercorrere i giorni dell’estate appena trascorsa. Nella città le persone riprendono la loro solita routine: ripulire la casa chiusa per tanti giorni, non senza aver prima ringraziato il buon Dio dall’averla preservata da uno dei tanti furti che giornalmente avvengono.

Uno sguardo alla posta: le bollette del gas, luce, telefono, condominio che ti riportano subito alla dura realtà. Il frigorifero è vuoto; così come la dispensa. Una passeggiata verso uno dei super o ipermercati disseminati in città, pieni come scatole di sardine, e la restante parte dello stipendio di agosto (la prima è già andata per il saldo dell’ombrellone e le sdraio), è bella che sistemata.

L’auto piena di ogni ben di Dio ..forse anche del superfluo, ma: vuoi mettere? La dispensa e il frigo, pieni a vista d’occhio! Tra qualche giorno inizierà la scuola. Di nuovo i libri; le liste e le interminabili file in libreria; l’astuccio e il diario che nemmeno dovessimo comperare una casa al centro di Roma, tanto è difficile la scelta.

Speriamo che, almeno, quest’anno le cose vadano meglio; che siano stati fatti quei benedetti lavori che ci promettono da anni. Che i riscaldamenti funzionino; che i vetri delle finestre siano stati rimessi, così come i pc che…quei delinquenti hanno rubato qualche mese fa. Speriamo che i professori ci siano tutti e non si debba iniziare con supplenti ( quando ci sono) oppure orari ridotti per mancanza di docenti ( ma non avevano detto che sarebbero stati assunti in tanti?) .

Anche la città , dopo il quasi abbandono estivo da parte dei suoi abitanti, riprende il proprio volto autunnale. E speriamo che siano finiti i “botti” che colpiscono tanti che, con sacrificio, hanno avviato un’attività e, d’improvviso, si trovano con un cumulo di macerie.

E speriamo che l’educazione civica ( ah! Quella riforma che subdolamente l’ha tolta dai programmi scolastici privando le nuove generazioni di , quanto meno, nozioni basilari di comportamento civico ) accompagni i tanti che ancora credono che la città sia “cosa loro” e disprezzano qualsiasi regola della civile convivenza: a partire da quella del rispetto del codice stradale, dei monumenti ( quei pochi che ancora ci sono), dei parchi e così via. Speriamo pure che ci siano più vigili per le strade e facciano sentire e vedere la loro presenza; non solo in centro, però!

Speriamo che presto un bel manto di fresco bitume ricopra tute le strade dissestate di questa nostra città. Speriamo che finalmente, dopo tante false promesse e prese in giro, visto che anche il tanto proclamato 15 agosto è passato; finalmente riapra il ”nostro” Teatro Giordano che, per ristrutturarlo, ci sono voluti più anni che per costruire la Basilica di San Pietro! Speriamo che a Bari e Roma si ricordino che anche Foggia ha il suo aeroporto che deve tornare ad assolvere la sua funzione ed essere rilanciato, invece che affossato, perché un territorio vasto come quello di capitanata, non deve essere costretto a recarsi a Bari o Pescara anzichè a Napoli, per prendere un aereo.

E speriamo anche che l’economia di questa nostra strana città si rimetta in moto e assorba nel mondo del lavoro i nostri giovani e che non si debba nuovamente tornare alle valigie, magari non di cartone…e ai viaggi della speranza ( di trovare un occupazione). Quante speranze! Speriamo che non diventino illusioni.

(A cura di Salvatore Aiezza, docente Università del Crocese)

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Capitaneria Manfredonia, allerta meteo per temporali e vento

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

ALLERTA meteo della Capitaneria di porto di Manfredonia per temporali diffusi con colpi di vento sull’Adriatico meridionale, Canale d’Otranto, Ionio settentrionale. 

Nel corso della settimana rimarrà attiva l’azione di una circolazione ciclonica tra basso Adriatico e Ionio, responsabile di frequenti ma intermittenti acquazzoni e temporali, il tutto in un contesto di temperature sotto la media del periodo.

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Maltempo in Capitanata, allarme Alpaaa: danni ingenti per agricoltura

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

L’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito la Puglia, ed in particolare la provincia di Foggia e il territorio dell’Alto Tavoliere, sta causando gravi danni all’agricoltura.

La situazione e drammatica nelle campagne: ingenti danni sono stati causati dal forte vento e dalla pioggia battente di oggi, ma la preoccupazione e per le prossime giornate, quando la situazione meteorologica prevede nei ancora temporali e vento”. E’ l’allarme che lancia Umberto Porrelli, il presidente provinciale dell’Alpaa Cgil, l’Associazione lavoratori produttori dell’agroalimentare ambientale.

“L’agricoltura in Capitanata è a rischio, in una solo giornata sono stati distrutti più del 60% delle produzioni vitivinicole con danni non trascurabili per le altre coltivazioni, inoltre decine di aziende agricole sono sott’acqua sommerse dall’acqua.

La prevenzione deve essere una priorità se non si vuole pagare un conto di decine di milioni di euro di danni. Gli enti interessati devono intervenire con fondi per garantire un corretto assetto idrogeologico a difesa del territorio e delle aziende agricole.

Fino ad oggi questi fondi, quando sono stati investiti, non hanno portato ad alcun effetivo miglioramento della situazione”. Per L’Alpaa i maggiori danni li hanno registrati i contadini. “L’agricoltura è stata quasi totalmente piegata e numerose colture sono state distrutte dalla grandine che ha tritato tutto, frutta e verdura. Per non parlare dei vigneti e di uliveti”, spiega Porrelli.

L’Alpaa Cgil, preoccupata per il protrarsi delle avverse condizioni meteorologiche, chiede a tutti i sindaci dei comuni dell’Alto Tavoliere, a partire dalla città di San Severo, di avanzare immediata richiesta del riconoscimento dello stato di calamità naturale con il conseguente blocco delle giornate agricole.

“La maggior parte dei piccoli produttori della Capitanata sono anche braccianti agricoli e a causa del maltempo si troveranno nella condizione di non poter raggiungere il numero di giornate lavorative minime per accedere agli strumenti di sostegno al reddito. Sarebbe una beffa ulteriore che si sommerebbe agli effetti già disastrosi della progressiva crisi ed erosione dei redditi”.

(ph: google image)

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SAN SEVERO – Sicurezza San Severo, Miglio incontra il Prefetto a Foggia

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

IL sindaco di San Severo, Francesco Miglio, ha incontrato stamani il Prefetto di Foggia, Luisa Latella, per affrontare il problema della sicurezza in città a seguito degli ultimi episodi criminali che si sono registrati nel centro urbano.

“Si è trattato di un appuntamento informale – spiega il sindaco Francesco Miglio – a cui seguirà, probabilmente già entro questa settimana, la convocazione del tavolo provinciale sull’ordine e la sicurezza pubblica, che alla presenza delle forze dell’ordine servirà a fare il punto della situazione e a coordinare interventi mirati”.

Un incontro informale che precederà la conferenza stampa di mercoledì 3 settembre in programma alle 12 nella sala giunta di Palazzo Celestini, durante la quale il sindaco e l’assessore alla legalità, Michele Emiliano annunceranno una serie di iniziative che l’amministrazione intende avviare sul territorio.

“Presenteremo alla città – aggiunge il sindaco Miglio – alcune iniziative mirate a diffondere una maggiore educazione alla legalità, partendo soprattutto dalle scuole e mantenendo fermo il nostro impegno a favore della legalità assunto già in campagna elettorale.

Nel rispetto dei ruoli istituzionali e in collaborazione con le forze dell’ordine, sebbene non abbiamo competenze e poteri incisivi per la risoluzione della problematica, intendiamo svolgere fino in fondo il nostro compito istituzionale.

Stiamo inoltre valutando la possibilità di agire con iniziative sociali e di riqualificazione dell’arredo urbano nei quartieri più a rischio, cercando di porre un freno ai disagi che spesso sfociano poi nell’illegalità. Questo è il ruolo che un’amministrazione e un sindaco possono svolgere e noi lo faremo fino in fondo augurandoci che su questo delicato tema che purtroppo non riguarda solo San Severo, ma tutta la Capitanata, non ci siano strumentalizzazioni e la solita demagogia politica che non contribuisce alla risoluzione del problema”.

PHOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Giochi senza Frontiere a Siponto, conclude le Sipontiadi

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

CONCLUSA la II edizione delle Sipontiadi dello Sporting Club Siponto. Circa duecentocinquanta sipontini di tutte le età (8- 70 anni) divisi in nove squadre hanno dato vita nelle due scorse settimane ad una competizione sportiva multipla, suddivisa in trenta discipline atletiche e artistiche fra le quali salto in lungo, canottaggio, recitazione, ballo, burraco, beach volley, calcio tennis e sculture di sabbia. 

Per due settimane di agosto l’intera Siponto e diverse attività turistiche manfredoniane sono state luogo di un piccolo “giochi senza frontiere”: dalla caccia al tesoro nei lidi del litorale sud, al tiro con l’arco nell’area dei poderi, passando per il nuoto nella piscina dell’Acqua di Cristo.

Notevole l’impegno fisico cui sono stati sottoposti i partecipanti, con due gare per giornata e da sottolineare anche la presenza di atleti professionisti e semi-prof in alcune competizioni. Non ultima l’arbitraggio di un giudice olimpionico (Atene 2004) nella competizione di scherma.

Le Sipontiadi è un reboot della manifestazione in auge una ventina di anni fa sempre curata dallo Sporting Club di Siponto. Il ripristino della manifestazione è stato fortemente voluto dalla presidente Dominique Dellisanti e dal responsabile sportivo dello Sporting Club Vittorio Di Stasio: un segno di buona volontà nel partecipare al rinnovamento socioculturale di Siponto senza escludere un’ipotesi di finalità turistica che ha trovato concordi le attività commerciali della zona, disposte a mettere a disposizione anche gratuitamente le proprie strutture.

Che uno sviluppo turistico sostenibile possibile possa partire da queste iniziative di buona volontà se lo augurano tutti. Per la cronaca ha vinto la squadra dell’Argentina, seguita da Messico e Inghilterra. Premiata anche l’Australia con la coppa disciplina.

La manifestazione ha cadenza bi annuale, per cui le prossime Sipontiadi si svolgeranno nel 2016. Prevista per l’anno prossimo la seconda edizione di un’altra classica iniziativa sipontina degli anni 80: la Strasiponto da 10km. Ulteriori info a www.sportingclubsiponto.it

(A cura di Luigi Starace – luigistarace@luigistarace.com)

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SAN SEVERO – Bomba d’acqua su San Severo. Danni alla viticoltura

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

UN alluvione di eccezionale intensità si è abbattuto intorno alle 14.00 di ieri. Una vera bomba d’acqua preceduta da una violenta grandinata con chicchi del diametro di una pietra di medie dimensioni. In poco meno di 10 minuti si sono allagate le principali arterie stradali di San Severo: dalla strada statale 16 al livello d’ingresso alla città, a porta Torremaggiore e porta Lucera, passando per via Fortore, e via San Paolo.

Fino a mezzo metro il livello dell’acqua raggiunto nelle zone più basse, stazione ferroviaria e sottopassi compresi. Ingenti disagi soprattutto per automobilisti, e cittadini sorpresi dall’ondata temporalesca in un orario di punta, quando si apprestavano a tornare a casa.

In più casi si è reso necessario l’intervento del carriattrezzi, di squadre dei Vigili del fuoco a livello di via Toberio Solis e Viale 2 Giugno, chiamati all’uso di autopompe per aspirare l’acqua che invadeva box auto sotterranei, ed abitazioni a piano terra. Si ripropone, così, il problema allagamenti a San Severo, città di fatto priva da decenni di un adeguato sistema idrico di collettamento della fogna bianca. Ingenti i danni registrati anche nei vitigni.

Le forti grandinate hanno letteralmente bucato i chicchi d’uva in piena maturazione in questa fase dell’anno. Ancora prematura una prima stima dei danni,che verrà resa nota nei prossimi giorni.

(A cura di Ines Macchiarola – inesmacchiarola1977@gmail.com)

VIDEO

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Il Consiglio comunale ombra a Candelaro. Di Fonso: “E c’è sempre il ricorso di Marasco”

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

 L'invito a partecipare rivolto al sindaco Landella Ieri si è riunito il consiglio comunale ‘’vero’’ e si è parlato dei conti di Palazzo di Città.

Mercoledì 17 settembre, invece, davanti alla scuola media Petrucci di Candelaro sarà il debutto del “consiglio comunale Ombra”. LEGGI: A Foggia il consiglio comunale "ombra": i candidati non eletti si riuniranno comunque…

IL RICORSO AL TAR. L'idea, partita dal candidato non eletto Massimiliano Di Fonso ha già raccolto più di 50 adesioni, ma tra i consiglieri ombra c’è chi non abbandona l’idea di occupare i banchi di Palazzo di città: “Ovviamente ci sono due punti fondamentali – spiega Di Fonso – , quello di aspettare notizie in merito al ricorso al Tar Puglia da parte di Augusto Marasco e soprattutto se c'è la legittimità dello stesso sindaco Landella”

. L’INVITO A MARASCO E LANDELLA. La volontà del Consiglio Comunale Ombra è infatti quella di creare risposte, indirizzi diversi, iniziative e programmi che siano di suggerimento ma anche alternativi alla giunta Landella. “Ci auguriamo – auspica Di Fonso – che alla prima seduta possa partecipare come spettatore lo stesso sindaco nonché l'attuale capo dell'opposizione Augusto Marasco (sempre in attesa del ricorso che potrebbe riportare la città fra pochi mesi nuovamente alle elezioni) ed anche consiglieri comunali che potranno assistere alle iniziative ed alle decisioni del Consiglio Ombra”.

da Foggiacittaaperta

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

LUCERA – Alessio Giannone “Pinuccio” tiene a battesimo la stagione di Palazzo D’Auria

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

 Il calendario degli appuntamenti di settembre Dopo la breve pausa estiva tornano gli appuntamenti con ospiti di grande calibro a Palazzo D’Auria Secondo (in Piazza Oberdan 3) a Lucera, che animeranno l’intero mese di settembre.

SATIRA E MUSICA. Quattro gli appuntamenti in calendario per il Festival della cultura e dello spettacolo tra satira, musica, teatro, enogastronomia: si parte venerdì 5 settembre con lo spettacolo di satira ‘Pinuccio chiama Lucera’ che vedrà protagonista Alessio Giannone, giovane attore e regista barese che sperimenta un nuovo modo di fare informazione.

IL PRIMO OSPITE: PINUCCIO. I suoi video “fatti in casa” stanno lentamente invadendo i social network.
“Pinuccio Sono”, nome e cognome della trovata originale, è il prototipo del “faccendiere”, esperto in clientelismi e inciuci politici. Un personaggio preso in prestito da una realtà che nella corruzione ci sguazza e ci fa sguazzare. La sua analisi vuole essere uno spunto per immaginare le modalità di un rapporto finalmente dialogico con il potere.


Durante la serata a Palazzo D’Auria, Pinuccio parlerà dei suoi rapporti con la politica di questa Terza Repubblica, di quelli tra i partiti e la gente comune che tifa per l’uno o per l’altro. IL PROGRAMMA. Il calendario di Settembre a Palazzo D’Auria continua venerdì 12 con Joe Barbieri in "Small Talks in Trio" e sabato 13 con Sergio Rubini in “Storie di Sud” per concludersi venerdì 26 con Don Pasta in “La parmigiana e la rivoluzione”.

Tutti le serate avranno inizio alle 21 con la degustazione di un piatto tipico della tradizione in abbinamento al Nero di Troia di Casa Primis, per l’occasione personalizzato con etichette d’autore curate da quattro artisti, coordinati da Francesca Di Gioia: Antonella Tolve, Mosè La Cava, Salvatore Lovaglio, Giuseppe Petrilli (INFO: 333.9188472).

GUARDA L'INTERVISTA: LO SPETTACOLO DI PINUCCIO A FOGGIA…

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Provinciali 2014, il senatore Tarquinio: “Costantini rinvii le elezioni di un mese”

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Lucio Tarquinio

Il senatore di Forza Italia ha chiesto di posticipare di un mese le elezioni in programma il 28 settembre "per arricchire e rendere più proficua la discussione che si sta sviluppando in queste settimane"Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Lucio Tarquinio, ha chiesto al commissario straordinario della Provincia di Foggia, Fabio Costantini, un rinvio della consultazione elettorale, in programma il 28 settembre prossimo.

“La determinazione dei nuovi equilibri del governo della Provincia di Foggia offre alla politica la possibilità di costruire soluzioni che consentano di affrontare la fase che sta per aprirsi dopo la riforma in chiave propositiva e virtuosa. Il destino di un Ente così antico e così importante, in termini di servizi offerti alla comunità, ha bisogno di una riflessione ampia e partecipata, che non sia ‘strozzata’ da un’accelerazione dei tempi per l’elezione del presidente e dell’Assemblea”.

Motivo, questo, per il quale il senatore azzurro si è rivolto a Costantini chiedendo “di valutare attentamente la possibilità di posticipare di un mese la celebrazione delle elezioni, così come espressamente previsto dalla legge che disciplina la trasformazione delle Province in Enti di ‘secondo livello’”.

Lucio Rosario Tarquinio aggiunge: “In questo frangente delicato e cruciale, il compito della politica e dei partiti deve essere quello di ragionare sulle prospettive di governo della Provincia e di sviluppo del territorio con oculatezza, mettendo al centro le cose da fare, i programmi da attuare, le linee guida da seguire, le strategie da mettere in campo.

Le questioni ed i temi sul tappeto sono infatti molteplici. Il rapporto stesso con i sindaci ed i consiglieri comunali, ai quali la riforma consegna l’elettorato passivo e quello attivo, va costruito sulle idee e sulle visioni”. Per il coordinatore provinciale di Forza Italia, quindi, “è evidente che il termine del 28 settembre fissato per l’espletamento della consultazione elettorale comprime i tempi, contingenta il confronto in modo troppo radicale.

Occorre un atto che favorisca la ricerca delle soluzioni politico-programmatiche migliori, più innovative e più intelligenti. Mi rivolgo quindi al commissario Costantini, alla cui sensibilità istituzionale non sfuggirà il senso della richiesta che Forza Italia avanza non in chiave interdittiva, ma per arricchire e rendere più proficua la discussione che si sta sviluppando in queste settimane.

Il nostro partito, in cui non ci sono spaccature o divisioni, sta lavorando per proposte autorevoli e condivise. Le ipotesi di candidatura circolate in queste ultimissime ore, quindi, sono da considerarsi a titolo esclusivamente personale, senza nessun avallo né riconoscimento da parte di Forza Italia, al di fuori della quale si collocano con ogni evidenza”.

Sulla richiesta di rinvio Tarquinio conclude: “E’ una strada che la legge ci permette di percorrere e sulla quale credo potrà essere raggiunta una convergenza con la totalità delle forze politiche, dei sindaci e degli amministratori che si stanno preparando a questo appuntamento.

Quando sosteniamo che la politica ha il dovere di riappropriarsi della sua funzione e del suo ruolo facciamo riferimento proprio alla necessità di non essere schiava delle scadenze. Tanto il centrodestra quanto il centrosinistra possono e devono costruire un dibattito che guardi all’interesse generale della comunità di Capitanata che il nuovo presidente ed il nuovo Consiglio saranno chiamati a governare”.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – La violenza e il ruolo dei cittadini: parla la comunità Pastorale Giovanile di San Severo

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

"Mai più guerra! La violenza chiama violenza!" (Papa Francesco). E non è necessario aspettare che esplodano bombe come a Gaza o che il fuoco bellico devasti case o quartieri.

La violenza non è solo guerra eclatante. Spesso si nasconde dietro piccoli atti quotidiani che sono sotto gli occhi di tutti ma ai quali, purtroppo, ci si assuefa portando ad una coscienza che si addormenta. La violenza non è un proiettile sparato o una macchina incendiata.

Quelle sono solo le sue manifestazioni. La violenza è un modo di pensare, uno stile di vita che viene inculcato soprattutto con l'esempio. Sono sotto gli occhi di tutti gli episodi violenti che hanno scosso l'opinione pubblica del nostro territorio nelle ultime ore e alle quali ha fatto eco un tam tam di notizie via cavo e sui social network rimbalzato di bacheca in bacheca, non escluse (e anzi soprattutto) le bacheche dei tanti giovani che hanno facebook come seconda casa.

Che i commenti a tali atti fossero, nella maggior parte dei casi, negativi, c'era da aspettarselo, ma lo sconcerto sono i commenti di giovani che, rassegnati e demoralizzati, forse anche seguendo la massa (che veicola il sogno di una città felice ovunque purché fuori il proprio paese di nascita), hanno scritto di non voler più vivere in una città che sta diventando peggio dei quartieri più violenti di tante note metropoli americane.

Come dar loro torto? Come biasimarli?

Di sicuro non è giusto scappare davanti ad un problema, ma come pretendere da un giovane un atto di coscienza che gli adulti non gli hanno mai insegnato? Come pretendere il coraggio di scelte impegnative se l'atteggiamento più diffuso è un insipiente appiattimento alla forza della violenza?

Si parla sempre dei giovani come speranza del futuro, ma con cosa coltiviamo e alimentiamo questa speranza? Quanti adulti, responsabili, educatori, genitori, uomini e donne, nelle loro scelte quotidiane continuano ad insegnare ai più giovani i valori dell'impegno, del sacrificio, della gioia?

Quanti, invece, insegnano ai loro figli la regola d'oro del "fatti lupo altrimenti ti mangiano"? Forse aspettiamo che la violenza termini da sola? Scompaia all'improvviso come se il ruolo di ciascuno di noi contasse nulla? Se davvero vogliamo bandire le azioni violente dobbiamo iniziare a farlo riprendendo in mano le nostre vite, le nostre scelte, i veri principi, e insegnarli a chi apprende con l'esempio più che dalle parole, seppur importanti.

Essere persone di pace non significa parlare di pace, ma agire secondo la pace. E non è una prerogativa solo dei giovani e degli uomini cattolici.

L'impegno civile per la pace è una responsabilità di ogni uomo che si senta tale. Annientare la violenza con il pugno di ferro sarebbe come chiedere il silenzio urlando. Per inibire la spirale di degrado umano che ci sta travolgendo, per iniziare a costruire oggi stesso un futuro migliore, dobbiamo avere il coraggio di fare il bene. È questo ciò di cui i giovani, tutti i giovani, hanno bisogno: esempi di persone che, consapevolmente, abbiamo la forza di scegliere ogni giorno il bene.

Di scegliere il coraggio del dialogo e della denuncia del male, di ciò che è sbagliato, preferendolo all'insensata forza della violenza e all'omertà della paura. Se ognuno che ne ha coscienza riprenderà in mano il proprio ruolo educativo verso i più giovani, allora davvero scoppierà una bomba! Ma sarà una bomba positiva: quella del coraggio degli adolescenti e dei giovani che, se guidati e sostenuti, sono in grado di fare la differenza e farla in grande. Ora spetta a ciascuno di noi scegliere, con il proprio impegno in prima persona, da che parte stare.

Se dalla parte del bene o da quella della violenza. Il non scegliere significherebbe insegnare ai più giovani ad essere spettatori della vita anziché protagonisti attivi di un vero e possibile cambiamento positivo.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Agon channel, casting a Lecce e Foggia per i volti della nuova Tv

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Agon Channel, il nuovo canale in arrivo in autunno sul digitale terrestre, torna in Puglia con un grande casting alla ricerca dei nuovi volti televisivi.

Il tour dei selezionatori approda il 4 settembre a Foggia (Cineporto, dalle 11 alle 16) e il 5 a Lecce (Cineporto dalle 11 alle 16). Continua la ricerca di attori/attrici, conduttori tv, comici, modelle, reporter, bodyguard e calciatori.

Quest’ultimi avranno la possibilità volare a Londra e militare nel team del Leyton Orient Football Club, la squadra di calcio inglese da poco acquistata da Francesco Becchetti e che sarà protagonista di un inedito reality sul mondo del calcio.

I casting sono aperti a tutti, in ogni tappa i partecipanti avranno la possibilità di mostrare il loro talento, aspirazioni e capacità di stare in video ad un team di professionisti che avrà il compito di selezionare i primi protagonisti dei nuovi programmi di Agon Channel. Ed è Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, il nuovo volto della squadra di Agon Channel, la tv italiana che trasmetterà dall'Albania.

Lo anticipa Tv Sorrisi e Canzoni nel numero in edicola domani. Secondo il settimanale sul contratto del cantante-conduttore, popolare volto di alcune trasmissioni Rai, manca solo la firma. L'ex presentatore di «Affari tuoi» starebbe già lavorando al progetto di due quiz, uno per il day time e un altro per la prima serata, e dovrebbe diventare direttore artistico del settore sviluppo game show della rete.

Novità arrivano anche sulla collocazione che il canale, versione italiana dell'omonimo network albanese, occuperà sulla piattaforma digitale terrestre. Agon Channel, le cui trasmissioni dovrebbero partire verso la fine di ottobre, andrà in onda sul canale 33. In attesa dell'inizio delle trasmissioni verranno trasmesse le immagine dei provini raccolte durante i casting che Agon ha organizzato in giro per l'Italia alla ricerca di volti nuovi.

Il canale di proprietà dell'imprenditore italiano Francesco Becchetti ha già affidato all'ex conduttore di Matrix Alessio Vinci la direzione dei servizi giornalistici e a Giancarlo Padovan, ex direttore di Tuttosport, la guida della redazione sportiva.

da Il Quotidiano di Puglia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Lavoratori in nero, sospesa attività turistica a Macchia

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Nell’ambito della attività ispettiva durante il mese di Agosto, i Carabinieri del Comando Provinciale e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Foggia con il coordinamento della Direzione Territoriale del Lavoro di Foggia, hanno effettuato specifici servizi finalizzati al contrasto del lavoro sommerso.

L’attività ha interessato il settore agricolo, turistico e dei pubblici esercizi con i seguenti risultati: 37 le aziende controllate, adottati 5 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per impiego di manodopera in nero, individuati 19 lavoratori completamente in nero, accertante sanzioni amministrative per lavoro nero (cosidetta maxisanzione per lavoro nero e mancata consegna delle prevista dichiarazione di assunzione) per un importo complessivo pari ad euro 86.570,00.

In particolare sono stati adottati provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale fino ad avvenuta regolarizzazione (art. 14 del D.Lgs 81/2008) nei confronti di due aziende agricole una di Ordona e una di Candela, una struttura turistica di località Macchia e due Pubblici Esercizi di Foggia, i cui titolari impiegavano parte dei lavoratori completamente in “nero”. Il personale del NIL, a seguito di altra attività Ispettiva, ha accertato che il titolare di un “Kebab” cittadino ha omesso il versamento contributivo INPS in favore del personale occupato per il periodo 2013 inizio 2014 per circa 18.600,00 euro. Il predetto ha, altresì, omesso il versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali operate sulle retribuzioni del personale occupato per circa 4.900,00 euro

. Per quest’ultima vicenda lo stesso è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. Ad Apricena, i Carabinieri della locale Stazione, hanno denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria una donna di 36 anni, rumena, per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

La donna dopo aver fatto giungere in Italia alcuni connazionali, approfittando del loro stato di bisogno, li aveva impiegati come braccianti agricoli in un’azienda agricola per la raccolta stagionale del pomodoro. I lavoratori erano costretti a pernottare all’interno di tende e containers insistenti sul fondo agricolo, privi di acqua ed energia elettrica in condizioni estremamente degradanti.

(immagine d’archivio, non riferita al testo)

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Arrestati ladri d’auto, sventati furti a due passi dalla Questura e in via De Petra

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Per tentato furto d'auto sono stati arrestati un giovane incensurato e un 42enne sorvegliato speciale. I carabinieri li hanno sorpresi e bloccati dopo una breve fugaUn 23enne incensurato e Luigi Croce, 42enne sorvegliato speciale, sono stati arrestati dai carabinieri dell’Arma per tentato furto d’auto.

L’arresto del più giovane è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì, in via De Petra, è stato sorpreso dalla pattuglia del Nucleo Radiomobile mentre armeggiava all’interno di una Nissan Micra. Il ragazzo, alla vista dei militari, è balzato fuori dall’utilitaria e ha tentato la fuga a piedi. Dopo pochi metri, però, è stato bloccato dagli uomini in divisa.

La portiera dell’auto era stata forzata mentre il blocco d’accensione sradicato al fine di collegare i fili ed avviare la messa in moto del veicolo. L’altro arresto è avvenuto in via Gramsci, a due passi dalla Questura e in pieno giorno. Il 42enne è stato sorpreso mentre era all’interno di una Fiat Punto, sdraiato sui sedili nella speranza di non essere notato.

Quando però si è accorto della presenza dei carabinieri, ha tentato invano la fuga a piedi e di disfarsi di un cacciavite. Anche in questo caso il blocco d’accensione era stato forzato mentre la portiera presentava segni di effrazione.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

In Puglia il paese diventa museo

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Contaminare, attraverso l’arte, i luoghi del quotidiano e il contesto urbano grazie ad ‘Open doors to art’.

Si tratta di un progetto di residenze artistiche che mira a rivitalizzare e a promuovere il comune di Palagiano, in provincia di Taranto, e dell’intero arco ionico tarantino a partire dall’autunno 2014.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Start Art, vincitrice del bando di idee Principi Attivi 2012, promosso dalla Regione Puglia. La residenza avrà durata di un mese, dal 15 settembre al 5 ottobre 2014, mentre dall’11 ottobre al 16 novembre saranno esposte le opere entro una rete di spazi del paese. Open doors to art coinvolge artisti, pubblico, curatori, critici d’arte, musei e istituzioni culturali.

Gli spazi messi in luce dal progetto saranno le case dei cittadini e gli spazi pubblici. “Le abitazioni private saranno i luoghi di accoglienza degli artisti – spiegano gli organizzatori – e gli spazi urbani saranno le location in cui saranno concepite le opere d’arte realizzate durante il loro periodo di permanenza.

L’artista è chiamato a vivere il territorio, a dialogare con esso e con gli abitanti, a confrontarsi con le tradizioni locali e con il vivere quotidiano. Dalle interazioni e dagli scambi che ne scaturiranno, per mezzo del loro linguaggio artistico – aggiungono i promotori del progetto – si darà vita a una nuova visione e lettura dello spazio urbano che si estenderà, di conseguenza, all’intero patrimonio storico e culturale.

Le opere realizzate si costituiranno quale nuovo bene culturale, che andrà ad arricchire e dialogare con quello esistente”. Open doors to art, dunque, è un’operazione culturale che vuole creare nuove prospettive e relazioni, saldare legami e senso di appartenenza al proprio territorio, per una nuova conoscenza di se stessi e un’apertura al pensiero e al linguaggio artistico della stretta attualità.

Un processo per istituire un luogo d’incontro tra le radici profonde del territorio e la cultura contemporanea. Il bando è rivolto ad artisti under 45, le cui domande saranno vagliate da una giuria di critici, curatori e direttori di museo: Chiara Agnello, Rosalba Branà, Giusy Caroppo, Marinilde Giannandrea, Lia de Venere, Antonio Basile, Simona Caramia, Toti Carpentieri, Nicola Massimo Elia, Adriana Polveroni, Mc.Rodeschini, Valeria Spampinato, Lorenzo Madaro. Per presentare le candidature c’è tempo fino al 23 agosto.

da restoalsud

• Tags: , Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Clinica San Michele, Zinno: “arretrati, stato di agitazione personale”

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

In una nota stampa inviata al Prefetto di Foggia, al sindaco di Manfredonia, alla Casa di cura San Michele, al direttore generale dell’Asl Foggia, la segreteria della Funzione Pubblica della Cgil di Foggia comunica che l’assemblea straordinaria dei dipendenti tenutasi in data odierna ha deciso di partecipare allo stato di agitazione di tutto il personale operante all’interno della casa di Cura.

Come è noto le difficoltà della struttura sanitaria legate alla situazione del finanziamento del tetto di spesa della Clinica ritenuto “insufficiente per la gestione ordinaria delle attività sanitarie gestite in convenzione” ha determinato una situazione insostenibile, causando un notevole ritardo relativo al pagamento delle retribuzioni mensili. Infatti i dipendenti lamentano a tutt’oggi, il mancato pagamento delle retribuzioni di maggio, Giugno e Luglio 2014 (agosto si è concluso).

Le gravi affermazioni rese alla stampa dal Rappresentante Legale che annuncia la sospensione delle attività già da subito in assenza di soluzioni alternative hanno indotto la scrivente ad indire lo stato di agitazione di tutto il personale dipendente. Corre l’obbligo di ricordare che la questione clinica “S. Michele” è giunto il momento di affrontarla con decisione. Il continuo stato di precarietà è diventato ordinario.

Già da tempo la scrivente si è data da fare sollecitando le soluzioni che mirano ad entrare nel merito della problematica cercando di trovare le opportune soluzioni utili al superamento della precaria situazione. Manfredonia non può perdere ulteriori 35 posti di lavori. Nel segnalare la difficile situazione determinatosi nella casa di Cura S. Michele confida nelle SS.VV. un sollecito impegno e resta in attesa di riscontro. Lo dice in una nota il segretario generale Felice Zinno.

da Manfredoniatv

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

LUCERA – Il Festival della cultura e dello spettacolo tra satira, musica, teatro, enogastronomia

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Dopo la breve pausa estiva tornano gli appuntamenti con ospiti di grande calibro a Palazzo D’Auria Secondo (in Piazza Oberdan 3) che animeranno l’intero mese di settembre.

Quattro gli appuntamenti in calendario per il Festival della cultura e dello spettacolo tra satira, musica, teatro, enogastronomia, programmato da Alberto Trincucci, titolare di Palazzo D’Auria Secondo.

Si parte venerdì 5 settembre con lo spettacolo di satira ‘Pinuccio chiama Lucera’ che vedrà protagonista Alessio Giannone, giovane attore e regista barese che sperimenta un nuovo modo di fare informazione. Ha i capelli raccolti in un codino, lo sguardo paraculo e pessimista, dietro gli occhiali da nevro-hipster. I suoi video “fatti in casa” stanno lentamente infettando i Social Network. “Pinuccio Sono”, nome e cognome della trovata originale, è il prototipo del “faccendiere”, esperto in clientelismi e inciuci politici.

Un personaggio preso in prestito da una realtà che nella corruzione ci sguazza e ci fa sguazzare. La sua analisi vuole essere uno spunto per immaginare le modalità di un rapporto finalmente dialogico con il potere. Durante la serata a Palazzo D’Auria, Pinuccio parlerà dei suoi rapporti con la politica di questa Terza Repubblica, di quelli tra i partiti e la gente comune che tifa per l’uno o per l’altro.

Tutti in fondo sono diventati tifosi di qualche leader ma, al tempo stesso, tutti sono immobili rispetto a quello che sta capitando nel paese. Forse per timore o forse perché siamo semplicemente italiani. Il calendario di Settembre a Palazzo D’Auria continua venerdì 12 con Joe Barbieri in “Small Talks in Trio” e sabato 13 con Sergio Rubini in “Storie di Sud” per concludersi venerdì 26 con Don Pasta in “La parmigiana e la rivoluzione”.

Tutti le serate avranno inizio alle 21 con la degustazione di un piatto tipico della tradizione in abbinamento al Nero di Troia di Casa Primis, per l’occasione personalizzato con etichette d’autore curate da quattro artisti, coordinati da Francesca Di Gioia: Antonella Tolve, Mosè La Cava, Salvatore Lovaglio, Giuseppe Petrilli

(c.s) da Adesso il sud

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Maltempo, Tremiti isolate e allagamenti su tutto il Gargano

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Da questa mattina a causa del forte vento di grecale e del mare forza 7 le Isole Tremiti sono irraggiungibili da qualsiasi porto sia della costa garganica che di quella molisana-abruzzese. Gli unici collegamenti con la terra ferma sono assicurati dall'elicottero della compagnia Alidaunia.

Il maltempo che da ieri mattina sta stringendo nella morsa tutta la Capitanata, con temporali e raffiche di vento, non ha risparmiato nemmeno il resto del Gargano, causando diversi allagamenti soprattutto nella zona di san Giovanni Rotondo e san Marco in Lamis. Disagi nelle strutture turistiche di Mattinata, Vieste, Peschici e Rodi dove sono ancora in molti a trascorrere le vacanze. da Teleradioerre

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Legalità e integrazione? Questioni Meridionali

Pubblicato martedì, 2 settembre 2014

Al via la III edizione del festival ideato da SpazioBaol: da giovedì 4 a domenica 7 settembre

L'anno passato è stato quello del Lupo: l'autore Stefano Benni aveva incantato centinaia e centinaia di appassionati (LEGGI), tra poesia e letture dal forte coinvolgimento emotivo.

Quest'anno è quello dell'impegno civile, della legalità, delle grandi migrazioni: temi sempre urgenti e altrettanto battuti dagli organizzatori del festival e dei quali è possibile parlare anche attraverso i linguaggi dell'arte, tra libri, musica, mostre, teatro e forum aperti. Parte Questioni Meridionali 2014 dunque: quattro-giorni e oltre dieci eventi dislocati su quattro location d'eccezione e in programma il 4, 5, 6 e 7 settembre (all'interno della manifestazione anche dell'Emergency Day).  

L'APERTURA CON MAURIZIO DE GIOVANNI. La terza edizione della rassegna si fa itinerante, spaziando dal centro di Foggia sino alla sua periferia, con inizio fissato per giovedì 4 settembre alle ore 18.30, dall'Auditorium del Chiostro di Santa Chiara (le altre location sono: Biblioteca Provinciale, FotoCineClub e Cineporto di Foggia). Apre il Festival, ideato da SpazioBaol e realizzato in collaborazione con la Fondazione Banca del Monte e la libreria Ubik, la presentazione dell'ultimo romanzo di Maurizio De Giovanni, In fondo al tuo cuore (Einaudi, 2014).

Un evento d'apertura di rilievo, con uno degli scrittori più importanti d'Italia e ormai tra i più riconosciuti e tradotti all'estero, organizzato insieme con Libera – associazioni, nomi e numeri contro le mafie, l'ultima realtà che ha deciso di unirsi al sodalizio di Questioni Meridionali.

Dopo l'incontro con il “giallista doc” Maurizio De Giovanni, si cambia luogo ma non argomento, mantenendo il tema legalità al centro della prima serata di Questioni Meridionali. A seguire infatti, sempre giovedì 4 settembre, Daniele Sanzone, voce degli A 67 (storica band napoletana del quartiere Scampia, portavoce del riscatto delle periferie difficili), presenta il suo Camorra Sound (Magenes, 2014). L'appuntamento è fissato intorno alle ore 20.15, direttamente nella sede del FotoCineClub di Foggia i cui soci, al termine della presentazione, inaugureranno la mostra fotografica dal titolo Sguardo a Sud.  

C'E' ANCHE IL SINDACO DI LAMPEDUSA. E i migranti (e il Sud) è, ancora una volta, al centro di questa terza edizione di “Questioni” che, a conti fatti, riparte proprio da dove si era concluso il viaggio dell’anno passato: da Lampedusa, porta dell’Occidente.

Tra gli ospiti pertanto, sabato 6 settembre, ci sarà Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa e Linosa, la quale incontrerà il pubblico foggiano, parlando e dibattendo delle questioni legate alle ondate migratorie, al centro delle agende politiche di tutta Europa. Un momento importante, rafforzato dall'Emergency Day Puglia, collocato all'interno di Questioni Meridionali nella giornata di venerdì 5 settembre e organizzato dal coordinamento dei gruppi territoriali della Regione.

 NEXT ZONE, TEATRO E ANCORA LIBRI. Tra le novità più interessanti di questa edizione poi, c'è la Next Zone (sabato 6 settembre), che proverà a raccontare quello che sarà il “futuro” con uno spazio dedicato a giovani inventori, creativi e startupper pugliesi. I “portatori di futuro” racconteranno le idee che daranno forma al nostro domani, incontrando il pubblico direttamente nella zona pedonale della città.

Ad arricchire il Festival, il teatro d'impegno civile di Mario Spallino, protagonista con lo spettacolo dal titolo Viaggio Italiano, fissato a chiusura dell'Emergency Day di venerdì 5 settembre. Tra le altre presentazioni di libri in calendario e in programma dall'Auditorium di Santa Chiara: La notte ti sia lieve (Melampo, 2014), dell'avvocato genovese Alessandra Ballerini, e il romanzo dell'eclettico scrittore romano Carlo d’Amicis, redattore di Farheneit, storico format radiofonico di Radiotre, protagonista domenica 7 settembre, alle ore 19, con il suo Quando eravamo prede (minimum fax, 2014).

  IL CONCERTO DAL CINEPORTO. Chiude la kermesse, come ormai da tradizione, la musica dal vivo con il concerto degli Espana Circo Este, band romagnola che parte dalle sonorità della patchanka spagnola per elaborare la propria traccia musicale, protagonisti quest’anno di un tour infinito in tutta Italia e in Europa (Cineporto di Foggia, ore 21). Dibattiti, teatro e laboratori per bambini tra gli altri eventi in programma, del quale si allega il calendario dettagliato.

IL CALENDARIO CON GLI APPUNTAMENTI: 

Giovedì 4 settembre

h.18.30 Auditorium Santa Chiara | Maurizio De Giovanni | In fondo al tuo cuore (Einaudi, 2014)
h.20.15 Foto Cine Club | Daniele Sanzone | Camorra Sound, (Magenes, 2014)
h21.00 Foto Cine Club | Inaugurazione mostra fotografica Sguardo a Sud

Venerdì 5 settembre
EMERGENCY DAY PUGLIA
h.16.00 Biblioteca Ragazzi | “Un mondo di pace” Laboratorio Bambini 
h.18.00 Auditorium Santa Chiara | Presentazione mostra a fumetti Sulla stessa barca
h.19.00 Auditorium Santa Chiara | Alessandra Ballerini | La vita ti sia lieve (Melampo, 2013)
h.21.30 Auditorium Santa Chiara | Viaggio italiano Spettacolo Teatro Emergency di Mario Spallino
 
Sabato 6 settembre
h.17.00 zona pedonale | Mercatino artigianale creativo
h.18.00 zona pedonale | Premiazione concorso scrittura Baol vol.5
h18.30 zona pedonale | Basta! Ci facciamo un Festival Presentazione rete dei Festival culturali di Capitanata: Questioni Meridionali Foggia, Festival della letteratura mediterranea Lucera, Fiera del libro Cerignola
h.19.15 zona pedonale | Next Zone Inventori, creativi, startupper. I "portatori di futuro" raccontano le idee che daranno forma al nostro domani.
h.21.00 Auditorium Santa Chiara Incontro con Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa e Linosa 
 
Domenica 7 settembre
h.19.00 Auditorium Santa Chiara | Carlo D’Amicis | Quando eravamo prede (Minimum Fax, 2014)
h.21.00 Cineporto | Concerto Shoe’s Killin’ Worm | Espana Circo Este

da Foggiacittaaperta

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – CdR Anna Rizzi, F.Ognissanti: attendiamo fine lavori del Commissario

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

IL Commissario straordinario Angela Egidio sta continuando a lavorare dopo l’insediamento dello scorso giugno. Presto ci sarà un incontro con i dirigenti regionali per analizzare l’intera situazione. Non si tratta di un problema politico ma di gestione della struttura.

A tutela del passato CdA e dell’attuale Commissario preferisco al momento non commentare la situazione della Casa di riposo Anna Rizzi, e dunque dell’azienda ASP SMAR, per non interferire nel lavoro di nessuno. Attendiamo la conclusione dell’analisi delle rispettive parti interessate”.

E’ quanto dice il consigliere regionale Franco Ognissanti, in merito all’attuale vertenza interessante la Casa di riposo Anna Rizzi di Manfredonia.

da Manfredoniatv

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – anomalia passaggio a livello, intervento Guardie Ambientali

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

IL Nucleo operativo delle guardie ambientali italiane comando provinciale di Manfredonia, durante il servizio di monitoraggio e controllo del territorio per la tutela ambientale, è intervenuto in seguito ad un’anomalia riscontrata nel funzionamento del passaggio a livello di Siponto (una sbarra alzata una abbassata e semaforo rosso ).

La zona è stata messa in sicurezza; in seguito l’arrivo del 113 e del personale dell’emergenza ferroviaria. Le guardie sono rimaste sul posto fino all’arrivo dei tecnici della ferrovia.

da Manfredoniatv

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Paolo Mongiello scende in campo: “Mi candido alla presidenza della Provincia”

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

L'ex consigliere provinciale del PdL ha avviato la raccolta firme. Spaccato il centrosinistra. PD avrebbe cercato contatti con Forza Italia per replicare il modello Taranto-Brindisi

Elezioni provinciali: settimana decisiva. A meno di cambiamenti dell'ultim'ora, la data del voto resta fissata al  28 settembre e, dunque, all'8 del mese il termine ultimo per la presentazione delle candidature. Servono 120 firme che, com'è noto trattandosi di elezione di secondo livello, dovranno provenire dagli amministratori dei 61 comuni di Capitanata.

Centrodestra e centrosinistra non hanno ancora trovato la quadrata attorno ad un candidato presidente unitario e sono alle prese con l'insidia piccoli comuni, intenzionati a perseguire la "Terza via" (presidenza al sindaco di un piccolo centro). Nel frattempo, aumentano le disponibilità a correre per Palazzo Dogana.

Mentre il gruppo consiliare di Forza Italia ufficializza la convergenza sul sindaco di Foggia, Franco Landella (per il capogruppo Raimondo Ursitti si tratta di candidatura "autorevole, in grado di catalizzare il maggior numero di consensi"), fa un passo avanti anche l'ex capogruppo provinciale azzurro, Paolo Mongiello, che a FoggiaToday fa sapere di aver formalizzato al partito la sua disponibilità a scendere in campo e di aver, contestualmente, avviato la raccolta firme.

"La mia non è una candidatura contro qualcuno" precisa, "piuttosto il tentativo di verificare se esistono all'interno di Forza Italia margini per una candidatura alternativa, aprendo al contempo una discussione sul futuro del territorio".

Quindi l'esperienza acquisita nei 5 anni di consiliatura a Palazzo Dogana che Mongiello porterebbe in dote: "mia – ricorda – l'idea dei consigli provinciali itineranti che hanno aperto ai problemi del territorio.

Istituirò l'assemblea dei sindaci e riaprirò al rapporto con le altre province pugliesi. Questo territorio ha bisogno di fare sistema, insomma, ripartendo da una idea del compianto presidente Pellegrino mai concretamente attuata". Mongiello ha poi aggiunto: "Ho rimesso stamani nelle mani degli organi statutari di Forza Italia, la decisione di presentarmi candidato alla presidenza della Provincia, nel rispetto della volontà del partito e delle sue regole, verso le quali ripongo il mio ossequioso riconoscimento, avviando altresì la sottoscrizione della candidatura. 

Pertanto mi accingo ad incamminarmi in questo percorso, con il preciso intento di portare alla Provincia di Foggia, ai suoi comuni, dal Gargano ai Monti Dauni, dall’Alto al Basso Tavoliere,  tutta quanta la mia esperienza, maturata al tavolo del Consiglio dell’Ente di Piazza XX Settembre".

E se Forza Italia si spacca, il centrosinistra lo è da tempo. PD in primis. Di ritorno dalle ferie, il segretario provinciale Raffaele Piemontese ha convocato per questa sera una segreteria provinciale allargata ai parlamentari per cercare di convergere su un unico nome. Al momento quello più quotato resta il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, sgradito però a larga parte del partito dem, la quale – filtra – avrebbe cercato anche contatti con Forza Italia per replicare il modello Taranto/Brindisi.

Da Miglio e dal Pd, invece, si sono già smarcate le altre forze di centrosinistra (Sel, Idv, Socialismo Dauno, Rifondazione comunista) che, in aperta polemica col partito di Piemontese, si uniscono alle rivendicazioni dei piccoli comuni. Va da sé che la partita si incastra a doppio filo con le elezioni per il rinnovo (e dunque le candidature prossime venture) del consiglio regionale che avranno luogo in Puglia la primavera prossima.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – FOTONOTIZIA | Abbattuto rudere in Vico Sassi, accanto alla chiesa dell’Addolorata

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Lavori compiuti dagli operai del Comune. Il rudere – sito accanto alla chiesa dell'Addolorata – dove una volta sorgeva un negozio di alimentari, era abbandonato e fatiscente. I lavori verranno completati nella giornata di martedì

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Il maltempo non risparmia l’Alto Tavoliere: allagamenti e automobilisti in panne

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Appartamenti, garage e attività commerciali allagati a San Severo e Torremaggiore. Decine le richieste d'intervento giunte alla sala operativa dei vigili del fuoco

Pioggia, grandine e fulmini. L’ondata di maltempo che da questa mattina si sta abbattendo in Capitanata ha provocato enormi disagi e problemi nella zona dell’Alto Tavoliere, soprattutto a San Severo e a Torremaggiore.

Numerosi gli appartamenti al pianterreno, i garage, le attività commerciali e i seminterrati che risultano allagati. Decine, invece, le richieste d’intervento giunte alla sala operativa dei vigili del fuoco.

Dalle prime ore del pomeriggio sono tre le squadre del 115 – di Deliceto, Lucera e San Severo – al lavoro per soccorrere gli automobilisti in panne sulle principali arterie.

A breve si procederà anche a drenare l'acqua in eccesso con idrovore e mezzi speciali. Lo stato d’allerta continua e riguarda l’intera provincia, anche le cittadine del Gargano, dove le intense precipitazioni stanno provocando enormi disagi alla circolazione stradale.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – il consiglio approva consuntivo 2013

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Dopo il via libera del Collegio dei Revisori dei Conti e della Commissione Bilancio, il Consiglio Comunale di Foggia ha approvato il rendiconto della gestione esercizio finanziario 2013. L’accapo è stato votato questa mattina dai consiglieri di maggioranza, e da una qualificata delegazione dei consiglieri di minoranza: Marasco, Sciagura, Russo, De Pellegrino, Buonarota e Cassitti. Contrario il voto dei consiglieri Di Gioia, Cusmai, Rizzi e Iaccarino.

Rapidissimo l’iter propedeutico alla seduta odierna. Appena il 26 agosto scorso la Giunta Comunale ha licenziato, con profonde modifiche, lo schema di bilancio. Il Giorno successivo, 27 agosto, la Presidenza del Consiglio ha messo a  disposizione  di tutti i consiglieri comunali la documentazione arrivata dalla Giunta.

Il 28 agosto il Presidente Miranda ha invitato il Collegio dei Revisori dei Conti ad inviare il loro parere, giunto la mattina del 29 agosto u.s e immediatamente girato in posta elettronica, alle ore 9.00, a tutti i consiglieri e comunque messo a disposizione di tutti i consiglieri.  Intanto nei giorni 28 e 29 agosto la Commissione Bilancio – munita di tutta la documentazione necessaria – si è riunita alla presenza dell’Assessore al ramo, del Dirigente competente  e del Presidente del Collegio dei revisori, dando parere favorevole al rendiconto di gestione 2013. In apertura di seduta il Presidente del Consiglio Luigi Miranda ha informato che i  lavori dell’Aula sarebbero stati tradotti nella Lingua Italiana dei Segni (LIS), per rendere accessibile ai sordi i contenuti della discussione. 

Miranda ha ringraziato il Consigliere Comunale Antonio Vigiano, legale dell’Ente Nazionale per la Protezione  e l’Assistenza dei Sordi-Onlus, assicurando che nel prossimo futuro – di concerto con la Commissione Socio-culturale – saranno interpellate altre associazioni cittadine attive nel campo delle diverse abilità, affinchè si possano raccogliere altre idee per rendere i prossimi consigli comunali accessibili a tutti.

La riunione odierna del Consiglio Comunale è stata aperta dalla relazione dell’Assessore comunale al Bilancio, Sergio Michele Lombardi. “Il conto consuntivo 2013 – ha dichiarato Lombardi – chiude con un disavanzo di amministrazione pari a 41.335.214 euro, in peggioramento rispetto al 2012 quando era pari ad euro 34.538.081. Tale disavanzo è connotato da un saldo positivo della gestione di competenza pari ad euro 15.274.987, da un saldo negativo della gestione residui pari ad euro 22.072.119 e da un disavanzo inerente gli esercizi precedenti pari ad euro 34.538.081.

Ciò implicherà per l’Ente, quindi per il sottoscritto, un ulteriore e difficile problema da affrontare avendo il Piano Finanziario Pluriennale recentemente approvato previsto una copertura del disavanzo pari a quanto registrato nell’anno 2012, cioè 34.538.081,33 euro. Nel Comune di Foggia, alla fine del 2013, sono stati spesi circa 41 milioni di euro in più rispetto alle disponibilità effettive dell’ente.

Tecnicamente questo “buco” è sostanzialmente riconducibile alla non corretta gestione di partite contabili definite residui attivi che in pratica sono crediti non riscossi. Il fatto che non tutti i crediti iscritti a bilancio vengano completamente riscossi nell’anno in cui maturano di per sé non sarebbe un fatto grave; anzi è fisiologico (si pensi ad esempio al gettito delle imposte che in parte vengono pagate in ritardo dai cittadini).

Ci si deve preoccupare quando questo fenomeno si incrementa nel tempo: gli anni passano e i crediti che non vengono incassati aumentano sempre di più. E’ ciò che è successo in buona parte nel nostro comune. I crediti che sono stati iscritti negli anni passati nei bilanci di previsione non si sono trasformati tutti in entrate perché le previsioni non erano realistiche. In sostanza sono stati iscritti come crediti importi che non corrispondevano nel concreto a diritti di credito certi ed eseguibili o/ed ad azioni ed obietttivi che avrebbero consentito all’ente nuove e sicure entrate.

Quindi tali crediti non sarebbero mai stati incassati, come, ad esempio, è successo per le alienazioni e per il recupero della evasione tributaria e fiscale. Le spese però sono state fatte sulla base delle entrate ipotetiche, senza che venissero apportati i necessari correttivi: il disavanzo che ci troviamo a gestire si è generato in questo modo. Il 2013 è stato l’anno della TARES (Tassa Rifiuti e Servizi).

Un tributo nuovo che ha impegnato in maniera importante gli Uffici nell’interpretazione normativa e nell’attività di analisi sulla possibile ripartizione per categoria di utenza domestica/non domestica dei costi fissi e dei costi variabili sostenuti per l’attività di igiene ambientale ed in particolare per la raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Preoccupa rilevare che, per motivi non ancora del tutto noti, l’indice di riscossione di tale tributo da parte del concessionario è assai basso e pari: in conto residui ad appena il 15% (circa 13 milioni di euro non incassati), mentre relativamente alla parte di competenza sono stati riscossi solo 9.663.592 euro a fronte dei 24.687.970 euro di tributi accertati (39% di riscossione).

Posso sin d’ora assicurare che sarà mia immediata ed urgente cura approfondire tale questione e porre in essere tutti gl’interventi all’uopo necessari, compresa la messa in mora del concessionario ed, eventualmente, l’avvio delle azioni ad essa conseguenti”.

L’Assessore Lombardi si è impegnato ad intervenire, “sia sul Dirigente responsabile (relativamente ai residui da riportare) che sul concessionario (anche in questo caso con la messa in mora) su quanto inerente le sanzioni amministrative pecuniarie per violazione del codice della strada e delle ordinanze comunali che fanno anch’esse registrare un bassissimo grado di riscossione (15,7%)”.   Vasta e partecipata la discussione sul rendiconto.

Sono intervenuti, infatti, Augusto Marasco e Marcello Sciagura ( Il pane e le rose), Pasquale Russo e Alfonso De Pellegrino (PD), Bruno Longo (Destre Unite), Pasquale Cataneo (Destinazione Comune), Giuseppe Mainiero (Fratelli d’Italia), Leonardo Di Gioia ( Lista Di Gioia), Luigi Buonarota ( Lavoro e Libertà), Raimondo Ursitti (FI) e Vincenzo Rizzi (M5S). Licenziato anche il secondo punto all’ordine del giorno. Il Consiglio Comunale ha costituito la Commissione per la redazione dei regolamenti.  L’accapo è stato approvato a maggioranza, con la sola astensione del consigliere  Paolo La Torre.

L’Aula ha quindi eletto i dieci componenti della Commissione, in misura eguale per maggioranza e opposizione. Ne fanno parte , per la maggioranza, Longo, Perdonò, Splendido, Ursitti, Ventura e. Per la minoranza Buonarota, Cassitti, De Pellegrino, Iaccarino  e Rizzi. Il presidente del Consiglio Luigi Miranda ha convocato per domani mattina alle ore 11- negli uffici della Presidenza – la Conferenza dei Capigruppo per discutere gli argomenti all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.

red./ros/.c.s/ da Teleblu

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

A Foggia la rassegna “Teatri senza tetto”

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

 

Dal 2 al 4 settembre, infatti, la struttura ospiterà la manifestazione "TEATRI SENZA TETTO", rassegna teatrale inserita nella programmazione del cartellone “Next Stop, Capitanata” realizzato dalla Daunia Production e finanziato dalla Apulia Film Commission.

Si parte domani martedì 2 settembre con “NOVECENTO”, spettacolo della compagnia teatrale Cerchio di Gesso – liberamente ispirato al racconto di Alessandro Baricco – che vede come protagonisti gli attori Michele D'Errico e Mario Pierrotti. Mercoledì 3 settembre sarà la volta di "Barbonaggio teatrale”, rappresentazione di e con Ippolito Chiarello, e a seguire la proiezione del film "Ogni volta che parlo con me" che racconta l’esperienza di Chiarello durante la sua tournée in Europa.

Giovedì 4 settembre, infine, andrà in scena “A BAGNOMARIA”, cena-spettacolo curata dalla Compagnia teatrale Cerchio di Gesso , in cui gli attori racconteranno le tradizioni della cucina Pugliese. L'ingresso agli eventi è libero e gratuito, l'inizio è previsto alle 20:30. INFO: www.dauniaproduction.com

da Teleblu

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SAN SEVERO – Sicurezza, domani incontro del sindaco con il prefetto

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

 Il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, incontrerà martedì 2 Settembre il Prefetto di Foggia, Luisa Latella, per affrontare il problema della sicurezza in città a seguito degli ultimi episodi criminali che si sono registrati nel centro urbano.

“Si tratta di un appuntamento informale – spiega il sindaco Francesco Miglio – a cui seguirà, probabilmente già entro questa settimana, la convocazione del tavolo provinciale sull'ordine e la sicurezza pubblica, che alla presenza delle forze dell'ordine servirà a fare il punto della situazione e a coordinare interventi mirati”.

Un incontro informale che precederà la conferenza stampa di mercoledì 3 settembre in programma alle 12 nella sala giunta di Palazzo Celestini, durante la quale il sindaco e l'assessore alla legalità, Michele Emiliano annunceranno una serie di iniziative che l'amministrazione intende avviare sul territorio.

“Presenteremo alla città – aggiunge il sindaco Miglio – alcune iniziative mirate a diffondere una maggiore educazione alla legalità, partendo soprattutto dalle scuole e mantenendo fermo il nostro impegno a favore della legalità assunto già in campagna elettorale.

Nel rispetto dei ruoli istituzionali e in collaborazione con le forze dell'ordine, sebbene non abbiamo competenze e poteri incisivi per la risoluzione della problematica, intendiamo svolgere fino in fondo il nostro compito istituzionale. Stiamo inoltre valutando la possibilità di agire con iniziative sociali e di riqualificazione dell'arredo urbano nei quartieri più a rischio, cercando di porre un freno ai disagi che spesso sfociano poi nell'illegalità.

Questo è il ruolo che un'amministrazione e un sindaco possono svolgere e noi lo faremo fino in fondo augurandoci che su questo delicato tema che purtroppo non riguarda solo San Severo, ma tutta la Capitanata, non ci siano strumentalizzazioni e la solita demagogia politica che non contribuisce alla risoluzione del problema”.

red/ros,./c.s./ da Teleblu

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA — Professioni sanitarie, 1516 gli aspiranti – I test per il numero programmato al via il 3

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

L’Ateneo rende noti i dati e vara il calendario delle prove

Sono scaduti i termini dei bandi di concorso per l’accesso ai Corsi di Laurea a numero programmato dei Dipartimenti di Area Medica dell’Università degli Studi di Foggia per l’anno accademico 2014/2015. Le domande pervenute complessivamente per i Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie sono 1516 e sono così ripartite:

• 72 domande pervenute per il CdL in Dietista i cui posti disponibili sono 20 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 2 riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero; • 315 domande pervenute per il CdL in Fisioterapia i cui posti disponibili sono 30 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 3 riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero;

• 267 domande pervenute per il CdL in Infermieristica – sede di Foggia i cui posti disponibili sono 70 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 2 a cittadini non comunitari residenti all’estero;

• 103 domande pervenute per il CdL in Infermieristica – sede di S. Giovanni Rotondo i cui posti disponibili sono 25 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 1 riservato a cittadini non comunitari residenti all’estero;

• 257 domande pervenute per il CdL in Infermieristica – sede di Barletta i cui posti disponibili sono 70 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 2 riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero; • 117 domande pervenute per il CdL in Infermieristica – sede di San Severo i cui posti disponibili sono 30 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 1 riservato a cittadini non comunitari residenti all’estero;

• 119 domande pervenute per il CdL in Logopedia i cui posti disponibili sono 20 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 2 riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero; • 51 domande pervenute per il CdL in Ostetricia i cui posti disponibili sono 10 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 2 riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero;

• 74 domande pervenute per il CdL in Tecniche di laboratorio biomedico i cui posti disponibili sono 18 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 2 riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero;

• 141 domande pervenute per il CdL in Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia i cui posti disponibili sono 20 riservati a cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e 2 posti riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero. 362 sono, infine, le domande pervenute per il Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, i cui posti disponibili sono 99 per i cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia, 10 riservati a cittadini non comunitari residenti all’estero, 1 riservato ai candidati di nazionalità cinese e 20 riservati ad atleti agonisti di alto livello.

IL CALENDARIO DELLE PROVE — Le prove di ammissione ai Corsi di laurea a numero programmato, obbligatorie e selettive, si svolgeranno secondo il seguente calendario: • Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie: 3 settembre 2014, ore 07.00, presso “La Città del Cinema” (Multisala), sita in via Luigi Miranda – Foggia, alle spalle del centro commerciale “Mongolfiera”; • Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive:

18 settembre 2014, ore 07.30, presso l’Aula Magna “Valeria Spada”, via Caggese 1 – Foggia. Tutti gli studenti iscritti, a partire dal giorno 29 agosto e fino al giorno prima della prova, collegandosi alla propria pagina personale troveranno: – le ricevute di iscrizione con l’assegnazione dell’aula in cui si svolgerà la prova (da stampare e presentare per l’identificazione il giorno della prova); – un vademecum con tutte le informazioni utili per lo svolgimento della prova.

Gli studenti non comunitari residenti all’estero devono obbligatoriamente sostenere la prova di conoscenza della lingua italiana che si terrà il giorno 2 settembre 2014, con inizio alle ore 09.00 presso la sede dell’Università degli Studi di Foggia, Via Gramsci n. 89/91. Confermata anche quest’anno la predisposizione di rigide misure di sicurezza per l’espletamento delle prove e per garantire, di conseguenza, un serena e meritocratica procedura selettiva.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

APRICENA – Senz’acqua né corrente, tenuti come schiavi – Così vivevano lavoratori rumeni ad Apricena

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Lavoro sommerso, la scoperta dei carabinieri. Denunce

 Erano costretti a dormire in tende e container privi di acqua ed energia elettrica alcuni lavoratori stagionali che una donna romena di 37 anni aveva fatto venire in Italia, ad Apricena, per farli impiegare come braccianti agricoli per la raccolta del pomodoro. È quanto hanno scoperto nel corso di controlli per il contrasto del lavoro sommerso compiuti dai carabinieri. La donna è stata denunciata.

GLI SPECIALI SERVIZI — In particolare, sono state 37 le aziende controllate dai militari, 19 i dipendenti ‘in nerò sono stati scoperti e sono stati adottati cinque provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per impiego di manodopera sommersa.

Accertante sanzioni amministrative per un importo complessivo di 86.570 euro. Sono stati adottati provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale, fino ad avvenuta regolarizzazione, nei confronti di due aziende agricole una di Ordona e una di Candela, una struttura turistica di località Macchia e due pubblici esercizi di Foggia, i cui titolari impiegavano parte dei lavoratori completamente in «nero».

È stato accertato, inoltre, che il titolare di un «Kebab» cittadino ha omesso il versamento contributivo Inps in favore del personale occupato per il periodo 2013 inizio 2014 per circa 18.600 euro, omettendo anche le ritenute previdenziali e assistenziali operate sulle retribuzioni per circa 4.900 euro. L’imprenditore è stato denunciato.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SAN SEVERO — D’Antuono ucciso per un «chiarimento» – Sua figlia aveva litigato con una ragazza

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Il killer, arrestato stamani, è il genitore della «rivale»

 Indagini serrate nella notte sull’uccisione di un uomo di 52 anni di San Severo, Giovanni D’Antuono, avvenuta ieri sera sul tardi nei pressi della sua abitazione, a Città Giardino, alla periferia di San Severo.

La svolta in mattinata, quando le manette sono scattate ai polsi del killer. Otto i colpi di pistola che avrebbero ucciso D’Antuono. A sparare Giovanni Spinazzola, di 55 anni, arrestato dagli agenti di polizia del commissariato e della squadra mobile di Foggia.

LA DINAMICA E IL MOVENTE — Secondo quanto accertato dagli inquirenti l’omicidio sarebbe stato causato da un litigio delle figlie di vittima e assassino. Sabato sera le due ragazze avrebbero avuto una violenta discussione per vicende sentimentali: ieri sera Spinazzola si sarebbe presentato davanti all’abitazione di D’Antuono chiedendo chiarimenti.

Tra i due è nato un litigio e tutti e due avrebbero sparato. Sul luogo dell’omicidio, infatti, la polizia ha trovato due pistole: una calibro 7,65 detenuta illegalmente dalla vittima e una calibro 9×17 di Spinazzola. D’Antuono è stato colpito da otto colpi di pistola in diverse parti del corpo. Nella notte Spinazzola si è presentato in caserma dove è stato arrestato.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SAN SEVERO – gambizzato per delle avance

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

La vittima è un 40enne incensurato, Leonardo Tartaglione, ferito con un colpo di pistola alla gamba sinistra. L’uomo si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale Masselli Mascia

Secondo la ricostruzione degli agenti di polizia del locale commissariato, l’uomo sarebbe stato aggredito da due persone – parenti della ragazza – che prima hanno picchiato il 40enne, gli hanno strappato una catenina d’oro e poi lo hanno gambizzato, fuggendo subito dopo. Pare che gli inquirenti siano già sulle tracce degli aggressori.

da Il Mattino di Foggia & Provincia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Arrestati mentre svaligiavano appartamento in Piazza Aldo Moro

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

I carabinieri di Foggia hanno arrestato Carlo D'Agnone, di anni 25 con precedenti di polizia e Adolfo Ferrara, di anni 22, incensurato, entrambi foggiani 

Topi d'appartamento

I militari insospettiti per via del portone di un condominio che presentava segni di scasso, hanno compiuto un sopralluogo all’interno dello stabile, bloccato l’ascensore e percorso le scale. I sospetti si sono rivelati fondati in quanto anche il portone di un appartamento del primo piano presentava segni di scasso.

L’attenzione dei carabinieri veniva successivamente catturata dalle voci dei giovani ladri che non avendo alcuna via di fuga provavano invano a nascondersi nel sottoscale del terrazzo. Bloccati e arrestati, i due sono stati trovati in possesso di alcuni cacciaviti di grosse dimensioni.

da Il Mattino di Foggia & Provincia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Foggia: due furti di attrezzi agricoli nella notte

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Sono in corso le indagini da parte della Polizia di stato per risalire agli autori dei furti avvenuti la notte scorsa nelle campagne che circondano Foggia. Asportati attrezzi agricoli.

La Polizia di Stato

Il primo, in ordine i tempo in un podere in Via del Salice; il secondo, invece, in un casolare in Via Tratturo Cerignola. In entrambi i casi (gli inquirenti non escludono possa trattarsi della stessa mano criminale) i malviventi sono entrati forzando la porta d'ingresso delle rimesse. Una volta dentro hanno asportato numerosi attrezzi agricoli e in aggiunta in Via del Salice i ladri hanno portato via anche l'impianto di videosorveglianza. 

da Il Mattino di Foggia & Provincia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Regione/ Visita prenotata in farmacia scatta il ticket di due euro

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Pentassuglia: «Ma presto addio ricette cartacee, farà tutto il medico di base». E nei pronto soccorso +35% dì accessi. I manager Asl dovranno verificarle e ripulirle.

La Regione corre ai ripari dopo che si è sollevato il polverone sulla vicenda del ticket da 2 euro che pagherà, a partire da domani, chi vorrà prenotare una visita speciali­stica in farmacia e non tramite Cup. Il provvedimento, sottoscritto dall'allo­ra assessore alla Sanità Elena Gentile con le federazioni dei farmacisti, si rese necessario per far fronte alla carenza dei Cup (i Centri unici di prenotazione) in alcuni territori.

Mol­ti, insomma, i cittadini pugliesi che hanno fatto ricorso alla prenotazione della visita prescritta dal medico di base tramite la farmacia, un servizio che però costa (e nell'accordo fu previsto che tale costo per le farmacie che offrissero il servizio fosse di 2 euro).

Di qui la nuova mini-stangata in vi­gore da domani. Il nuovo titolare della Sanità, Do­nato Pentassuglia, viste le polemi­che sollevate da più parti (centro­destra, ma anche Pd) ha così deciso di prendere in mano la situazione.

«Sto già studiando con i medici di base il progetto di dematerializzazione delle ricette; domani – annuncia – valuterò con la Fimmg pregi e difetti del nuovo software che consentirà a tutti i me­dici di base di registrare direttamente .nel sistema tutte le prescrizioni e contestualmente di prenotare la visita direttamente dallo studio».

Spariran­no presto le ricette cartacee, dunque, e con loro i costi che le farmacie-devono sostenere per sopperire al lavoro dei Cup. Nel frattempo, la nuova imposizio­ne da 2 euro scatterà per tutti coloro che non si rivolgeranno al Cup.

«Cer­cheremo di accelerare i tempi non solo sul sistema intranet, predisposto da Innovapuglia, ma anche sull'avvio degli studi medici associati e sulla verifica delle liste d'attesa, che si in­crocia con la appropriatezza delle pre­scrizioni. Cercheremo di estrapolare dalle liste chi ha effettive urgenze da chi ha programmato controlli di routine, ripulendo le liste e allineando il sistema tra le singole Asl.

Ai manager Asl – aggiunge Pentassuglia – ho dato un imput chiaro; dal 10 settembre si lavora senza sosta sia sulle nuove assunzioni sia sulla verifica delle liste d'attesa, con numeri chiari e certi che ci consentano di riallineare il sistema: si possono anticipare alcune presta­zioni nei reparti meno vicini al pa­ziente che ne ha fatto richiesta o assegnare priorità diverse, visto che in alcuni casi i recall telefonici hanno registrato la disdetta da parte dei richiedenti».

Avviando, poi, il sistema integrato tra Asl e medici di base sulle richieste di visite" specialistiche, già sperimentato dallo agosto per le urgenze del 118, sarà possibile assegnare i pazienti nei reparti disponibili evi­tando i sovraffollamenti e gli ingorghi delle attese.

L'allarme per la tenuta del servizio sanitario resta alto: nello scorso ago­sto, spiega Pentassuglia, si è regi­strato il picco più alto degli ultimi anni nelle richieste di accesso al pron­to soccorso: + 30-35% di accessi nei reparti di emergenza-urgenza puglie­si.

«Di certo non si è trattato sempre di urgenze, un approfondimento va fatto al più presto per evitare di ingolfare il servizio».

da Ondaradio.info

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Vieste/ Venerdì 5 settembre la presentazione “Vita di don Giussani”

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Il libro (ed. Rizzoli) di Alberto Savorana sulla vita del fondatore di Comunione e Liberazione sarà presentato nella sala Normanna del Castello di Vieste, alle ore 18. Interverranno il prof. Costantino Esposito, docente di storia della filosofia all’Università di Bari e il dott. Domenico Antonio Spina, già deputato del Parlamento della repubblica Italiana. Modererà Francesco Guerra.

da Ondaradio.info

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Vieste/ Allerta Meteo per rischio idrogeologico, idraulico

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Dai comunicati del Centro Funzionale Decentrato del Servizio Protezione Civile regionale si informa che sono in atto condizioni di allerta meteo con – criticità moderata per rischio idrogeologico , con assunzione del livello di allerta nella fase di Attenzione – per eventi meteo avversi a partire dalle ore 8.00 del 01/09/2014 e per le successive 12 ore , e dalle previsioni meteorologiche assunte sul sito internet www.ilmeteo.it tali condizioni potranno permanere per tutta la successiva giornata di martedì 2/9/2014

Si prevedono Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati. I fenomeni potrebbero essere accompagnati da rovesci di forte intensità e forti raffiche di vento.

I fenomeni potrebbero causare allagamenti urbani ed extraurbani, principalmente in corrispondenza di aree depresse e nella zone a rischio allagamento del PAI. Zone urbane (zona Pantanello , zona Scialara, L.mare Europa con aree adiacenti,zona compresa fra via R.Bonghi-via Tantimonaco-Via Pizzomunno-via S.Pellico ) con difficoltà di smaltimento delle acque nelle reti di drenaggio urbano .

Zone extraurbane(zona Pilone del Prete-Masuliane- Macchia di Mauro- Gioia-Focareta, Spacco-S.Luca-Lavavola-Calma-Le Mezzane-PaludeMolinella, S.Lucia-Scialmarino-S.Maria-MontincelloPiano Piccolo, Sfinalicchio, Risega-Macchia Pastinella, Campi)con difficoltà di smaltimento delle acque nel reticolo idrografico dei bacini minori e, dilavamenti e/o smottamenti sui versanti e sulle strade rurali. Inoltre si potrebbero attivare fenomeni di dissesto idrogeologico in corrispondenza dei canali di deflusso pluviale e delle coste sul mare.

Il Servizio Protezione Civile comunale consiglia · non sostare in locali seminterrati; · non circolare su strade comunali esterne all’abitato che attraversano canali , ponti , tombini e/o zone a rischio allagamento e dissesto idrogeologico; · prestare attenzione nell' attraversamento di sottovia e sottopassi; · prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;

· evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.) e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);

· non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami; · non effettuare percorsi e non sostare sul ciglio e al piede dei versanti ,scarpate stradali, falesie rocciose ; · prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili; · in caso di fulminazione, evitare di sostare in vicinanza di zone d’acqua (spiaggia, piscine esterne, etc..) e non portare con sé oggetti metallici (ombrelloni, canne da pesca e simili). Il Comando VV.UU., unitamente all’Associazione di volontariato di Protezione Civile “PEGASO” , sono invitati alla vigilanza sulle aree a rischio , già indicate sul Piano Comunale di Protezione Civile.

Il Dirigente Ing. Antonio Chionchio

da Ondaradio.info

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Corso allenatori della Uefa a Foggia

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Si svolgerà a Foggia il prossimo corso per l’abilitazione ad allenatore di base-Uefa B la cui attuazione è affidata al Comitato Regionale Puglia. Il corso si svolgerà dal 15 settembre al 13 dicembre e sarà strutturato in forma modulare con tre moduli.

Ogni modulo sarà articolato in due settimane di lezioni intervallata da due settimane di sosta. Gli esami si terranno nella settima settimana (giovedì, venerdì e sabato). Al corso sarà ammesso un numero massimo di 40 allievi, comprendente almeno due posti riservati a calciatrici o ex calciatori in graduatoria. Il corso non avrà luogo se il numero degli allievi iscritti risulterà inferiore a 30 unità.

Le domande di ammissione dovranno essere presentate con documentazione in originale direttamente o fatte pervenire per posta o per corriere, a cura degli interessati al comitato regionale. Per partecipare al Corso, i candidati devono essere in possesso del seguente requisito: residenza nella regione in cui ha sede il Comitato.

I primi 50 in graduatoria più le eventuali quattro calciatrici o ex calciatrici comprese nella graduatoria generale, dovranno sostenere, previa apposita convocazione, una prova pratica di tecnica calcistica sul campo, condotta da un delegato del settore tecnico, che attribuirà il giudizio di idoneità per l’ammissione al corso.

Resta inteso, fanno sapere dal Comitato regionale, che il numero degli allievi ammessi è di 40 e che gli eventuali soggetti ritenuti idonei, ma non compresi nella graduatoria, parteciperanno al corso solo in caso di rinunce.

da Ondaradio.info

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Vieste/ Il consigliere Clemente: “il bilancio comunale 2014 è carente”

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

“Chiedo con urgenza gli atti sugli obiettivi gestionali della società partecipata Aurora – Porto Turistico Spa con relativi reports infrannuali”.

Il Bilancio di previsione 2014 del Comune di Vieste non riporta nella Relazione Previsionale e Programmatica gli obiettivi gestionali a cui deve tendere la società partecipata AURORA – Porto Turistico di Vieste SpA.

Questa misura di programmazione, necessaria per verificare il raggiungimento degli obiettivi da parte degli amministratori nominati dal Comune, è prevista anche dal Regolamento comunale del Sistema dei Controlli Interni, che all’art.18 prevede i seguenti controlli sulla società partecipata AURORA

- Porto Turistico di Vieste SpA: 1.Per l'effettuazione del controllo sulla società partecipata AURORA, il Comune definisce preventivamente, nella Relazione Previsionale e Programmatica, gli obiettivi gestionali a cui deve tendere la società. 2.Alla società soggetta ai controlli del presente articolo sono richieste le previsioni in ordine all'andamento economico e alle performance, oltre a report periodici sull'andamento della gestione. 3.

L'organo di controllo interno, individuato nel dirigente del settore economico-finanziario, sulla base degli elementi ricevuti, redige almeno un report infrannuale che viene trasmesso al Sindaco, alla Giunta e ai consiglieri comunali. Altra omissione da parte del Comune di Vieste è quella di non aver redatto il report infrannuale, da me richiesto sin dal mese di marzo 2014.

Durante la Commissione consiliare del 29/08/2014 il Consigliere delegato al Porto ha precisato che il report è stato trasmesso a Lei e che nelle riunioni societarie – a cui partecipa insieme al Sindaco – si è discusso dello stesso; mentre il Responsabile del Settore Economico-finanziario ha attestato in data 22 agosto u.s. che benché sia stata richiesta nel mese di marzo 2014 tutta la documentazione al fine di poter redigere il report, nulla ha ricevuto dalla società partecipata.

Chiedo all’Assessore al Bilancio ed ai responsabili del Controllo Interno e del Settore Economico-finanziario di porre rimedio a queste omissioni con la massima urgenza per documentare i Consiglieri su atti fondamentali del Bilancio di previsione, allo stato incompleto.

Documento pubblicato anche su www.mauroclemente.it Mauro Clemente Consigliere Comunale

da Ondaradio.info

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Contrasto al lavoro irregolare nel foggiano: Carabinieri controllano 37 aziende

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Durante una serie di attività ispettive effettuate nel mese di agosto, i Carabinieri del Comando Provinciale e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Foggia – con il coordinamento della Direzione Territoriale del Lavoro di Foggia – hanno effettuato specifici servizi finalizzati al contrasto del lavoro sommerso: 37 le aziende controllate – tra settore agricolo, turistico e dei pubblici esercizi

- adottati 5 provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale per impiego di manodopera in nero, individuati 19 lavoratori completamente in nero, accertante sanzioni amministrative per lavoro nero (cosidetta maxisanzione per lavoro nero e mancata consegna delle prevista dichiarazione di assunzione) per un importo complessivo pari ad euro 86.570,00.

In particolare sono stati adottati provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale fino ad avvenuta regolarizzazione nei confronti di due aziende agricole: una di Ordona e una di Candela, una struttura turistica di località Macchia e due Pubblici Esercizi di Foggia, i cui titolari impiegavano parte dei lavoratori completamente in ‘nero’. Il personale del NIL ha accertato che il titolare di un ‘Kebab’ cittadino ha omesso il versamento contributivo INPS in favore del personale occupato per il periodo 2013 inizio 2014 per circa 18.600,00 euro.

L’uomo ha omesso il versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali operate sulle retribuzioni del personale occupato per circa 4.900,00 euro. Per quest’ultima vicenda lo stesso è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. Ad Apricena, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà una donna di 36 anni, rumena, per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

La donna dopo aver fatto giungere in Italia alcuni connazionali, approfittando del loro stato di bisogno, li aveva impiegati come braccianti agricoli in un’azienda agricola per la raccolta stagionale del pomodoro: i lavoratori erano costretti a pernottare all’interno di tende e containers privi di acqua ed energia elettrica in condizioni estremamente degradanti.

da Teleradioerre

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Torna il Peschijazz: la voce calda e graffiante di Karima chiuderà la VII edizione

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Torna Peschijazz, il consueto appuntamento con le stelle internazionali del jazz promosso dal Comune di Peschici, assessorato al Turismo. Il 6 settembre quattro stelle del Jazz internazionale: Maria Pia De Vito, Javier Girotto, Rosario Bonaccorso e Roberto Taufic. Il 7 è la volta di Karima, voce calda e graffiante. Appuntamenti gratuiti alle 21 presso l’Arenile del Porto di Peschici.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Cisnac Manfredonia: errore Commissariare ‘Anna Rizzi’, ecco i risultati

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Il Sindacato CISNAC, nel sottolineare come stia attentamente seguendo l’annosa vicenda riguardante la Casa di riposo “Anna Rizzi” oggetto di un commissariamento (..) ritiene doveroso far luce su alcune questioni. La Commissaria Egidio – negli ultimi tre mesi della sua gestione, dopo aver di fatto adottato provvedimenti di oggettiva continuità amministrativa, identici

– dal nostro punto di vista – a quelli già precedentemente in essere dal CDA arbitrariamente rimosso – ha pensato bene di Deliberare con atto n. 8 del 28/08/2014 (fatti comprovati da atti) una drastica e durissima riduzione dei servizi socio-assistenziali a beneficio degli anziani ospiti della Casa di riposo Anna Rizzi, e conseguentemente della commessa alla Cooperativa affidataria (così come descritto nel precedente comunicato) già in forte difficoltà a causa degli esigui pagamenti corrisposti durante gli ultimi tre mesi da parte della sig.ra Egidio, e con un esercito di operatori a suo carico non più sostenibile che superano addirittura il numero degli anziani!

Questa riduzione comporterà dal 1° Settembre una preoccupante – dal nostro punto di vista – riduzione degli standard qualitativi e prestazionali, invece, da anni assicurati dall’attenta gestione del Presidente Dott. Paolo Balzamo, la quale ha dato sempre centralità alla persona anziana ed alla qualità dei servizi e dell’assistenza, rinunciando sin dall’insediamento a qualsiasi indennità e gettone di presenza.

Questa Delibera della Commissaria Egidio cancella e riduce di fatto fasce di servizio e di assistenza, rilevanti per una adeguata cura anche relazionale in favore degli anziani ospiti, e contribuirà a ridurre inevitabilmente, al contempo, il numero degli operatori attualmente in servizio.

Aspettavamo una Commissaria regionale, la sig.ra Egidio (..) per arrivare a tagliare e declassare servizi e prestazioni indefettibili? Aspettavamo una Commissaria regionale, la sig.ra Egidio, senza alcuna esperienza nella gestione di una pubblica amministrazione – secondo il nostro sindacato – per mettere in ginocchio una struttura che proprio per l’utenza ospitata – anziani con una media di età pari a novant’anni, tutti quotidianamente meritevoli di cura e di adeguata presenza, sorveglianza e prestazioni sanitarie – non può e non deve permettersi di procedere ad una irragionevole ed improvvisata riduzione della qualità dei servizi?

Il Presidente Balzamo, nei tanti e diversificati incontri con le parti sociali e con gli organi istituzionali competenti ha sempre messo in evidenza, carte alla mano, l’imprescindibile attenzione che l’assessorato regionale e gli organi istituzionali competenti, avrebbero dovuto porre alla delicata situazione della Casa di riposo “Anna Rizzi” che vive solo ed esclusivamente di rette private.

Ma il tutto è stato sempre volutamente inascoltato. E ora la Commissaria regionale Egidio ci viene a dire che ci vuole la collaborazione del Comune, della Regione per risolvere i problemi da sempre già opportunamente posti dal CDA rimosso? La Commissaria ha fatto la scoperta dell’acqua calda! Commissaria non è con la politica dei tagli e del declassamento qualitativo che si risolvono le problematiche di strutture sociali e sociosanitarie, come la Casa “Anna Rizzi”.

Noi non permetteremo che questa Città, questa Struttura, tutti i suoi dipendenti, gli anziani ed i familiari continuino ad essere bersaglio dell’ex Assessora e dei suoi galoppini. Con il Commissariamento l’ex Assessora regionale – incurante del Comune di Manfredonia – ha compromesso – secondo il nostro sindacato – una struttura della nostra Città che nel suo Presidente Dott. Paolo Balzamo e nel CDA, ritrovava, invece, amministratori non solo qualificati e di comprovata professionalità, competenti nella gestione dei servizi alla persona, che hanno portato avanti il loro impegno con gratuità, ma soprattutto che avevano avviato procedure e collaborazioni importanti e serie con i competenti organi istituzionali comunali tesi all’attivazione di nuovi altri servizi aggiuntivi come il Centro diurno Alzheimer, che sarebbero stati utili al miglioramento gestionale.

La Commissaria Egidio è a conoscenza del fatto che con l’autorizzazione definitiva al funzionamento la Casa di riposo “Anna Rizzi” non potrà ritenersi adeguata ad ospitare anziani non autosufficienti? E che andrebbero preliminarmente verificate le condizioni strutturali, ove esistano, della Casa di riposo per eventualmente comprendere se ci sono i minimi margini per una eventuale trasformazione?

La segreteria cittadina CISNAC (Stralcio comunicato stampa, Manfredonia 1° settembre 2014)

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Baobab: morte di Jerry Essan Masslo monito per civiltà voluta

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Il 25 agosto del 1989 tra il rumore delle pistolettate muore Jerry Essan Masslo. Una morte anonima che sa già di vecchio, ma che il Centro Interculturale Baobab vuole ricordare nella forza della sua attualità. Oggi dobbiamo recuperare questa vicenda di sangue per domandarci se possa esserci la possibilità che i patimenti subiti da questa vittima della violenza, Jerry Essan Masslo, possano affliggere un altro migrante per il semplice fatto di essere di una cultura altra.

Lo sventurato sudafricano non saprà mai quanto preziosa sia stata la sua presenza su questa parte di mondo quando lui stesso scriveva: “Prima o poi qualcuno di noi verrà ammazzato ed allora ci si accorgerà che esistiamo.” Profeta della sua stessa vita, questo stralcio di testimonianza grida con forza la volontà di un’integrazione mai veramente attuata, mai percepita davvero.

Eppure, come sempre quando succedono all’improvviso fatti di estrema gravità, la società civile, quella “perbene”, si è accorta dell’esistenza di questo piccolo ingranaggio della speranza, la vita ormai spezzata del povero migrante del Sudafrica. Dopo poco, con rara velocità, il governo ha varato il Decreto legge 30 dicembre 1989 n. 416 convertito poi nella Legge 28 febbraio 1990 n. 39 detta legge Martelli.

Viene riconosciuta per la prima volta la dimensione dello status di rifugiato eliminando la “limitazione geografica.” In quei giorni trepidanti ci furono le prime manifestazioni dei migranti contro il lavoro legato al caporalato gestito dalla malavita. In suo onore si tennero perfino i funerali di stato, ma quale stato garantisce funerali pomposi di fronte ad un ridondante problema mai davvero risolto? Oggi è cambiato qualcosa?

Sì o no che sia la risposta non possiamo essere contenti per come le cose stiano andando in tema di integrazione sperando che non servano altre vittime per sensibilizzare la gente. Altre storie di ordinaria violenza si consumano nelle campagne e nelle case dove lo sfruttamento non si vede, ma che spesso diventano prigioni per le “badanti”. Il Centro Interculturale Baobab percorre la via della multiculturalità, crede nell’integrazione possibile contro ogni violenza e nel valore della persona per una civiltà davvero voluta, non finta o ipocrita.

Giuseppe Marrone, staff del Baobab

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Roma, arrestato corriere della droga foggiano: alloggiava in un albergo al Pigneto

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Il 30enne di Serracapriola alloggiava in un albergo vicino a piazzale Prenestino, dove i carabinieri lo hanno sorpreso con 100 grammi di marijuana. Nella sua stanza trovati altri 900 grammi della stessa sostanza

La droga sequestrata

Un trentenne di Serracapriola è stato fermato e arrestato dai carabinieri della stazione Roma Tuscolana nei pressi di piazzale Prenestino, vicino al Pigneto, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il corriere della droga alloggiava in un albergo poco distante dal quartiere della movida capitolina, al cui interno i militari dell’Arma hanno trovato ben 900 grammi di marijuana, oltre ai 100 suddivisi in dosi rinvenuti al momento dell’arresto, e due grammi di eroina. Per la condotta di E.F., portato in caserma e in attesa di essere giudicato per direttissima, è stato proposto il foglio di via obbligatorio dal comune di Roma.

da Foggiatoday

• Tags: , Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Ondata di maltempo mette ko l´estate

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Impossibile non ricordare la scena finale di Sapore di Mare – film cult di Carlo Vanzina – ambientato in Versilia, a Forte dei Marmi, meta più cara di questo Ferragosto 2014: i protagonisti della commedia dell’82 sono sorpresi da un acquazzone, e il finale di stagione – che poi coincide con quello cinematografico – è assicurato.

Un po quello che stiamo vivendo in queste ultime ore: il calendario segna l’arrivo di settembre e l’estate si prende una pausa: un’ ondata di nuvole ha fatto capolino – in realtà pare più un’irruzione a gamba tesa, da cartellino rosso – anche qui in Capitanata: dai Monti dauni all’assolato Gargano, i turisti dovranno fare i conti con questa tempesta stagionale che farà crollare le temperature di oltre 10°C rispetto ai valori di questi giorni.

La perturbazione nord-atlantica da tempo annunciata colpirà la regione insistendo fino a venerdì 5 settembre. Già in mattinata il maltempo ha colpito parte della Puglia. Da questa sera poi il ciclone stazionerà per 3-4 giorni: si registreranno infatti rovesci sul Gargano e temporali di forte intensità nel foggiano.

Secondo le previsioni riportate dal sito MeteoNetworking Puglia, la fase più intensa del maltempo si avrà nelle prossime 48 ore. Le zone più a rischio di fenomeni particolarmente intensi saranno il Gargano e l’alto foggiano, con rilievi nel Subappennino. Da martedì la perturbazione si attenuerà, ma la pioggia continuerà ad interessare la nostra regione almeno fino alla fine della settimana. Al momento il maltempo ha messo ko l’estate.

da Teleradioerre

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Il centro di Foggia si riempie d’arte: pittura, disegno, fumetto e digital art

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

L’associazione Cultura Piccole Arti con il Patrocinio del Comune di Foggia e dell’assessorato alla Cultura, ha organizzato per sabato 6 settembre, la 2^ edizione della Rassegna di Arti Visive “Insieme per l’Arte”. Una rassegna dedicata alla pittura, disegno, fumetto e digital art, saranno presenti artisti muniti di cavalletti o altro supporto con massimo cinque opere più rappresentative del proprio bagaglio artistico.

Anche quest’anno la città di Foggia accoglierà gli artisti partecipanti, disposti con le loro postazioni in piazza Cesare Battisti (teatro Giordano), via Oberdan, corso Vittorio Emanuele.

La rassegna giunta alla sua seconda edizione, vuole essere una galleria a cielo aperto per tutti gli artisti locali, della provincia e di altre località della Puglia e regioni limitrofe, che intendono condividere lo spirito di socializzazione tra gli artisti, i cultori dell’arte e i cittadini, con l’obbiettivo di sensibilizzare anche i giovanissimi ad avvicinarsi al fantastico mondo dell’arte per salvaguardare il nostro patrimonio culturale ed artistico.

A partire dalle ore 19.30 le autorità del Comune di Foggia, visiteranno le postazioni espositive consegnando agli artisti un attestato di partecipazione, a riconoscenza per il loro impegno e presenza per sensibilizzare alla cultura e all’arte la cittadinanza. Madrina dell’evento la giornalista Giovanna Greco;

51 gli artisti partecipanti: 

Giacomo De Troia, Elisabetta Fuiano, Antonino Speranza, Bruno Mantino, Matteo Massa, Pasquale Caggiano, Carolina Spagnoli, Michele Roselli, Leonardo Mongiello, Leonardo Barrasso, Antonio D’Antini, Sabrina Scotece, Giuseppe Ferri, Giuseppe Aprile, Ciro Gisoldo, Francesco Gisoldo, Emilio Urbano, Simeone Monno, Silvano Di Carolo, Beatrice Solimine, Giuseppe Mossuto, Rachele Ferro, Marianna Petronzi, Elena Catalano, Anna Piano, Matteo Gentile, Pasquale Impagnatiello, Umberto Romaniello, Sabina Princigalli, Milena Stilla, Alessandro Croce, Canio Braccia, Silvestro Di Salvatore, Tomarro Gabriella, Conte Vincenza, Susi Vergato, Giuseppina Maddalena, Giovanni Viglione, Michela Francesca Bollino, Nicola Carnevale, Amalia Libera Testa, Rosa Quitadamo, Chiara Ciuffreda, Michela Sepe, Maria De Monte, Arcangela Campaniello, Maria Pia De Stefano, Giorgio Borghesan, Michele affatato, Luisa Andaloro, Antonino Andaloro.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Ritorna a Foggia il ‘Questioni Meridionali Festival’: tra gli ospiti il sindaco di Lampedusa

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Sono 4 i giorni di Questioni Meridionali, il festival ideato da SpazioBaol, in collaborazione con la Fondazione Banca del Monte e la libreria Ubik, che raddoppiano quelli della passata edizione che ha visto la presenza a Foggia di Stefano Benni.

Dal centro alla periferia inoltre aumentano le location del Festival che ospiteranno gli eventi: Auditorium Santa Chiara, Biblioteca Provinciale, FotoCineClub, Cineporto Per questa terza edizione si riparte da dove si era concluso il viaggio l’anno passato: da Lampedusa, la porta dell’Occidente, che è la terra che più di tutte in Europa è messa alla prova dai temi che in questi anni segnano l’agenda politica e sociale d’Europa, quelli delle migrazioni, dell’accoglienza, della speranza.

Tra gli ospiti di Questioni, sabato 7, ci sarà infatti Giusi Nicolini, il sindaco di Lampedusa e Linosa come da Lampedusa giunge una mostra a fumetti Sulla stessa barca che racconta il tema del viaggio dalla disperazione e dalla povertà. Altro tema portante sarà quello della legalità.

Giovedì 4 settembre l’apertura è affidata a Maurizio De Giovanni che presenterà il suo ultimo libro, In fondo al tuo cuore, Einaudi 2014. Oltre a essere tra gli autori più apprezzati del panorama narrativo italiano, De Giovanni ha fatto dell’impegno contro la criminalità una delle sue principali attività. A seguire, giovedì, Daniele Sanzone, voce degli A 67, storica band napoletana, quartiere Scampia, portavoce del riscatto delle periferie difficili, presenterà il suo Camorra Sound, (Magenes, 2014).

Tra le novità più importanti di questa edizione la Next Zone che proverà a raccontare quello che sarà il “futuro” con uno spazio dedicato a giovani inventori, creativi, startupper pugliesi. I “portatori di futuro” racconteranno le idee che daranno forma al nostro domani.

Venerdì 5 all’interno di Questioni Meridionali, si svolgerà l’Emergency Day Puglia, giornata organizzata dal coordinamento dei gruppi territoriali della nostra Regione. Emergency quest’anno compie venti anni e da 5 opera anche nelle terre di Capitanata con i minivan, offrendo cure e assistenza medico sanitaria ai migranti presenti nel nostro territorio.

Dibattiti, teatro e laboratori per bambini gli appuntamenti con la presentazione di La notte ti sia lieve (Melampo, 2014) di Alessandra Ballerini, avvocato genovese e il teatro di Mario Spallino impegnato in Viaggio Italiano.

Chiuderanno le Questioni Carlo D’Amicis, redattore di Farheneit, storico programma radiofonico di Radiotre con il suo Quando eravamo prede, (Minimum Fax 2014) e la musica degli Espana Circo Este, band romagnola che parte dalle sonorità della patchanka spagnola per elaborare la propria traccia musicale, protagonisti quest’anno di un tour infinito in tutta Italia e in Europa.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

LUCERA – movida e inquinamento acustico, scattano i divieti

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

“Divieto di effettuare qualsiasi intrattenimento musicale all'esterno e limiti tassativi per le attività di diffusione sonora interna nel centro storico”.

Questa l'Ordinanza n. 46 del 29 agosto 2014, emanata dal sindaco di Lucera, Antonio Tutolo, nelle more che venga approntato un apposito Piano di Zonizzazione che manca dal 2002, anno in cui è stata introdotta la normativa regionale sulla riduzione dell'inquinamento acustico.

“Nella fattispecie, con decorrenza immediata – si legge nella nota stampa del Comune – si dispone a tutti i titolari di autorizzazioni di esercizi pubblici ove all'attività principale si accompagnano emissioni sonore, ubicati nel tratto ‘Piazza Duomo – Via Marrone – Piazza Nocelli’, il divieto di effettuare qualsiasi forma di diffusione, con o senza l'utilizzo di impianti di amplificazione, sia nelle aree esterne (ivi comprese quelle adibite a dehors) sia all'interno quando i diffusori siano rivolti verso l'esterno.

Le attività di intrattenimento musicale all'interno dovranno comunque essere svolte nel rispetto delle norme in materia di inquinamento acustico e non potranno, dunque, superare i valori limite di emissione di 55dB nella fascia diurna (06:00 / 22:00) e 45dB in quella notturna (22:00 / 06:00).

Tale provvedimento si è reso necessario dopo che sono caduti nel vuoto i ripetuti inviti, da parte del primo cittadino, a moderare il volume delle emissioni sonore e razionalizzare l'uso degli spazi pubblici. Il Sindaco ha precisato che “si tratta di un provvedimento di natura contingibile ed urgente, promulgato nelle more dell'elaborazione di un Piano Comunale di Classificazione Acustica cui seguirà un Regolamento che metta paletti precisi tra sano divertimento e disturbo della quiete pubblica.

Mi rendo conto delle esigenze dei titolari di pubblici esercizi – ha aggiunto il primo cittadino del comune federiciano – ma non posso permettere che il centro storico venga trasformato in una giungla senza alcun limite al decoro urbano”.

Per i trasgressori, previste sanzioni da 25 a 500 Euro e misure sospensive dell'autorizzazione di Polizia Amministrativa per un periodo non inferiore a tre giorni. Sarà fatta eccezione per le manifestazioni autorizzate preventivamente e per gli eventi per i quali l'autorizzazione comunale è stata già rilasciata.

da Teleradioerre

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SANT’AGATA DI PUGLIA – sindaco rinuncia all´indennità di funzione

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Luigi Russo, neo sindaco di Sant’Agata di Puglia, rinuncia alla sua indennità di carica e la destina ad attività di carattere sociale.

“Appassionato cultore delle tradizioni e della storia locale, Gino Russo (in paese è così che viene amichevolmente chiamato il primo cittadino, ndr)

– si legge nella nota stampa – qualche mese fa, in occasione della campagna elettorale che lo aveva visto alla guida di una lista civica nata all’interno di un movimento di giovani, si era congedato dall’elettorato del suo paese con la promessa di realizzare un programma amministrativo fatto sì di progetti, ma anche di cambiamenti e novità”.

Il primo punto del suo programma elettorale riguardava infatti la volontà di intendere la politica come servizio finalizzato all’impegno sociale: un ‘servizio’ da offrire alla comunità.

“E proprio sulla base di questo modo d’intendere la politica, sempre al primo punto del programma si leggeva testualmente: ‘Le indennità spettanti agli amministratori confluiranno in un fondo comunale che, adeguatamente integrato con altre risorse di bilancio, verrà utilizzato nel sociale’. A distanza di qualche settimana dalla sua elezione a Sindaco, Gino Russo ha mantenuto la promessa.

Con una delle prime delibere di giunta, la numero 86 del 25 giugno 2014, ha rinunciato al compenso relativo alla sua indennità di funzione”. “Il Sindaco – si legge nel documento – con l’approvazione della presente deliberazione, esprime la volontà di rinunciare all’indennità di funzione per la carica ricoperta, a decorrere al 01/06/2014, concorrendo così a limitare l’impatto negativo sul Bilancio Comunale”.

Con lo stesso atto, il Sindaco ha quindi deciso di destinare l’intero ammontare delle suddette indennità ad attività meritorie, con particolare riferimento a quelle a carattere sociale ed assistenziali. A rafforzare l’impegno nel sociale del neo eletto Sindaco di Sant’Agata di Puglia, a qualche giorno di distanza da questa sua apprezzabile scelta, ne giunge un’altra altrettanto meritoria: la riduzione delle tariffe del servizio di Assistenza Domiciliare (Servizio ADI) che a gennaio dello scorso anno erano state aumentate del 60% per le prestazioni generali e del 30% per il cambio pannoloni. Grazie alla riduzione approvata con questa nuova delibera, i costi del servizio sono stati riallineati a quelli praticati prima dei suddetti aumenti.

da Teleradioerre

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Una settimana al mare: è il regalo dell’amministrazione comunale agli anziani bisognosi

Pubblicato lunedì, 1 settembre 2014

Le domande dovranno pervenire entro le 17 all'ufficio Protocollo Generale del Comune di Foggia. Erminia Roberto: "Impegno e attenzione verso i nostri concittadini più deboli e bisognosi"

In relazione al soggiorno climatico marino in favore dei cittadini foggiani ultrasessantacinquenni e autosufficienti, il Comune, per consentire ad un numero maggiore di persone di partecipare, ha deciso di rinviare di due giorni la data di scadenza per la presentazione delle domande.

Pertanto, il nuovo termine è fissato al 4 settembre; le domande dovranno pervenire entro le 17 all'ufficio Protocollo Generale del Comune di Foggia, corredate di attestazione del reddito familiare (modello ISEE), fotocopia del documento di identità e del codice fiscale, certificato medico attestante che le condizioni sanitarie siano compatibili con il soggiorno marino.

Per usufruire del soggiorno, che durerà sette giorni, gli anziani interessati dovranno fare richiesta compilando l'apposito modulo disponibile presso la sede dell'assessorato alle Politiche sociali, in Via Fuiani 16 e presso il front office presente nelle sedi circoscrizionali del servizio sociale, dalle 9 alle 12. Quest’anno l’amministrazione comunale ha scongiurato il rischio che venisse meno questo beneficio, in quanto per l'iniziativa non vi è stata alcuna erogazione di risorse finanziarie da parte della Regione Puglia.

"Grazie alla sensibilità del sindaco Landella, però" – sottolinea l'assessore alle politiche sociali Erminia Roberto – "ci siamo impegnati per trovare risorse nel bilancio comunale e mantenere anche quest'anno un importante servizio sociale in favore di cittadini appartenenti alle cosiddette 'fasce deboli'".

La graduatoria finale sarà stilata in base al reddito (secondo il Regolamento unico per l'accesso alle prestazioni e la compartecipazione finanziaria degli utenti al costo delle prestazioni sociali, adottato con delibera di Consiglio comunale n. 155 del 14 marzo 2014) o, a parità dello stesso, in base al numero di protocollo attestante la priorità della consegna della domanda.

"Questa iniziativa" – conclude Roberto – "testimonia l'impegno e l'attenzione dell'amministrazione comunale, ed in particolare dell'assessorato alle Politiche sociali verso i nostri concittadini più deboli ed i più bisognosi".

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento