Ultime Notizie da Foggia e dalla provincia di Foggia

Rassegna della stampa locale e comunicati delle Associazioni

Siti web e servizi internet - il tuo business online

Audiofon Apparecchi acustici  
AUDIOFON A FOGGIA E LUCERA: esame dell'udito gratuito Apparecchi acustici e assistenza a 360 gradi  


Foggia cresce? invia un'email a info@foggiaweb.it
Archivi per Tag 'Cerignola'

CERIGNOLA – Bussano a casa per un controllo, lui lancia fuori dal balcone una busta contenente droga

Pubblicato : martedì, 4 novembre 2014

 Arrestato 21enne a Cerignola, scoperto dagli agenti

È stato arrestato durante una perquisizione domiciliare effettuata dagli agenti del Commissariato di Cerignola, con l’ausilio di un’unità cinofila antidroga, Donato Occhionero, 21 anni, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

LA BUSTA LANCIATA SUL TERRAZZO. Il giovane, prima di aprire la porta agli agenti, aveva lanciato dal balcone dell’abitazione, posta all’ultimo piano di un palazzo del quartiere Torricelli, una busta verso il terrazzo. Il gesto era stato notato da altri due agenti rimasti all’esterno che subito avevano allertato i colleghi.

LA DROGA NELLA BUSTA. Dopo aver recuperato la busta, gli agenti hanno trovato, al suo interno, 13 cipolline di cocaina, un cipollotto di cocaina, per un ammontare complessivo di grammi 12, ed un bilancino di precisione.

LA PERQUISIZIONE. Durante la perquisizione è stato trovato il nastro adesivo di colore verde, utilizzato per il confezionamento delle cipolline, la somma di 345 euro, in banconote di diverso taglio, provento dell’attività di spaccio, 2 block notes riportante soprannomi e somme di denaro ed un bigliettino con delle disposizioni, indirizzate alla sorella, in merito alla sistemazione della sostanza stupefacente.

Tiziana Cuttano da Foggiacittaaperta

FacebookWhatsApp

CERIGNOLA – Rissa nella notte di Halloween a Cerignola: si “sfidano” con spranghe di ferro

Pubblicato : martedì, 4 novembre 2014

Arresto 'flash': uno rimesso in libertà, l'altro evaso

Sono stati arrestati nella notte di Halloween dagli agenti del Commissariato di Cerignola due cittadini marocchini, un 24enne e un 27enne, con l’accusa di rissa aggravata, danneggiamento aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

LA RISSA. Una volante si era recata in via Orazio Flacco dove era stata segnalata una rissa. Giunti sul posto gli agenti erano riusciti a bloccare, con non poca difficoltà, solo due dei protagonisti della rissa mentre erano intenti a picchiarsi con delle spranghe di ferro. I due avevano opposto resistenza colpendo gli agenti con calci e gomitate per divincolarsi ma erano stati bloccati e ammanettati. Inoltre, durante la rissa erano state danneggiate alcune autovetture parcheggiate in zona.

L’ARRESTO. Condotti presso il Commissariato, i due avevano cercato di procurarsi lesioni, battendo il capo sul pavimento ma erano stati nuovamente immobilizzati e, grazie all’intervento del personale del 118, con l’utilizzo di appositi farmaci, sedati. Gli agenti durante la colluttazione hanno riportato ferite lievi giudicate guaribili in 4 giorni.

L’EVASIONE. I due arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati condotti agli arresti domiciliari: all’udienza di convalida degli arresti, però, uno dei due – il cittadino senza regolare permesso di soggiorno – non si è presentato in quanto, all’atto di essere prelevato dagli agenti per essere accompagnato in Tribunale, risultava assente e, pertanto, è stato denunciato per evasione, mentre l’altro è stato rimesso in libertà.

Tiziana Cuttano da Foggiacittaaperta

FacebookWhatsApp

CERIGNOLA – sgominata la banda dei furti, sono tutti giovanissimi

Pubblicato : martedì, 14 ottobre 2014

Gli agenti di polizia del locale commissariato hanno arrestato: Giuseppe Seccia 25 anni, Vincenzo Massaro 26 anni, Alessio Pinnelli 19enne e Vittorio Pugliese di 25 anni.

La scorsa notte è giunta la segnalazione di furto all’interno di un’azienda situata in via Ortona. Sul posto è stata inviata immediatamente una volante. Ad attendere i poliziotti il titolare dell’azienda, il quale mostrava loro la serratura del cancello d’ingresso forzata, unitamente alla serratura del portone d’ingresso del magazzino.

 

Essendovi la presenza di un impianto di video-sorveglianza, i poliziotti hanno visionato le immagini, accertando che, in effetti, quattro individui, poco prima, si erano introdotti all’interno dell’azienda, asportando cartoni di biancheria intima.

da Il Mattino di Foggia & Provincia

FacebookWhatsApp

CERIGNOLA – Rubano cartoni di biancheria intima, ma non sfuggono ai poliziotti

Pubblicato : martedì, 14 ottobre 2014

Quattro giovani ragazzi sono stati arrestati dai poliziotti di Cerignola, per aver asportato cartoni di biancheria intima da un’azienda via Ortona. Sono stati incastrati dai filmati delle telecamere

Poco prima dell’una di notte giungeva al centralino del commissariato di Cerignola la segnalazione di un furto compiuto all’interno di un’azienda di via Ortona. Sul posto, il titolare dell’azienda mostrava ai poliziotti le serratura del cancello e del portone d’ingresso del magazzino forzati. Essendovi la presenza di un impianto di videosorveglianza, gli agenti visionavano le immagini, accertando che quattro individui, poco prima, si erano introdotti all’interno dell’azienda, asportando cartoni di biancheria intima.

Nell’immediatezza effettuavano un’accurata ispezione all’interno del locale e lungo il perimetro esterno, dove, nel silenzio della notte, gli uomini in divisa udivano dei rumori provenienti dall’area antistante il magazzino in questione. In quella direzione, percorrevano circa trenta metri, attraversando un’area di terreno incolto fino a raggiungere uno stabile in costruzione in via Montesilvano

Sul terrazzo venivano individuati quattro ragazzi vestiti in maniera analoga ai quattro intrusi visti nei filmati delle sistema di videosorveglianza dell’azienda oggetto del furto. Nella disponibilità di Seccia Giuseppe classe 1989, Massaro Vincenzo classe 1988, Pinnelli Alessio classe 1995 e Pugliese Vittorio classe 1989, i poliziotti rinvenivano la refurtiva poco prima asportata e l’autovettura utilizzata per raggiungere il luogo del furto, una Renault Clio di proprietà del Pinnelli. I quattro venivano dichiarati in stato d’arresto per furto aggravato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, accompagnati presso le proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari.

da Foggiatoday

FacebookWhatsApp