Ultime Notizie da Foggia e dalla provincia di Foggia

Rassegna della stampa locale e comunicati delle Associazioni di Foggia e della provincia di Foggia

Siti web e servizi internet - il tuo business online

Per le vostre vacanze in Thailandia : THAILANDIA , VIAGGIO THAILANDIA , THAILANDIA VACANZE ,

BANGKOK THAILANDIA , ISOLA DI PHUKET

Tour e vacanze in Thailandia

Apertura della campagna estiva con giardino all'aperto!!!
La perla di Damal, pizzeria con forno a legna a Foggia  La perla di Damal, pizzeria con forno a legna a Foggia

Studio Fitness a Foggia e' un' isola dove il piacere di ritrovare la bellezza si sposa con il relax e la distensione di corpo e mente
Sala attrezzi Idromassaggio - Sauna - Solarium viso e corpo - Poltrona massaggiante - Bagnoturco  - Fitbox - Ginnastica dolce - Ginnastica posturale - Spinning - Total Body


Foggia cresce? leggi le email o invia un email a info@foggiaweb.it
Invalid or Broken rss link.
Archivi per Tag 'Gargano'

Roma, arrestato corriere della droga foggiano: alloggiava in un albergo al Pigneto

Pubblicato : lunedì, 1 settembre 2014

Il 30enne di Serracapriola alloggiava in un albergo vicino a piazzale Prenestino, dove i carabinieri lo hanno sorpreso con 100 grammi di marijuana. Nella sua stanza trovati altri 900 grammi della stessa sostanza

La droga sequestrata

Un trentenne di Serracapriola è stato fermato e arrestato dai carabinieri della stazione Roma Tuscolana nei pressi di piazzale Prenestino, vicino al Pigneto, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il corriere della droga alloggiava in un albergo poco distante dal quartiere della movida capitolina, al cui interno i militari dell’Arma hanno trovato ben 900 grammi di marijuana, oltre ai 100 suddivisi in dosi rinvenuti al momento dell’arresto, e due grammi di eroina. Per la condotta di E.F., portato in caserma e in attesa di essere giudicato per direttissima, è stato proposto il foglio di via obbligatorio dal comune di Roma.

da Foggiatoday

GARGANO – Auto in panne e strade allagate: soccorsi automobilisti, albero cade a Vignanotica

Pubblicato : domenica, 17 agosto 2014

Numerosi gli interventi compiuti dai vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia. Tre persone, tra cui un bambino, sono state soccorse sulla Ischitella-Carpino. Allagati gli uffici comunali di Lucera

Per i vigili del fuoco del comando provinciale, alla pari degli automobilisti in transito sulle strade del Gargano e della provincia, è stata una notte turbolenta. Il maltempo e il forte vento che hanno interessato la Capitanata hanno costretto gli uomini del 115 a compiere una serie di interventi.

Il primo intorno alle 5, a un km da Vignanotica, dove un albero è caduto occupando la corsia delle auto provenienti da Vieste, ostacolando in parte anche il transito delle autovetture provenienti da Mattinata.

Durante il nubifragio alcuni mezzi sono rimasti bloccati sulla provinciale che collega Vico del Gargano a Ischitella, mentre tre persone, tra cui un bambino di otto anni, intorno alle 6 sono state soccorse sull’arteria Ischitella-Carpino, nei pressi di un oleificio.

La pioggia che si abbattuta copiosa durante la notte ha provocato forti disagi e allagamenti sulla strada del Crocefisso verso Cagnano Varano, lungo la litoranea Lido del Sole-Rodi Garganico e all’interno degli uffici comunali di Lucera. Non si verificano danni a persone.

da Foggiatoday

GARGANO – Ponte di Ferragosto, il primo pienone

Pubblicato : sabato, 16 agosto 2014

In tanti dalla Foresta Umbra alle spiagge – Località di villeggiatura prese d’assalto, fino al 24 sarà così

Il laghetto della Foresta Umbra

Un Ferragosto da pienone per le località turistiche del Gargano, dalle isole Tremiti a Manfredonia. In molti si sono riversati anche nella Foresta Umbra per un pic nic, preferendo la frescura del verde del promontorio alle spiagge assolate e piene. Unica nota stonata della giornata di metà agosto, il forte vento di maestrale che ha spazzato le coste rendendo più difficoltosa la giornata per amanti del wind surf e diportisti.

PREZZI MODICI - Da Peschici a Vieste e fino ai laghi di Lesina e di Varano si è avuto quel colpo d’occhio che in questo fine settimana fa dimenticare, non certo per le perdite accusate dagli operatori turistici, i vuoti di fine luglio e di inizio agosto.

La macchina del turismo è finalmente entrata in azione e fino al termine della prossima settimana le attività ricettive preannunciano il pienone. In larga misura gli operatori turistici del Gargano hanno mantenuto prezzi invariati rispetto alla scorsa estate, c’è anche chi li ha volutamente abbassati in special modo sulle spiagge dove ombrellone e lettino erano più abbordabili. Il tutto allo scopo di non scoraggiare i turisti che anche quest’anno, almeno per quel che riguarda la Puglia, hanno mostrato di preferire di più le località del Salento.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

E’ scattato il fermo pesca: rischio pesce straniero o congelato anche sul Gargano

Pubblicato : martedì, 12 agosto 2014

Per garantire il ripopolamento dei pesci in mare e salvare le marinerie dal collasso a Coldiretti avverte del rischio di mangiare prodotti stranieri e congelati al ristorante.

E’ in vigore da ieri e si protrarrà fino al prossimo 21 settembre, il fermo pesca biologico lungo la costa Adriatica da Trieste a Bari – Gargano compreso – il cui provvedimento è stato reso necessario – così’ come riferito dalla Impresa Pesca Coldiretti – per garantire il ripopolamento dei pesci in mare e salvare le marinerie dal collasso. Nel 2014 c’è stato un calo pari al 7% dei consumi di pesce fresco in valore nel primo bimestre.

Ma la Coldiretti avverte che con il fermo pesca aumenta anche il rischio di magiare – soprattutto al ristorante – prodotti stranieri o congelati, ad eccezione di quello Made in Italy proveniente da altre zone, dagli allevamenti e dalla limitata produzione locale delle barche di piccole dimensioni

. Secondo l’analisi dell’associazione, negli ultimi 30 anni l’Italia ha perso il 35% delle imbarcazioni e 18mila posti di lavoro. Per valorizzare il pesce pescato e allevato nel nostro Paese mediante la creazione di una filiera ittica tutta italiana che tuteli la qualità e l'identità nazionale del prodotto Coldiretti Impresa Pesca ha avviato iniziative pilota per la vendita diretta del pesce presso la rete di Campagna Amica.

da Foggiatoday

Sensazionale scoperta botanica nel Parco del Gargano

Pubblicato : martedì, 12 agosto 2014

Ritrovata dopo oltre un secolo una pianta endemica esclusiva del Gargano

È davvero un buon momento per la ricerca scientifica sul Gargano. Dopo la scoperta nella Valle dell’Inferno di una pianta nuova per l’Italia, Cerinthe retorta Sibth. & Sm., e la recente comunicazione della descrizione di alcune nuove associazioni vegetali esclusive del Gargano, arriva ora un’altra splendida notizia per il Parco.

Dopo oltre un secolo è stata rinvenuta, infatti, una pianta che cresce solo sul Gargano. Si tratta di Hieracium hypochoeroides Gibson subsp. sublanigerum (Belli) Gottschl. & Wagens., una pianta erbacea perenne, con fusto alto 30-50 cm, foglie sulla pagina inferiore solitamente di colore rosso vinoso, fiori gialli e piccoli frutti di 3 mm, di colore marrone-nerastro

. Essa appartiene alla famiglia delle Asteraceae (o Compositae), la stessa famiglia a cui appartengono alcune piante che tutti conoscono, come la margherita o il dente di leone ma, in questo caso, si tratta di una specie rarissima.

Gli autori dell’importante scoperta, Günter Gottschlich e Robert P. Wagensommer, hanno appena pubblicato i risultati delle loro indagini sulla rivista “Informatore Botanico Italiano”.

“Ringrazio per questo ritrovamento in primis l’amico Robert Wagensommer per il suo inesauribile sentimento di attaccamento ed amore per il  Parco Nazionale del Gargano. Sono, inoltre, fermamente convinto che il Gargano rappresenti un patrimonio di indiscutibile ricchezza per tutti quanti noi e per il nostro amato Paese.

Questi ritrovamenti e le nuove scoperte che ci vengono segnalate ci fanno capire che il Parco Nazionale del Gargano riserva valori naturalistici ancora nascosti ed è perciò che dobbiamo amare la nostra terra e chiedere che tutti la rispettino e facciano quanto in loro potere per curare e proteggere” esprime con soddisfazione il Presidente del Parco Stefano Pecorella.

 

da sangiovannirotondonet

Cinque persone tratte in salvo nelle acque del Gargano

Pubblicato : venerdì, 8 agosto 2014

Due diportisti in panne sono stati salvati dalla Guardia Costiere a Manfredonia, così come due turisti stranieri a bordo di un canotto a remi. Disavventura a Vieste per un surfista

Cinque persone tratte in salvo nelle acque garganiche. E' il bilancio delle operazioni di soccorso effettuate dalla Capitaneria di Porto. 

A Manfredonia sono stati tratti in salvo due diportisti a bordo di natanti andati in panne. Nello stesso momento, un'altra motovedetta ha tratto in salvo due turisti stranieri che non riuscivano a tornare a riva a bordo di un canotto a remi.  Paura anche per un surfista, soccorso sull'Isola di Portonuovo. L'uomo non riusciva a raggiungere la costa con il suo kitesurf.

Scattato l'allarme, il surfista è stato tratto in salvo e trasportato presso il porto di Vieste, fortunatamente in buone condizioni. 

da Foggiatoday

“Gargano in Piazza”/ Dal 2 agosto al 6 settembre il Festival dei Suonatori di Tarantelle del Gargano

Pubblicato : martedì, 5 agosto 2014

È partito sabato 2 agosto da Monte Sant’Angelo – dopo il grande successo della quarta edizione del Raduno dei Suonatori di Tarantella – il calendario degli appuntamenti di “Gargano in Piazza” – il festival itinerante dei Suonatori di Tarantelle del Gargano – uno degli eventi voluti dal Gal Gargano e che caratterizzerà l’estate sulla Montagna del Sole.

14 i comuni coinvolti, 15 i gruppi che si alterneranno sui palchi del Gargano. Peppe Totaro, direttore artistico: “La quarta edizione del Raduno ha rappresentato l’inizio di un nuovo percorso voluto fortemente dal Gal Gargano a cui va il nostro ringraziamento. Il progetto Suonatori di Tarantelle del Gargano diventa un festival itinerante che valorizza e promuove l’identità, la storia e la cultura del nostro territorio”.

“Gargano in Piazza” porterà in tutti i comuni del territorio eventi musicali e di danza legati alla cultura ed alla tradizione contadina, a cui si affiancheranno momenti di informazione e divulgazione sulle attività del Gal e sulle produzione tipiche. “Un impegno che punta a salvaguardare e diffondere anche tra le nuove generazioni la musica e gli strumenti tradizionali: dalla chitarra battente alla tammorra, dalla fisarmonica alle castagnole” – spiegano dal Gal Gargano

– “Un evento, con funzioni anche di intrattenimento, che attraverso le suggestioni di rappresentazioni artistiche, punta a rinnovare interesse per le  potenzialità economiche della tradizione rurale e a favorire quello scambio di esperienze tra aree costiere e interne che è elemento fondante dell’azione del Gal Gargano”.

Dopo il grande successo del Raduno a Monte Sant’Angelo i gruppi coinvolti si alterneranno, fino alla prima settimana di settembre, sui palchi allestiti nelle piazze degli altri comuni facenti parte del territorio del Gal Gargano. IL

PROGRAMMA DI “GARGANO IN PIAZZA”:

sabato 2 AGOSTO |

Monte Sant'Angelo _ centro storico serata inaugurale con “IL RADUNO DEI SUONATORI DI TARANTELLA"; *domenica** 3 AGOSTO | Rodi Garganico* _ Piazza Rovelli con Tarantula Garganica, Canti e suoni del Gargano, Rione Junno e Progetto Aria Sonora; *lunedì** 4 AGOSTO | Cagnano Varano* _ Piazza Aldo Moro con Cantori di Monte Sant’Angelo, Festa Farina e Folk, Le Mulieres garganiche, Folkanima; *domenica**

10 AGOSTO | Rignano Garganico* _ Largo Porta Grande *con *La Matracatroppa,Le Mulieres garganiche, Girollè, Ethnos; *lunedì**

11 AGOSTO | Vieste* _ Marina Piccola con Cantori di Carpino, Canti e suoni del Gargano, Le Mulieres garganiche, Agorart; *martedì**

12 AGOSTO | Carpino* _ Piazza del Popolo con Rione Junno, Cantatori del Gargano, Girollè, Progetto Aria sonora; *martedì**

19 AGOSTO | Peschici* _ Villa Comunale con Tarantula Garganica, Cantori di Carpino, Cantatori del Gargano, Ethnos;

*mercoledì** 20 AGOSTO | Mattinata* _ Corso Matino con Rione Junno, Canti e suoni del Gargano, Girollè, Le danzatrici di Aracne;

*giovedì** 21 AGOSTO | San Nicandro Garganico* _ Torre Mileto con Tarantula Garganica, Cantatori del Gargano, Rione Junno, Folkanima;

*sabato** 23 AGOSTO | Isole Tremiti* _ San Domino _ Piazza S. Pertini con Cantori di Monte Sant’Angelo, Cantatori del Gargano, Agorart;

*lunedì** 25 AGOSTO | San Giovanni Rotondo* _ Piazza Martiri con Cantori di Carpino, Tarantula Garganica, Festa Farina e Folk, Ethnos

; *martedì** 26 AGOSTO | Vico del Gargano* _ Piazza San Domenico con Cantori di Monte Sant’Angelo, La Matracatroppa, Festa Farina e Folk, Folkanima;

*sabato** 30 AGOSTO | Ischitella* _ Piazza De Vera D'Aragona; con Tarantula Garganica, Canti e suoni del Gargano, Festa Farina e Folk, Progetto Aria sonora;

*sabato** 6 SETTEMBRE | San Marco in Lamis* _ Villa Comunale con Cantori di Monte Sant’Angelo, Cantori di Carpino, La Matracatroppa, Agorart.

* tarantulagarganica@gmail.com < tarantulagarganica@gmail.com>*

da Ondaradio

Blue Toungue, arrivano i risarcimenti per gli allevatori del Gargano

Pubblicato : venerdì, 1 agosto 2014

Il Consiglio regionale della Puglia ha istituito nel bilancio regionale autonomo un capitolo di spesa a “Parziale ristoro dei danni patiti dagli allevatori pugliesi per l’affezione epidemica denominata “lingua Blu (Blue Tongue)” con una dotazione finanziaria per l’esercizio di bilancio 2014 di €. 400.000,00.

Una misura che interessa soprattutto gli allevatori di bufalina del Gargano, colpiti pesantemente negli anni scorsi dall’epidemia che riguardò anche la Puglia.

Confagricoltura Foggia esprime soddisfazione per la misura adottata dal Consiglio Regionale della Puglia a parziale ristoro degli ingenti danni subiti dagli allevatori di Capitanata. L’erogazione di tale somma andrà in misura sia pur parziale a ristorare gli allevatori del grave danno patito per la perdita e/o la mancata commercializzazione dei propri capi di bestiame e dei loro derivati colpiti dall’epidemia.

da Teleradioerre

Turismo, il Gargano si visita in bicicletta grazie al Parkinbici

Pubblicato : martedì, 29 luglio 2014

Aumentano i comuni aderenti al Bike Sharing

Nei giro di due anni è diventato una best practices a livello europeo, e adesso taglia un nuovo importante traguardo: il suo ampliamento.

Parkinbici, pedalare nella natura

Perché se nell’agosto dl 2012 a mettersi in ‘rete’ erano solo i comuni di Ischitella, Peschici, Rodi Garganico e Vico del Gargano, adesso la ‘famiglia’ del ‘Parkinbici’ si allarga anche alle città di Manfredonia, San Marco in Lamis, Rignano Garganico e Mattinata, le cui Amministrazioni Comunali “hanno deciso di investire e collaborare con il Parco Nazionale del Gargano in questo importante progetto.

Un gran bel gioco di squadra che non può far altro che bene al nostro Gargano" dice Stefano Pecorella, presidente dell'Ente Parco Nazionale del Gargano. Parkinbici, pedalare nella natura

IL PROGETTO Il Parkinbici, dunque, è un sistema di mobilità intercomunale al servizio dei cittadini, lavoratori, pendolari e turisti, realizzato dall’Ente Parco Nazionale del Gargano per contribuire alla riduzione del traffico cittadino e creare un rapporto più diretto con il territorio.

Dopo Ischitella, Peschici, Rodi Garganico e Vico del Gargano, dunque, il servizio viene esteso anche a Manfredonia, Mattinata, Rignano Garganico e San Marco in Lamis. E giovedì 31 luglio Manfredonia, la città porta del Gargano, ospiterà la giornata di festa che sancisce la crescita infrastrutturale del territorio ed avvia un percorso di crescita culturale e sociale.

GARGANO IN BIKE “Parkinbici' vuol essere anche uno stimolo a godersi piacevolmente il nostro splendido Gargano. Il mio obiettivo – aggiunge Pecorella – è quello di vedere in un domani, ormai prossimo, un turista arrivare a Manfredonia o da un altro Comune del Parco, con una bicicletta presa a Calenella, dopo esser sceso dal treno delle Ferrovie del Gargano e dopo aver visto angoli meravigliosi, ai quali non ci facciamo neanche più caso, poichè presi dalla frenesia della quotidianità. 'Parkinbici' è anche un ottimo biglietto da visita turistico, in quanto va ad integrare i servizi che possono essere messi a disposizione di chi sceglie il Gargano come meta della propria vacanza”.

COME FUNZIONA Per informazioni sulle modalità di erogazione del servizio e sugli aggiornamenti dei punti vendita abilitati, è attivo il numero verde 800 654214, consultabile tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle ore 7.00 alle ore 23.00, e nel periodo estivo sette giorni su sette.

Tipologie di abbonamento: – residenti: annuale al costo di € 30.00, comprensivo di € 10.00 di precarica e € 5.00 di assicurazione RCT (le prime due ore di utilizzo sono gratuite, la terza ha un costo di € 0.50, a partire dalla quarta ora il costo, invece, è di € 1.00);

- turisti: sono disponibili le cards della durata di 4 ore al giorno, nella formula: a) settimanale, al costo di € 20.00 b) weekend, al costo di € 12.00. L’assicurazione RCT è facoltativa, al prezzo di € 5.00.

STAZIONI BIKE Le biciclette potranno essere consegnate in una stazione differente da quella in cui sono state prelevate.

STAZIONI BIKE

PESCHICI Via Montesanto

CALENELLA (FRAZ. DI VICO DEL GARGANO) Piazzale della Stazione Ferroviaria

SAN MENAIO (FRAZ. DI VICO DEL GARGANO) Piazzale della Stazione Ferroviaria

FOCE VARANO (FRAZ. DI ISCHITELLA) Piazzetta del Porto

RODI GARGANICO Corso Madonna della Libera

LIDO DEL SOLE (FRAZ. DI RODI GARGANICO) Piazzale Irium

RIGNANO GARGANICO Largo Portagrande

SAN MARCO IN LAMIS Piazza Europa

MANFREDONIA Piazza Santa Maria Maggiore di Siponto

MANFREDONIA Piazzale A. Galli

MATTINATA Viale Madonna Incoronata

da Foggiacittaaperta

ROMA – “La scelta di Anna”, casting nel Gargano per fiction Rai Uno

Pubblicato : martedì, 29 luglio 2014

OZ Film,per la fiction tv Rai Uno in 6 puntate dal titolo provvisorio “Questo è il mio paese – La scelta di Anna”, regia di Michele Soavi prod. Cross Productions cerca per vari ruoli, anche importanti:

- Ragazze e ragazzi 18 anni circa 

– Compagni scuola Chiara (e specificamente: Cosimo – età 16/20

– carismatico, giovanissimo erede temuto e rispettato del clan dei Malorni. )

- Ragazze e ragazzi 14 anni

– Compagni scuola Nino

- Assunta Malorni

– donna mediterranea 40/50 anni intensa, drammatica

- Giannino Cafuero

– anziano boss, 75 anni circa, fisicamente provato ma grande autorevolezza

- Isolina Cafuero

– donna anziana, 75 anni circa, semplice, gentile

- Madre Corrado

– donna 70 anni circa molto distinta

- Maala

– giovane ragazza indiana 20 anni circa

- Gruppo di giovani uomini africani neri (raccoglitori arance) (e specificamente: Said

– ragazzo africano (nero) 25 anni circa, alto forte )

- Yaba – ragazza giovane bella africana (nera) 20/25 anni

-Varie figure maschili e femminili, di varie età (20-60), per piccoli ruoli di Professionisti, genitori, professori, Carabinieri, Assistenti sociali, infermieri, etc. I casting si svolgeranno il giorno 5 agosto 2014 dalle 17.00 e i giorni 6 e 7 agosto dalle 10.00 in poi a Vico del Gargano (Fg),in via Aldo Moro num 2 c/o ufficio sanitario,accanto alla palestra comunale.

Bisogna presentarsi muniti di fotocopia di carta d’identita’ e di codice fiscale e una foto primo piano. Le riprese saranno effettuate a Vico del gargano.

Nel frattempo inviare email con i propri dati(nome,cognome,età,residenza e numero di telefono) e una foto primo piano e una intera a giusy.marrone88@gmail.com I candidati che non risponderanno ai requisiti sopra elencati non saranno ammessi al casting.

(In copertina – www.taorminafilmfest.it – Michele Soavi e Mireja Girò, quest’ultima vincitrice del concorso corti internazionali)

da Stato Quotidiano

Tutti pazzi per il Gargano, tra viaggi itineranti e musica popolare

Pubblicato : domenica, 27 luglio 2014

Ad Agosto Cantar viaggiando e il Carpino Folk Festival

Per il Gargano questo agosto 2014 si prospetta un mese canterino, inaugurato dal quarto appuntamento con “Cantar viaggiando” dall’1 al 5 agosto, con il sostegno delle Ferrovie dello Stato. Imperdibile sarà anche la XIX edizione del Carpino Folk Festival, dove il connubio tra sapori, suoni e danze antiche viene consacrato da dieci giorni di festa nel cuore di questa terra affascinante e misteriosa.

IL TRENO DELLE MERAVIGLIE. Il Carpino Folk Festival e Gal Gargano allestiscono all'interno dei vagoni e nelle stazioni ferroviarie interessanti attrattive volte a promuovere un turismo “di casa”, tutto intriso di valori e delle tipicità di questa terra ricca di squarci di bellezza straordinaria. I vagoni delle Ferrovie dello Stato partono da San Severo, passano per San Nicandro e Cagnano Varano e poi si dirigono verso il Carpino Folk Festival, in un mix di tamburelli, castagnole e chitarre battenti.

L’obiettivo è quello di incentivare il pubblico all’uso di un servizio comodo e sicuro per raggiungere le località del Festival, a bordo di vagoni che garantiscono divertimento no stop grazie a micro eventi tematici durante il tragitto sullo sfondo dei tramonti estivi. Il treno si può prendere a San Severo e in tutte le stazioni che attraversa (capienza permettendo) acquistando semplicemente il biglietto ferroviario, mentre la partecipazione alle attività a bordo è completamente gratuita.

IL PROGRAMMA. Il 1 Agosto si parte da San Severo alle ore 15.00 verso Calenella: conducono i due coranti Nello Biscotti e Nicola Giuliano con l’accompagnamento della chitarra battente di Luca D'Apolito e con degustazione di prodotti tipici. Il 3 e il 4 agosto la tratta si ripete a partire dalle 19.12, con il cantastorie Giovanni Rinaldi (3 agosto) e lo spettacolo musical-gastronomico Nàpoles y Sicilia, "Cocina y música itinerante" (4 agosto), connubio di storia e tradizioni, accompagnati dalla consueta degustazione. Il 5 agosto il vagone parte da San Severo alle ore 19.12 in direzione Carpino accompagnato da Luca Morino, cantante, chitarrista e scrittore italiano, con il progetto acustico Morino Migrante.

IL CARPINO FOLK FESTIVAL. Il festival della musica popolare e delle sue contaminazioni, torna ad animare la terra e l’estate pugliesi dal 1 al 10 agosto con il tema dello Spiritus Mundi, la memoria universale. “La XIX edizione del festival della musica popolare e delle sue contaminazioni è un grande gesto d’amore di alta rilevanza simbolica.

E’ una scommessa per tutto il Gargano che vogliamo portare avanti, nonostante i vergognosi tagli per la cultura e gli spettacoli dal vivo degli ultimi anni”. Così il Presidente dell'Associazione Culturale Carpino Folk Festival, Mario Pasquale Di Viesti, ha annunciato il programma del Festival 2014 agli oltre 15mila fan di facebook (https://www.facebook.com/CarpinoFolkFestivalUfficiale/app_190322544333196).

Tutto possibile grazie alla fiducia che la Regione Puglia, il Gal Gargano, il Parco Nazionale, il Comune di Carpino e di Vico del Gargano hanno riposto, ancora una volta, nelle grandi potenzialità di questa festa del popolo. Il Festival ha avuto una crescita graduale nel corso degli anni che l’ha portato ad essere per l’intera Puglia la punta di diamante di una storia che non si racconta a parole, ma attraverso i sapori, i suoni e gli odori. Fondamentale in questa direzione è l’apporto fornito da Gal Gargano con il progetto Piazza Gal per sponsorizzare la loro cultura rurale e tradizioni gastronomiche, artigianali e culturali sulle note delle tarantelle garganiche e dei concerti del Festival.

Ma non è tutto: un concorso videomaker, un laboratorio musicale di tamburello, visite guidate alla necropoli paleocristiana di Monte Pucci e nei centri storici dei paesi del Gargano, diciotto performance con oltre 200 artisti, proiezioni di docu-film, presentazione di CD, percorsi gustativi e sensoriali a cura delle aziende agricole del Consorzio Fava di Carpino, tre rappresentazioni teatrali, lezioni-concerto dell'etnomusicologo Villani, lo spettacolo “La Montagna del Sole” con l'Orchestra Popolare Italiana diretta da Ambrogio Sparagna, la tradizione siciliana con Matilde Politi, quella napoletana con l'ensemble di Antonio Marotta, la Zampognorchestra con la cornamusa asturiana di Hevia, la World Music della galiziana Mercedes Peòn, la Cucina tipica di Donpasta con Franco Arminio e festa di chiusura con i Cantori di Carpino.

Francesca Silvestri da Foggiacittaaperta

Il Gargano ospita “MosaiComera Estate”

Pubblicato : giovedì, 24 luglio 2014

Puntuali come ogni anno sono tornate le tanto attese attività culturali targate MosaiCom

Era, che per la prima volta tre anni fa, portò la cultura sotto l’ombrellone. Tante le novità dell’estate 2014 che stanno stupendo bambini ed adulti, coinvolgendoli in originalissimi e straordinari laboratori ludico-didattici.

A grande richiesta tornano anche gli storici laboratori di Mosaicomera, che da anni animano gli istituti scolastici, religiosi, centri sociali, strutture ricettive, spiagge, camping della Capitanata. Imparare divertendosi, questo è il motto, per una forma di intrattenimento alternativa, di tipo culturale, che educa, istruisce e diverte al tempo stesso

. Indagini archeologiche, ricomposizione di reperti, realizzazione di vasi con antiche tecniche di modellazione, fino alla possibilità di liberare la propria fantasia realizzando opere artistiche con materiale da riciclo, e tanto altro.

A seguire l’elenco dei laboratori ludico-didattici dell’estate 2014:

MANI IN PASTA...MAGIE D’ARGILLA

COME UN ARCHEOLOGO

IL MISTERIOSO MONDO DEI DINOSAURI

IL MIO MICROMOSAICO

IO SCULTORE DAUNO

IL GRANDE GIOCO DELL’OCA COLTA

APPUNTAMNETO COL RICICLO

Le attività sono rivolte a bambini di età compresa tra i 5 ed i 15 anni ed hanno una durata di circa due ore. Si ringraziano i gestori degli stabilimenti balneari e dei Camping aderenti all’iniziativa: il lido La Sirenetta, Beverly Hills, Windsurfing Club ed il Centro turistico Fontana delle Rose di Mattinatella.

Si ricorda, inoltre, a chiunque lo desideri, che è ancora possibile richiedere l’intrattenimento culturale di Mosaicomera presso il propria struttura ricettiva.

da Teleradioerre

SERRACAPRIOLA – arrestato piromane

Pubblicato : giovedì, 24 luglio 2014

E’ stato colto sul fatto mentre appiccava il fuoco grazie alle telecamere, mimetizzate nella vegetazione dagli uomini del Comando Forestale di San Nicandro Garganico, il trentaseienne di San Severo, Daniele Gianluca Mennella, arrestato con l'accusa di incendio boschivo doloso all’interno del Parco Nazionale del Gargano, in località “Longara” nel comune di Serracapriola.

Le indagini hanno preso il via il 7 e 14 giugno scorso quando, dopo i primi incendi, gli investigatori hanno deciso di monitorare l’area anche con l’ausilio di apparati audiovisivi che hanno portato al risultato auspicato. Le telecamere hanno, infatti, ripreso l’uomo che, dopo essersi accostato col proprio veicolo al ciglio della strada, con un accendino ha dato fuoco alla fittissima vegetazione secca presente, allontanandosi subito dopo aver verificato la propagazione delle fiamme.

Le telecamere lo hanno ripreso anche il 19 luglio scorso mentre innescava l’incendio che è divampato sempre nelle stesse zone: solo il pronto intervento della forestale e dei volontari ha impedito che le fiamme potessero giungere al lido balneare che dista poche centinaia di metri dalla pineta che stava bruciando. Ancora in corso le indagini per capire il movente che ha spinto l'uomo a dare fuoco ai boschi che rientrano nel Parco Nazionale del Gargano e in un'area Sic. (L)

da Teleblu

Il Gargano torna a tremare: un’altra lieve scossa di terremoto

Pubblicato : mercoledì, 23 luglio 2014

 Solo due giorni fa, altro sisma alle Tremiti Un terremoto di magnitudo 2.4 è avvenuto alle ore 15:30. A registrarlo è la Rete Sismica Nazionale dell'INGV, che ha localizzato la scossa nel distretto sismico del Promontorio del Gargano.

L'ALTRA SCOSSA. Torna a tremare la terra garganica, dunque, dopo che neppure 48 ore fa un’altra scossa era stata avvertita con epicentro nelle Isole Tremiti. Stavolta, il terremoto è stato localizzato nei pressi di Monte Sant’Angelo ed è stato avvertito anche a Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Manfredonia, Mattinata, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo e Vico del Gargano.

NESSUN DANNO. Fortunatamente, data anche la lieve entità del sisma, non si registrano danni a cose o persone. 

 

 

 

 

da Foggiacittaaperta

Aereo rompe barriera del suono: boato fa tremare il Gargano e l’Alto Tavoliere

Pubblicato : mercoledì, 23 luglio 2014

Il boato, provocato da un passaggio supersonico di un Eurofighter proveniente da Gioia del Colle, è stato avvertito a San Giovanni Rotondo, San Severo, San Marco in Lamis, Torremaggiore, Cagnano Varano, Apricena, Lesina

Spaventoso boato avvertito in gran parte del Gargano e nelle cittadine dell’Alto Tavoliere. Si tratterebbe di un Eurofighter proveniente da Gioia del Colle che avrebbe rotto la barriera del suono, esattamente così come accaduto lo scorso 20 giugno a Foggia, in aderenza a tutte le normative e procedure previste.

Da Cagnano Varano a Torremaggiore, il boato è stato avvertito indistintamente dagli abitanti di tutti i comuni limitrofi. ​Il velivolo ha condotto un passaggio supersonico di circa cinque minuti in una normale attività di volo programmata.

Palazzi e vetri delle abitazioni hanno tremato, mentre numerosi sono stati gli allarmi di autovetture ed esercizi commerciali scattati. Il boato è stato avvertito anche dai cittadini di San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Lesina, San Nicandro Garganico, Poggio Imperiale, San Severo, Serracapriola, San Paolo di Civitate, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Manfredonia e Apricena.

da Foggiatoday

SAN SEVERO – Gargano/ In partenza il “Treno della notte”

Pubblicato : lunedì, 21 luglio 2014

Si terrà domani mattina alle 10,00 con partenza da San Severo, destinazione San Nicandro Garganico la conferenza di presentazione del treno della notte garganica riproposto anche quest’anno da Ferrovie del Gargano.

Un viaggio in treno attraverso i binari del promontorio con quel treno Flirt divenuto una peculiarità di Fdg.Ospite d’onore e paseggero d’eccezione il sindaco di Bari Michele Emiliano. seguito da tutti i sindaci del Gargano.

L’occasione sarà anche quella per dare uno sguardo e approfondire i temi della sicurezza, argomento forte di una azienda, quella di Scarcia, che si ispira a nuovi criteri di garanzia per l’utenza e anche appunto di sicurezza. Ma Ferrovie del Gargano da un decennio a questa parte ha rivolto con attenzione lo sguardo verso tutte quelle esperienze che avrebbero potuto suggerire soluzioni innovative fortemente motivati dalla la necessità di essere ancora più vicini alla nostra gente, ai nostri ospiti e alle esigenze del nostro territorio anche in chiave turistica.

Da questo ha tratto origine la decisone di rinnovare completamente il parco dei rotabili ed in particolare la scelta di puntare sui treni FLIRT che rappresentano la soluzione più avanzata al mondo in termini di veicoli ferroviari atti a garantire confort e sicurezza oltre che affidabilità. l’acquisto di sette convogli di questo tipo ci ha permesso di attuare in via del tutto sperimentale il “Treno della notte garganica” che di successo in successo, nelle quattro stagioni estive che si sono succedute sin qua, con lo slogan “Salta la coda” ha fatto parlare di se per il gran servigio reso al territorio in termini di abbattimento del traffico stradale notturno e dell’inevitabile corollario di rumore, code, nervosismo e, nei casi più gravi, incidenti.

Dopo aver garantito in un contesto di mobilità lenta il trasporto nelle varie mete di oltre centocinquanta mila turisti nelle stagioni precedenti, oggi il “treno della notte garganica” consolida la sua presenza lasciandosi la fase sperimentale alle spalle e diventando a tutti gli effetti un servizio consolidato nel ruolo e negli obiettivi tesi a valorizzare il più possibile la nostra terra. Siamo sui binari giusti e siamo riconoscenti alle istituzioni che hanno compreso e stanno sostenendo il nostro proposito.

Serve ancora un ulteriore passo per stimolare la ristrutturazione del “sistema vacanze” garganico lungo la costa settentrionale in grado di competere su ogni fronte con l’industria delle vacanze che in varie regioni del mondo, in Italia, anche qui in altri tratti del litorale adriatico esprime un potenziale attrattivo largamente più generoso del nostro.

Gli operatori del nostro territorio hanno nel sistema “Ferrovie del Gargano” un elemento di mobilità innovativa che non può passare inosservato e che può ulteriormente esprimere potenzialità sin qui latenti. DaFerrovie del Gargano un monito anche agli organi di informazione: < aiutateci a veicolare questi sforzi rendendoli comprensibili alle persone come nessuno meglio di voi sa fare. Stampa e TV ci sostengano nel promuovere questo progetto anche con reportage che ospiteremo con onore e gioia>, dice Giannetta. E aggiunge:

da Teleblu

In Capitanata c’è davvero tanta roba tra musica, feste e cucina nel week and

Pubblicato : sabato, 19 luglio 2014

Un weekend ricco di eventi in Capitanata. Dal Tavoliere al Gargano fino ai Monti Dauni, tra cultura, musica, enogastronomia e folklore, tutti gli appuntamenti di sabato e domenica.

Musica

In scena oggi a Monte Sant’Angelo la seconda giornata della decima edizione di FestambienteSud, che fino a domenica 27 luglio animerà il centro storico della città Unesco con 50 eventi, per la direzione artistica degli Area.

Le poesie e i più grandi successi del “professore” della musica italiana, Roberto Vecchioni, a partire dalle ore 21, risuoneranno nella splendida cornice del Castello (info 0884562299). Vecchioni, in “Mediterraneo, una lectio magistralis tra parole e musica”, sarà accompagnato al pianoforte da Patrizio Fariselli. In chiusura, alle 23, nel Chiostro delle Clarisse (ingresso gratuito), in scena “Midnight jazz”, con Mimmo Marasco alla tromba, Nando Luceri al piano e Silvio La Torre alla batteria.

A seguire la presentazione de “I vini della mezzanotte” con la cantina sanseverese D’Alfonso Del Sordo. A chiudere il primo weekend nel Castello, l’appuntamento di domenica (ore 21-Castello) con il jazz internazionale con il sestetto di Tom Harrell (ingresso 19,00 euro; info 0884562299).

Nel Rione Fossi torna l’”Accadia Blues Festival”, giunto alla quinta edizione,  per la direzione artistica di Nino Antonacci e Elisabetta Manella. Oggi, alle ore 21, l’appuntamento è con Paul Warren e la sua band.

A seguire si esibirà la Billie Hard R ‘N’ Band. Domenica, come consuetudine, presso bosco Paduli, andrà in scena l’evento “Music under the tree” (ore 11:01). Due querce secolari saranno l’anfiteatro naturale per un concerto suggestivo a stretto contatto con la natura. Si esibirà il Solis String Quartet. Seguirà il pranzo preparato in loco dall’Enoteca Panniello

. Il tutto a impatto ambientale zero (evento a pagamento, info www.accadiablues.it). In serata (ore 21) sarà la volta dei Treves Blues Band e subito dopo, protagonista della scena musicale sarà la Mr No Money Blues Band. Dopo la mezzanotte il pubblico dell’”Accadia Blues” potrà vivere le emozioni della musica live in una situazione a stretto contatto con musicisti nel suggestivo borgo antico.

A Foggia, direttamente dai palchi di Vasco Rossi, arriva Stef Burns, ospite del ristorante “Florio in Fiera”, in viale Fortore. Il concerto-evento del chitarrista del Blasco edel cantante di Zolla, è previsto per le ore 21, mentre alle 17,30 il musicista statunitense terrà una conferenza stampa (per info 348/7604916).

A Peschici oggi torna l’appuntamento col “Trabucco Live Sunset”, la rassegna musicale sugli scogli del Trabucco della famiglia Ottaviano a punta San Nicola, giunto alla sua XII edizione. Protagonisti del concerto Jazz al tramonto, accompagnato da proposte aperitivo con degustazione delle birre artigianali de “I Peuceti” di Bitonto, è il Trio “Mergie&Blueliners”.

Cultura

Il Museo Civico di Foggia, in collaborazione con l’associazione culturale utopikaMente e ArcheoLogica srl, nell’ambito della programmazione Puglia Open Days 2014, propone ogni sabato sera aperture straordinarie dalle ore 20 alle ore 23.

Alle visite guidate gratuite e laboratori per famiglie con bambini si accede esclusivamente su prenotazione (utopikamenteibero.it; 3894676607). I partecipanti all’iniziativa di oggi, conosceranno i Dauni e la leggenda sulle stele. In laboratorio ciascuno realizzerà una personale stele.

Sempre nell’ambito della programmazione di Puglia Open Days 2014, il MAD (Museo  Archeologico della Daunia) di Manfredonia oggi sarà aperto fino alle 23. A partire dalle 20 è previsto l’ingresso gratuito e due visite guidate gratuite (alle ore 20 e alle ore 21.30, previa prenotazione al numero 0883/500117).

Sarà consentita la visita presso le recenti esposizioni “Pagine di pietra”, “Venti del Neolitico-Uomini del Rame” e “Il Buio e l’Acqua”. Il MAD, inoltre, offre ai più piccoli una serie di attività ludico-didattiche per l’estate: tutti i fine settimana dei mesi di luglio e agosto presso il Castello Angioino–Aragonese i bambini dai 6 ai 12 anni (dalle ore 16.30 alle ore 19), potranno dilettarsi con i segreti dell’archeologia partecipando ad attività laboratoriali create ad hoc.

A Deliceto, invece, la Pro Loco condurrà un tour tra le suggestive atmosfere serali del Castello Normanno-Angioino. Per il secondo anno di seguito, Deliceto viene riconfermato sede di attuazione del progetto regionale che valorizza la cultura e la conoscenza dei più importanti monumenti del territorio. L’appuntamento è dinanzi la sede della Pro Loco, in Corso Margherita, 57.

Cinema            

                                                                                                                                     A Vieste protagonista del weekend la “Nuova Commedia Italiana”, a cui è dedicato il “ViesteFilmFest”, la rassegna cinematografica nell’Anfiteatro Adriatico. Ospite della proiezione di oggi “La Gente che sta bene”, l’attrice Emanuela Grimalda, mentre domani sarà il regista Paolo Genovese l’ospite d’eccezione, in occasione della proiezione del suo ultimo lavoro “Tutta Colpa di Freud”.      

                                                                                                   A Vico del Gargano, oggi alle 18, presso l’auditorium “Raffaele Lanzetta”, ci sarà una proiezione speciale con il film “Mauro c’ha da fare”. Un particolare evento voluto da Geppe Inserra per portare nel territorio della provincia di Foggia un momento del “XIII Festival del Cinema Indipendente”, con la commedia di Alessandro di Robilant incentrata sul tema della disoccupazione al Sud. A seguire, verrà proiettato il film dal titolo “Una Bugatti a Vico del Gargano”, scritto e realizzato da Ferruccio Castronuovo.

Enogastronomia           

                                                                                      Oggi, a partire dalle ore 21 nella Villa Comunale di Stornara si terrà l’evento “Le Vie del Vino”, promosso dall’associazione Puglia d’Amare, con la partecipazione di oltre 20 cantine tra le più affermate in Puglia e nel meridione d’Italia. I visitatori muniti di calice potranno percorrere un itinerario del gusto tra le vigne, allietati dalla musica dei Caroselli e del Modern Strangers Acustic Trio, che vivacizzeranno la serata.  

                                                                                                          Domani, a Rodi Garganico, serata conclusiva della Settima Edizione della “Fiera Internazionale del Gusto e del Turismo Enogastronomico” (dalle ore 18 alle 24), la manifestazione che mette al centro le eccellenze enogastronomiche del territorio e le imprese produttrici.

Feste patronali                

                                                                                                                                     A Peschici si celebrano i solenni festeggiamenti in onore del Patrono del comune Sant’Elia. Domenica è in programma la processione (alle 20,15). A seguire si terrà il concerto bandistico, diretto dal maestro Mario Racioppa e intorno all’una lo spettacolo pirotecnico sul molo.

da Manfredoniatv.it

VITERBO – Il boss Armando Li bergolis presto diverrà papà

Pubblicato : martedì, 15 luglio 2014

Questo grazie alla possibilità per i detenuti sottoposti al 41 bis, il cosiddetto carcere duro, di utilizzare la tecnica della procreazione assistita Non si tratta di un miracolo; c'è infatti una sentenza che riconosce anche ai detenuti pericolosi il diritto a diventare padri senza varcare la cella del carcere c’è da dire che è destinata a far giurisprudenza

. Sia la Cassazione che il magistrato del tribunale di sorveglianza di Viterbo, infatti, avevano già sentenziato e stabilito la possibilità, per i carcerati, di ricorrere ai benefici previsti dalla legge numero 40 del 2004, ''Norme in materia di procreazione medicalmente assistita''.

Ma questa possibilità era però concessa solo al detenuto che riusciva a dimostrare di aver avuto rapporti sessuali con il partner per almeno un anno e senza risultati, conclamando dunque uno stato di sterilità.

E’ ovvio che per un uomo recluso in regime di massima sicurezza non esiste l’opportunità di trascorrere con la propria compagna il tempo previsto dalla legge, ma Luca Ripoli, avvocato di Libergolis, è riuscito a dimostrare alla corte lo stato d’infertilità della moglie del detenuto, Maria Riccardo, e di conseguenza l’impossibilità della coppia ad avere figli.

da Il Mattino di Foggia & Provincia

FOGGIA – Gargano, “non paghi il parcheggio, ti bucano il serbatoio, è normale?”

Pubblicato : domenica, 13 luglio 2014

 “QUALCUNO si chiede perché il turismo sul Gargano non decolla, perché tutti i turisti preferiscono il Salento, beh questo è uno dei motivi “se non paghi il parcheggio vicino alla spiaggia ti bucano il serbatoio dell’auto”.

Cari amici politici, presidenti, direttori etc. Prima di parlare di aeroporti, strade iniziamo a parlare di restituzione della legalità e non facciamo finta di non sapere”. (Maurizio, Facebook).

da Stato Quotidiano

Parte in un tour del Gargano a tutto gusto APERITO

Pubblicato : venerdì, 11 luglio 2014

Inizierà il 12 luglio prossimo il viaggio di Aperito, la tre ruote che per la stagione estiva delizierà la Puglia con le sue prelibatezze.

Partendo dai comuni di Vico del Gargano e San Menaio, e percorrendo tutta la zona del Parco Nazionale del Gargano, l’Ape vi accompagnerà in un viaggio itinerante alla scoperta delle eccellenze gastronomiche del nostro Paese: Aperito, infatti, sarà ambasciatrice della tradizione del gusto italiano, proponendo in vendita prodotti locali stagionali e a km0, ma non solo.

Si comincerà dall’ora della colazione con una variegata offerta di caffetteria, passando alla pausa pranzo quando a bordo di Aperito verranno serviti i piatti del giorno, insalate, tramezzini, macedonie di frutta e smoothie. Di pomeriggio si potranno gustare fresche granite e alle 19 scatterà l’ora dell’aperitivo, con molte specialità locali rivisitate in chiave contemporanea e ‘street food’: tra le proposte non mancheranno il pane e pomodoro al cucchiaio, il cous cous alla vichese (caponata di ortaggi del Gargano e primosale di capra), e taglieri con salumi tipici di Norcia, tutti accompagnati da cocktails, bollicine e vini selezionati.

Con Aperito rivivrà non solo il Made in Italy in tavola, ma anche uno dei simboli del design italiano, quello della classica Ape Piaggio. La tre ruote, impreziosita dalle linee del mitico calessino Piaggio, è stata realizzata da Business On The Road, realtà aziendale di Alpignano (Torino) che si occupa di allestire veicoli per lo street food mobile.

L’Ape, versatile e dalla tecnologia avanzata, dispone a bordo di una dispensa, di una spaziosa cella frigorifera, di vetrina refrigerata per la vendita e di un banco da lavoro dotato di optional come una vera e propria cucina viaggiante.

da Ondaradio

BARI – Meteo, “da giovedì attesi temporali sul Gargano”

Pubblicato : mercoledì, 9 luglio 2014

Cieli sereni o poco nuvolosi per l’intera giornata, salvo qualche disturbo pomeridiano sui rilievi del Molise. Clima ancora caldo ma decisamente più gradevole rispetto ai giorni precedenti. Venti fino a moderati dai quadranti sud-occidentali. Mari mossi, anche molto mossi al largo.

CALDO IN ATTENUAZIONE DA MERCOLEDI’ CON L’ARRIVO DEL MAESTRALE. PEGGIORA TRA GIOVEDI’ E VENERDI’ CON RITORNO DI PIOGGE E QUALCHE TEMPORALE .

Fase generalmente soleggiata su Puglia, Basilicata e Molise con clima caldo sulle aree interne, grazie al dominio dell’alta pressione nord-africana. Un abbassamento delle temperature è atteso invece a partire da Mercoledì, per il rinforzo del Maestrale, con clima più gradevole e senza eccessi di caldo. Qualche temporale si affaccerà a partire da Giovedì sull’Appennino ed a seguire tra Molise e Puglia garganica, anticipando un Venerdì più instabile su tutto il Sud-Est. Nel week-end tornerà il bel tempo sulle coste, ancora qualche piovasco pomeridiano sull’Appennino.

da 3bmeteo

Domenica record sul Gargano

Pubblicato : lunedì, 7 luglio 2014

Spiagge prese d'assalto ieri dal Gargano alla riviera sud Vieste, Peschici, Mattinata e Rodi tra le più gettonate del pro­montorio

. Non solo «pendolari» ma molti turisti anche stranieri si sono visti in particolare a Vieste. Presenze da record anche lungo i lidi della riviera sud da Manfredonia a Margherita passando per Siponto, Torre di Rivoli e Zapponeta. Movimento anche a Torre Mileto. Il primo week end di luglio è partito be­ne per l'economia turistica.

da Ondaradio.info

Gargano, pesca illecita nel Lago di Varano: denunciate 11 persone

Pubblicato : domenica, 6 luglio 2014

Sono in tutto undici le persone deferite a piede libero all’Autorità Giudiziaria dal Comando Stazione Forestale di Cagnano Varano, per violazione ai reati di natura ambientale e a tutela della sicurezza alimentare del cittadino.

I proprietari/conduttori dei vari natanti, tutti originari di Cagnano Varano e Ischitella, sono stati denunciati in flagranza di reato per aver introdotto all’interno della laguna di Varano (in agro dei Comuni di Cagnano Varano, Carpino e Ischitella, nelle varie località “bagno, friscale, orti di tullio, fiumicello, orti e paludi, irchio e crocifisso”) un attrezzo di cattura non consentito, per aver esercitato la pesca professionale con natante da diporto e con mezzi non consentiti e per aver deteriorato o distrutto un sito particolarmente protetto (l’area è classificata sito d’importanza comunitaria e zona di protezione speciale).

Ai suddetti reati si aggiungono il deturpamento di bellezze naturali, l’inosservanza di norme relative alla sicurezza della navigazione (gli attrezzi installati a bordo dei natanti da pesca non risultavano certificati e collaudati dalle autorità competenti), sottrazione, detenzione, commercializzazione e furto di prodotti alieutici provenienti da zone precluse ai pubblici usi, nonché detenzione e commercializzazione degli stessi e concorso nel reato.

L’operazione, eseguita dopo i dovuti controlli eseguiti con appostamenti, riprese video/ fotografiche e anche con l’ausilio di GPS in uso, ha portato anche al sequestro amministrativo di due quintali di pescato, sprovvisto di documenti amministrativi che ne tracciassero la provenienza.

Il materiale sequestrato è stato messo a disposizione dell’Autorità sanitaria che ha disposto l’immediata liberazione del pescato nelle acque di provenienza. Sono ancora in corso indagini per individuare ulteriori responsabili.

da Il Resto del Gargano

BARI – Puglia Open Days, Gargano e Monti Dauni aperti per turismo

Pubblicato : lunedì, 30 giugno 2014

Entra nel vivo e a pieno regime il progetto Puglia Open Days, con il suo fitto calendario estivo di aperture straordinarie e visite guidate ogni sabato sera, da luglio a settembre.

A presentare l’edizione del 2014 l’Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo, Silvia Godelli, che ha fortemente voluto e sostenuto il progetto Puglia Open Days, il direttore Generale di Pugliapromozione, Giancarlo Piccirillo e la responsabile del progetto, Stefania Mandurino. Presenti anche i sindaci dei paesi sede dei tre siti Unesco della Puglia, Michele Maria Longo di Alberobello, Antonio di Iasio di Monte Sant’Angelo e l’Assessore Antonio Nespoli del comune di Andria, oltre ai rappresentanti di MIbact , Marisa Milella, Unpli, Angelo Lazzari e Anci, Maria Cristina Rizzo.

Turisti e visitatori potranno scoprire e ammirare l’immenso patrimonio culturale della Puglia: tre siti Unesco e 250 beni culturali da visitare gratuitamente ogni sabato sera estivo, a partire da Luglio. “Puglia Open Days 2014 è ormai alla terza edizione, forte del grande successo del 2013 con oltre 170 mila visitatori – ha detto l’Assessore Godelli -

Il grande progetto di promozione e valorizzazione dell’offerta turistica voluto dall’Assessorato Regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo e attuato da PugliaPromozione, ha come partners istituzionali il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, la Conferenza Episcopale Pugliese, l’ANCI Puglia, l’UNPLI Puglia e quest’anno vede anche coinvolti in modo particolare i sindaci dei comuni sede dei tre siti Unesco della Puglia. Una rete virtuosa che consente di offrire ai turisti una fruizione dei beni culturali della Puglia nel lungo periodo estivo.

Quest’anno è iniziato molto bene con gli arrivi già monitorati nella primavera e in particolare nel week end di Pasqua e, da quanto risulta dalle prenotazioni, quella del 2014 sarà una grande estate con in testa due località: Vieste e Gallipoli”. E a proposito della stagione estiva l’assessore Godelli ha rivolto un appello ai sindaci presenti affinché vigilino sui prezzi di strutture e servizi turistici e sull’igiene e pulizia dei luoghi in modo che tutto sia all’altezza delle aspettative create.

“ La Puglia piace in questo momento ed è ormai conosciuta anche sui media europei e internazionali che ne parlano sempre di più e sempre più come una destinazione turistica da non perdere – ha detto Giancarlo Piccirillo – E’ un momento felice di cui siamo consapevoli, ma dobbiamo continuare a lavorare per il futuro, per crescere ancora di più e meglio e per questo occorre il contributo di tutti, pubblico e privati. Puglia Open days va proprio in questa direzione.

La collaborazione con i sindaci dei comuni di Alberobello, Andria e Monte Sant’Angelo,poi, sta dando i suoi frutti e ne è un esempio la nuova campagna di comunicazione che invita alla scoperta del “Patrimonio di Emozioni” della Puglia , partita a livello nazionale e le anteprime dei festival di Andria e Monte Sant’Angelo fatte a Parigi e a Dublino durante il roadshow #weareinpuglia.”

da Teleradioerre

Vacanze low cost? Vico del Gargano è la meta più economica

Pubblicato : lunedì, 30 giugno 2014

Lo studio del portale Casevacanza Vacanze estive sì, ma low cost.

Se questo sembra essere il trend emergente anche per il 2014, quali saranno le destinazioni che permetteranno di conciliare il divertimento con il risparmio?

Il portale Casevacanza.it (www.casevacanza.it), primo portale in Italia per gli affitti turistici e partner di Immobiliare.it, ha analizzato i prezzi medi per una settimana, a luglio e ad agosto, nelle località turistiche di tutta Italia, scoprendo che le destinazioni più vantaggiose del nostro Paese si concentrano tra Puglia, Basilicata e Calabria.

VICO DEL GARGANO. Il portale ha preso in considerazione quella che è la richiesta tipo per una casa vacanza: un immobile con quattro posti letto da affittare per una settimana. Ebbene, per quanto riguarda il mese di luglio, secondo questi parametri, la località con i prezzi medi più bassi è Vico del Gargano, in provincia di Foggia: qui si spendono all'incirca 270 euro a settimana.

I PREZZI. Il Gargano, tanto per luglio quanto per agosto, appare una destinazione particolarmente appetibile: lontana dal più ricercato Salento, è in grado di offrire prezzi più abbordabili anche in alta stagione, persino in località rinomate come Peschici (300 euro in media a luglio, 520 ad agosto) e Vieste (350 euro a luglio, 500 ad agosto).

LE ALTRE. A seguire c'è Nettuno (Roma), con un prezzo medio di 300 euro a settimana a luglio ed è la destinazione low cost in assoluto per il mese di agosto: solo 400 euro per una settimana. Interessante anche la proposta di Maratea, in Basilicata: alloggiare in una delle località più rinomate della regione costa mediamente 300 euro a settimana nel mese di luglio, che diventano 450 ad agosto. Sempre in Basilicata, si segnala anche Nova Siri, che ad agosto è quinta in classifica, con un prezzo medio di 470 euro a settimana.

da Foggiacittaaperta

Quando il territorio si innamora dello sport… e viceversa: torna il “Varano Lake Triathlon”

Pubblicato : giovedì, 26 giugno 2014

 Nel fine settimana tutti i riflettori della disciplina puntati sulla Capitanata, che attende nuovamente l'impresa di Andrea di Giorgio

Una foto della passata edizione

Non c’è due senza tre. Tutto pronto per la nuova edizione del “Varano Lake Tri”, la competizione sportiva internazionale in programma da domani nel Parco Nazionale del Gargano.

A poche ore dall’inizio della terza edizione c’è gran fermento sul territorio che vede l’arrivo di oltre 370 atleti che si daranno battaglia per vincere una delle manifestazioni più spettacolari in circolazione: per il fine settimana, tutti i riflettori della disciplina sono puntati sul territorio di Capitanata.

A fare da cornice la nuova sfida di Andrea Pelo di Giorgio con il suo Varano Lake Extreme (19km di nuoto, 900 bici e 210 corsa) che già l’anno scorso aveva superato egregiamente un’analoga impresa sportiva.

da Il Mattino di Foggia & Provincia

Top 10 TripAdvisor: Puglia regina, c’è il Gargano

Pubblicato : giovedì, 26 giugno 2014

Se Londra guadagna il primo posto nella top 10 stilata da TripAdvisor, la Puglia conquista un ruolo da protagonista nel maggiore portale web di recensioni viaggi e mete turistiche con 5 mete nella top-ten mondiale: Gallipoli (Lecce), Ugento (Lecce), Vieste (Foggia), Otranto (Lecce) e Porto Cesareo (Lecce). 

Così, la Puglia batte la Sardegna che perde quota nelle preferenze vacanziere degli italiani. L’unica località sarda riuscita a entrare nella Top 10 è Villasimius, in provincia di Cagliari, che si posiziona al nono posto: magra consolazione per un’Isola abituata a stare in vetta alle classifiche di gradimento.

da Stato Quotidiano

Gargano – Varano Lake Triathlon: comunicazione chiusura strade

Pubblicato : martedì, 24 giugno 2014

 

Dal 27 al 29 giugno il lago di Varano ospiterà la terza edizione del Varano Lake Triathlon 113k, un evento di triathlon internazionale, al quale parteciperanno oltre 350 atleti provenienti da tutta Europa; l’evento è organizzato dall’ASD Varano Lake con il patrocinio e la collaborazione di regione Puglia, provincia di Foggia, Parco Nazionale del Gargano, Coni – Puglia, FITRI Federazione Italiana Triathlon, i comuni di Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Vico del Gargano.

Per la giornata di domenica 29 giugno è prevista la chiusura totale al traffico per motivi si sicurezza, delle strade oggetto di passaggio della frazione bici dalle ore 09:00 alle ore 14:00, ricordando come rispetto alla scorsa edizione, quest’anno il percorso è stato studiato su unico giro, così da prevedere la riapertura simultanea del percorso al passaggio dell’ultimo atleta nelle varie località. Si chiede per questo la massima collaborazione della popolazione e delle attività commerciali presenti sui percorsi, facendo passaparola, avvisando clienti e personale del possibile disagio che potrà crearsi nelle ore soprattutto di domenica mattina.

“Ci preme ringraziare in anticipo tutti i cittadini che vorranno di buon grado accettare un piccolo disagio per un grande beneficio in termini di promozione di questa stupenda area del Gargano.” Afferma Fabrizio Cutela, event Manager dell’evento. Il programma completo dell’evento così come le mappe e le info sono scaricabili sul sito ufficiale www.varanolaketri.net.

da Stato Quotidiano

FOGGIA – Su You Tube la Valle dell’Inferno, il posto più magico del Gargano

Pubblicato : lunedì, 23 giugno 2014

Di diabolico non ha proprio nulla, se non il toponimo.

Anzi la Valle dell’Inferno è uno dei posti più suggestivi ed affascinanti del Gargano, ed anche un luogo di fede: le cronache cinquecentesche raccontano che qui, mentre sul dorso di un cavallo tornava da San Giovanni Rotondo a Manfredonia, San Camillo de Lellis si convertì a vita nuova.

Prima della partenza verso la città sipontina, dove lavorava come manovale alla fabbrica del convento dei Cappuccini, Camillo si era incontrato con fra Angelo, padre superiore del convento di San Giovanni, che lo aveva ammonito a scacciare il demonio dalla sua vita. Il prodigio si compì proprio nello stretto canyon che collega San Giovanni a Manfredonia: Camillo promise che non avrebbe mai più peccato, e mantenne la parola fino alla fine della sua vita terrena.

Sembra che il poco rassicurante toponimo della Valle si debba alle elevatissime temperature che vengono raggiunte soprattutto nel periodo estivo. Ma è proprio questa caratteristica che fa di questo posto, un habitat naturalistico di eccezionale valore. Vi si trovano specie rarissime di fiori, piante, insetti.

Non esiste molta documentazione video su questo lembo di Gargano conosciuto per lo più dagli addetti ai lavori. Ma ha posto riparo a questa carenza Immobiliare Gargano Sat, che si segnala per un canale Youtube molto interessante, con ricco materiale documentario dedicato angoli meno noti della Montagna del Sole, tra cui c’è anche un breve video dedicato alla Valle dell’Inferno. Immobiliare Gargano Sat ha anche una bella pagina su Facebook, dedicata alla valorizzazione del Gargano e dei suoi luoghi più interessanti.

“Quello che viene definita Valle dell'inferno – scrive l’autore – , in realtà è un vero e proprio angolo di paradiso selvaggio, tutto passa attraverso questo valle: stormi di gazze in migrazione, poiane, falchi, pettirossi, fringuelli, rettili di ogni specie ed è facile entrare in uno stato di riflessione molto profondo, sembra che bisogna fare i conti con la vita. Non è difficile trovare anche funghi porcini ed erbe eduli di vario genere,ma bisogna camminare molto…

” L’autore è riuscito a riprendere (si veda la foto pubblicata in alto) anche un raro esemplare di Cerinthe retorta, pianta che si pensava non esistesse in Italia e che è stata invece rinvenuta per la prima volta, propria nella Valle dell’Inferno, da un gruppo di botanici tedeschi, qualche mese fa. Secondo la tesi di questi scienzati, la Cerinthe retorta proverebbe dall’Europa orientale e sarebbe arrivata sul Gargano durante le glaciazioni, mettendovi radici dunque da migliaia di anni. E eccovi il bel video dell’Immobiliare Garganica, accompagnata da una suggestiva colonna sonora. Guardatelo, amatelo, condividetelo.

da Lettere Meridiane

MARINA DI LESINA – Delizia del Gargano, il gusto dell’E’lite che accende la passione per i gelati artigianali

Pubblicato : lunedì, 16 giugno 2014

Il 7 luglio prossimo l'E'lite di Marina di Lesina festeggerà trent'anni d'attività con i mitici bomboloni alla nutella. 'Delizia del Gargano' è un prodotto al gusto di mandorle, pinoli, noci e uva passa

Delizia del Gargano, il gusto della gelateria 'E'lite' di Marina di Lesina „ Con l’estate alle porte è tempo di gelati, rigorosamente artigianali. Tra le gelaterie più in voga sul Gargano c’è E’lite di Marina di Lesina, che il 7 luglio prossimo festeggerà trent’anni d’attività. Il fiore all’occhiello dell’attività nata dal sogno di Franco e Costantina – di realizzare cioè una gelateria artigianale di prodotti genuini, biologici e di qualità – è ‘Delizia del Gargano’, prodotto di mandorle selezionate e tostate con l’aggiunta di frutta fresca del Gargano: pinoli, noci, uva passa e mandorle pralinate.

Dal gusto raffinato, inimitabile, dai sapori e profumi garganici, ‘Delizia del Gargano’, oltre all’approvazione dei clienti, ha riscosso un enorme successo altrove, ottenendo riconoscimenti e premi di carattere nazionale. A seguire le orme di Franco e Costantina, ci sono i quattro figli, che continuano a sfornare i mitici bomboloni alla nutella e a produrre gusti di fantasia con la stessa passione e l’amore che dal 1984 contraddistingue l’E’lite.

 

 

da FoggiaToday

Pinuccio sul Gargano: “Voglio vedere con i miei occhi l’oro che avete tra le mani”

Pubblicato : lunedì, 16 giugno 2014

Pinuccio ha accettato l'invito di Giuseppe Romondia del Pizzicato Eco B&B di Vico del Gargano. Dal 20 al 23 giugno l'hashtag #orotralemani"

Pinuccio sul Gargano, ospita di Giuseppe Romondia del Pizzicato Eco B&B „ “Mi hanno detto che avete l'oro tra le mani e voglio vederlo con i mie occhi”, così Pinuccio ha accettato l'invito su Twitter di Giuseppe Romondia del Pizzicato Eco B&B di Vico del Gargano a passare qualche giorno sul Gargano.

Tutto è partito da un recente video caricato su Youtube da Pinuccio, pseudonimo di Alessio Giannone, diventato famoso sul web negli ultimi anni per i suoi video comico-satirici in evidente accento barese sulla situazione politica italiana; in particolare, nel video in questione, Pinuccio simula una telefonata al governatore Vendola dove, ironicamente, pone la questione dell’appartenenza o meno dell’arcipelago alla Regione Puglia viste alcune evidenti mancanze di attenzioni che le isole soffrono da diversi anni.

Da lì è nato un botta e risposta tra Pinuccio e Giuseppe Romondia che ha portato i due a concretizzare l’idea di un piccolo tour del personaggio barese sul Gargano. E così è nato #orotralemani: “Dal 20 al 23 Giugno la nostra missione dice il blogger Domenico Antonacci che collaborerà all’iniziativa – sarà quella di aiutare Pinuccio a vivere il Gargano e scoprire con lui il nostro oro tra le mani cercando di smuovere l'orgoglio garganico, stimolando la partecipazione dei garganici, sia reale che virtuale tramite l’hashtag #orotralemani”. E ancora una volta i social network uniscono persone, storie e territori.

Seguite #orotralemani su twitter @Pinuccio, @PizzicatoEcoBeb e @Amaraterramia.

da FoggiaToday

SAN NICANDRO GARGANICO – Macabro ritrovamento sulla spiaggia di Torre Mileto: cadavere a un metro dalla riva

Pubblicato : venerdì, 6 giugno 2014

 Recuperati con delle reti in località Schiapparo, i resti saranno presto sottoposto ad una prima ispezione cadaverica

 Macabro ritrovamento, intorno alle 20, sulla spiaggia di Torre Mileto, in località Schiapparo, dove alcuni resti umani sono stati individuati poco fa in mare, ad un metro circa dalla riva. Recuperati con delle reti, i resti saranno presto sottoposto ad una prima ispezione cadaverica.

La lunga permanenza in acqua ha, però, compromesso notevolmente lo stato generale del cadavere al punto tale che non è possibile nemmeno stabile se si tratti del cadavere di un uomo o di una donna. Sul posto, i carabinieri della compagnia di San Severo.

Si attende l’arrivo in loco del medico legale. Il riconoscimento del cadavere, dunque, si prospetta particolarmente difficoltoso e realizzabile solo attraverso specifici esami necroscopici che potranno accertare anche periodo e causa della morte.

da Foggiatoday

FOGGIA – Gargano a rischio idrogeologico, Ordinanza della Capitaneria di Porto

Pubblicato : venerdì, 30 maggio 2014

Da località "Gravaglione" a "Punta Grugno", dal porto di Mattinata a Vignanotica: da oggi spiagge off limits a causa del pericolo frane che interessa diversi chilometri di costa nel territorio di Mattinata.

Lo rende noto la Capitaneria di Porto di Manfredonia attraverso un'Ordinanza firmata questa mattina dal comandante Marcello Luigi Notaro. Il divieto viene imposto a seguito dell'attuazione del P.A.I: il Piano Assetto Idrogeologico dell'Autorità di Bacino della Puglia.

La Capitaneria di Manfredonia rende noto che gli specchi acquei ricadenti nel territorio di Mattinata, indicati nell'Ordinanza, per una profondità, a partire dal piede della falesia, pari al doppio dell'altezza della medesima, sono ritenuti pericolosi per la pubblica e privata incolumità a causa di possibili cedimenti, crolli e distacchi, che potrebbero verificarsi dalle retrostanti aree demaniali marittime.

"Dobbiamo necessariamente assicurare la salvaguardia della vita umana in mare e la navigazione – ha detto con fermezza il comandante della Capitaneria Marcello Luigi Notaro -. E' dall'autunno scorso che abbiamo richiesto ai comuni i piani di Protezione Civile.

Tuttavia l'Autorità di Bacino è disponibile a valutare eventuali studi geologici redatti dai comuni interessati, e se validati dal predetto organo tecnico, noi siamo pronti ad adeguare l'Ordinanza". Intanto domani la stessa ordinanza verrà emanata anche per il Comune di Monte Sant'Angelo, ed interesserà l'intero tratto costiero da subito dopo il molo alti fondali a Punta Gravaglione.

Della questione è stata interessata anche la Prefettura di Foggia che ha invitato i comuni a fare la propria parte. "I sindaci – ha detto il Prefetto – sappiano che devono intervenire con immediatezza al fine di mettere in sicurezza le zone pericolose"

da Teleradioerre

Terremoto nel Gargano: quarta scossa in quaranta giorni

Pubblicato : domenica, 25 maggio 2014

Registrata intorno alle 4 del pomeriggio Un’altra scossa di terremoto – la quarta negli ultimi quaranta giorni – è stata registrata nel primo pomeriggio nel Promontorio del Gargano.

LA SCOSSA. Il sisma – di magnitudo 2 – è avvenuto alle 16:07:37. Secondo le rilevazioni della Rete Sismica Nazionale dell'Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia, la scossa è stata avvertita a Carpino, Ischitella, Mattinata, Monte Sant'Angelo, Peschici, Rodi Garganico, Vieste

. I PRECEDENTI. Quella odierna è la quarta scossa nel Promontorio del Gargano negli ultimi quaranta giorni, anche se tutte di lieve intensità.  

LEGGI: Un altro terremoto sul Gargano: è la terza lieve scossa negli ultimi venti giorni

da Foggiacittaaperta

Bandiere Blu, sul Gargano non sventolano più

Pubblicato : martedì, 13 maggio 2014

Sono 12 le spiagge in Puglia che quest'anno hanno ricevuto la Bandiera Blu 2014, ma nessuna sventolerà sulle spiagge della provincia di Foggia. Un dato gravissimo se si considera che il Gargano fino a qualche anno fa deteneva il record regionale. Cosa sta succedendo?

Perchè il mare è sempre meno blu? La risposta dovrebbero darla i nostri amministratori che evidentemente a tutto pensano meno che alla tutela del territorio e dell'ambiente. Queste le località pugliesi dove quest'anno sventoleranno le bandiere blu della Fee ( Foundation for Environmental Education): Margherita di Savoia Centro Urbano Cannafesca (Barletta-Andria-Trani), Polignano a Mare, Monopoli-Lido Rosso, Castello S.Stefano, Capitolo (Bari), Fasano, Ostuni (Brindisi), Ginosa-Marina di Ginosa (Taranto), Otranto, Melendugno, Castro, Salve (Lecce).

da Teleradioerre

Stavolta la Regione si ricorda del Gargano: in giro per l’Europa immagini di trabucchi e baie

Pubblicato : martedì, 6 maggio 2014

Protagonista della campagna #Weareinpuglia Per una volta, dimentichiamoci le polemiche sul Gargano poco valorizzato dalla Regione Puglia. Nel giorno della mobilitazione a Bari per "volare" dal Gino Lisa. Niente errori nelle cartine (mancavano le Tremiti alla Bit di Milano), né pensionati austriaci che si godono la Puglia a Matera, ma non nel Foggiano (e nella Bat).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA CAMPAGNA. Il Gargano è infatti il grande protagonista della campagna #Weareinpuglia partita nelle capitali europee in contemporanea al Road show e realizzata in co-marketing con Nikon.

IN MEZZA EUROPA. Le immagini di trabucchi e splendide baie sono immortalate da Paolo Petrignani, fotografo Nikon NPS. La campagna #Weareinpuglia, che nel 2013 è stata menzionata come best practise alla Conferenza annuale di Travel Centres, in Irlanda, sarà presente nelle capitali del road show, già svoltosi a Vienna e adesso in corso a Berlino, per poi approdare a Monaco, Parigi, Londra e Dublino, oltre ad altre città come Barcellona, Zurigo, Amsterdam e Bruxelles.

LE IMMAGINI. È declinata su grandi formati: autobus, metropolitane, affissioni, oltre che su riviste cartacee e on line specializzate in turismo, con immagini che rispecchiano pienamente quello che oggi il Gargano ha da offrire: convivialità, sport, mare e tradizioni. Sta per partire anche la campagna su Gargano Running week: è già uscita su un mensile di running in Danimarca Løbemagasinet.

da Foggiacittaaperta

Gargano/ Elettrificazione nelle campagne il progetta resta sulla carta

Pubblicato : giovedì, 1 maggio 2014

Nel 2004 ampie aree del Gargano ancora senza l’energia elettrica.

Sollecitata una conferenza di servizi con l’Ente Parco, l’Enel e la Sovraintendenza.   «E' urgente la convocazione di una conferenza di servizi tra i Comuni di Monte Sant'Angelo e Mat­tinata, il Parco Nazionale del Gargano, l'Enel e la. Sovrintendenza ispettorato ri­partimentale. Una convocazione che di­venta necessaria allo scopo di velocizzare i tempi e capire quali sono i cavilli burocratici che bloccano questa opera ormai da anni».

Torna così in primo piano il controverso progetto di elettrificazione rurale, progetto partito a singhiozzi diversi lustri fa e mai completato. Ad accendere i riflettori sulla questione è sempre il PD di Monte Sant'An­gelo. Dopo aver "raccolto" nei giorni scorsi il grido di allarme della categoria degli al­levatori, Generoso Rignanese, consigliere comunale e membro della segreteria pro­vinciale piddina, "assieme. a tutta la se­zione di Monte Sant'Angelo" ci tiene a precisare lo stesso, torna farsi carico della questione.

«Ci batteremo affinché un incontro tra detti enti avvenga nel più breve tempo possibile» spiega l'esponente piddino. «TI progetto si è arenato . aggiunge ancora Rignanese . nonostante le somme siano state liquidate da circa dieci anni». Poi il consigliere comunale traccia un quadro dei lavori incompleti: «Per "Sitizzo-Cerro Sal­do", la Sovrintendenza non ha mai ri­lasciato il parere. Il progetto a "Cincinella-Valle delle Rose" liquidato all'Enel!' 8 aprile 2003 è partito, per poi essere in­terrotto.

L'altro che doveva servire sette aziende situate ai confini tra il Comune di Monte Sant'Angelo ed il Comune Mattinata, li­quidato per intero il 29 maggio 2001, non è mai iniziato. Abbiamo impiegato diverse giornate per reperire tutto il materiale necessario rivela Rignanese «anche perché, per effetto della liquidazione della Comu­nità Montana del Gargano, (ente realiz­zatore del progetto) le competenze da qual­che mese a questa parte sono passate ai Comuni. Riteniamo però questo ritardo ormai intollerabile perché i danni arrecati in questi anni ai titolari delle aziende zootecniche sono incalcolabili. Auspichia­mo pertanto un celere sblocco della vi­cenda».

Francesco Trotta da Ondaradio

Sul Gargano sono arrivati “gli invasori” prima tappa a Vieste

Pubblicato : giovedì, 1 maggio 2014

L’iniziativa ha riscosso un lusinghiero successo. Presente anche il blogger Antonacci.

Sbarca anche nel Gar­gano Invasioni Digita­li, e come prima tappa dell' #Ivaditour gli organiz­zatori dell' evento, i respon­sabili di Gargano Eventi, è stata scelta Vieste. Ma cos' è Invasioni Digitali? "Credia­mo che l'applicazione al settore dei beni culturali delle nuove forme di comu­nicazione partecipata e dell'I. multimedialità, sia da considerare una occasione­irrinunciabile per garanti­re la trasformazione delle istituzioni culturali in piat­taforme aperte di divulga­zione, scambio e produzione di valore, in grado di consentire una comunica­zione attiva con il proprio pubblico, e una fruizione del patrimonio culturale priva di contìni geografici e proiettata verso un futuro nel quale la condivisione e il modello dell'open access saranno sempre maggiori" si legge sul sito ufficiale dell'associazione che ha promosso l'iniziativa. In sostanza, si parte armati di macchinetta fotografica o smartphone, si va in giro per il paese scelto, si foto­grafano gli elementi carat­teristici di una determinata .località e si condivide l'esperienza sui social- so­prattutto Facebook o Twit­ter – postando foto con an­nessa descrizione del sito appena visitato.

Come det­to, il gruppo Gargano Even­ti ha promosso l'iniziativa che ha già riscosso tanto successo su scala naziona­le, anche in quel di Vieste, a cui hanno partecipato cir­ca una ventina di ragazzi. "Abbiamo organizzato l'in­vasione digitale nel centro storico di Vieste, iniziando nel centro storico e finendo qualche chilometro più in là nella Necropoli la Salata

. Un viaggio indietro nel tempo, partendo dal Me­dioevo ed andando a ritro­so fino all' età della pietra per raccontare un territorio, quello di Vieste, intriso di storia e leggende". Il per­corso seguito dagli invasori digitali ha visto la partenza da Pizzomunno, andando poi verso il Castello Svevo, la Cattedrale, Chianca Amara, la Piazza del Seggio, la Chiesa di San Francesco, Marina Piccola, il Faro di Santa Eufemia, il Santuario di Santa Maria di Merino prima di concludere il viag­gio viestano visitando la Necropoli la Salata. Ogni foto postata sul web è stata accompagnata prima da una breve descrizione del sito visitato, e poi dai tre ha­shtag #liberalacultura, #invadivieste e #invasioni­digitali. Come nasce Inva­sioni Digitali?

"L'Italia è il primo paese al mondo per turismo e cultura'! fanno sapere ancora i creatori dell'iniziativa "Il nostro immenso patrimonio artistico costituito da oltre 6000 musei e si ti culturali rappresenta la più grande risorsa del paese. Perché' questo patrimonio possa esprimere le sue potenzia­lità occorre intraprendere la strada dell'innovazione e cogliere i profondi cambia­menti in atto nella società moderna.

Mentre in Italia permane una tendenza ad una gestione conservatrice della cultura, gestione esclusiva e poco aperta al cambiamento in contesti internazionali si è già da tempo avviato un processo di cambiamento che va di pari passo con l' evoluz.ione della società e quindi an­che dei suoi progressi tec­nologici. L' accelerazione della rivoluzione digitale può contribuire in maniera esponenziale allo svec­chiamento delle istituzioni culturali-, e favorire una concezione "aperta e diffu­sa" del patrimonio cultura­le.

Siamo ormai da anni di fronte ad un radicale cam­biamento fondato, soprattutto, su quelle nuove for­me di socializzazione e di interazione con la domanda, grazie alle nuove piatta­forme digitali e sociali del web. Attraverso di esse, si tende ad incoraggiare la conoscenza e la partecipazio­ne a livello educativo e creativo, aumentando e personalizzando l'appeal dell'offerta culturale, e ad attivare nuovi meccanismi di interazione e confronto della produzione e fruizio­ne della proposta cultura­le".

Per quanto riguarda i ra­gazzi garganici, ha collaborato all'iniziativa di Garga­no Eventi anche il noto blogger Domenico Sergio Antonacci, che ha fatto vi­vere le emozioni di una giornata passata tra cultura e ambiente a tutti coloro che non hanno potuto se­guire le tre guide – Cinzia, Francesca e Floriana – nel viaggio viestano.

"Che dire? La prima edizione di # invasioni digitali a Vieste è stata veramente un gran­de traguardo!" dichiara il team di Gargano Eventi i chiusura delle'evento "Ab­biamo avuto tre guide ec­cezionali che vogliamo rin­graziare di cuore: France­sca Toto, Cinzia Quitada­mo e Floriana Baldi,

Don Giorgio che ci ha guidato presso il santuario di Santa Maria di Merino, e in più un blogger che è il fiore all'oc­chiello del Gargano: Do­menico Sergio Antonacci con lo staff 'Il blog del Gar­gano, Amara terra mia' e amici e turisti che ci hanno aiutato a creare un gruppo di tutto rispetto che dal centro cittadino è giunto fi­no alla Necropoli La Salata per un'invasione 10 e lode!”. Sarà Monte S.Angelo ad ospitare la prossima “invasione”

. Giuseppe F. Ciccomascolo da  L’attacco

Mar Adriatico, al via BALMAS: il progetto per preservare l’ecosistema marino

Pubblicato : giovedì, 24 aprile 2014

Occhi puntati sull’Adriatico e sulla tutela del suo ecosistema marino. E’ partito a Novembre del 2013 e si concluderà nel 2016 BALMAS, Ballast Water Management System for Adriatic Sea Protection, il progetto strategico dell’IPA Adriatic (il Programma di Cooperazione transfrontaliera IPA Adriatico 2007 – 2013), che mira a creare un sistema comune di controllo e di gestione, delle acque di zavorra delle navi e delle relative specie invasive trasportate, considerate tra i principali fattori di impatto sull’ambiente marino.

Coordinato dall’Istituto Nazionale di Biologia della Repubblica di Slovenia, con 6 Paesi beneficiari (Italia, Croazia, Bosnia-Herzegovina, Albania, Slovenia e Montenegro), BALMAS vede coinvolti 17 partner tra cui il CNR-ISMAR (Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Scienze Marine di Ancona, Lesina, Venezia e Trieste), il Comando Generale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e l’ISPRA (Istituto Nazionale Italiano per la protezione ambientale e la ricerca).

L’obiettivo generale del progetto è quello di stabilire, a lungo termine ed in modo sostenibile una cooperazione che coinvolga ricercatori, esperti ed autorità nazionali dei Paesi adriatici al fine di evitare i rischi ambientali causati dal trasferimento di organismi acquatici alieni e patogeni attraverso le acque di zavorra delle navi (“ballast water”). Ciò sarà possibile solo attraverso un controllo ed un piano di gestione congiunto delle stesse acque di zavorra e dei sedimenti tra i Paesi dell’Adriatico (“Adriatic Ballast Water Management Decision Support system, Plan and Strategy”).

Sono stati già due i kick-off meeting svolti per fare il punto della situazione e per organizzare le attività dei vari partner: il primo dal 14 al 16 Gennaio 2014 a Pirano, nella Repubblica di Slovenia, e il secondo dall’8 al 10 Aprile a Spalato, in Croazia.

Il prossimo giugno si terrà nella città di Ancona il primo Infoday, per informare e sensibilizzare le principali autorità e tutte le persone interessate sulla problematica delle acque di zavorra, sui potenziali rischi e su cosa fare per salvaguardare la salute dell’ambiente marino e quella umana. Il fenomeno delle specie invasive trasportate attraverso le acque di zavorra delle navi è stato identificato dalle Nazioni Unite come una delle quattro maggiori minacce per i mari di tutto il mondo causando cambiamenti ambientali nocivi anche per la salute umana.

Per questo, al fine di fornire a livello globale un approccio uniforme al problema, gli Stati dell’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO) hanno adottato nel 2004 la Convenzione internazionale per il controllo e la gestione delle acque di zavorra delle navi e dei relativi sedimenti (“Ballast Water Management Convention”). L’attuazione di quest’ultima è rilevante soprattutto per il mare Adriatico che per la sua conformazione geografica e il suo alto traffico marittimo, risulta particolarmente vulnerabile.

da Il Resto del Gargano

GARGANO – La festa della transumanza garganica: il 25 aprile a Carpino

Pubblicato : martedì, 22 aprile 2014

Promuovere e valorizzare il territorio anche attraverso pratiche agro-pastorali apparentemente in disuso come la transumanza che avveniva a Carpino e andava dalla pianura alla montagna

La transumanza è lo spostamento periodico del bestiame tra due o più pascoli che vengono sfruttati stagionalmente: nei mesi freddi quelli situati in pianura o a fondovalle, nei mesi estivi quelli montani. Questo rituale millenario è un fenomeno ancora attivo in tutto il promontorio del Gargano è in particolare in centinaia di migliaia di ettari di terreni a pascolo, quasi tutti demaniali e inseriti nel perimetro del Parco Nazionale.

La transumanza garganica, piano-montagna, avviene in loco e mantiene le caratteristiche e le organizzazione simili al fenomeno secolare della grande transumanza che dagli Abruzzi portava greggi, mandrie e pastori verso il Tavoliere e il Gargano percorrendo le vie naturali dei tratturi.

Oggi però questa antica pratica non investe più tanto il mondo ovino-caprino, ormai ridotto all'osso, quanto quello bovino di tipo podolico in costante crescita per via della naturalezza delle sue carni e soprattutto per l'ottima qualità dei suoi prodotti lattiero-caseari freschi e stagionati, come scamorze, scamorzoni, mozzarelle e soprattutto quel caciocavallo (cascavadde) più volte premiato negli appositi saloni gastronomici nazionali, come uno dei migliori formaggi italiani per la bontà delle erbe e dal tipo di allevamento allo stato brado.

I dati della Dogana di Foggia ci dicono che nell'anno 1604 fu censito sulla rete dei tratturi della sola provincia di Foggia il transito di oltre 5.500.000 capi di bestiame. Nel 1958 invece se ne contarono solo 205.000 capi.. Oggi la grande transumanza non avviene più con il trasferimento pedonale degli animali attraverso i piccoli e i grandi tratturi "erbosi" che intersecavano un tempo in lungo o in largo l'intero Tavoliere, convogliandosi, al termine, sulle arterie di collegamento con le vicine regioni molisana e abruzzese, ma quasi unicamente attraverso gli automezzi su rotaie o su gomme.

Il 25 aprile prossimo con l'intento anche di promuovere, attraverso questo ed altri progetti, la tutela, la valorizzazione e lo sviluppo socio-economico di tutto il patrimonio immateriale dell'area del Gargano, l'Associazione Culturale Carpino Folk Festival seguirà la morra (transumante) della famiglia Facenna di Carpino con i grandi cani bianchi ai lati, il pastore e il pastoricchio l'uno in coda, l'altro avanti al gregge, accelerando il passo dove il pascolo è magro, ritardandolo dove esso è abbondante. Insieme alle centinaia di visitatori, artisti, telecamere e fotografi che hanno già prenotato percorreremo nelle sue due o tre ore di cammino ininterrotto, 8 chilometri tutti fatti a piedi, poi festa della transumanza.

Un percorso millenario insieme al bestiame e agli allevatori che meglio di altri conoscono l'anfiteatro naturale che dagli uliveti collinari e seminativi della piana che costeggiando il Lago di Varano porta nelle valli di Carpino e Cagnano Varano, nei terrazzati di oliveti, mandorleti e frutteti, fin su sui pascoli arborati dell'interno del promontorio del Gargano.

La partenza è prevista alle ore 6.30 dalla località Tartareta (in Agro Ischitella), quindi, percorrendo le vie erbose attraverseremo tutto l'anfiteatro naturale del promontorio del Gargano fino ai pascoli in località CAMINIZZO dove si raggiungerà l'Azienda Zootecnica di famiglia. Qui si potrà assistere alla mungitura e, dopo la colazione podolica, alla lavorazione del latte e dei formaggi. Quindi nel pomeriggio, dopo il pranzo podolico, il laboratorio per la costruzione dei cesti tipici e il pascolo della capra garganica.

Giochi tradizionali, musica e balli con suonatori e cantatori spontanei accompagneranno i visitatori fino alla cena podolica e quindi alle performance musicali di SIGNORë LIBRëCëNë, METANO’s DJset, NOMAD DJset dall'Ariano Folk festival e dei SALENTOinDUB DJset.

PROGRAMMA

 Ore 6:30 RITROVO presso Distributore Carburante Varano Petroli – Carpino (Subito dopo Uscita SS693 – Strada a scorrimento veloce del Gargano)

Ore 7:00 PARTENZA Località TARTARETA (Agro Ischitella) Percorso di 8km circa a piedi (abbigliamento a cipolla, scarpe comode, acqua)

Ore 9:30 ARRIVO Località CAMINIZZO Azienda Zootecnica FACENNA

Ore 10:00 Mungitura e Colazione Podolica Ore 11:00 Lavorazione del latte e dei Formaggi Ore 12:30 Pranzo Podolico Sociale

Ore 15:00 Laboratorio per la Costruzione dei Cesti Tipici – Musica e Balli con Suonatori e Cantatori Spontanei

Ore 16:00 Escursione – Pascolo della capra Garganica

Ore 18:00 Giochi Tradizionali: Mazzë a Curtë e Savëza n'goddë – Musica e Balli con Suonatori e Cantatori Spontanei

Ore 20:00 Cena Podolica Sociale

Ore 22:00 NOTTE PODOLICA con – SIGNORë LIBRëCëNë / play-pist – METANO's / DJset Podolico – NOMAD / DJset Ariano Folk festival – SALENTOinDUB / DJset

da Foggiatoday

Blog Tour internazionale nel Gargano: meno 4 giorni al via

Pubblicato : venerdì, 28 marzo 2014

Mancano pochi giorni ormai all’inizio del Zangardi Gargano Blog Tour, il primo Blog Tour internazionale nel Gargano in programma dal 1° al 5 Aprile 2014

.Londra, Parigi, Vienna, Berlino, Praga, Copenaghen e la nostra bella Italia. Questi i Paesi da cui provengono i 12 blogger selezionati per il blog tour nel Gargano, organizzato da Zangardi Tours.

Durante i 4 giorni del blog tour i blogger ammireranno i paesaggi straordinari del Gargano, annuseranno i profumi della natura, gusteranno i sapori della tradizione e ascolteranno storie autentiche. Vivranno insomma il Gargano attraverso i sensi.

Tutte esperienze che condivideranno in tempo reale sui loro canali social e racconteranno sui propri blog. A seguirli sui loro profili social i loro migliaia di followers e fan, un pubblico che parla italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Una comunicazione innovativa che, con le nuove tendenze legate alla viralità dei social e al ruolo di opinion leader assunto dai blogger, mira a promuovere il Gargano puntando anche all’estero. Un’iniziativa in cui crede fortemente Zangardi Tours, leader del settore del turismo in Puglia, che per l’occasione ha creato un programma speciale. Per restare sempre aggiornati sulle attività del blog tour e condividere le emozioni live dei blogger basterà seguire l’hashtag ufficiale #mygargano sui social network e visitare i canali social di Zangardi Tours.

Pina D’Errico da Il Resto del Gargano

Pugliapromozione inserisce il Gargano al “Roadshow”

Pubblicato : martedì, 25 marzo 2014

Sei tappe in giro per l' Europa per farsi conoscere al grande pubblico. Inizia ad aprile il Roadshow 2014 #Weareinpuglia, l' evento organizzato dalla Regione tramite Pugliapromozione, che prevede l' allestimento di un vero e proprio villaggio di 250 mq nelle piazze di maggior transito delle città. Pubblicità

Le tappe previste, ciascuna di dieci giorni, sono Vienna, Berlino, Monaco di Baviera, Londra, Parigi e Dublino e il pubblico potrà sperimentare e vivere immagini, suoni, sapori e tradizione pugliesi, grazie a una serie di attività gratuite per adulti e bambini.

Sono infatti previste degustazioni di specialità gastronomiche e vini, corsi di cucina, sessioni di ballo e musica e, per i più piccoli, laboratori creativi per portarli a scoprire la tradizioni regionali tramite la realizzazione di manufatti. Oltre che nel villaggio, la Pugliasarà presente anche in altri luoghi delle città europee con showcase e concerti organizzati da Puglia Sounds, eventi, incontri b2b e di networking con operatori e stampa.

"L' obiettivo – spiega Giancarlo Piccirillo, direttore generale diPugliapromozione – è di amplificare la conoscenza della destinazione turistica Puglia, ma il villaggio Puglia consentirà anche ai tour operator e alle agenzie di viaggi con reti commerciali all' estero di promuovere e commercializzare le offerte di viaggio nella regione".

In contemporanea al roadshow parte anche la nuova campagna #Weareinpugliarealizzata in co-marketing con Nikon che, a distanza di un anno, si rinnova con cinque immagini del fotografo Paolo Petrignani, che mostreranno all' Europa tutti i volti dellaPuglia: Gargano, Valle d' Itria, Polignano e Melpignano.

da Teleradioerre

FOGGIA – Il Parco nazionale del Gargano non smette di stupire: scoperta pianta nuova per l’Italia

Pubblicato : mercoledì, 19 marzo 2014

 Rinvenuta da tre botanici tedeschi

Nel Gargano spunta una pianta nuova per l’Italia. I botanici tedeschi Robert P. Wagensommer, Tobias Fröhlich e Mercan Fröhlich, il primo dei quali garganico di adozione ed esperto di flora pugliese, hanno rinvenuto una stazione di crescita di una specie nota finora solo in Albania, Grecia, Macedonia, Turchia e, dubitativamente, per la Croazia e recentemente rinvenuta nei versanti rocciosi di Valle dell’Inferno, in agro di San Giovanni Rotondo.

LA PIANTA. Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Boraginaceae, il cui nome scientifico è Cerinthe retorta Sibth. & Sm. e la scoperta è in stampa sulla rivista “Acta Botanica Gallica: Botany Letters”, con ampio risalto internazionale dell’importante rinvenimento. Sale così a 21 il numero di specie di piante vascolari che in Italia crescono solo nel territorio del Parco Nazionale del Gargano.

L’AUSPICIO DI PECORELLA. “Una straordinaria scoperta e motivo di orgoglio per il Parco e per l’intera comunità garganica –commenta il Presidente del Parco Nazionale del Gargano, Stefano Pecorella – ma al contempo una grande responsabilità per tutti noi. L’Ente Parco dimostra sempre particolare attenzione alla salvaguardia e conservazione delle specie botaniche in area protetta, numerose sono le collaborazioni attivate negli ultimi anni con il mondo accademico e scientifico per la tutela del nostro patrimonio naturalistico.

Mi auguro comunque che ci sia una maggiore attenzione e cura anche da parte dei cittadini responsabili che saranno determinanti per la salvaguardia anche di questa specie.”

LA BIODIVERSITA'. Il Parco Nazionale del Gargano è notoriamente uno scrigno della biodiversità vegetale e animale, una terra unica nel suo genere. Dalle fitte ed estese foreste alla macchia mediterranea, dai grandi altopiani carsici alle ripide falesie, con grotte, valli boscose che scendono verso il mare, lagune costiere, colline e pianure steppose.

Duemila300 le specie e sottospecie botaniche, circa 4.200 gli ettari di Faggete, ai quali si aggiungono pinete di Pino d'Aleppo lungo le coste, Cerrete, grandi estensioni di macchia mediterranea e numerosi fenomeni di macrosomatismo.

Sono state censite 82 entità differenti di orchidee appartenenti a 16 generi, alcune delle quali endemiche o subendemiche del Gargano, e secondo alcuni botanici tedeschi, il Gargano è il centro di smistamento delle orchidee in Europa, per la maggior concentrazione di specie arcaiche.

da Foggiacittaaperta

Gargano, contrasto al crimine, 5 arresti carabinieri Vico

Pubblicato : venerdì, 14 febbraio 2014

Foggia – LA Compagnia Carabinieri di Vico del Gargano ha effettuato un servizio a largo raggio nel corso del quale sono state arrestate a Vieste le seguenti persone: – C.R., 22 anni, per spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari della locale Tenenza Carabinieri, a seguito di una serie di segnalazioni e lamentele di persone residenti in quella via Giordano, che indicavano un intenso e strano via vai di giovani, intraprendevano un prolungato servizio di osservazione, durante il quale notavano che il prevenuto consegnava degli involucri a due persone.

Immediato l’intervento dei militari, che fermavano questi ultimi, trovandoli in possesso di tre dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, del peso complessivo di tre grammi circa, mentre l’uomo tentava una fuga a piedi nelle strade adiacenti, venendo prontamente raggiunto e bloccato.

La successiva perquisizione personale eseguita nei confronti del prevenuto consentiva di rinvenire ulteriori grammi 10 (dieci) circa della medesima sostanza.

Espletate le formalità di rito, l’arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Foggia. 

V.F., 24 anni, per evasione. Il predetto, sottoposto al regime degli arresti domiciliari per una rapina ai danni di una gioielleria, commessa in Milano, veniva sorpreso e bloccato dai militari della Tenenza Carabinieri di Vieste mentre si allontanava dalla propria abitazione, senza alcuna autorizzazione.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, su disposizione dell’A.G. informata dalla Tenenza Carabinieri di Vieste, veniva risottoposto al regime degli arresti domiciliari;  D.M. S., 49 anni, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Foggia – Ufficio G.I.P., per violazione degli obblighi inerenti alla Sorveglianza Speciale di P.S..

Il predetto, sottoposto alla citata misura di prevenzione, poneva in essere reiterati comportamenti contrari alle prescrizioni imposte, accertati e segnalati all’A.G. dai militari della Tenenza Carabinieri di Vieste.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Foggia;  M.M., 26 anni e R.M., 22 anni, in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Fermo – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare il primo la pena di anni 4 e mesi 6 ed il secondo anni 3 e mesi 6 di reclusione per il reato di rapina ai danni di esercizio commerciale, commessa in Porto San Giorgio (AP) il 21 marzo 2011, nonché di ricettazione.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Foggia.

da Stato Quotidiano

FOGGIA – Terremoto 6.3 in Grecia, trema anche il Gargano

Pubblicato : domenica, 26 gennaio 2014

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.3 è stata registrata alle 14,55 su un'isola della Grecia occidentale nel mar Jonio. Il terremoto è stato avvertito anche in tutto il Sud Italia: Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia. In Capitanata il sisma ha spaventato soprattutto le popolazioni del Gargano.

da Teleradioerre

Abitati di Rodi Garganico, Peschici e Vico senz’acqua per le prossime 36 ore

Pubblicato : martedì, 7 gennaio 2014

Disagi saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumuloAcquedotto Pugliese, a causa di un’improvvisa rottura della condotta principale denominata 4° e 5° lotto del Fortore, in agro di Rodi Garganico, al fine di effettuare i lavori, dovrà sospendere temporaneamente la normale erogazione idrica negli abitati di Rodi Garganico, Peschici e Vico del Gargano per la zona di San Menaio (Fg).

La sospensione avrà la durata di 36 ore circa, a partire dalle ore 20,00 di oggi martedì 7 gennaio 2014. Disagi saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo.

Acquedotto Pugliese raccomanda i residenti dell’area interessata di razionalizzare i consumi, evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dalla interruzione idrica. I consumi, infatti, costituiscono una variabile fondamentale per evitare eventuali disagi. Per informazioni chiamare il numero verde 800.735.735 o consultare la sezione “Che acqua fa” su www.aqp.it.

da Foggiatoday

Foggia/Gargano, “Io sono il Parco”, relazione Pecorella (Ftgallery)

Pubblicato : mercoledì, 18 dicembre 2013

Foggia – SVOLTASI stamani – 18 dicembre 2013 – nella Sala Azzurra della CCIAA di Foggia – la conferenza di fine anno dell’Ente Parco del Gargano “#iosonoilParco”. Con il Presidente del Parco Nazionale del Gargano Stefano Pecorella ed altre autorità intervenuto il neo Presidente della Camera di Commercio di Foggia Fabio Porreca.

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI@

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

da Stato Quotidiano

Lieve scossa di terremoto nel distretto sismico ‘Promontorio del Gargano’

Pubblicato : martedì, 17 dicembre 2013

Il terremoto con epicentro a Cagnano Varano e Carpino, è stato localizzato anche ad Ischitella, Rodi Garganico, Vico del Gargano e San Giovanni Rotondo

                                                     L'epicentro del terremoto

Una lieve scossa di terremoto è stata localizzata dalla Rete Sismica Nazionale dell’IGNV nel distretto sismico del Promontorio del Gargano.

TERREMOTO 'MONTI DELLA DAUNIA

' Il sisma, di magnitudo 2.4, è stato avvertito alle 2.33 nella notte tra domenica e lunedì, con epicentro a Cagnano Varano e Carpino. La scossa è stata registrata anche ad Ischitella, Rodi Garganico, Vico del Gargano e San Giovanni Rotondo

da Foggiatoday

Maltempo, resta gelo ma neve ‘si scioglie al sole’ nel Foggiano

Pubblicato : mercoledì, 27 novembre 2013

Maltempo, resta gelo ma neve ‘si scioglie al sole’ nel Foggiano

Gelo con temperature vicine allo zero, ma niente neve e traffico regolare in Puglia dopo le 48 ore di maltempo che hanno causato disagi soprattutto nel Foggiano e nel nord Barese.

In alcuni comuni del Gargano, specie del Subappennino dauno, restano depositati alcuni centimetri di neve, ma nella maggior parte della regione splende il sole che contribuisce a farla sciogliere.

Nessun intervento di rilievo viene segnalato dai vigili del fuoco. Circolazione regolare anche sull’autostrada.

METEO REAL TIME (ILMETEO.IT)

da Stato Quotidiano

Tempo incerto nel fine settimana primi freddi da lunedì

Pubblicato : venerdì, 22 novembre 2013

In attesa del primo «schiaffo» invernale già da lunedì, con aria fredda polare e la prima neve su Gargano, sub-appennino Dauno e monti della Basilicata, resta la moderata instabilità con precipitazioni anche temporalesche e venti moderati sciroccali a causa del vortice ciclonico sul Mediterraneo.

OGGI - CIELO: nuvolosità intensa con precipitazioni anche temporalesche. VENTI: moderati sciroccali con rinforzi. TEMPERATURE: nella media. MARI: mossi, localmente molto mossi.

DOMANI - CIELO: nuvoloso con precipitazioni. VENTI: moderati sciroccali con rinforzi. TEMPERATURE: stazionarie. MARI: moto ondoso stazionario. DOMENICA -CIELO: rapido peggioramento con precipitazioni anche temporalesche. VENTI: moderati sciroccali con rinforzi. TEMPERATURE: stazionarie. MARI: moto ondoso in aumento.

LUNEDÌ – rapido peggioramento con irruzione di aria fredda polare e neve oltre i 700 metri, venti forti di tramontana e mari in burrasca, temperature intorno allo 0°C sulle colline e prima ondata di gelo. Miglioramento da mercoledì per venti di maestrale.

da La Gazzetta del Mezzogiorno