Ultime Notizie da Foggia e dalla provincia di Foggia

Rassegna della stampa locale e comunicati delle Associazioni di Foggia e della provincia di Foggia

Siti web e servizi internet - il tuo business online

Per le vostre vacanze in Thailandia : THAILANDIA , VIAGGIO THAILANDIA , THAILANDIA VACANZE ,

BANGKOK THAILANDIA , ISOLA DI PHUKET

Tour e vacanze in Thailandia

Apertura della campagna estiva con giardino all'aperto!!!
La perla di Damal, pizzeria con forno a legna a Foggia  La perla di Damal, pizzeria con forno a legna a Foggia

Studio Fitness a Foggia e' un' isola dove il piacere di ritrovare la bellezza si sposa con il relax e la distensione di corpo e mente
Sala attrezzi Idromassaggio - Sauna - Solarium viso e corpo - Poltrona massaggiante - Bagnoturco  - Fitbox - Ginnastica dolce - Ginnastica posturale - Spinning - Total Body


Foggia cresce? leggi le email o invia un email a info@foggiaweb.it
Invalid or Broken rss link.

FOGGIA – Gino Lisa, la Confesercenti chiede il sostegno di Camera di Commercio e Comune

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

“Abbandonino il mero rivendicazionismo”

Soddisfatta della decisione della Regione Puglia di procedere alla assegnazione dei lavori di prolungamento della pista di volo dell’aeroporto Gino Lisa, la Confesercenti Foggia torna a chiedere il sostegno concreto da parte degli enti economici e delle istituzioni locali, fondamentali per “la realizzazione di una primaria infrastruttura per lo sviluppo del territorio”. 

ATTI CONCRETI. “Ognuno deve fare la propria parte – ha dichiarato in una nota il presidente provinciale Carlo Simone – la Regione e Aeroporti Puglia procedano all’allungamento della pista, la Camera di Commercio ed il Comune Capoluogo di Provincia si rendano promotori di un accordo che li veda coinvolti nella gestione dell’aeroporto affinché nel medio periodo si raggiunga un adeguato utilizzo dello scalo in modo da garantire il pareggio dei costi di gestione”.

L'auspicio, rivolto principalmente a Camera di Commercio e Comune, è quello di abbandonare “il mero rivendicazionismo”, con il fine di produrre atti concreti per la compartecipazione alla gestione di Aeroporti Puglia e per  prendere parte attivamente alle scelte di gestione del trasporto aereo dell’intera Regione. 

 “AVVICINARE FOGGIA AL RESTO DEL MONDO”. Ma la nota del Presidente Simone va oltre l'invito e prova a dettare tempi e suggerimenti d'indirizzo non marginali, con il fine di: “Affermare una nuova volontà propositiva; fissare precisi obiettivi da perseguire con azioni decise e mirate; prevedere chiari impegni a investire, ognuno per la propria parte, in un arco temporale almeno di medio periodo; implementare una rete di servizi per agevolare l’utilizzo dell’aeroporto da parte di tutto il territorio e delle province limitrofe”.

Infine, a dire dell'ente, il momento sarebbe propizio anche per allargare la stagione turistica e accogliere turisti dal Nord Europa e da altri paesi che guardano con interesse alla nostra Provincia, provando a dare rilievo alle eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche del territorio. L'idea, chiosa Simone, è quella di “Avvicinare la nostra provincia al resto del mondo”.

 da Foggiacittaaperta

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

La Cicogna vola a togliere le scarpe sul Duomo di Cerignola

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

Ve le ricordate? sono le scarpe che da mesi deturpavano il nostro Duomo…erano più di 4 mesi che facevano brutta mostra appese alla facciata della nostra cattedrale. 

Possibile che nessuno abbia mai avuto dieci minuti per andarle a togliere? Qualche giorno fa durante una chiacchierata con l'amico Savino Gammino della ditta Dicataldo abbiamo pensato di provare a toglierle utilizzando il camion con cestello in dotazione a Savino, che ricordo si occupa della manutenzione dell'illuminazione stradale e altro.

 Operazione riuscita in parte perché volevamo togliere anche il pallone che è finito in alto sul portone centrale ma era troppo in alto, comunque l'importante è essere riusciti a togliere quel vergognoso segno del non rispetto per la nostra cattedrale. Nel video potrete vedere tutte le fasi del recupero e il tempo occorso per farlo…nemmeno 5 minuti

Patrizio Maggio (La Cicogna)

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

CERIGNOLA –Sgarro «A Cerignola le zone F diventano residenziali con il Ferragosto»

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

 

«L’avevamo detto che non ci avrebbero fatto andare in ferie e così è stato. “Avviso pubblico di manifestazione d’interesse per l’individuazione di aree da destinare alla realizzazione di interventi di Edilizia Residenziale Sociale”. La legge regionale a cui si fa riferimento risale all’oramai lontano 2008 (L.R. n. 12 del 21/05/2008 ).

Giannatempo & Co. si accorgono oggi, nel 2014, che esiste questa legge e dopo aver fatto decadere i vincoli di PRG sulle aree una volta destinate all’edilizia pubblica chiedono (..) ai cittadini di manifestare interesse verso un avviso pubblicato il giorno 21/07/2014, visibile sul sito pochi giorni dopo e con scadenza dopodomani».

Descrive così il segretario del PD di Cerignola, Tommaso Sgarro, l’intervento in campo urbanistico del centrodestra locale. «In pratica un contentino ai pochi attenti (..) che in questo mese estivo con uffici quasi chiusi e con tecnici a supporto in ferie possono richiedere di far parte di quel gruppo di proprietari terrieri in zona F, indistintamente F, trasformandole da zone d’interesse pubblico in zone edificabili, col margine di un 10% di volumetria da rendere ad uso sociale».

«Per mesi –continua Sgarro- abbiamo chiesto se si fosse a conoscenza delle reali necessità abitative della comunità cerignolana e mai una risposta. Oggi vien fuori che per poter essere idonei serve verificare il surplus degli standard di Piano e del fabbisogno abitativo. Chiediamo: chi dovrà farlo e sulla base di quali dati? L’altra opposizione, ovviamente, risultava assente, oppure concentrata a capire fischi per fiaschi sul nodo ferroviario in area interporto, oppure a capire se a chi per loro questo avviso potesse tornare utile».

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

TORREMAGGIORE – c’è il Sacco Vanzetti memorial Day

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

IN programma sabato 23 agosto alle ore 19, in Piazza Palma e Piacquaddio a Torremaggiore, il ‘Sacco Vanzetti Memoriale Day 2014′, “Sud, diritti, integrazione, tolleranza: Pace subito tra Israele e Palestina”. Previsti gli interventi: Matteo MAROLLA, Presidente Associazione Sacco e Vanzetti Maria Fernanda SACCO, Presidente Onoraria Associazione Sacco e Vanzetti Costanzo DI IORIO, SINDACO di TORREMAGGIORE

prof. Giancarlo LAMEDICA, Dirigente Liceo Classico – Torremaggiore: “L’educazione al rispetto dei diritti umani nelle Scuole” dott. Mbaye NDIAYE, referente GHETTO OUT VOCE DI MIGRANTI: “La conflittualità nel Nord Africa ed i rischi per l’Umanità intera” dott. Andrea CASCELLA, master Ist. Sup. Scienze Internazionali: “

La questione Palestinese e la posizione dell’Italia” dott. Abdel Qader HAMMAD, pediatra di origine palestinese: “Israele e Palestina: due popoli, due Stati”;

Mimmo DI GIOIA, referente LIBERA per la Puglia: “L’impegno di LIBERA per i Diritti Umani”;

Remo FUIANO, Illustratore – Fumettista: “Presentazione del fumetto SACCO e VANZETTI” dott. Pino APRILE, Storico

– Scrittore: “”Michele CARUSO e Ferdinando Nicola SACCO: Brigantaggio ed Emigrazione nell’Italia post-unitaria”

Nazario VASCIARELLI, scrittore-attore: Breve monologo tratto dal suo lavoro “L’Osteria dei Ricordi”; Esibizione del cantautore

Matteo IAMMARRONE; I NAMELESS per Sacco e Vanzetti; Fiaccolata per La Pace tra Israele e Palestina e i Diritti Umani fino al Monumento a Sacco e Vanzetti Nazario VASCIARELLI, scrittore-attore: Lettura della poesia “Sacco e Vanzetti” di Salvatore D’Aprano.

(In copertina, Sacco e Vanzetti – Ph: ita.anarchopedia.org)

 

LOCANDINA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

ORSARA DI PUGLIA (FG) – La Grigliata letteraria che unisce Daunia e Irpinia

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

 

La letteratura, il vino e la carne arrosto per suggellare un’amicizia storica che vede protagoniste la vecchia e la nuova generazione di due comunità-sorelle: giovedì 21 agosto, Montaguto e Orsara di Puglia celebreranno il loro gemellaggio con la prima edizione della “Grigliata Letteraria”. L’evento prenderà il via alle ore 17, nel Bosco Comunale di Montaguto, con un incontro amichevole di calcetto tra le rappresentative dei due paesi e una sessione di Tiro con l’Arco a cura della Polisportiva Asd Ursaria.

Dalle ore 19, la prima edizione della “Grigliata letteraria” proporrà reading letterari, racconti, poesie, la narrazione che traccerà idealmente il filo rosso che lega Daunia e Irpinia. Organizzata dalla Consulta Giovanile Orsarese e dalle Amministrazioni comunali dei due paesi, la “Grigliata Letteraria” unisce due piccoli centri urbani che distano appena 4 chilometri l’uno dell’altro. La vicinanza, non solo geografica, tra Orsara e Montaguto è caratterizzata da una continuità culturale, storica e produttiva tra Puglia e Irpinia.

Fino al 1884, Orsara di Puglia si chiamava ‘Orsara Dauno-Irpina” e fino al 1929 il paese era ricompreso amministrativamente nella provincia di Avellino; Montaguto, invece, fino al 1860 era parte della provincia di Foggia. Il gemellaggio, dunque, corre e si conferma lungo l’antica Strada delle Puglie, via di scambio e comunicazione di mercanti, pellegrini, produttori e contadini. Il gemellaggio Montaguto-Orsara è un fatto concreto, reale, la prima pietra di una collaborazione e un legame più forti tra i due paesi.

L’evento e i suoi significati sono stati promossi anche sul web, grazie soprattutto a www.montaguto.com, giornale online e portale che da alcuni anni sta sviluppando un interessante e originale progetto di valorizzazione del patrimonio culturale di Montaguto. La “Grigliata letteraria” è stata lanciata sulla grande rete anche attraverso facebook e whatsapp.

UN’ESTATE MADE IN ORSARA. Quello di giovedì 21 agosto sarà l’ultimo appuntamento del “Made in Orsara”, il cartellone degli eventi estivi di Orsara di Puglia. Dal 28 giugno, giorno in cui si è svolta la ventisettesima edizione di Geo e Festa del Vino, l’estate orsarese ha proposto musica, teatro, sport e sapori. Il “Made in Orsara”, anche nel 2014, è stato caratterizzato dalla collaborazione e dal protagonismo diretto di tutte le realtà associative, culturali e imprenditoriali del paese, con un ruolo fondamentale assunto dai giovani.

Oggi, martedì 19 agosto, nell’ambito del “Made in Orsara”, alle ore 21 sarà presentato “Stripes”, cortometraggio con Riccardo Garrone – prodotto da JR Studio – girato interamente a Orsara di Puglia. Mercoledì 20 agosto, invece, in Largo della Libertà (dalle 20.30), spazio alla musica de I Fratelli di Maggio e la vendetta dei saraceni. Giovedì 21 agosto, per l’ultimo atto, il “Made in Orsara” varcherà i confini regionali per il gemellaggio che unisce Daunia e Irpinia.

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – “Se stasera siamo qui”, omaggio a Luigi Tenco

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

 «Io sono uno che sorride di rado, questo è vero, ma in giro ce ne sono già tanti che ridono e sorridono sempre, però poi non ti dicono mai cosa pensano dentro» (Luigi Tenco, Io sono uno, 1966).

Venerdì 22 agosto alle ore 21,00 nel Chiostro del Comune di Manfredonia, omaggio al grande cantautore e compositore Luigi Tenco, con lo spettacolo musicale “Se stasera siamo qui”.

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – incendio in via Parini, vigili fuoco salvano 2 anziani

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

Attimi di paura, ieri pomeriggio, in via Giuseppe Parini, a Foggia, dove un grave incendio è divampato all’interno di un appartamento al primo piano, al cui interno erano presenti due persone, entrambe anziane. Il fatto è accaduto poco dopo le 17.30 di ieri.

Solo il pronto intervento dei vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia – giunti sul posto con una squadra e due automezzi – ha permesso limitare i danni e ad evitare conseguenze ben più gravi per i due anziani e per gli altri residenti dello stabile.

Secondo quanto accertato, fino ad ora, dagli operatori, il rogo sarebbe divampato per “cause accidentali”, presumibilmente da un fornelletto acceso durante la preparazione di alcuni alimenti e lasciato forse incustodito, troppo vicino ad una sedia.

(immagine d’archivio, non riferita al testo)

(A cura di Nico Baratta da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Ex occupati Manfredonia: “mobilità in deroga 2014, silenzio sulle domande”

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

“SIAMO quasi arrivati a settembre. Ci chiediamo quando avremo notizie sulle domande da presentare per le indennità relative alla mobilità in deroga del 2014.

Arrivati al nono mese dell’anno ancora silenzio”. E’ quanto dicono a Stato alcuni ex lavoratori di Manfredonia, rientranti tra i beneficiari della suddetta mobilità per un periodo di 24 mesi. “Ad oggi – continuano – ci hanno liquidato le indennità relative all’intero 2013, attraverso recenti pagamenti a giugno e luglio. Ora però vogliamo risposte in merito alle domande da presentare per coprire il 2014.”.

“Al momento – dice a Stato Michele Iacoviello della Cisl di Manfredonia – non abbiamo ricevuto notizie come sindacato sulle procedure utili per le presentazioni delle domande relative alle indennità della mobilità in deroga 2014. Parliamo di un provvedimento importante e di uno stanziamento di fondi necessario – conclude Iacoviello ricordando come dal primo gennaio 2013 la mobilità in deroga è stata definitivamente cancellata”.

FOCUS. Da ricordare, fonte Acli Parabita, che il primo agosto 2014 è stato firmato l’1/8/2014 il decreto che definisce i nuovi criteri per gli ammortizzatori sociali in deroga. Fra le nuove regole, c’è anche l’impossibilità di utilizzare la Cassa integrazione in deroga in caso di cessazione dell’attività aziendale ed è stata incrementata l’anzianità aziendale necessaria per accedere agli ammortizzatori.

A questo si aggiunge la limitazione ad 11 mesi per il 2014 e a 5 mesi per il 2015 per la fruizione della CIG in deroga, mentre per la mobilità in deroga, per il 2014, si vengono a ricalcare i massimi già stabiliti con precendente nota del Ministero, ovvero: – Lavoratori con oltre 3 anni di mobilità in deroga: massimo 5 mesi (8 per i lavoratori del Sud);

- Lavoratori con meno di 3 anni di mobilità in deroga: massimo 7 mesi (10 per i lavoratori del Sud), purché non superino complessivamente il periodo totale di fruizione della mobilità in deroga di 3 anni e 5 mesi (3 anni e 8 mesi per i lavoratori del Sud). A partire dall’1/1/2015 al 31/12/2016, invece: – Lavoratori con oltre 3 anni di mobilità in deroga: nessuna proroga; – Lavoratori con meno di 3 anni di mobilità in deroga: massimo 6 mesi (più 2, nel caso di lavoratori del Mezzogiorno), sempre nel limite massimo di mobilità di 3 anni e 4 mesi. Dal 2017, non saranno più concessi ammortizzatori sociali in deroga.

Le singole Regioni e Province Autonome dovranno quindi indirizzare i propri accordi all’interno di questi orientamenti. E’ stato, inoltre, disposto il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga, che potranno contare su una copertura complessiva, per il 2014, di 1 miliardo e 720 milioni (320 milioni in più rispetto all’ammontare previsto nella legge di stabilità 2014), con immediata disponibilità di 400 milioni per il pagamento delle prestazioni relative al 2014.

Il Ministro Poletti ha dichiarato: “Con il reperimento di ulteriori risorse e la contestuale definizione di nuovi criteri per la loro erogazione, abbiamo voluto dare risposta ad un’emergenza, con l’intenzione di costruire un ponte verso un nuovo assetto complessivo degli ammortizzatori sociali i cui principi sono fissati nella legge delega sul lavoro in discussione al Senato, che vedrà un ruolo crescente delle politiche attive per il lavoro”.

La necessità di reperire nuove risorse derivava, in primo luogo, dal fatto che dei 1.400 milioni stanziati dalla legge di stabilità per il 2014, 800 sono stati utilizzati per il 2013. Ai 600 milioni residui, insufficienti rispetto alle necessità, si sommavano 450 milioni di somme residue già assegnate ad alcune Regioni, non utilizzate nel 2013.

Si arrivava così ad una disponibilità complessiva di 1.050 milioni. Da qui l’elaborazione di una proposta normativa che incrementa il finanziamento di Cassa integrazione e mobilità in deroga di 678 milioni di euro per l’anno 2014, portando le risorse complessivamente disponibili (al netto di 8 milioni che andranno a finanziare la chiusura 2013 delle prestazioni cofinanziate dalla bilateralità in caso di sospensione dell’attività lavorativa) ad 1 miliardo e 720 milioni, 320 milioni in più rispetto ai 1.400 milioni stanziati nella legge di stabilità.

La copertura dei 678 milioni è garantita, essenzialmente, da risorse non utilizzate riferite a leggi esistenti (bonus Letta, contratti di produttività) e da risorse derivanti dal cosiddetto Fondo dello 0,30%, per la maggior parte nella disponibilità del Ministero del Lavoro e del Ministero dell’Economia e per 92,4 milioni nella disponibilità dei fondi interprofessionali per la formazione continua.

ALLEGATI

Il decreto

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Non c’è pace per la scuola De Sanctis: polizia sventa furto di termosifoni, un arresto

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

E' accaduto alle 15.30 di ieri. La volante giunta sul posto ha sorpreso un 19enne nell'atto di smontare sei termosifoni della struttura, caricandoli su un carrello

Incendi, danneggiamenti e tentativi di furto. Non c’è pace, a Foggia, per la scuola media Francesco De Sanctis, struttura in stato di abbandono e per questo “preda facile” per i malintenzionati di turno che più volte, nel corso degli ultimi anni, hanno danneggiato la struttura e depredato gli arredi.

L’ultimo caso, in ordine di tempo, è avvenuto ieri pomeriggio. Erano le 15.30 quando una telefonata giunta al 113 segnalava movimenti e rumori sospetti all’interno dell’istituto scolastico. Sospetti che hanno trovato puntuale conferma all’arrivo in piazza Fratelli Bandiera di una volante della polizia, che ha sorpreso un ragazzo di 19 anni nell’atto di smontare i termosifoni della scuola, e di caricarli su un carrello portapacchi.

Inutile il tentativo di fuga, il ragazzo – Alessio Sardella, foggiano – è stato arrestato dagli agenti della sezione volanti di Foggia e dovrà rispondere di furto aggravato. Da un primo sopralluogo effettuato dagli operatori sul posto, sei caloriferi erano stati già smontati: due erano stati già caricati sul carrellino, ben occultato alle spalle dello stabile, altri quattro erano pronti per il trasbordo.

Sull’accaduto sono in corso ulteriori indagini per verificare l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti, che sarebbero stati impiegati per trasportare la merce (una volta trafugata) o semplicemente come “palo”. Ad evitare l’ennesimo furto perpetrato ai danni della struttura piazza Fratelli Bandiera, quindi, è stata la segnalazione anonima di un cittadino, nel segno di quella “collaborazione” da tempo invocata dalle forze di polizia.

SCUOLA MEDIA "DE SANCTIS": LE FOTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SCUOLA MEDIA "DE SANCTIS": FOTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INCENDIO SCUOLA MEDIA DE SANCTIS: LE FOTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

VIESTE – infarto sul traghetto: uomo salvato dalla “staffetta” tra Guardia Costiera e 118

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

E' quanto accaduto ieri mattina, a largo di Vieste, a circa 35 miglia dal porto. Il malcapitato si trovava a bordo di un traghetto diretto ad Ancona ed è stato trasferito tramite elisoccorso all'ospedale di San Giovanni Rotondo

Una corsa contro il tempo, una staffetta in mare tra Guardia Costiera e sanitari del 118 per salvare la vita ad un uomo colpito da infarto. E’ quanto accaduto ieri mattina, a largo di Vieste, a bordo di un traghetto diretto ad Ancona.

La nave era a 35 miglia dal porto di Vieste quando ha comunicato l’emergenza alla centrale operativa della Guardia Costiera che ha immediatamente inviato sul posto un mezzo navale con a bordo il personale sanitario che ha provveduto al trasbordo del malcapitato.

Il mezzo della Guardia Costiera si è diretto poi, nel minore tempo possibile, al porto di Rodi Garganico dove era già pronto un elicottero del 118 per il trasporto dell’infartuato al nosocomio di San Giovanni Rotondo, dove ha ricevuto tutte le cure del caso

. da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Furti in casa, i piani alti non ne sono indenni: svaligiato sesto piano in via Figliolia

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

Asportati gioielli in oro, contanti ed altri preziosi per un bottino ancora da quantificare. Nella stessa giornata, la polizia ha recuperato una bicicletta rubata e trovata in possesso di un 35enne marocchino, indagato per ricettazione

Chi crede che un appartamento ai piani alti sia più sicuro, e si sente distante rispetto al pericolo dei furti in abitazione, si sbaglia di grosso.

Lo sanno bene, e purtroppo a loro spese, i proprietari di un appartamento al sesto piano di un condominio in via Figliolia a Foggia, a pochi passi dalla centralissima corso Roma.

Approfittando della temporanea assenza dei padroni di casa, ignoti si sono introdotti nell’appartamento portando via, totalmente indisturbati, gioielli in oro, contanti ed altri preziosi per un bottino ancora da quantificare. Sull’accaduto sono in corso le indagini degli agenti della Sezione Volanti della questura di Foggia che hanno già effettuato un sopralluogo per i rilievi e gli accertamento del caso.

Gli stessi agenti, inoltre, sono stati allertati, alle 21 di ieri, da un uomo che aveva sorpreso un 35enne di nazionalità marocchina inforcare la propria bicicletta – una jumpertrek bianca e blu – e pedalare lungo via Trieste, nei pressi della zona della stazione ferroviaria.

Fermato dalla polizia, il 35enne ha dichiarato di aver avuto la due-ruote da un suo amico, senza riuscire a fornire indicazioni più precise e per questo, al momento, è indagato con l’accusa di ricettazione. Accertato il diritto di proprietà, la bicicletta è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Ancora una rapina al Glamour di Foggia.

Pubblicato martedì, 19 agosto 2014

Minacce al titolare costretto a consegnare gli incassi a due malviventi

Ci risiamo. Il bar Glamour di Foggia in Corso del Mezzogiorno torna nel mirino dei malviventi. Dopo una rapina di circa un anno fa, quando un dipendente venne derubato mentre portava l’incasso in banca, ora le minacce arrivano direttamente al titolare. L’uomo è stato minacciato con fucile a canne mozze e rapinato dell’incasso.

Il bottino è da quantificare ma di certo è piuttosto ingente perché riguarda gli incassi di tutto il weekend. Due malviventi hanno fermato la Mercedes del titolare del Glamour affiancandolo con un Suv di colore bianco.

Anche in questo caso, l’uomo stava portando il denaro in banca. I rapinatori avevano volto coperto grazie all’utilizzo di berretto e occhiali. Il fattaccio è avvenuto in Via D’Adduzio. La vittima è stata costretta ad accostare con l’auto e, sotto minaccia, consegnare il denaro. Poi i malviventi sono fuggiti indisturbati.

da Immediato.net

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Siponto, nasce la “Casa dei Diritti”: un luogo per i migranti ma rivolto alla collettività

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

 All'inizio di settembre l'inaugurazione

Uno spazio pubblico al servizio della cittadinanza, dove trovare informazioni su permessi di soggiorno, assistenza socio sanitaria, percorsi di alfabetizzazione, peculiarità culturali e di costume. Insomma, dove avere a che fare da vicino con il tema dei migranti e con tutte le problematiche del caso. È la “Casa dei Diritti”, fortemente voluta dal sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, da inaugurare ufficialmente nei primi di settembre ma già aperta al pubblico.

 LA STRUTTURA. “Un luogo pubblico di crescita civile e sociale”: queste le parole del Primo Cittadino del comune garganico, in merito alla struttura nata a Siponto presso una ex scuola elementare ristrutturata totalmente con Fondi Europei di Sviluppo Regionale (FESR). Il progetto prevede l’apertura di uno sportello fisso di informazione e orientamento (aperto dal lunedì al venerdì) e uno sportello mobile che, con il camper, potrà raggiungere i tanti cittadini stranieri che vivono nelle campagne circostanti. Presto saranno disponibili un telefono, un indirizzo mail e un indirizzo internet. 

NUMERI IN AUMENTO. Un progetto importante e non casuale, considerato il forte incremento della popolazione straniera in quel di Manfredonia e dintorni, cresciuta del 263% nell'arco di tempo compreso tra il 2004 e il 2013. Sono circa 2000 le presenze regolari nei 4 comuni dell’Ambito. Oltre 1100, solo a Manfredonia. Inoltre, è in forte crescita la popolazione femminile, come confermano i dati in aumento relativi alle presenze nelle campagne del Tavoliere di famiglie con minori, che è necessario conoscere e monitorare.

“La Casa dei Diritti – dice l’assessore Paolo Cascavilla – è una struttura importante dove, anche attraverso una biblioteca interculturale e la consultazione di giornali e periodici nelle principali lingue straniere, viene offerta l’opportunità agli stranieri di conoscere i diritti e i doveri e dove tutti potranno confrontarsi con le altre culture”.

. da Foggiacittaaperta

• • Commenta questo articolo Nessun commento

“In spiaggia fino a ottobre per legge”: lo propone il presidente del Consiglio regionale

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

Introna : "Ombrelloni aperti almeno 2 settimane in più"

Ombrelloni aperti a settembre e ottobre in Puglia, per battere il maltempo e la crisi economica che hanno ridotto le presenze turistiche questa estate.

“L’idea” è del presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, che ha scritto agli assessori regionali al demanio, Leonardo Di Gioia e al Turismo, Silvia Godelli per proporre l’allungamento della stagione balneare nelle spiagge.

IL PROGETTO POTREBBE FUNZIONARE. “Un anno da dimenticare – osserva Introna -, che potrebbe trasformarsi un 2014 esemplare se il meteo dovesse stabilizzarsi, regalandoci il settembre estivo e le settimane di caldo ottobrino che caratterizzano l’andamento climatico pugliese”.

A Pesaro ci hanno pensato per primi, seguiti dalla Versilia, nel Tirreno. A maggior ragione “il progetto potrebbe funzionare” nel Mezzogiorno adriatico. Si tratta di autorizzare le spiagge a restare attive almeno fino al 30 settembre ed oltre, per recuperare le giornate di mare perse nei mesi precedenti.

FINO AL 30 SETTEMBRE, “L’inclemenza delle condizioni meteo dell’estate pugliese avversata dal cattivo tempo, in aggiunta agli effetti della crisi economica – rileva il presidente del Consiglio -, ha causato una pesante riduzione delle presenze turistiche”.

A giugno e luglio il calo in Puglia è stato del 30% ed ha penalizzato il fatturato degli operatori turistici e delle vacanze. “Davanti all’eccezionale avversità climatica e alle difficoltà dei bilanci familiari, che hanno scoraggiato molti vacanzieri anche nelle settimane di agosto caratterizzate dal caro prezzi d’alta stagione” il presidente Introna chiede agli assessori se non ritengano “opportuno prorogare al 30 settembre l'esercizio delle attività balneari e delle strutture turistico-ricreative collegate. E di consentirla anche ad ottobre, per gli operatori che volessero avvalersi di questa facoltà”.

I TEMPI. L’apertura obbligatoria degli stabilimenti balneari è fissata dal quarto sabato di maggio alla seconda domenica di settembre dall’ordinanza vigente della Regione Puglia (Area finanza e controlli del Servizio demanio e patrimonio).

L'ACCORDO. La decisione andrà assunta, “previa intesa con l’ANCI, in rappresentanza dei comuni costieri, il Corpo delle Capitanerie di Porto, il Sindacato balneari e le Associazioni di categoria degli albergatori ed operatori turistici”. Nell’eventualità di “un auspicabile allungamento della stagione turistico-balneare”, anche nell’ottica di una politica mirata alla de-stagionlizzazione, così come il nostro clima consente Introna suggerisce di fornire “tempestive informazioni al pubblico e in particolare ai tour operator italiani e internazionali, in merito al dettaglio delle spiagge che resteranno aperte ed alle iniziative culturali e locali in programma nello stesso periodo nel territorio circostante”.

da Foggiacittaaperta

• Tags: , Commenta questo articolo Nessun commento

MONTE SANT’ANGELO – Fucile e munizioni nascoste in camera da letto, arrestato 60enne a Macchia

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

E' quanto scoperto dai carabinieri di Monte Sant'Angelo. Sequestrate una quarantina di cartucce di vario calibro e un fucile cal.16 modificato per aumentarne la pericolosità

Nascondeva un fucile e una quarantina di cartucce in camera da letto. E’ quanto scoperto dai carabinieri della stazione di Monte Sant’Angelo che, per il fatto, hanno arrestato in flagranza di reato un sessantenne del posto. Si tratta di Leonardo La Torre, associato al carcere di Foggia, accusato di detenzione illegale di arma da sparo modificata.

Il rinvenimento di arma e relativo munizionamento è avvenuto nell’ambito di servizi predisposti per contrastare il fenomeno della detenzione illegale di armi. Per questo motivo, i carabinieri hanno eseguito una minuziosa attività di perquisizione domiciliare presso l’abitazione del sessantenne, nella frazione di “Macchia Libera”.

Al termine dell’attività, i militari hanno trovato – ben nascosto in camera da letto, e precisamente all’interno di una piccola grotta ricavata nella parete della stanza – un fucile monocanna Fiussi Stan cal.16 e una quarantina di cartucce contenute all’interno di un barattolo di vetro (15 cartucce monopalla cal.16, 9 cartucce a pallini cal.16, 15 cartucce a pallini cal.12).

Ad una più attenta analisi si aveva modo di notare che l’arma era stata pesantemente modificata per aumentarne la pericolosità. In particolare la canna e il calciolo erano stati tagliati per ottenere un’arma più corta impugnabile ad una mano e facilmente occultabile e si appurava inoltre che l’arma era carica con colpo in canna. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto e condotto presso la casa circondariale di Foggia.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Brucia campana del vetro: puzza di plastica e fumo nero, pomeriggio amaro in via Fioritto

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

E' accaduto poco dopo le 14 di oggi. Sul posto i vigili del fuoco del comando di Foggia che in breve tempo hanno sedato l'incendio, evitando che le fiamme coinvolgessero altri cassonetti e autovetture parcheggiate in zona

L'incendio in via Fioritto

Brucia campana del vetro: puzza di plastica e fumo nero, pomeriggio amaro in via Fioritto E' accaduto poco dopo le 14 di oggi. Sul posto i vigili del fuoco del comando di Foggia che in breve tempo hanno sedato l'incendio, evitando che le fiamme coinvolgessero altri cassonetti e autovetture parcheggiate in zona

 

Puzza di plastica bruciata e fumo nero. A bruciare, nel primo pomeriggio di oggi, in via Enzo Fioritto, è stato un cassonetto dei rifiuti, più precisamente una della campane per la raccolta del vetro posizionate in quella strada. Il fumo denso e l’odore acre della plastica bruciata hanno raggiunto balconi e finestre degli appartamenti in zona, “irritando” (è il caso di dirlo) i residenti rimasti in città.

Sul posto, è giunta una squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia che in breve tempo ha sedato l’incendio, evitando che le fiamme coinvolgessero altri cassonetti e autovetture parcheggiate in zona.

Per tutta la mattinata, inoltre, altre sette squadre di vigili del fuoco (due del comando provinciale di Foggia e quelle dei distaccamenti di Apricena, San Severo, Cerignola e Vico del Gargano) sono state impiegate in numerosi centri della Capitanata, dove alle periferia delle città interessate sono stati registrati numerosi incendi di sterpaglie, tutti fortunatamente di lieve entità e senza gravi conseguenze per cose, persone e sicurezza stradale

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Ancora scippi e furti in appartamento: a Foggia i ladri non vanno in vacanza

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

Due i colpi messi a segno nello scorso fine settimana: un appartamento è stato svaligiato in via D'Addedda, mentre una 39enne è stata scippata in via Galliani

Ancora scippi e furti in appartamento: a Foggia i ladri non vanno in vacanza. Altri due i colpi messi a segno nel fine settimana appena trascorso, quando la città sembrava essersi svuotata per vacanze più lunghe e strutturate o per trascorrere solo qualche ora al mare.

In vacanza, infatti, erano i proprietari di un appartamento di via D’Addedda, a Foggia, che – presumibilmente – nella notte tra sabato e domenica scorsi è stato svaligiato da abili “topi d’appartamento” che si sono introdotti nell’abitazione portando via monili in oro, orologi e contanti per un bottino ancora da quantificare.

L’avvenuto furto è stato “scoperto” solo alle 16,30 di ieri. Delle indagini si stanno occupando gli agenti della sezione volanti della questura di Foggia. Gli stessi sono anche intervenuti in via Galliani, la sera precedente, quando alle 20.20 circa una donna di 39 anni è stata scippata della borsa mentre percorreva quella strada.

ùLa tracolla custodiva un portafogli contenente la somma di 15 euro e tutti i documenti, un telefono cellulare e le chiavi di casa della vittima. La stessa, all’atto della denuncia, ha dichiarato di essere stata derubata da un cittadino di colore, senza riuscire a fornire maggiori elementi utili. Sull’accaduto indaga la polizia.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Monte Sant’Angelo attende i 99Posse ma il sindaco limita la vendita di bevande

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

Pubblico "a bocca asciutta" per l'ordinanza che vieta vendita e somministrazione di bevande in contenitori (bicchieri, bottiglie e lattine) pericolosi per la pubblica incolumità

Cresce l’attesa per il concerto di domani, martedì 19 agosto, in Piazza Duca D’Aosta a Monte Sant’Angelo: saranno i 99Posse gli ospiti della diciottesima edizione della rassegna rock “Torre dei Giganti” nell’ambito di “MontEstateFreschi”, il programma degli eventi estivi di Monte Sant’Angelo che si chiuderà venerdì 29 agosto con l’ottava edizione del Galà dello Sport. 'O Zulù, Marco Messina, Massimo Jovine e Sacha Ricci saliranno sul palco della rassegna promossa dall’Arci Nuova gestione e dal Comune di Monte Sant’Angelo.

Dalle ore 19 si alterneranno sul palco le band emergenti, mentre alle 22 inizierà il concerto ad ingresso gratuito. I fan della scatenata band, però, rischieranno di rimanere letteralmente “a bocca asciutta” perché per l’evento il sindaco di Monte Sant’Angelo, Antonio di Iasio, ha emesso un’apposita ordinanza. “Per gli esercenti sia in forma fissa che ambulante – si legge nell’ordinanza – il divieto di vendita e somministrazione di bevande in contenitori che possano risultare di pericolo per la pubblica incolumità, quali contenitori in vetro di qualunque genere (bicchieri, bottiglie, ecc..) e in lattine di alluminio; l’obbligo di apertura dei tappi per i contenitori di plastica; per gli avventori, il divieto di utilizzo di contenitori di vetro di qualsiasi genere (bicchieri, bottiglie, ecc..) e lattine, per il consumo di bevande, nelle aree pubbliche ed in quelle aperte al pubblico. I divieti avranno efficacia su tutto il territorio del centro urbano, dalle ore 19 del 19/08/2014 alle ore 03:00 del giorno 20/08/2014”.

Un’ordinanza che non scalfisce il valore della rassegna Torre Dei Giganti, giunta alla sua XVIII edizione. Fucina e vetrina per appassionati musicisti professionisti e dilettanti, con inediti e cover band, la Torre dei Giganti è nata nel 1989 dalla passione di giovani musicisti e successivamente rivitalizzato dal circolo ARCI di Monte Sant’Angelo, oltre che rilanciato in versione invernale con la Torre Dei Giganti Indoor. Inoltre, fanno sapere dall’Arci, “visti gli ultimi avvenimenti, vi sarà un presidio ProPalestina, per esprimere al meglio il nostro pensiero contro l’occupazione e la guerra con la musica e la solidarietà al popolo Palestinese intero”.

 “Il concerto dei 99Posse rappresenta il penultimo evento di ‘MontEstateFreschi’, un programma estivo che è riuscito a portare nella nostra città un notevole flusso di gente”, puntualizza invece l’assessore al Turismo della Città di Monte Sant’Angelo, Michele Ferosi. “Anche i dati di Puglia Open Days infatti ci vedono tra le prime 10 città più visitate della Puglia. Il nostro impegno e i numerosi progetti fin qui realizzati relativi a promozione e valorizzazione del territorio quindi, sono confermati dai numeri”.

L’Assessore Ferosi, con delega al Turismo e allo Sport, conclude: “L’ultimo grande appuntamento sarà venerdì 29 agosto con l’ottava edizione del ‘Galà dello Sport’ che quest’anno siamo riusciti a portare nella nostra città”.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

RODI GARGANICO – Paura a Rodi Garganico, incendio distrugge il ristorante “New Boomerang”

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

 

Il rogo ha interessato i locali del ristorante di via Carmine Grossi. Le fiamme hanno divorato gran parte degli arredi e danneggiato i locali dell'attività

ùAttimi di paura, nel pomeriggio di ieri, a Rodi Garganico, dove un incendio di vaste proporzioni ha interessato i locali del ristorante pizzeria “New Boomerang” di via Carmine Grossi. Le fiamme hanno in breve tempo divorato gran parte degli arredi e danneggiato i locali dell’attività che, al momento dell’incendio, non accoglieva né clienti, né dipendenti.

 

 

FOTO | RODI GARGANICO, INCENDIO DISTRUGGE IL RISTORANTE "NEW BOOMERANG"

 

 

 

 

 

 

 

Sul posto, per domare l’incendio, è stato necessario impiegare tre squadre dei vigili del fuoco provenienti dai distaccamenti di Vico del Gargano e della vicina Vieste. Gli uomini del 115 sono stati impegnati per oltre un’ora mezza per circoscrivere e spegnere l’incendio prima, mettere in sicurezza e bonificare l’intera zona poi.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Sparò alla vittima a scopo di estorsione – Individuato ed arrestato Leo De Angelis

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

Il 26enne fece fuoco il 13 agosto sera su Moreno Stocola

Gli inquirenti stamani in conferenza stampa (Cautillo)

 I carabinieri di San Severo hanno arrestato Leonardo De Angelis, di 26 anni, di San Nicandro Garganico, con l’accusa di tentato omicidio, porto abusivo di arma da sparo e tentata estorsione. Secondo quanto emerso dalle indagini De Angelis, detto «Nino Taccone», è il giovane che la sera tra il 13 e il 14 agosto avrebbe ferito con un colpo di pistola all’addome Moreno Stocola di 27 anni

. L’EPISODIO - Il ferimento è avvenuto in pieno centro a San Nicandro Garganico davanti ad un bar. De Angelis ha sparato con una pistola calibro 7.65 modificata. I due, secondo le prime indagini dei militari, avrebbero avuto un litigio per una estorsione rivolta da De Angelis alla vittima: l’arrestato pretendeva 500 euro in contanti. Così ha sparato un colpo di pistola ferendo all’addome Stocola: De Angelis ha provato a sparare anche una seconda volta ma l’arma si è inceppata.

Luca Pernice da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Masseria Giardino, il Comune destina gli ortaggi anche al santuario dell’Incoronata

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

I prodotti coltivati dai detenuti andavano già alla Caritas

 

 

Masseria Giardino

Solidarietà e valorizzazione delle proprietà comunali. Sono gli obiettivi che l’Amministrazione comunale di Foggia sta perseguendo attraverso la Convenzione stipulata tra il Comune e l’Istituto Penitenziario di Foggia e finalizzata al reinserimento lavorativo dei detenuti.

Al centro dell’intesa la possibilità che i detenuti siano impegnati in attività agricole presso l’azienda Masseria Giardino. «Un’iniziativa di grande valore, che offre ai detenuti la possibilità di mettere a disposizione della comunità il loro lavoro – commenta il sindaco di Foggia, Franco Landella –. Aprire le porte di Masseria Giardino significa infatti declinare in modo concreto ed operativo il concetto di reinserimento sociale, che per parte nostra abbiamo voluto coniugare con il principio di solidarietà».

AL LAVORO IN BUS - Il Comune di Foggia ha infatti destinato all’attività dei detenuti un appezzamento di terreno di 3.000 metri quadrati. Dall’aprile scorso, ogni giorno un mezzo di trasporto dell’Ataf accompagna a Masseria Giardino 6 detenuti, che si occupano della preparazione del terreno, dell’impianto di irrigazione e della coltivazione di piantine di pomodori, angurie, peperoni, insalate, cicorie, sedano e prezzemolo.

«Con l’approssimarsi della maturazione dei prodotti, ci siamo posti il problema della destinazione degli ortaggi – spiega l’assessore comunale alle Politiche Agricole, Francesco Morese –. In ragione della natura sociale della Convenzione stipulata con l’Istituto Penitenziario di Foggia e dell’attività stessa dei detenuti abbiamo deciso di consegnare i prodotti alla Caritas».

Quotidianamente l’Associazione invia dunque un proprio mezzo presso la Masseria Giardino e i detenuti provvedono alla raccolta dei prodotti da inviare alla Caritas per fini umanitari.

ANCHE DONAZIONI – Alla luce della disponibilità dei prodotti coltivati, che risulta essere maggiore della capacità di consumo della Caritas, l’Amministrazione comunale ha verificato la possibilità di allargare il campo della solidarietà e delle donazioni. «Abbiamo immaginato quindi che l’eccedenza della produzione potesse essere donata al Santuario dell’Incoronata – afferma l’assessore Morese –. Una proposta che abbiamo avanzato al Rettore del Santuario, Don Felice Bruno, con il quale abbiamo concordato modalità e tempi della consegna».

«Masseria Giardino è un patrimonio dell’intera città di Foggia. Le sue produzioni, specie in un momento di crisi economica, possono dunque essere utili alle straordinarie attività di solidarietà che il mondo della Chiesa e la Caritas mettono in campo – conclude il sindaco Landella –. Attraverso questo percorso il Comune fornisce il suo contributo».

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA -Cause civili, Foggia è seconda in Italia -Più liti da dirimere solo a Reggio Calabria

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

Lo dice uno studio de Il Sole 24 – Ore fatto su 92 tribunali

 

Il tribunale di Foggia

In quali città si arriva più facilmente in tribunale? I più litigiosi d’Italia vivono al Sud e, in particolare, a Reggio Calabria, dove – secondo i dati pubblicati stamattina da Il Sole 24 Ore – ogni 100 abitanti, circa 10 hanno iniziato, solo nell’ultimo anno, almeno un contenzioso civile, penale o fiscale in primo grado (circa 101 cause ogni mille abitanti).

A pochissima distanza seguono Foggia (con 99 cause civili in un anno) e Catanzaro. E, dopo Pescara, ci sono subito Napoli e Salerno. Ottavo e nono posto sono occupati rispettivamente da Roma (8,9% di cause in corso) e Milano (8,6%).

Al contrario, i più pacifici vivono a Belluno (39 cause ogni mille abitanti), Lecco (45,9), Sondrio (46,5) e Pordenone (46,6). Alla Puglia spetta anche un altro primato, stavolta nei contenziosi fiscali. Dove ne dirimono di più è a Lecce con 10,5 nuovi ricorsi ogni mille abitanti pervenuti alle commissioni tributarie provinciali nel 2013.

SOPRA LA MEDIA NAZIONALE - La media nazionale, tenuto conto di tutte le 92 città analizzate dagli esperti, è di quasi 71 cause in corso, ogni mille abitanti, intentante negli ultimi dodici mesi. Numeri ancora troppo alti secondo il Ministero della Giustizia che ha annunciato un nuovo – l’ennesimo – pacchetto di misure da portare in Consiglio dei Ministri il prossimo 29 agosto per «tagliare le gambe» ai litigiosi.

Sempre al Mezzogiorno va la palma d’oro per i giudizi in materie fiscali: le dieci commissioni tributarie più ingolfate di ricorsi si trovano proprio in Calabria, Sicilia, Campania e Puglia. I Governi hanno utilizzato a più riprese la leva finanziaria (in particolare, l’aumento del contributo unificato e delle varie penalità collegate all’insuccesso del giudizio) per disincentivare le cause temerarie. Nella direzione di decongestionare le aule di giustizia va anche l’obbligo di tentare la mediazione in una serie di cause civili e commerciali prima di rivolgersi al giudice. Il vincolo, già previsto dal 2011 ma poi bocciato dalla Corte costituzionale, è stato reintrodotto a settembre 2013.

LA NUOVA GEOGRAFIA - Oltre ad agire sulla domanda, negli anni si è tentato di rendere più efficiente la giustizia, soprattutto quella civile, per scoraggiare le liti pretestuose (e non danneggiare chi ne è vittima). È stata perciò rivista la geografia giudiziaria, con l’accorpamento dei tribunali minori e delle sezioni distaccate agli uffici più grandi.

E l’informatizzazione del processo ha tagliato un primo traguardo, con l’obbligo, dallo scorso 30 giugno, di depositare solo in via telematica gli atti dei processi civili, tranne quelli introduttivi della lite, e del procedimento per decreto ingiuntivo. Dal 2008 al 2013 il numero delle liti civili avviate in tribunale è diminuito del 6 per cento. Un risultato non eclatante, vista la mole del contenzioso e dell’arretrato, anche se gli effetti delle ultime misure si vedranno solo a partire dai dati di quest’anno.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Alba di sangue allo Scalo dei Saraceni Si ribalta auto, muoiono tre giovanissimi

Pubblicato lunedì, 18 agosto 2014

Le vittime tra i 21 e i 23 anni, un ferito a San Giovanni

 

Il luogo dell’incidente (Foto Franco Cautillo)

Tre giovani di Cerignola – Francesco Paradiso e Francesco Cellamare, di 21 anni, e Giovanni Biancofiore, di 23 – sono morti in un incidente stradale avvenuto prima dell’alba di ieri, intorno alle 4,30, sulla provinciale 141, all’altezza dello Scalo dei Saraceni, un noto villaggio turistico. I tre tornavano a casa dopo una serata trascorsa in un locale di Manfredonia.

Una quarta persona che viaggiava con loro, Umberto Napolitano, foggiano di 22 anni, è rimasto ferito. L’amministrazione comunale di Cerignola ha proclamato per oggi una giornata di lutto cittadino. I funerali delle vittime si svolgeranno alle 17.30 nella chiesa dello Spirito Santo. Incidente mortale a Scalo dei Saraceni

LA RICOSTRUZIONE - Secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale, la Bmw X3 sulla quale viaggiavano i ragazzi, forse a causa dell’elevata velocità, è uscita di strada e si è ribaltata più volte. Il ferito è stato trasportato con un’ambulanza all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, dove è ricoverato. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia, che hanno estratto i corpi dalle lamiere, uomini del commissariato di polizia e agenti della polizia stradale di Cerignola e San Severo.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

BOVINO – Tra star e nuovi autori a Bovino il festival dei corti

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

 Tre giorni di grande cinema con la proiezione di 13 cortometraggi, 4 film, 2 documentari, E poi un concerto in esclusiva, una serata dedicata alle degustazioni e tanti ospiti d’eccezione.

Sono questi i numeri della sesta edizione del Bovino Independent Short Film Festival. La kermesse cinematografica, unica nel suo genere in tutta la Capitanata, anche nel 2014 è parte integrante del 'Festival in rete Daunia Felice – Rete dei Festival Puglia Sounds', promossa dal Programma operativo Fesr Puglia.

Dal 21 al 23 agosto, Bovino, in provincia di Foggia, riconosciuto dall’Anci come uno dei 100 Borghi più belli d’Italia, diverrà spazio privilegiato per ammirare il cinema dei nuovi autori e conoscere alcuni protagonisti italiani e stranieri della settima arte. Francesco Colangelo, ideatore e direttore artistico, per l’edizione 2014 ha proposto una programmazione ancora più ricca rispetto agli ultimi anni, con una crescita quantitativa e qualitativa dell’offerta artistica

. Il Festival darà spazio al concorso internazionale per cortometraggi, alla rassegna dei film e a una ricca proposta di lungometraggi nella sezione 'eventi specialì. Sarà presentato 'Come il ventò, film di Marco Simon Puccioni, interpretato da Valeria Golino, Filippo Timi, Francesco Scianna e Chiara Caselli.

A Bovino saranno presenti il regista, il produttore e parte del cast. Il film, negli ultimi mesi, ha ottenuto diversi premi internazionali. Sarà l’attrice italiana Maria Rosaria Omaggio a presentare 'Walesa, l’uomo della speranza', film dedicato alla storia di Lech Walesa, sindacalista e politico, premio Nobel per la pace nel 1983, presidente della Polonia dal 1990 al 1995. Il programma prevede anche la presenza della ex 'Iena' Elena Di Cioccio che presenterà il film di cui è protagonista, 'Ci vorrebbe un miracolo', per la regia di Davide Minnella, reduce dal recente Giffoni Festival.

Tra gli altri ospiti attesi a Bovino vi sono Simona Cavallari, Giulia Michelini, Claudia Gerini, Lorenza Indovina, Rolando Ravello, Lucia Ocone, Andrea Napoleoni e Marco Cocci. Il Festival proporrà anche un concerto unico e irripetibile, un’esclusiva per la serata finale della kermesse bovinese: sul palco saliranno i Diodato e The Niro, finalisti all’ultima edizione del festival di Sanremo, e la cantante Nathalie, vincitrice 2010 di X-Factor.

Venerdì 22 agosto, inoltre, la kermesse bovinese darà spazio a una serata di degustazioni a base di bruschetta, orecchiette, cacioricotta e altre squisite tipicità con un percorso dei sapori che attraverserà il centro storico di Bovino: un pretesto per visitare la cittadina, bandiera arancione del Touring Club Italiano per l’alto interesse storico, architettonico e ambientale del paese.

da La Gazzetta del Mezzogiorno

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Puglia, 40mila visitatori a luglio: Monte Sant’Angelo nella top ten

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

 Ai turisti piace la città dell'Arcangelo

“Siamo tra le prime 10 città culturali più visitate in Puglia”. È il commento del sindaco della cittadina garganica, Antonio di Iasio, in merito ai dati forniti da Pugliapromozione, l’Agenzia regionale del Turismo che da tre anni, con il progetto Puglia Open Days, diffonde in tutto il mondo le bellezze del tacco d'Italia. 

PATRIMONIO DELL'UMANITA'. Insieme a Castel del Monte e ai Trulli di Alberobello, c'è anche Monte Sant'Angelo, meta scelta dai turisti di tutto il mondo e inserita tra le dieci località più battute nel corso del mese di luglio.

Da luglio a settembre infatti, il progetto Puglia Open Days propone porte aperte e visite guidate gratuite ai tre luoghi pugliesi Patrimonio dell’Umanità, oltre che agli altri 250 beni culturali della regione.

ùUna rete capillare che quest’anno coinvolge 104 Comuni e che annovera castelli, musei, aree archeologiche, ecomusei, cattedrali, chiese, santuari, abbazie, dimore storiche, teatri. Senza dimenticare il fascino di 68 centri storici, dalle località più note ai borghi meno conosciuti.  

 NON SOLO MONTE SANT'ANGELO. A luglio sono stati ben quarantamila i visitatori che il sabato sera hanno scelto di partecipare alle attività di Puglia Open Days, in aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nella top ten come detto, spiccano il Santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo, il Castello di Manfredonia, il Castello Svevo e la Cattedrale di San Sabino di Bari, il Castello e la Cattedrale San Nicola Pellegrino di Trani, il Castello di Taranto, la Concattedrale di Santa Maria Assunta a Ostuni, il Duomo e la Basilica di Santa Croce a Lecce.

Ma c'è attenzione soprattutto nei confronti dei piccoli borghi pugliesi: in Capitanata, oltre alla città dell'Arcangelo Michele, spicca anche il piccolo centro dauno di Bovino, uno dei borghi più belli d'Italia e anch'esso tra le località più visitate (insieme con Ruvo di Puglia, Mola di Bari, Noci, Laterza, Oria, Palmariggi, Castro e Specchia).

 TURISMO A MISURA DI FAMIGLIA. Fino a settembre, quindi – fanno sapere dal comune di Monte Sant’Angelo – ogni sabato sono previste aperture straordinarie del santuario (patrimonio UNESCO), del Castello, del Museo Tancredi, dell’Abbazia di Pulsano (visite guidate nel centro storico: info IAT – Città di Monte Sant’Angelo – 0884.565444).

Inoltre, ad agosto il viaggio tra le bellezze pugliesi diventa a misura di famiglia, con attività pensate per i piccoli turisti, in città e beni culturali più ospitali per le bambine e i bambini, grazie a laboratori didattici, spettacoli, visite guidate tematiche. Infine, non mancano i luoghi e le attività in cui è benvenuto il proprio amico e compagno di viaggio a quattro zampe. È “Puglia Open Days for Kids”, attivo nei centri storici più belli della regione. 

. da Foggiacittaaperta

• Tags: , Commenta questo articolo Nessun commento

PIETRAMONTECORVINO – Terravecchia, all’ottava edizione lo storico Festival di Pietramontecorvino

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

Tre giorni di eventi, rassegne e concerti

 E’ ufficiale il programma dell’ottava edizione di Terravecchia Festival che, da venerdì 29 a domenica 31 agosto, trasformerà Pietramontecorvino nel “Borgo della Musica”.

L’edizione 2014 proporrà tre giorni di eventi, 4 diverse rassegne, 10 tra concerti e momenti musicali, 2 prime nazionali e un viaggio culturale che unirà Puglia, Molise e Campania alle sonorità e all’evoluzione della tradizione tunisina. Terravecchia Festival è parte integrante del “Festival in rete Daunia Felice – Rete dei Festival Puglia Sounds” promossa dal Po Fesr Puglia 2007/2013 Asse IV – Puglia Sounds – Investiamo nel vostro futuro.

LE 4 RASSEGNE. Sono 4 gli universi musicali esplorati nella tre giorni petraiola: con “Folk’In Corso”, il Borgo della Musica compirà un percorso dedicato alla musica popolare e alle tradizioni del sud Italia, grazie alla partecipazione di Crocevia e Unza Unza Band; “TerreInMoto”, la rassegna incentrata sulla World Music, quest’anno offre palco e riflettori al Tanit Ensamble, un gruppo di maestri tra i maggiori esponenti della musica popolare Tunisina che condurranno il pubblico in un incantevole itinerario sonoro nella tradizione devozionale Sufi, e Alfio Antico, il più grande tamburellista a cornice della terra; la terza rassegna, “Electro Time”, è dedicata ai Dj e sarà caratterizzata da The Sleeping Cell; “di Autore in Autore” proporrà Maldestro (vincitore Premio Ciampi e premio De Andrè 2014) e Banda Borbonica.

IL PROGRAMMA. Venerdì 29 Agosto, il Terravecchia Festival sarà inaugurato alle ore 21 dal concerto della band partenopea Crocevia; alle ore 22, sarà la volta del Tanit Ensamble, uno spettacolo in prima nazionale promosso con Puglia Sounds e Teatro Pubblico Pugliese; a chiudere il programma della prima giornata sarà la Unza Unza Band dalle ore 23.

Sabato 30 agosto l’apertura, alle ore 20, sarà riservata a Cantine Riunite Band, formazione molisana che ha riletto in chiave moderna l’utilizzo della zampogna affiancata al tin whistle irlandese, spaziando dal folk al dub, dal reggae alle suggestioni d’Irlanda. Alle ore 21, sarà la volta di Alfio Antico, unanimemente riconosciuto come il più grande tamburellista a cornice della terra, già collaboratore di De Andrè, Capossela, Sollima e Albertazzi. Sempre venerdì 29 agosto, ma dalle 22.30, il Terravecchia Festival darà spazio a “Pulcinella Love”, concerto di Luca Rossi, giovane artista, virtuoso dei tamburi a cornice e cultore della tradizione popolare campana.

Il programma della seconda serata sarà chiuso dal dj set di The Sleeping Cell con musica fino al mattino. Domenica 31 agosto, la chiusura del Festival sarà affidata a tre concerti da non perdere: Banda Borbonica alle 21, Maldestro alle 22 e Coquette Band dalle 23.

UNA STORIA D’ECCELLENZA. Terravecchia è il Festival che negli ultimi 8 anni ha acceso i riflettori sull’omonimo borgo medievale di Pietramontecorvino, gioiello architettonico dell’entroterra Foggiano riconosciuto dall’Anci come uno dei 100 “Borghi più belli d’Italia” e promosso dal Touring Club con la Bandiera Arancione, marchio d’eccellenza turistica e ambientale. In poco meno di 10 anni, il Terravecchia Festival ha ospitato artisti del calibro di Enzo Avitabile, James Senese, Peppe Barra, Daniele Sepe, Raiz; ha valorizzato, anche con seminari-pubblicazioni e produzioni, la riscoperta e la rilettura della tradizione popolare con Tarantula Garganica, Cantori di Carpino, Rione Junno, Canto Discanto e molti altri gruppi; ha aperto uno squarcio panoramico sulla World con artisti internazionali del livello di Faisal Taher, Baba Sissoko, Marzouk Mejri e tanti altri. Il Terravecchia Festival è la storia di un’eccellenza che racconta e promuove “la grande bellezza” della musica e dell’incontro tra culture.  

da Foggiacittaaperta

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Mango ospite Festa Patronale 2014

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

SARA’ Mango l’artista che si esibirà il 31 agosto in Piazza Papa Giovanni XXIII. A darne la conferma è proprio il cantante sul suo profilo Facebook: “Nuovo appuntamento 31 agosto a Manfredonia (FG)”

La sua esibizione sarà preceduta da quella degli Adika-Pongo che apriranno la serata.

Fonte immagine: turismomania.it

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Ferragosto, ritornano i fuochi d’artificio (VIDEO)

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

E’ stato uno spettacolo nello spettacolo quello dei fuochi pirotecnici che si sono svolti in Piazza Cavour, sul Pronao della Villa Comunale, al termine del Ferragosto Foggiano.

Giochi di luce, di colori, cascate pirotecniche e un gran omaggio alla città con la scritta infuocata “Auguri Foggia”. Prima, in piazza, si è esibito Fausto Leali, da poco unito in matrimonio a Foggia con Germana Schena, foggiana.

Un grazie va all’amministrazione comunale che con sforzi economici ha voluto ridare ai foggiani la gioia di stare con il naso all’insù godendosi i fuochi cosiddetti d’artificio.

Ad Maiora! video and editing by Nico Baratta – Vincenzo Baratta © all rights reserved

Fantasia pirotecnica by Pyromania Foggia.

video

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Argos Hippium, elenco premiati

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

 IN preparazione la 21^ edizione del premio Argos Hippium. Nomi ospiti e premiati: i ricercatori Carmen Lamacchia, Aldo Di Luccia e Carmen Gianfrani del Cnr “che hanno sconvolto il mondo della celiachia restituendo ai celiaci la normalità”. Una scoperta tutta foggiana: “Gluten friendly”.

Il legale ufficiale del Gruppo Finmeccanica, Agustawestland, Ansaldo Energia S.p.A. La lucerina Donatella Catapano. Michele Liberato, Presidente di EMC Computer Systems Italia e Membro dell’International Board di EMC. Emanuele Rinaldi, fondatore e presidente della ESEAR MMS con sede a Savona. Presidente del Gruppo di lavoro Internazionale del PIANC (Bruxelles) per la redazione delle Linee guida in materia di prevenzione e lotta agli incendi nei porti turistici.

Unico ispettore Italiano, dei 7 presenti in tutto il mondo, abilitato alla certificazione dei porti turistici in accordo con il programma Gold Anchor Award Scheme dell’Inglese TYHA – The Yacht Harbour Association. Membro del Collegio dei Probiviri di Assomarinas. Membro del Comitato Scientifico e docente presso LUISS Business School di Roma per l’Executive Master in Marina Management.

Da Manfredonia una giovane ed affermata attrice: Claudia Potenza, candidata al premio Donatello per Basilicata coast to coast di Rocco Papaleo. Una attrice impegnata, diretta da importanti registi come: Carlo Virzì, Ferzan Ozpetek. Da New York arriva Daniela Melillo, uno degli architetti più giovani e più apprezzati. È una giovanissima e lavora presso l’ Organizzazione delle Nazioni Unite con il compito di realizzare insediamenti urbani per conto dell’UNICEF nella Central African Republic fianco a fianco con la Goodwill Ambassador Mia Farrow.

Ancora dall’ America arriva la cerignolana Cristina Bowermann, Dalla laurea in Giurisprudenza a Bari a quella in Arti Culinarie ad Austin, Texas, è l’unica donna dei 24 nuovi stellati proclamati dalla nota guida Michelin. Da Londra arriva Davide Pelusi amministratore delegato di Morningstar Italia e Morningstar Spagna. Fabio Filardi, dopo i successi mietuti con Eataly, è passato alla direzione qualità di gruppo supply chain della Ferrero e si occupa di controlli qualità (audit) nelle fabbriche e conti lavoro della Ferrero nel mondo.

In pratica il terzo livello di responsabilità dopo i responsabili delle fabbriche ed i responsabili nazionali di qualità. Ancora da Londra arriva Alexis Art, al secolo Danilo Audiello. Un fantasista che, attraverso il filo conduttore dell’illusionismo, fonde in un’unica espressione artistica teatro, mimica, trasformismo, musica, danza classica, ombre cinesi, scherma ed arti marziali. Anche lo straordinario coreografo e regista Massimo Moricone sarà tra i premiati.

Le vie del pellegrinaggio nel racconto di un testimone di eccezione: Michele Del Giudice, pellegrino lungo la Via dell’Angelo, la Via Francigena e il Cammino di Dio, che ci racconterà l’avventura del “camminatore solitario”. Michele del Giudice è nato a Vico del Gargano. Curiosa, simpatica ed originale la concomitante presenza di tre prestigiose Università: Cambridge, Luiss e Foggia. La grande novità dell’Argos Hippium la presenza per la prima volta in Puglia in forma ufficiale, della GUINESS WORLD RECORDS direttamente dall’Olanda. Condurranno la serata il giornalista RAI Sergio De Nicola e Paola Catapano.

La manifestazione si svolgerà nel Parco Archeologico di Siponto, tra la straordinaria Basilica Romanica di Santa Maria Maggiore ed i resti della Basilica paleocristiana. Appuntamento Martedì 26 agosto 2014 ore 21.00

(Copertina: passata edizione Argos Hippium – Ph: Benedetto Monaco)

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

GARGANO – Auto in panne e strade allagate: soccorsi automobilisti, albero cade a Vignanotica

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

Numerosi gli interventi compiuti dai vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia. Tre persone, tra cui un bambino, sono state soccorse sulla Ischitella-Carpino. Allagati gli uffici comunali di Lucera

Per i vigili del fuoco del comando provinciale, alla pari degli automobilisti in transito sulle strade del Gargano e della provincia, è stata una notte turbolenta. Il maltempo e il forte vento che hanno interessato la Capitanata hanno costretto gli uomini del 115 a compiere una serie di interventi.

Il primo intorno alle 5, a un km da Vignanotica, dove un albero è caduto occupando la corsia delle auto provenienti da Vieste, ostacolando in parte anche il transito delle autovetture provenienti da Mattinata.

Durante il nubifragio alcuni mezzi sono rimasti bloccati sulla provinciale che collega Vico del Gargano a Ischitella, mentre tre persone, tra cui un bambino di otto anni, intorno alle 6 sono state soccorse sull’arteria Ischitella-Carpino, nei pressi di un oleificio.

La pioggia che si abbattuta copiosa durante la notte ha provocato forti disagi e allagamenti sulla strada del Crocefisso verso Cagnano Varano, lungo la litoranea Lido del Sole-Rodi Garganico e all’interno degli uffici comunali di Lucera. Non si verificano danni a persone.

da Foggiatoday

• Tags: , Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Si addormenta con una sigaretta accesa: materasso va a fuoco, paura in via Selicato

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

E' accaduto intorno alle cinque quando al comando provinciale dei vigili del fuoco di Foggia è giunta una richiesta di intervento da parte di una donna

Avrebbe potuto avere conseguenze decisamente peggiori l’episodio avvenuto alle 5 di questa mattina in un appartamento di via Pietro Selicato a Foggia, dove un colpo di tosse ha risvegliato e quasi sicuramente salvato la vita a una donna, che nel frattempo si era addormentata con una sigaretta accesa tra le mani che nel giro di pochi secondi aveva provocato l’incendio del materasso sul quale la malcapitata si era appoggiata.

Intervenuti immediatamente sul posto, i vigili del fuoco del comando provinciale hanno domato il rogo.

Gli uomini del 115 – che nella serata di ieri erano intervenuti in via Rosati per una fuga di gas – alle prime luci dell’alba sono giunti in via Zara per liberare una persona bloccata in un ascensore.

 Oltre ai numerosi interventi compiuti sulle strade della provincia per via del maltempo, si registrano altri quattro interventi – sempre dei vigili del fuoco – chiamati ad aprire dei portoni d’ingresso a Foggia, Manfredonia e Apricena

. Quattro, invece, le auto date alle fiamme – a Mattinata in via Regina Elena, ad Apricena in via Pio La Torre e a Manfredonia in via Versentino – e altrettanti i sopralluoghi da parte degli operatori del 115.

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – schianto dopo la serata in un locale: tre morti

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

Incidente a Manfredonia, l'auto si è ribaltata più volte su se stessa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terribile incidente stradale a Manfredonia, nel Foggiano, nei pressi dello Scalo dei Saraceni. Tre ragazzi sono morti nello schianto che ha coinvolto una BMW X3. Le vittime avrebbero trascorso la serata in un locale vicino. Sul posto una squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia.

Inutili i soccorsi per i tre sfortunati giovani.   Foto Dal Web A perire nello schianto, riferisce FoggiaToday, i 21enni Francesco Paradiso e Francesco Cellamare, e il 23enne Giovanni Biancofiore.

I tre, tutti di Cerignola, stavano facendo rientro a casa dopo una serata trascorsa in un locale di Manfredonia. Insieme a loro viaggiava anche Umberto Napolitano, 22enne nato a Foggia.

Durante il tragitto, all’ultima curva del km 8,500, probabilmente a causa dell’alta velocità, la BMW X3 di colore scuro è uscita fuori strada finendo sui terreni adiacenti all'asfalto. Dopo alcuni metri, nel tentativo riuscito di riprendere la strada, l'auto si è ribaltata più volte su se stessa. L’impatto è stato fatale per tre dei quattro occupanti.

 

da TGCOM24

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SANNICANDRO GARGANICO – dal 17 agosto la Festa dell’unità, c’è Emiliano

Pubblicato domenica, 17 agosto 2014

 Si svolgerà dal 17 al 19 agosto la Festa dell’Unità organizzata dal Partito Democratico di San Nicandro Garganico, l’appuntamento ormai tradizionale che concilia dibattiti politici con musica e gastronomia.

Ad aprire l’evento sarà il segretario regionale del PD Michele Emiliano, candidato alla presidenza della Regione Puglia per le elezioni 2015, che interverrà in un dibattito sull’organizzazione attuale del partito e la scommessa di ripartire dai territori e dai circoli per meglio riavvicinare il confronto politico ai cittadini.

Presenti anche il segretario cittadino del PD Matteo Vocale, l’ex sindaco Costantino Squeo e Tommaso Pasqua, responsabile enti locali della segreteria provinciale del PD.

Si parlerà invece di politiche giovanili e del programma Garanzia Giovani lunedì 18, con l’europarlamentare Brando Benifei e il segretario provinciale dei GD Francesco Di Noia, accolti dal segretario dei GD sannicandresi Antonio D’Apote. Un argomento che già nei mesi scorsi ha riscosso molto successo con gli appuntamenti informativi organizzati dal PD e dai GD.

Chiusura il 19 con un resoconto dell’attività amministrativa del Comune di San Nicandro Garganico dal punto di vista del PD come partito di minoranza, con gli interventi di Mario D’Ambrosio, consigliere e già candidato sindaco, e del segretario cittadino e capogruppo in Consiglio Matteo Vocale.

Gli appuntamenti musicali saranno inaugurati dalla musica popolare di Angelo Frascaria, a cui seguirà la sannicandrese Boe’s Bitches Band. Lunedì 18 tributo a Lucio Dalla con i Dallamericalucio, per finire martedì 19 con Sopravvissuti e Sopravviventi, cover band ufficiale di Luciano Lugabue. Non mancheranno gli stand gastronomici come ogni anno e la sottoscrizione a premi la cui estrazione avrà luogo in piazza IV Novembre il 19 agosto, a fine serata: primo premio una crociera di otto giorni.

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

LUCERA – evade dai domiciliari, arrestato 69enne

Pubblicato sabato, 16 agosto 2014

 I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lucera hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 69enne, di Lucera, pensionato, ritenuto responsabile del reato di evasione dalla detenzione domiciliare. In occasione di controllo effettuato dai militari operanti, non veniva trovato in casa, in dispregio del provvedimento di detenzione domiciliare a suo carico. Immediate attività di rintraccio hanno consentito di individuare il pensionato alla guida della propria autovettura.

L’uomo è stato pertanto dichiarato in stato di arresto e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’uomo era stato tratto in arresto nell’aprile scorso, su ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, poiché condannato alla pena di 5 mesi di reclusione per violazione della normativa sulla correttezza nello svolgimento delle manifestazioni sportive, commessa in Lucera nel 2009. Già nel luglio scorso, a seguito di controllo effettuato presso la sua abitazione in cui se ne riscontrava l’assenza, era stato tratto in arresto per evasione e ripristinata a suo carico la misura della detenzione domiciliare.

da Stato Quotidiano

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Piazza Cavour gremita, Fausto Leali e i fuochi pirotecnici mandano in delirio Foggia

Pubblicato sabato, 16 agosto 2014

Bagno di folla per il concerto di Fausto Leali e Germana Schena. Finale da brividi con 'Mi Manchi'. Il cantante bresciano ringrazia i suoi "concittadini". Lo spettacolo dei fuochi chiude l'evento di Ferragosto

Fausto Leali e Germana Schena nelle foto di D'Agostino

E’ bastato un concerto (e che concerto) e uno spettacolo pirotecnico (e che spettacolo) per mandare in delirio i foggiani.

Due ore di musica e più di trenta di fuochi d’artificio hanno colorato la notte di Ferragosto; una carrellata di successi, da ‘Deborah’ a ‘Mi Manchi’, accompagnati da ripetuti applausi e cori, ha reso unico e indimenticabile l’appuntamento fortemente voluto dal neo sindaco Landella (all’indomani dell’evento ringraziato e osannato dal popolo quasi come fosse il salvatore).

Ma il protagonista assoluto, al quale nessuno avrebbe potuto rubare la scena, è stato Fausto Leali, che dopo il “sì” del 14 giugno scorso a Germana Schena, esattamente due mesi dopo, si è unito in matrimonio con i foggiani, definendoli, in più di un’occasione, “concittadini”.

Sul palco c’erano anche Germana – moglie e corista del cantante di Nuvolento – il batterista Tony Moffa e il bassista Sergio Picucci. Quello andato in scena in piazza Cavour, gremita in ogni ordine di posto, è stato uno spettacolo all'insegna della foggianità, che è piaciuto e che per una sera ha unito e non diviso.

Con la sua voce, mai doma, l’interprete di brani che hanno fatto la storia della musica leggera italiana – da ‘Io amo’ a  Ti lascerò – ha entusiasmato e coinvolto la piazza, fino a trascinarla nel coro finale di quel “…mi Manchi…quando il buio spegne il chiasso della gente…”. Chiamata a stupire e a stupirsi, Foggia ha risposto presente e consacrato il sodalizio, non solo professionale, tra Fausto Leali e Germana Schena con un post spettacolo da brividi per l'artista bresciano: "Fausto uno di noi, uno di noi…"

FAUSTO LEALI MANDA IN DELIRIO FOGGIA: FOTO DI ROBERTO D'AGOSTINO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PIAZZA CAVOUR CANTA 'MI MANCHI': IL VIDEO

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

MANFREDONIA – Malore in acqua, muore 65enne: è il presidente del ‘Club Nuoto Manfredonia’

Pubblicato sabato, 16 agosto 2014

Leonardo Bottalico aveva 65 anni. E' morto in ospedale dov'era giunto in ambulanza in condizioni gravissime. Inutili i tentativi di rianimarlo in spiaggia

Manfredonia sotto choc per la morte di Leonardo Bottalico, il meccanico e presidente del ‘Club Nuoto Manfredonia’, deceduto nella tarda mattinata in ospedale dove era arrivato in gravi condizioni dopo aver avvertito un malore in acqua. Immediatamente soccorso dall’amico con il quale stava nuotando, la vittima è stata portata in spiaggia dove alcuni dottori hanno provato a rianimarlo applicando una serie di massaggi cardiaci. All’arrivo dell’ambulanza il suo stato purtroppo era già fortemente compromesso. 

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

SAN SEVERO – Furti nelle abitazioni, scatta l’allarme – A San Severo famiglia sequestrata in casa

Pubblicato sabato, 16 agosto 2014

Malviventi tengono le persone in ostaggio per 15 minuti

FOGGIA - Emergenza furti in abitazione in provincia di Foggia negli ultimi giorni. Il fatto più grave è avvenuto la sera del 14 agosto a San Severo, in corso Mucci, dove in un’abitazione tre persone, dopo essere entrate nell’appartamento, hanno tenuto in ostaggio marito e moglie per quindici minuti.

Il tempo necessario ai malviventi di rubare gioielli e denaro contante. Cinque, invece, gli episodi – tra furti consumati e tentati – che si sono verificati ai danni di abitazioni di Foggia città.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

GARGANO – Ponte di Ferragosto, il primo pienone

Pubblicato sabato, 16 agosto 2014

In tanti dalla Foresta Umbra alle spiagge – Località di villeggiatura prese d’assalto, fino al 24 sarà così

Il laghetto della Foresta Umbra

Un Ferragosto da pienone per le località turistiche del Gargano, dalle isole Tremiti a Manfredonia. In molti si sono riversati anche nella Foresta Umbra per un pic nic, preferendo la frescura del verde del promontorio alle spiagge assolate e piene. Unica nota stonata della giornata di metà agosto, il forte vento di maestrale che ha spazzato le coste rendendo più difficoltosa la giornata per amanti del wind surf e diportisti.

PREZZI MODICI - Da Peschici a Vieste e fino ai laghi di Lesina e di Varano si è avuto quel colpo d’occhio che in questo fine settimana fa dimenticare, non certo per le perdite accusate dagli operatori turistici, i vuoti di fine luglio e di inizio agosto.

La macchina del turismo è finalmente entrata in azione e fino al termine della prossima settimana le attività ricettive preannunciano il pienone. In larga misura gli operatori turistici del Gargano hanno mantenuto prezzi invariati rispetto alla scorsa estate, c’è anche chi li ha volutamente abbassati in special modo sulle spiagge dove ombrellone e lettino erano più abbordabili. Il tutto allo scopo di non scoraggiare i turisti che anche quest’anno, almeno per quel che riguarda la Puglia, hanno mostrato di preferire di più le località del Salento.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

VIESTE – Assaltano un furgone di sigarette – Caccia al commando entrato in azione

Pubblicato sabato, 16 agosto 2014

Vieste, in tre armati e con il volto coperto compiono rapina

Ancora da quantificare il bottino della rapina di sigarette messa a segno nei giorni scorsi ai danni di un furgone adibito al trasporto dei tabacchi lavorati esteri e del Monopolio. La rapina è avvenuta alla periferia di Vieste, in località Molinelle, dove un camioncino con a bordo due persone è stato costretto da tre banditi a fermarsi.

Gli sconosciuti – armati e con il volto coperto da passamontagna – viaggiavano a bordo di un’automobile di grossa cilindrata. I rapinatori hanno poi trasferito il contenuto del furgone, venti cartoni di sigarette, nell’automobile fuggendo poco dopo. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri del centro garganico.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

LUCERA – Scoppia rissa tra parenti al battesimo – Sette feriti, cinque persone ai domiciliari

Pubblicato sabato, 16 agosto 2014

Lucera, discussione degenera: volano bottiglie e posate

Sette persone ferite, alcune delle quali hanno dovuto anche vedersi applicare dei punti di sutura; e cinque arrestate. E’ il bilancio finale di una festa tra amici e parenti, che si erano ritrovati in un ristorante di Lucera per il banchetto di un battesimo.

Tutto è partito da una discussione, divenuta via via sempre più animata, sorta per le modalità della distribuzione dei palloncini gonfiabili ai bambini. Si era al momento del taglio della torta. Da quel momento la lite è degenerata.

POSATE COME ARMI - Sono stati alcuni invitati alla festa, oltre che i gestori del locale, a chiamare i carabinieri. I militari della Compagnia di Lucera, giunti sul posto, sono riusciti a sedare la violenta rissa e a ricostruire il movente del litigio oltre che ad identificare le persone coinvolte.

Nella discussione degenerata, oltre a mani e piedi, sono state usate come anche posate, bicchieri e bottiglie e sono stati i frammenti di vetro a causare le ferite ad alcuni dei protagonisti. Tra loro anche il papà della bambina festeggiata. Ingenti risultano i danni causati al proprietario del locale. Sul posto oltre ai militari anche sanitari del 118.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

TROIA – Torna la ‘Cotta Cotta’, una sagra che parla esclusivamente troiano

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

La Pro Loco di Troia, in linea con le altre Pro Loco d’Italia, si fa promotrice della valorizzazione delle tradizioni, comprese quelle enogastronomiche, riproponendo anche per quest'anno la tradizionale Sagra della Cotta Cotta, giunta alla XXIV edizione. La storia ci racconta quel che la tradizione vuole.

Durante la tradizionale fiera del 10 agosto, istituita verso la metà del XVI secolo, la signora Mariannina De Santis (bisnonna del sig. Michele Giannelli), agli inizi degli anni Cinquanta del secolo passato, in occasione dell’affollata fiera di San Lorenzo, che si teneva nei dintorni della Cella (Chiesetta) di Sant’Antonio, allestiva, in corrispondenza della sua trattoria, una grande pentola in cui cucinava la tipica Cotta Cotta.

La pietanza era a base di trippa bovina tagliata a pezzetti e fatta bollire per ore, con aggiunta di pomodoro, sedano, ossa di vitella, di agnello (stumbarèll), carote, sale ed aromi, nel rispetto delle antiche ricette. La signora Mariannina pubblicizzava la pietanza al grido di vendita: “mé°n mé°n che è còtta còtt”, così facendo, recuperava un prodotto gastronomico e inconsapevolmente inaugurava una lunga tradizione e da qui nasce l’usanza di offrire a quanti si trovano a Troia nel periodo di Ferragosto, la Cotta Cotta.

Da alcuni anni è diventata consuetudine ampliare lo spettro delle degustazioni anche ad altri prodotti tipici locali: “…non solo Cotta Cotta”. È l'evoluzione della tradizionale sagra ove folklore, musica e degustazioni di altre specialità locali pizz fritt, frijaréll e cav’déll (pizze fritte, piccoli peperoni fritti e bruschette con aglio e olio) si incontrano nella splendida cornice del centro storico di Troia. Il tutto accompagnato dall’inconfondibile vino Nero di Troia.

Si comincia alle 20 in piazza Cavalieri con stand e degustazioni. Alle 20.30 visite guidate gratuite alla Cattedrale (Puglia Open Days). Alle 22 in Piazza Cattedrale appuntamento con l’associazione Musicisti di Foggia di Antonio Ripatelli e Giorgia Donnini, e l’Orchestra Napoli In…Canta che eseguirà classici della canzone napoletana di fine ‘800 e inizi ‘900

da Foggiatoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Estate sui Monti Dauni, festa ad Alberona

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

E’ tutto pronto, ad Alberona, per la quarta edizione di “Ballando sotto la luna”.

Domenica 17 agosto, a parire dalle ore 21.00, l’anfiteatro posto alla sommità del Villaggio Arancione, la struttura comunale sportiva polifunzionale, accoglierà coppie di ballerini e di amanti del ballo da ogni parte della Capitanata. Alle esibizioni hanno parteciperanno circa 100 allievi della scuola di ballo Havana Coche e, tra loro, ci saranno anche le coppie che hanno raccolto premi e consensi negli ultimi campionati di ballo italiani.

La manifestazione, organizzata da Havana Coche in collaboraione con il Comune di Alberona, ha due direttori artistici d’eccezione: Raffaele Ferrante e Maria Simona Gentile. I ballerini si esibiranno accompagnati dalla musica dal vivo di Grazia e Antonio Di Leuce.

Sulla pista, davanti al pubblico dell’anfiteatro, si alterneranno momenti dedicati al liscio, ai balli latino americani, all’hip hop e, ancora, alla danza moderna, al tango argentino e alla danza del ventre.

LA MAPPA DEI TESORI DEL BORGO. Ballando sotto la luna sarà preceduto, alle ore 17, da una gara di orienteering all’interno del paese: l’iniziativa è organizzata da Orienteering Monti Dauni. I partecipanti percorreranno vie e piazze del paese, attraverseranno gli antichi archi del bordo, scoprendo chiese, monumenti, palazzi storici, scorci mozzafiato sulla natura e la bellezza dei boschi circostanti. Ad Alberona, paese di poco più di mille abitanti situato a circa 30 chilometri da Foggia, il Touring Club Italiano ha assegnato la Bandiera Arancione.

L’Anci ha riconosciuto il paese come uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Alberona appare come ‘aggrappata’ al Monte Stilo, a 732 metri sul livello del mare e si annuncia alla vista come un presepe. Bisogna avere la curiosità di perdersi nei suoi meandri per scoprirne i vicoli, ammirare l’Arco dei Mille, oltrepassare l’Arco Calabrese, abbeverarsi alla gelida e purissima fonte dei Pisciarelli e della Fontanella. E ovunque, tra strade strette o piazze ariose, gli occhi sono raggiunti da spiragli di luce, squarci di verde, paesaggi architettonici che diventano un tutt’uno con la natura circostante, con farfalle, uccelli, volpi e ricci.

L’ESTATE E’ ANCORA LUNGA AD ALBERONA. Lunedì 18 agosto, dalle ore 22, l’agosto alberonese darà spazio al concerto di Wild Legacy Band in Terrazza Panoramica. Martedì 19 agosto, invece, sarà la volta della Sagra del Vitello. Mercoledì tornerà l’appuntamento con il Nutella Party. Venerdì 22 e sabato 23 agosto, si terrà il Festival della Dieta Mediterranea che sarà annunciato da una esibizione-sfilata di sbandieratori storici. Il 7 settembre, infine, spazio alla musica classica dal vivo e alla cerimonia di premiazione del Premio Internazionale di Poesia Borgo d’Alberona. 

da Teleradioerre

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Stornara, oltre a Ron anche Mango per la festa patronale il prossimo 30 Agosto

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

 Il cantautore Mango

Mentre entrano nel vivo le celebrazioni della Festa Patronale di Stornara, che domani saranno caratterizzate dalla processione di San Rocco, arriva un’altra buona notizia per gli appassionati di musica della cittadina dei 5 Reali Siti, che oltre all’atteso concerto di Ron che si terrà domenica nell’area ex campo sportivo, grazie ad un ulteriore sforzo del Comitato Festa Patronale e dell’Amministrazione Comunale, potranno vedere dal vivo il cantautore potentino Mango che il prossimo 30 Agosto si esibirà dal vivo nella Città di Stornara come confermato sulla pagina ufficiale di Facebook dell’artista.

Il tutto avverrà all’indomani della Notte Bianca che porterà a Stornara Rocco Hunt e che potrebbe vedere altri ospiti di caratura addirittura internazionale salire sul palco di Piazza della Repubblica. Insomma i cittadini di Stornara nei prossimi giorni potrebbero godersi una delle estati più belle ed intense della recente storia stornarese

. dal Blog dei Cinque Reali Siti

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

ORTANOVA – Il Ferragosto degli ortesi? Tanti in città, tra frescura casalinga, bar e negozi chiusi (tranne i ristoranti)

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

  Piazza Nenni: chiusi tutti i negozi

“Tutta mia la città, un deserto che conosco”. Chissà se qualcuno stamattina, decidendo di restare in paese e così rinunciare alla classica gita fuori porta di Ferragosto, avrà canticchiato questo famoso motivetto. Chi lo ha fatto, però, sarà rimasto un pò deluso scoprendo di ritrovarsi, complice una temperatura esterna non propriamente asfissiante, in un centro urbano insolitamente ben popolato non solo dagli immancabili anziani assiepati su panchine o all’interno di circoli ricreativi, ma anche da giovani riversati nei soliti tavolini da bar, in pieno stile da domenica mattina primaverile.

E chissà se saranno rimasti a casa, magari godendosi un giorno di relax in pantofole, o saranno andati nei luoghi di villeggiatura alla ricerca del proprio “posto al sole”,  gli imprenditori commerciali, i liberi professionisti, gli artigiani e i lavoratori dipendenti.

Se infatti i dati di Confcommercio parlano di giornata caratterizzata da normale attività lavorativa in Puglia (con percentuali addirittura dell’ 80% per i negozi di generi alimentari), tutti gli esercizi di vendita al pubblico di Orta Nova oggi hanno le saracinesche abbassate; e non cambia la situazione negli altri comuni limitrofi: a fare eccezione sono solo alcuni ristoranti, pronti a offrire un allettante menù di ferragosto fatto di prelibatezze nostrane.

Una scelta più incerta l’avranno probabilmente fatta gli agricoltori, divisi tra l’incessante premura nel curare i propri terreni (magari in vista dell’imminente vendemmia dell’uva) e il desiderio di staccare per un giorno dall’impegno quotidiano.

da Il Megafono

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Il sindaco di Foggia Landella «Sono pronto ad assumere presidenza della Provincia»

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

 Sindaco, oggi Foggia celebra la Festa della Madonna dell’Assunta. Un momento identitario, laico e religioso. Che augurio rivolge alla città?

«Sono legato questa ricorrenza da sentimenti di devozione e di forte appartenenza. Il mio pensiero va oggi a tutti coloro i quali stanno vivendo una situazione di difficoltà. Alle famiglie che sono in sofferenza.

Ai nostri ragazzi che vivono l’incertezza del futuro. A quanti, non potendo permettersi vacanze, sono rimasti in città. Non a caso ho voluto ripristinare la tradizione dei fuochi pirotecnici, delle proiezioni cinematografiche in villa e del concerto in piazza. Anche attraverso questi momenti possiamo recuperare il nostro senso di identità».

Landella, questo è il suo primo Ferragosto da sindaco. È possibile tracciare un parziale bilancio della sua esperienza a Palazzo di Città?

«Tracciare un primo bilancio è forse prematuro. Si possono però descrivere alcune impressioni. A cominciare dall’impegno che occorre profondere in sede politica ed amministrativa in questa difficilissima fase vissuta dalla città. La fascia di sindaco è per davvero un onere ed un onore. Pur avendo sempre coltivato un rapporto diretto con la nostra comunità, oggi sto scoprendo quanto ci sia bisogno di una politica che rimetta al centro l’interesse collettivo ed il bene comune. In questi primi mesi sono partito da alcune criticità, ma soprattutto dai servizi minimi essenziali: manutenzione stradale, illuminazione, sicurezza. Tutte questioni sulle quali i foggiani chiedevano maggiore attenzione e interventi più incisivi».

La prima emergenza con cui si è confrontato è stata quella del crollo della palazzina di via De Amicis.

Qualche giorno fa ha comunicato che presto le famiglie potranno rientrare nelle loro case. «Ho seguito personalmente, assieme all’assessore ai Lavori Pubblici D’Emilio, tutte le fasi di questa emergenza. Un dramma che piombò sulla campagna elettorale in modo drammatico e che riportò alla nostra memoria ricordi tragici e ferite mai rimarginate.

Conosco personalmente molte delle famiglie della palazzina esplosa e so bene quanta sofferenza ci sia stata in quel crollo e nelle sue conseguenze. Abbiamo vigilato sui tempi della perizia disposta dal magistrato inquirente, ed oggi che è arrivato il nulla osta alla messa in sicurezza dell’edificio possiamo partire con gli intereventi che saranno necessari.

La mia speranza è che nell’arco di qualche settimana potremo far rientrare le famiglie nelle loro case». In questa prima fase del suo mandato lei si è caratterizzato come il «sindaco delle ordinanze».

Prima i blitz contro la contraffazione e l’abusivismo, poi l’ordinanza antiprostituzione. Provvedimenti spot?

«Tutt’altro. Sono convinto che la crescente richiesta di legalità e sicurezza meritasse una risposta chiara ed efficace. Non sono un sindaco “sceriffo”. Conosco bene quali siano i limiti e le competenze dei Comuni in questa delicatissima materia. Ma so anche quali sono i margini di intervento dei primi cittadini. I foggiani hanno il diritto di riappropriarsi dei luoghi e degli spazi della città, senza paure o timori.

Eliminare la presenza delle prostitute dal “Quartiere ferrovia”, ad esempio, significa incentivare i cittadini a frequentarlo nuovamente, sostenendo così le attività commerciali della zona ed accogliendo le richieste dei residenti. Sul contrasto all’abusivismo, però, vorrei spendere qualche parola». Prego.

Questa è l’occasione. «Ho letto ed ascoltato che la mia Amministrazione avrebbe compiuto una sorta di atto razzista e xenofobo. È un’interpretazione falsa. Come dissi in campagna elettorale, la lotta all’abusivismo riguarda tutti: italiani e stranieri. Non facciamo alcuna distinzione.

Certo, i primi controlli hanno interessato le bancarelle del centro cittadino. Ma è mia intenzione nei prossimi mesi allargare questa azione a tutto il resto della città. Perché la legalità è un principio che deve tornare a valere per tutti. A questo proposito voglio ringraziare il Corpo di Polizia Municipale per il lavoro che sta svolgendo in queste settimane».

I Vigili Urbani negli ultimi tempi, per la verità, erano sempre più spesso al centro delle critiche.

«Lo so bene. So però anche che spesso sono l’organizzazione e gli obiettivi a fare la differenza. Il ritorno della Polizia Municipale in “piazzetta” nei fine settimana è il frutto di una precisa volontà politica, che oggi mostra i primi importanti risultati. Sono gli stessi esercenti del centro storico a riconoscerlo. I nostri agenti sono tornati ad essere un punto di riferimento per i cittadini, cosa di cui sono orgoglioso».

Sul piano politico, la formazione della sua Giunta è stato un momento di fortissima fibrillazione per la sua coalizione. Qual è la tenuta attuale della maggioranza?

«La formazione delle Giunte è per definizione un momento delicato sul fronte politico. Si discute e ci si confronta. La dialettica politica, d’altro canto, funziona così. Credo però che il voto in Aula, sia per l’elezione del presidente del Consiglio comunale sia per l’approvazione del regolamento sulla governance delle ex municipalizzate, abbia dimostrato che la maggiorana c’è ed è coesa

. D’altronde sarebbe inconcepibile se il centrodestra, tornato al governo della città dopo dieci anni di opposizione, cominciasse a litigare. Sarebbe un pessimo segnale che i cittadini non capirebbero.

Come sempre dibatteremo sui problemi e sulle soluzioni. Avendo però come unica stella polare il bene della città e gli impegni che abbiamo assunto in campagna elettorale. Tutto il resto è polemica ad uso e consumo di chi è in cerca di un po’ di visibilità». Con il suo ex avversario, Augusto Marasco, sembra essere tornato un contradditorio corretto, anche se polemico.

«Non ho mai considerato l’architetto Marasco un “nemico da abbattere”. Non l’ho mai delegittimato e mi ha rammaricato la fase in cui sembrava lui a non legittimare il mio ruolo. Ho apprezzato il suo partecipare alle prime due sedute del Consiglio comunale nonostante il ricorso al Tar.

Un po’ meno il suo atteggiamento sulla governance delle ex aziende speciali. Continuo però a pensare che il suo contributo e quello dell’intera minoranza, anche in termini di proposte, siano un elemento positivo per l’Assemblea consiliare e la città. L’ho detto nel mio discorso di insediamento: confronto e non scontro, dialettica e non delegittimazione reciproca».

Si candiderà alla presidenza della Provincia?

«Dopo la riforma che ha trasformato le Province in “Enti di secondo livello” trovo fisiologico che il sindaco del comune capoluogo ambisca a ricoprire il ruolo di presidente dell’Amministrazione provinciale. Considero legittime le aspirazioni manifestate da molti miei colleghi dei centri più piccoli della Capitanata.

Non vorrei che però fossero il frutto di un “sospetto” nei confronti di Foggia, ritenuta non in grado di tutelare le esigenze dell’intera provincia. Si tratta di un pregiudizio infondato. D’altro canto, la battaglia che sto conducendo per la piena operatività del “Gino Lisa” riguarda lo sviluppo di tutta la provincia, non solo di Foggia.

Peraltro l’incarico di coordinatore provinciale del Pdl che ho ricoperto negli anni scorsi mi ha permesso di conoscere a fondo problemi e potenzialità del territorio, i cui diritti saranno difesi in modo maggiore quanto più forte sarà il “peso politico” che si potrà mettere in campo nell’interlocuzione con le altre istituzioni. Ed è ovvio che il sindaco del comune capoluogo può esercitare questa funzione in modo più efficace».

Da dove riparte il sindaco Landella a settembre?

«Innanzitutto dalla sicurezza delle nostre scuole. Abbiamo avviato un’attività tesa a certificare l’agibilità di tutti gli edifici che ospitano scuole comunali, che dobbiamo accelerare per concludere l’iter prima dell’inizio dell’anno scolastico, salvaguardando anche il servizio mensa.

Poi penso alla costituzione formale delle Consulte tematiche, alla riapertura del Teatro Giordano, alla definizione di un piano di manutenzione stradale complessivo e ordinario e non in emergenza, alla discussione riguardante strumenti di programmazione come il Piano del Commercio ed il Piano Urbanistico Generale, nonché l’avvio del lavoro che dovrà essere compiuto rispetto al ciclo di risorse comunitarie 2014-2020.

Senza dimenticare il campo delle politiche sociali, che questo momento di crisi economica deve rappresentare un avamposto per arginare la povertà ed il disagio di tantissimi nostri concittadini».

FILIPPO SANTIGLIANO da La Gazzetta del Mezzogiorno

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – la base di Amendola ​resta senza voli per 3 anni

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

Con il saluto al 101° gruppo di volo, anche l'ultimo Amx ha lasciato i cieli di Amendola e ora nel grande campo di aviazione fra Foggia e Manfredonia è cominciata una situazione anomala.

Forse la più strana della sua non più breve storia. La base che ha «allevato» al volo intere generazioni di piloti, non avrà più voli militari per almeno tre anni in attesa degli F35. Partiti i caccia-bombardieri Amx restano i Predator, i velivoli senza pilota, le cui cellule vengono tuttavia spostate per esigenze specifiche e temporanee nei più vari scenari militari (Herat, Afghanistan) e dunque sono poco stanziali.

Gli aerei veri e propri, con il loro rombo nelle orecchie non li sentiremo più per molto tempo e chissà quanto sarà difficile per il personale della base abituarsi a questa nuova condizione.  Tutti aspettano con il naso all’insù che si affacci il primo F35, il caccia multiruolo americano che avrà nella base foggiana il suo principale centro operativo di terra.

Per questo aereo (ne riferiamo a parte) Amendola sta cambiando pelle e si avvia verso una dimensione tecnologica e geo-politica sempre più saldamente in mano al controllo americano nell’ambito della Nato. Ma fra tutta questa ostentazione di tecnologia e cambi di scenari tattici c’è stato spazio nell'ultimo mese ancora per qualche velo di nostalgia e di romanticismo.

I vecchi gruppi di volo di Amendola hanno festeggiato, si sono scambiati pacche sulle spalle e vecchi ricordi, quasi come reduci. C'è chi è andato via, chi è passato in archivio: il 101 si è trasferito a Istrana (Treviso), il tredicesimo gruppo è invece tecnicamente in posizione quadro, in attesa di essere ripescato, se lo sarà, dall'Aeronautica.

Quando verranno formati ad Amendola i due gruppi di volo dello “Jsf” (joint strike fighter) deciderà lo Stato maggiore quale denominazione dare ai due gruppi o se riprendere qualche simbolo dal passato. Ma ci vuole tanto di quel tempo che il 2017 (sempre che tutto vada bene) è una prospettiva troppo lunga per poterci pensare oggi.

E intanto i tempi potrebbero ancora cambiare, i vertici militari sono sempre più abbottonati nelle loro divise anche perchè la politica non fornisce più le coordinate di una volta. Oggi Amendola è un aeroporto dimezzato senza aerei, anche se l'attività va avanti e anzi è diventata più frenetica con tutti quei lavori.

Manca il rumore, è vero, ma la torre di controllo è sempre attiva e incrocia quella dell'aeroporto di Gioia del Colle, altra base operativa dove volano i caccia Eurofighter. E poi ci sono i voli umanitari, qualche atterraggio di emergenza non manca mai. Ma la situazione è comunque nuova e insolita, tre anni senza voli non si erano mai visti da queste parti.

L'ultimo velivolo, l'Amx-Ghibli, è arrivato nel 1995 ed ha avuto una gestazione difficile proprio come l'F35, ma era già stato assegnato ai reparti quindi è toccato agli specialisti e ai piloti di Amendola migliorare la macchina fino quasi a trasformarla sia nella dotazione di bordo che nelle prestazioni

. E prim'ancora nella base foggiana aveva furoreggiato il glorioso G91, forse l'aereo più affidabile conosciuto dai piloti (insieme all’Mb339 della Pattuglia acrobatica), la scuola-guida per eccellenza durata quasi trent'anni: ci fu una commossa cerimonia nel maggio 1995 e l'ultimo esemplare andato in volo fu dipinto di rosso copn i simboli della vecchia

Sessantesima Brigata aera, per sancirne l’addio.  Tempi eroici che non ritornano, Amendola cambia ruolo e dopo essere stata per decenni scuola di volo, sta per passare alle «guerre stellari».

Massimo Levantaci da La Gazzetta del Mezzogiorno

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Oggi, nel 1863, s’inaugura la stazione ferroviaria di Foggia: arriva la prima locomotiva trainata da 40 buoi di Raffaele Nannarone

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

 

Un ritratto di Raffaele Nannarone

Oggi, 15 Agosto del 1863, giunge a Foggia da Manfredonia, dov'era arrivata via mare da Ancona, la prima locomotiva. Viene trainata da 40 buoi di proprietà di Raffaele Nannarone* (dall'Agenda 2014 della Fondazione Banca del Monte di Foggia. Progetto editoriale: Filippo Santigliano. Ricerca e testi: Davide Grittani. Editing e curatela: Saverio Russo, Filippo Santigliano)   * 

RAFFAELE NANNARONE, IL SIGNORE DEL VAPORE (è il caso di dire) FOGGIANO (Da Manganofoggia.it)

Tra i personaggi che hanno contribuito a scrivere la storia della nostra città, non si può non annoverare Raffaele Nannarone. Egli nacque a Foggia nel 1829 in via Manzoni da una famiglia agiata di ricchi possidenti terrieri.

Entrò subito in politica e fu subito consigliere comunale, ufficiale della Guardia Nazionale, Presidente della Camera di Commercio e infine sindaco dal 1873 al 1876. Nel 1859 re Francesco II di Borbone lo nominò cavaliere dell’ordine di Francesco I mentre nel 1862, Nannarone fu tra i consiglieri che insieme al sindaco Scillitani sottoscrisse una delibera nella quale si chiedeva la caduta del potere temporale del papa.

Ma Raffaele Nannarone viene accostato sicuramente all’inaugurazione della stazione ferroviaria foggiana: il 15 agosto del 1863, infatti, giunse a Manfredonia, via mare da Ancona, la locomotiva che avrebbe dovuto inaugurare la tratta Foggia Pescara; la stessa pesava oltre 20 tonnellate e fu trainata da 40 buoi di proprietà di Nannarone che giunsero a Foggia tra ali di cittadini festanti.

Subito dopo l’unità d’Italia, nel 1865, i principi Umberto e Amedeo di Savoia, nella loro visita a Foggia furono accolti da tanto entusiasmo che chiesero al padre Vittorio Emanuele II di decorare con la croce di cavalieri mauriziani diverse personalità locali tra cui l’allora Maggiore della Guardia Nazionale Raffaele Nannarone.

Nel 1868, non appena a Foggia venne fondato il Comizio Agrario, Nannarone fu nominato Vice presidente. Concluse la sua carriera politica facendosi eleggere Senatore del Regno d’Italia nel 1900. Morì nel 1908. Ed ecco il discorso di commemorazione fatto al Senato dal Presidente Manfredi: “Onorevoli colleghi, compianto dai concittadini, morì in Foggia, quasi ottuagenario, il 21 ottobre, Raffaele Nannarone, che ci era collega dal 14 giugno 1900.

Con la notizia della morte, per la stampa, vennero di là gli elogi della nobile figura di patriotto e di gentiluomo; della onestà d'intenti, del fino accorgimento, della bontà d'animo, che portò nelle cariche pubbliche; d'una vita tutta devota al paese; dell'impulso dato ad opere importanti, stando parecchi anni alla comunale amministrazione, consigliere, assessore, sindaco. Si ricorda, che fu promotore del primo Congresso regionale inaugurato a Foggia nel 1873. Ma principalmente io raccolgo a suo merito la parte presa nel 1859-60 alla rivoluzione; quella avuta nella repressione del brigantaggio, maggiore comandante del primo battagla , il bene operato “

da Il Mattino di Foggia & Provincia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – E’ il giorno di Fausto Leali…e del matrimonio con i foggiani

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

Questa sera Fausto Leali in concerto in piazza Cavour. Ci sarà anche Germana Schena, corista foggiana e moglie del cantante di Nuvolento

Immagine dal profilo FB di Fausto Leal

iDopo l’incidente di percorso che ha costretto Fausto Leali a una due giorni di riposo, questa sera Foggia è pronta ad accogliere l’interprete di ‘Mi manchi’, ‘A chi’, ‘Io Amo’, ‘Io camminerò’ e tanti altri successi che hanno reso il 69enne ‘negro bianco’ di Nuvolento, uno degli artisti più in voga e apprezzati del panorama musicale italiano. Vincitore nel 1989 del Festival di Sanremo (in coppia con Anna Oxa) con ‘Ti lascerò’, l’artista soul e blues vanta 13 partecipazioni all’Ariston e oltre 6 milioni di dischi venduti.

Nel 1992 fu vittima indiretta di una gag che ha fatto la storia del Festival, quando sul palco del Teatro fece irruzione ‘Cavallo Pazzo’ sostenendo che quell’edizione l’avrebbe vinta Fausto Leali con il brano ‘Perché’. Ventidue anni dopo l’accaduto, tra l’artista bresciano e il capoluogo dauno si è creata una certa alchimia, complice il matrimonio con l’attuale moglie e corista foggiana, Germana Schena, celebrato con rito civile il 14 giugno scorso in città e festeggiato con amici e parenti in un ristorante di Manfredonia.

Con Fausto Leali il Ferragosto foggiano si tinge di musica. L’appuntamento è alle 21 in piazza Cavour, dove si prevede il tutto esaurito. L’attesissimo concerto è rigorosamente gratuito.

da Foggitoday

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

Buon Ferragosto a tutti

Pubblicato venerdì, 15 agosto 2014

da Foggiaweb

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento

FOGGIA – Ferragosto sicuro, aumentano i controlli – La Polstrada intensifica i servizi sul mare

Pubblicato giovedì, 14 agosto 2014

Le vie di scorrimento veloce più presidiate, multe a Viest

I controlli della Polstrada

La Polizia stradale ha intensificato i controlli sulle strade del Gargano in questi giorni di grande spostamenti da e verso il mare. Nella sola zona di Vieste, secondo quanto si apprende, ha controllato ben 200 persone riscontrando 4 casi di positività all’etilometro.

Fra le principali violazioni notate vi sono l’omessa revisione degli autoveicoli, mancanza di documenti, velocità pericolosa, mancato uso dei sistemi di ritenzione, circolazione con patente di guida sospesa, circolazione senza copertura assicurativa, utilizzo del telefono cellulare durante la guida.

ULTERIORE INTENSIFICAZIONE - Dopo la campagna di sicurezza stradale «nonrischioperché» della Polstrada di Foggia gli operatori della Polizia sono stati affiancati da hostess e steward della Fondazione Ania. In alcuni casi, oltre le sanzioni pecuniarie gli agenti hanno proceduto alla decurtazione dei punti dalla patenti di guida ed alla sospensione delle stesse. La Polstrada di Foggia comunica l’intensificazione, fino al termine di agosto, delle «verifiche sulle condizioni psico-fisiche dei conducenti lungo le arterie varie della Provincia».

 

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

• Tags: Commenta questo articolo Nessun commento