Meravigliosamente Diamond. Vittoria all’overtime sul Manfredonia 99-106

foggiaweb.it/foggiacalcio
diamont_foggia_foggiaweb

Foggia – Una strepitosa Diamond Foggia espugna il Pala Dante vincendo, con merito, anche il derby di ritorno contro l’Angel Manfredonia. Come nella gara d’andata c’è voluto un tempo supplementare per decretare la vincente dell’ennesima combattutissima gara tra le due contendenti di Capitanata. Esultano, ancora una volta, quelli della Diamond, ma va dato merito anche agli sconfitti, per aver lottato fino all’ultimo secondo. Ma davvero stasera c’era poco da fare contro la concentratissima compagine foggiana. Trascinata dal suo meraviglioso, numeroso e caldissimo pubblico che ha incitato incessantemente i propri beniamini per tutta la durata del match. Nei momenti cruciali dalla gara il sostegno dei tifosi è stato determinante e capitan Padalino e compagni hanno tirato fuori il meglio di sé, lottando come leoni. E soprattutto come Davide contro Golia. Infatti a causa dell’assenza per l’ultimo turno di squalifica di D’arrissi, coach Vigilante ha dovuto fare di necessità virtù, utilizzando proprio il capitano e Luca Vigilante nell’impegnativo lavoro sotto i tabelloni. Dove i centimetri dei sipontini erano davvero molti di più. Ciononostante gli impavidi ragazzi in casacca arancione-nero, hanno disputato una grandissima prova e la vittoria è il risultato che li premia per ciò che hanno dimostrato in tutti i 45’. La prima frazione se l’aggiudica il Manfredonia (24-22) ma è sostanzialmente equilibrata. Partono avanti i sipontini ma la Diamond risponde con l’americano Taylor (11 p.) e la continua alternanza nel punteggio, alla fine premia i padroni di casa. Amche la seconda frazione è pressoché equilibrata. Almeno fino al 5’. Poi il Manfredonia mette a segno il primo importante break della gara (+11, 45-35) che distanzia gli ospiti al massimo svantaggio. Nelle battute finali Dell’Aquila mette a segno i primi due punti e Padalino, infallibile dalla lunetta, riducono le distanze prima di rientrare negli spogliatoi (47-41). Alla ripresa la Diamond appare molto più concentrata, soprattutto in difesa. In poco più di 3’ Vigilante riporta i suoi al -1 (50-49). Poi lo show di Taylor (8 p.) e un tiro libero di Chiappinelli consentono alla Diamond di ribaltare il punteggio a proprio favore (52-57). Vantaggio che a fine parziale salirà ancora (58-64). Nell’ultimo periodo sono sempre gli ospiti a menare le danze. Due triple di Chiappinelli e Dell’Aquila scavano tra le due squadre un solco di 10 punti (60-70) che Aliberti, con 7 punti consecutivi riporta sotto la sua squadra (71-74).  Proprio nel momento cruciale, dopo una prova sino a quel punto non proprio positiva, sale in cattedra Marco Dell’Aquila. Implacabile dalla lunga e dalla media distanza e anche sui tiri liberi, il play infila nella retina i punti che consentono alla Diamond di stare sempre avanti. Nel concitato finale, si lotta punto a punto. La Diamond si fa riprendere nei secondi finali con i due “liberi” di Rubbera e, come all’andata, si va ai supplementari. La situazione dei falli è pesante per i padroni di casa. Bohanon, Gramazio, Rubbera ed Aliberti hanno lavorato molto pressando gli avversari e, inevitabilmente,  l’aggressività li penalizza. Poi la Diamond vuole vincere e capitan Padalino mette a segno due triple consecutive. Chiappinelli cerca di imitarlo ma ne infila solo una da tre. Luca Vigilante s’accontenta, per modo di dire, di risultare il miglior “cecchino” dei suoi con 28 punti. I sipontini vorrebbero reagire ma contro questa “meravigliosa” Diamond non possono proprio farci nulla. Ancora una volta devono arrendersi.

 Angel Basket Manfredonia – Asd Diamond Basket Foggia 99-106 d.t.s. (24-22; 47-41; 58-64; 89-89)

Angel Basket Manfredonia: Carmone, Bohanon 26, Vaira 2, Gramazio 9, Aliberti 15, Prencipe, Rubbera 30, Castigliego, Alvisi 11, Ciccone 6. Coach Ciociola.

Diamond Basket Foggia: G. Chiappinelli 17, T. Taylor 22, L. Vigilante 28, E. Padalino, N. Padalino 14,  F. Lobasso 5, V. Vernò, S. De Lisi, A. Dell’Aquila, M. Dell’Aquila 20. Coach: C. Vigilante.

 Arbitri: Savino Vitanostra di Corato e Michele Soldano di Trani.

 

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

Foggia, la sorpresa del torneo e il sogno play-off

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia – Alzi la mano chi si sarebbe aspettato ONU Foggia Così bello da vedere in Tutte le gare del Girone C del Pietro Iemmello_foggiawebcampionato di Lega Pro. Ben 47 Punti conquistati sul campo, diventati 46 a causa della penalizzazione, rappresentano Un grande risultato Località vicine per la compagine allenata da Roberto De Zerbi. Uno dei segreti di this sorta di "miracolo" lui sportivo Ê proprio. Un tecnico con la T maiuscola, Che DOPO Aver deliziato la platea da calciatore, Si e calato umilmente Nella nuova veste di allenatore con straordinari Risultati. Il 6-0 inflitto all'Ischia E da solo l'ultima nota lieta di this Foggia, impegnato sabato Prossimo Nel partita di Torre Annunziata Contro il Savoia. La squadra campana non ê Certamente ostacolo insormontabile delle Nazioni Unite da scavalcare, con la rincorsa AI PLAY-off Che, per i pugliesi, puo tranquillamente continuare. Infatti, considerando Gli impegni Difficili delle rivali Che lottano per Ricevere il passare per Gli spareggi promozione, sognare nulla non costa. Foggia ei foggiani, sotto sotto, senza troppi proclami, ci sperano. Con la B sullo sfondo …

da barsport24

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Karate, brilla la stella di Loris Di Bello che conquista il suo quarto titolo italiano

foggiaweb.it/foggiacalcio

A due settimane di distanza dalla medaglia di bronzo conquistata a Torino, ai campionati italiani assoluti, Loris di Bello, karate- 4° titolo italiano per loris di bello-foggiawebatleta e insegnante tecnico della Starsport Foggia, arriva al gradino più alto del podio, conquistando così l'unica medaglia d'oro pugliese nel kumite (combattimento), ai campionati italiani per rappresentative regionali. I giorni di sabato 28 febbraio e domenica 1 marzo scorsi, a Ostia Lido (Rm), presso il PalaPellicone nel centro olimpico FIJLKAM, si sono svolti rispettivamente, il 28° Campionato Italiano Juniores/Seniores e il 28° Campionato Italiano Esordienti "B"/Cadetti per Rappresentative Regionali di kumite e kata Maschile e Femminile. Come da regolamento, hanno partecipato solo gli atleti selezionati dalle commissioni tecniche delle rispettive regioni di appartenenza; uno per categoria nei kumite, tre per squadra, nei kata. Loris di Bello – giunto ad Ostia con l'intento di riscattare la mancata finale di Torino – nei primi incontri ha accusato un po' di tensione, combattendo in modo leggermente contratto. In finale, ha incontrato Christian Toni, forte atleta laziale, con il quale ha incrociato i guantini più volte e dal quale è stato sconfitto nella finale dello stesso campionato, l'anno scorso. Questa volta però, l'esito è stato diverso, premiando l'atleta foggiano e tutto il gruppo dei sostenitori pugliesi, che ha incitato a gran voce di Bello da prima dell'inizio della finale per applaudirlo a lungo oltre la fine. L'incontro, dominato sia atleticamente che tecnicamente dall'atleta della Starsport Foggia, si è concluso con un 2 a 2 ed è stato necessario "l'Hantei", cioè il giudizio palese attraverso il quale, in caso di parità, vince l'atleta più meritevole secondo l'arbitro centrale e i 4 giudici di gara. Loris di Bello ha vinto per 5 a 0 con unanimità di espressione, conquistando così il suo 4° titolo italiano. La vittoria dell'atleta foggiano, ha dato un grosso contributo alla Puglia, giunta al 4° posto, con 3 punti in più del Piemonte, nella classifica Juniores/Seniores kumite. Si è riusciti quindi a staccare il pass per i campionati europei per regioni che si terranno a Parigi il 6 e 7 giugno pp. vv. a cui accedono le prime 4 regioni qualificate.

da FoggiaToday

Pubblicato in Taekwondo e arti marziali | Lascia un commento

Foggia, Iemmello: “Siamo la squadra migliore, punto a 15-20 gol”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Travolgente vittoria del Foggia in casa contro l'Ischia Isolaverde, un 6-0 che non ammette repliche e che rilancia la iemmello_foggiacalcio_foggiawebrincorsa play off della formazione rossonera dopo due pareggi consecutivi. Tra i calciatori in gol anche Pietro Iemmello, che analizza il suo momento e quello della squadra ai microfoni di Tuttomercatoweb.com: "Sicuramente è stata una partita molto positiva, non è mai facile vincere 6-0. È stata una prestazione abbastanza positiva, anche se all'inizio abbiamo faticato a ritagliarci spazi per segnare. Poi, fatto l'1-0, è stato tutto più semplice. Era il momento di ricominciare a vincere perché un filotto di vittorie ci potrebbe aiutare a rientrare nella corsa ai play off".

Quanto ci credete?

"Da parte nostra, ci abbiamo sempre creduto, fin dalla prima partita del girone d'andata. Ora rispetto all'andata, abbiamo un punto in più e solo due punti di distacco dai play off. Credo che siamo la migliore squadra, quella che gioca il miglior calcio. Nessuno ci ha mai messi sotto Purtroppo è un campionato strano, ma credo che sotto il profilo tecnico nessuna squadra in Serie C gioca palla a terra e fa il 70% di possesso palla. Certo, quando si fa fatica a sbloccare diventa difficile, soprattutto quando le squadre vengono a Foggia e giocano tutti dietro la linea della palla".

Dal punto di vista personale che stagione stai vivendo?

"La mia stagione penso che sia positiva, ma devo sicuramente migliorare. Ho segnato 11 gol senza rigori, mancano 11 partite e il mio obiettivo è sicuramente quello di arrivare tra i 15 e i 20 gol". Ora avete una sfida sulla carta abbordabile contro il Savoia, poi scontro diretto a Catanzaro e sfida col Messina. "In queste partite all'andata abbiamo fatto un bel filotto, ma sappiamo che non sarà facile perché sono in una situazione difficile dal punto di vista ambientale ed economico. Cercheranno in tutti i modi di metterci in difficoltà e noi dovremo farci trovare pronti".

da tuttomercatoweb

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

TENNISTAVOLO: UN PO’ DI MANFREDONIA ANCHE AI CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI 2015 DI MOLFETTA

foggiaweb.it/foggiacalcio

Si sono svolti a Molfetta, con grande successo, i Campionati Italiani Assoluti 2015 di Tennistavolo (quelli delle altre campionati italiani molfetta_tennistavolo_foggiawebcategorie si terranno a Torino a giugno). Una imponente cornice di pubblico, col PalaPoli pieno in ogni ordine di posti, ha accolto i migliori atleti nazionali. Si sono laureati campioni i lombardi Leonardo Mutti (Singolare Maschile) e Veronica Mosconi (Singolare Femminile); nelle gare di doppio si sono imposti  Marco Rech Daldosso in coppia con Mutti (Maschile), la trentina Debora Vivarelli e Denisa Zancaner (Femminile), la romana Chiara Colantoni e Rech Daldosso (Misto). In tutto questo c’era anche un po’ di Manfredonia, in quanto alcuni esponenti della società sipontina erano nello staff organizzativo della manifestazione (come per gli Europei giovanili di Riva del Garda lo scorso anno), gratificazione che attesta l’elevata professionalità raggiunta dal TT Manfredonia nell’organizzazione di eventi importanti. Il Presidente Antonio Tasso, presente soprattutto in qualità di rappresentante provinciale della Federazione, ha commentato:”Ormai l’inserimento di nostri elementi è una costante in tutte le manifestazioni  che contano, un riconoscimento che accogliamo con grande soddisfazione. E, a proposito di appuntamenti importanti,  Domenica 8 Marzo p.v. al PalaDante di Manfredonia si svolgerà il Torneo Regionale di Quarta categoria, che attirerà nella nostra città un buon numero di partecipanti”.

Pubblicato in Tennis Tavolo | Lascia un commento

Ancora successi per gli Arcieri Dauni: a Termoli, primo posto per Umberto Martino

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ancora nuovi successi per gli Arcieri Dauni, la compagine di Tiro con l'Arco di Foggia, i cui atleti si sono distinti nei recenti arcieri_foggia_foggiawebcampionati regionali indoor che si sono svolti la scorsa settimana, a Termoli. Nella categoria Allievi Maschili al primo posto si è piazzato Umberto Martino, mentre sul secondo gradino del podio è salito Massimiliano Mele. Nella categoria Master Maschile, secondo posto per Michele Di Brisco e terzo per Gaetano Placido. Per pochi punti non è riuscito a salire sul podio anche Leonardo Grieco. Nella categoria Senior Femminile, infine, secondo posto Grazia Cisternino. Risultati che confermano ancora una volta il valore degli Arcieri Dauni che saranno impegnati anche nei prossimi fine settimana in gare fuori regione.

da FoggiaToday

Pubblicato in tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

IL GARGANO E LA SUA AREA PROTETTA CANDIDATI AD OSPITARE “I CAMPIONATI MONDIALI DI ORIENTEERING 2019″

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Gargano va "di corsa" e si "orienta" verso una grande opportunità di promozione territoriale. Grazie alla sua Area orienteering_gargano_foggiawebProtetta, ritenuta da sempre un'ideale palestra all’aria aperta da utilizzare 365 giorni l'anno, oggetto del desiderio di ogni sportivo, il Promontorio tenta il grande salto candidandosi ufficialmente, con un Progetto Federale Fiso, ai Campionati Mondiali di Corsa Orientamento 2019. La candidatura è stata messa nero su bianco giovedì 26 febbraio a Monte Sant'Angelo presso la sede dell'Ente Parco dove tutte le istituzioni, da quelle nazionali sino a quelle locali – ovvero Coni, Fiso, Regione Puglia, Parco Nazionale del Gargano, Provincia di Foggia- , hanno espresso la ferma volontà di supportare la candidatura del Gargano per ospitare questa manifestazione di spessore internazionale. Tale incontro, sintesi di precedenti riunioni, ha sancito la costituzione di un Comitato Promotore così composto: – Presidente: Barbone Michele (PWT, presidente Onorario nazionale) – Vicepresidente (vicario): Gazzero Mauro (FISO nazionale, Presidente) – Vicepresidente: Minervini Guglielmo (Regione Puglia, Assessore allo Sport) – Vicepresidente: Pecorella Stefano (Parco del Gargano, Presidente) – componente: Sannicandro Elio (Coni Puglia) – componente: Cusenza Gaetano (Provincia di Foggia, Consigliere delegato allo Sport) – componente: Sciscio Nicolino (FISO, delegato prov. Foggia) – Segretario Generale: Di Molfetta Domenico (Coni Foggia) – Direttore Tecnico Generale: Viale Gabriele (PWT, presidente nazionale). "Il Comitato – dichiarano all'unisono i suoi componenti – ritiene che la manifestazione sia un momento di rilievo sia per l’importanza della gara sportiva, che realizzata in area protetta, amplifica la sua naturale portata, sia per il fondamentale rilievo che riveste come promozione territoriale". La Corsa Orientamento fu la prima in assoluto tra gli sport orientamento e getta le sue origini a più di un secolo fa. Praticata prevalentemente in ambiente naturale, è chiamata anche “sport dei boschi” nasce nei paesi scandinavi. Data l’asperità dei tracciati, quasi mai battuti, la Corsa di Orientamento è sport di grande concentrazione e resistenza fisica, in cui gli orientisti gareggiano attraverso percorsi non segnati, muniti solamente di carta topografica e bussola, nell’intento finale di raggiungere il traguardo nel minor tempo possibile dopo essere transitati in un ordine prestabilito lungo tutti i punti di controllo, detti “lanterne”. "Da ormai un decennio il Gargano e la sua Area Protetta sono un punto fermo per l'Orienteering e per le migliaia di praticanti di questa educativa ed affascinante attività sportiva – sottolinea l'Avv. Stefano Pecorella, Presidente dell'Ente Parco -. Uno sport che il nostro Ente continua a sostenere per lo svolgimento di attività agonistiche e che con successo si sta introducendo anche all'interno del locale sistema scolastico. Siamo orgogliosi, e penso lo debbano essere tutte le nostre comunità, che l'Italia abbia scelto il Gargano come candidato ad ospitare nel 2019 la massima competizione agonistica mondiale con l'arrivo dei migliori atleti e di centinaia di migliaia di potenziali turisti. Questo è il miglior riconoscimento per il lavoro svolto da questi anni dall'Ente Parco – conclude Pecorella – che ha puntato i propri sforzi alla qualificazione del prodotto Gargano e dei suoi servizi verso la sostenibilità e valorizzazione delle sue specifiche ambientali e paesaggistiche. Questa dei Mondiali 2019, non è solo una grande vetrina, ma anche una vera occasione di sviluppo e crescita del Gargano. Dobbiamo lavorare sodo e compatti per centrare questo obiettivo, motivo di riscatto per la nostra terra".

da San marco in Lamis.eu

Pubblicato in tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

VITTORIA GIALLOBLU A TORREMAGGIORE ED ALLUNGO IN TESTA

foggiaweb.it/foggiacalcio
audacecerignola_torremaggiore_foggiaweb

Con un secco tris, l’Audace Cerignola liquida la pratica Tre Torri Torremaggiore, nella 22ma giornata del campionato di Prima categoria. Una partita gradevole sul piano del gioco, corretta e ben diretta dal signor Tarallo di Foggia. La squadra guidata da Massimo Gallo schiera: Vurchio tra i pali; in difesa Colucci, Colangione, Conte; Gabriele Grieco, Schiavone, Daniele Amoruso, Auciello a metà campo; Lasalandra, Morra e Dipasquale è il tridente offensivo. Cominciano subito all’attacco gli ofantini e al 7′ arriva la prima rete, con una rasoiata di Gabriele Grieco dal vertice sinistro dell’area. Incontro in discesa per la capolista, che deve preoccuparsi solo di tenere ingabbiato il pericoloso bomber avversario Domenico Messinese, capocannoniere del girone A assieme a Morra (almeno fino a prima di questa partita, ndr). Al 24′, dopo alcune azioni non andate a buon fine, arriva il raddoppio proprio di Vito Morra, che rilancia solitario l’attaccante cerignolano in testa alla classifica marcatori. Termina così la prima fase di gioco, dopo due minuti di recupero. Nella ripresa stesso tema: è sempre l’Audace Cerignola a gestire il gioco, al 51′ Morra manda fuori una invitante occasione. Al 60′ viene atterrato in area Gigi Dipasquale e l’arbitro assegna la massima punizione: sul dischetto lo stesso numero nove, che non sbaglia. Qualche minuto dopo Morra manca il poker, non capitalizzando una sorta di rigore in movimento concessogli dai compagni di squadra; nessun’altra azione rilevante fino al termine, con mister Gallo che sostituisce Flavio Amoruso con Dipasquale (71′) e Quarticelli con Morra (81′ ). Un successo arrivato nel turno che ha visto il San Marco pareggiare in casa con il Virtus Molfetta: la battuta d’arresto dei garganici porta i gialloblu a +8 (anche se gli immediati inseguitori hanno una partita da recuperare).

Pubblicato in LND (Lega Nazionale Dilettanti) | Lascia un commento

Lega Pro: Juve Stabia passeggia a Messina 0-3, Foggia tennis con l’Ischia 6-0. Lecce cade a Caserta

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nei match della domenica nel girone C si Lega Pro pochi colpi di scena. Termina 0-0 a Pagani il match tra locali e esultanza_foggiacalcio_foggiawebCosenza. Partita nervosa in campo e sugli spalti, dove a fine gara si registrano incidenti tra le due tifoserie. Termina 1-1 il derby calabrese tra Catanzaro e Vigor Lamezia. Padroni di casa avanti al 25’ con Razzitti, recupero lametino con Montella nella ripresa. Passeggia la Juve Stabia a Messina: vespe in avanti gia nel primo tempo di due gol grazie a Di Carmine e Gammone. Nella ripresa tris finale di Nicastro. Stabiesi terzi a 51 punti. Calcio champagne e risultato tennistico del Foggia allo Zaccheria contro all’Ischia: 6-0 di zemaniana memoria. In gol subito il tridente Cavallaro, Iemmello e Sarno. Conclude il set un gol di Potenza, un’autorete di Gerevini e rete finale di Grea. Vince la Salernitana in trasferta contro il Savoia: Tuia trova il gol vincente al 74’ con i granata che si giocheranno il tutto per tutto sabato nel derby all’Arechi contro il Benevento. Termina 1-0 per i falchetti il big-match di giornata tra Casertana e Lecce. In rete Cissè al 65’ permette i rossoblu di agganciare la  compagine salentina al 4° posto. Concluderà il programma di giornata Melfi-Aversa Normanna.

da salernonotizie

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Giorgia Di Muzio vince il Torneo giovanile di tennis di Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio
 

FOGGIA – Si è concluso oggi, sui campi del Circolo Tennis Foggia, il torneo giovanile di tennis di macroarea Centro-Sud. Alla manifestazione hanno partecipato tennisti provenienti da diverse regioni; erano in programma le gare di singolare maschile e femminile, riservate alle categorie Under 10 – 12 – 14 – 16. Questi i vincitori: Urgesi Federica (U10 F), Alvisi Eleonora (U12 F), Di Muzio Giorgia (U14 F), Parissi Martina (U16 F), Sciahbasi Lorenzo (U10 M), Rotilio Riccardo (U12 M), Sottocornola Jacopo (U14 M), Contarino Matteo (U16 M), Si sono qualificati per le finali 4 tennisti abruzzesi: Grymalska Victoria, Di Muzio Giorgia, Lanciaprima Anna, Del Federico Andrea. Di questi solo Di Muzio Giorgia è riuscita a vincere nella categoria Under 14. Under 10 Femminile: in tale categoria la vittoria è andata alla marchigiana Urgesi Federica, che in finale ha sconfitto Grymalska Victoria (C.T. Pescara) con il punteggio di 1/6 6/0 8/6. Ottimo il torneo disputato dalla tennista pescarese, che è giunta in finale battendo nell’ordine: Niro Sofia per 6/0 6/3; Cordone Susanna per 6/2 6/1; Scuppa Asia 6/3 6/0. Risultati delle semifinali: Urgesi Federica b. Paganetti Vittoria 6/1 6/2; Grymalska Victoria b. Scuppa Asia 6/3 6/0. Finale: Urgesi Federica b. Grymalska Victoria 1/6 6/0 8/6. Under 12 Femminile: in tale gara si è imposta la pugliese Alvisi Eleonora superando in finale la marchigiana Corsini Letizia. Risultati delle semifinali: Alvisi Eleonora 35 b. Simone Alessandra 43 7/6(4) 6/2; Corsini Letizia 41 b. Vetta Giulia Marianna 42 5/7 6/2 6/4 Finale: Alvisi Eleonora 35 b. Corsini Letizia 41 7/6(10) 6/2. Under 14 Femminile: ha vinto tale gara Di Muzio Giorgia (ASD Easy Tennis) sconfiggendo in finale la marchigiana Rocchetti Sofia per 6/2 6/3; nel corso del torneo la tennista pescarese ha battuto: Frisario Maria Paola per 6/2 6/1; Andreani Alice per 6/0 6/0; Terruli Alessia 34 per 6/2 7/6(4). Risultati delle semifinali: Rocchetti Sofia 34 b. Laterza Giulia 33 6/4 2/6 6/2; Di Muzio Giorgia 34 b. Terruli Alessia 34 6/2 7/6(4). Finale: Di Muzio Giorgia 34 b. Rocchetti Sofia 34 6/2 6/3. Under 16 Femminile: la vittoria è andata alla marchigiana Parissi Martina, battendo in finale la teramana Lanciaprima Anna (C.T. Teramo). Risultati delle semifinali: Lanciaprima Anna 34 b. Rotondo Vittoria 35 6/2 6/3; Parissi Martina 34 b. Di Noia Simona 35 7/6(3) 6/3. Finale: Parissi Martina 34 b. Lanciaprima Anna 34 6/1 7/6(4). Under 10 Maschile: ha vinto la gara Sciahbasi Lorenzo, tesserato per il C.T. Porto San Giorgio (AP). Risultati delle semifinali: Sciahbasi Lorenzo b. Infantino Federico 6/0 6/2; Palantone Gabriele b. Lucidi Tommaso 6/0 6/1. Finale: Sciahbasi Lorenzo b. Palantone Gabriele 3/6 6/1 7/2. Under 12 Maschile: Vittoria per il marchigiano Rotilio Riccardo, che in finale ha superato il pugliese Massacri Benito. Risultati delle semifinali: Rotilio Riccardo 41 b. Buldorini Peter 44 6/0 7/5; Massacri Benito 42 b. Novelli Gianluca 41 7/5 6/3. Finale: Rotilio Riccardo 41 b. Massacri Benito 42 7/6(4) 7/6(5). Under 14 Maschile: si è imposto il marchigiano Sottocornola Jacopo battendo in finale il pugliese De Camelis Giuseppe. Risultati delle semifinali: De Camelis Giuseppe 34 b. Berardi Samuel 35 6/3 6/4; Sottocornola Jacopo 41 b. Paolini Andrea 35 6/3 6/1. Finale: Sottocornola Jacopo 41 b. De Camelis Giuseppe 34 6/4 6/1. Under 16 Maschile: ha vinto il pugliese Contarino Matteo, che in finale ha sconfitto il pescarese Del Federico Andrea per 7/5 6/0. Del Federico, tesserato per l’ASD Sambuceto, è arrivato in finale battendo: De Iulio Fabio per 4/0 (rit.); Solarino Giovanni per 6/3 6/2; Caggianelli Giorgio per 6/3 6/4. Risultati delle semifinali: Del Federico Andrea 33 b. Caggianelli Giorgio 34 6/3 6/4; Contarino Matteo 33 b. Scarano Pietro 34 6/3 4/6 6/4. Finale: Contarino Matteo 33 b. Del Federico Andrea 33 7/5 6/0.

Pubblicato in Tennis a Foggia e Provincia | Lascia un commento

Foggia Ischia 6-0: tabellino e cronaca Sembra Wimbledon, ma è lo Zaccheria. Il Foggia ne fa 6 all’Ischia

foggiaweb.it/foggiacalcio
Cavallaro Gol - Foggia Ischia-foggiaweb

Foggia – Una goleada per ripartire e lanciare un segnale a chi è davanti. Il Foggia frantuma l'Ischia con un punteggio esagerato, nonostante le evidenti difficoltà che solo un rigore al 36' scaccia via. E' Cavallaro a suonare la carica, procurandosi un rigore (contestato dagli ospiti) da lui stesso realizzato, e poi mandando in gol anche Iemmello alla fine del primo tempo. A quel punto l'Ischia era già sparito dal campo, come a metà ripresa spariranno dallo spicchio della 'Nord' riservato ai tifosi ospiti, i supporter gialloblu. Facile nella ripresa arrivare alla goleada, che festeggia le prime volte di Potenza e Grea, oltre all'espulsione di Finizio. RIGORE SALVATUTTI – Spesso serve un episodio per cambiare la storia del match, ed è quello che è accaduto oggi allo Zaccheria. Fino all’azione che porta Cavallaro in area a subire il (contestato) fallo di Formato, era stato un brutto Foggia, forse il peggiore della stagione. Una squadra che ancora una volta ha accusato quei problemi di lentezza nel gioco, che spesso si sono rivelati una pesante zavorra nelle sfide casalinghe. Non è un caso che prima di oggi, il Foggia avesse il decimo rendimento tra le mura amiche, con 22 punti in 13 gare, e ben otto squadre uscite dallo Zaccheria con almeno un punto. Problemi di circolazione di palla in primis, di scarso movimento delle punte e delle mezzali. Minotti in regia non dispiace, pur limitandosi a tocchi scolastici, meno bene invece Agnelli e D’Allocco, i cui inserimenti vengono puntualmente disinnescati dall’affollato centrocampo gialloblu. Se poi si aggiungono la presenza di un marcatore sulla fascia destra in difesa (Loiacono) e di un terzino destro dirottato sul versante opposto (Bencivenga), che appoggiano poco e male le iniziative degli esterni d’attacco, si ha un quadro esaustivo delle difficoltà rossonere. De Zerbi quasi si sgola nel vedere la palla tornare sempre indietro ai difensori, e di sovente anche a Narciso – non senza qualche rischio – piuttosto che superare il cerchio di centrocampo. Nel nulla proposto dai ventidue in campo, spicca Gio Cavallaro, l’unico che ha voglia di calcio e non di siesta. Il sinistro che non centra lo specchio al 26’ è preludio a quanto accadrà dieci minuti dopo. Il gol scuote la squadra e la partita fino a quel punto ben disputata dalla formazione ospite. Il 3-5-2 dell’Ischia, che di fatto porta 9 uomini dietro la linea della palla in fase di non possesso, basta e avanza a scoraggiare lo sterile possesso rossonero, mortificato poi da una lentezza proverbiale, e dai succitati scarsi movimenti. Normale che i campani spariscano dal campo quando anche Iemmello timbra il cartellino con una splendida girata a incrociare sul secondo palo, su corner del solito Cavallaro. Nessuna contromossa, a un atteggiamento esclusivamente difensivo. SECONDO TEMPO – Sei minuti passano prima di assistere al gol di Sarno, l’unico dei magnifici tre, a mancare nel tabellino. Un gol per il 99% opera di Iemmello, che fugge via verso la porta e supera Mennella con un preciso diagonale che Sarno appoggia a pochi passi dalla linea di porta. C’è tempo poi per le prime volte di Potenza, “travolto” da un collettivo abbraccio dei compagni dopo il suo gol di testa sugli sviluppi di un corner, e di Grea (entrato proprio al posto dell’ex difensore di Fiorentina e Catania), che chiude i conti al 31’ al termine di una bella combinazione di prima con Bollino (subentrato a Sarno). Al 19’ (due minuti dopo l’espulsione per doppia ammonizione di Finizio), c’era stato anche l’autogollonzo di Gerevini che devia di testa un cross di Bencivenga, beffando Mennella con un preciso pallonetto. Il poco pubblico presente festeggia una vittoria importante, che consentirà al Foggia di guadagnare punti almeno su una tra Casertana e Lecce (nel momento in cui vi scriviamo, conducono i campani 1-0), e di riprendere la rincorsa verso i playoff, rallentata dai pareggi contro Vigor e Salernitana. Ma per fare punti contro le piccole, è il caso che una prima mezz’ora come quella andata in scena oggi, non si ripeta in futuro. 

FOGGIA (4-3-3) Narciso; Loiacono, Potenza (22’st Grea), D’Angelo, Bencivenga; Agnelli, Minotti (29’st Sicurella), D’Allocco; Sarno (24’st Bollino), Iemmello, Cavallaro. A disposizione: Micale, Sainz Maza, Leonetti, Barraco. All. De Zerbi

ISCHIA ISOLAVERDE (3-5-2) Mennella; Impagliazzo, Sirignano, Formato; Finizio, Bulevardi, Gerevini, Chiavazzo, Abbracciante (14’st Ciotola); Infantino (23’st Fumana), Schetter. A disposizione: Giordano, Caso, Bassini, Iannascoli, Alvino. All. Maurizi

Arbitro: Amabile di Vicenza

Marcatori: 26’pt rig. Cavallaro (F), 44’pt Iemmello (F), 6’st Sarno (F), 15’st Potenza (F), 19’st aut. Gerevini (F), 31’st Grea (F)

Ammoniti: Potenza (F), Formato (I), Finizio (I), Impagliazzo (I), Mennella (I), Bulevardi (I)

Espulsi: 17’st Finizio (I) per doppia ammonizione

da FoggiaToday

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Foggia, goleada all´Ischia

foggiaweb.it/foggiacalcio
foggia_ischia_foggiaweb

Foggia – Larga e convincente vittoria del Foggia che supera con un perentorio 6-0 l' Ischia allo Zaccheria. Gli isolani resistono alla forza degli uomini di De Zerbi fino al 35' quando Cavallaro si guadagna e poi realizza un calcio di rigore(foto). Sbloccato il risultato i rossoneri dilagano. Iemmello raddoppia con uno splendido destro a volo su angolo di Cavallaro. Nella ripresa le altre marcature. Sarno al 51', Potenza al 60', Bencivenga al 63' (cross deviato da Gerevini) e Grea al 76'. Unico neo della partita l'ammonizione di Agnelli che già in diffida salterà la prossima trasferta di Torre Annunziata.

da teleradioerre.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Lo scettro del Foggia al re Iemmello«Gol e spettacolo, siamo da serie B»

foggiaweb.it/foggiacalcio

FOGGIA – Lo chiamano «il Re», indossa la maglia che fu di Nocera e Baiano e fa sognare lo Zaccheria. Pietro iemello_foggia_foggiawebIemmello è l’uomo immagine del Foggia di Roberto De Zerbi. Ancor di più dopo il pareggio contro la rivale Salernitana di venerdì scorso. La notte dell’Arechi è stata la sua notte. Il bomber catanzarese in un sol colpo ha fermato la vice capolista del girone, segnando una doppietta che gli ha permesso di raggiungere la doppia cifra nella classifica cannonieri e di superare il record stagionale di marcature (8 con la Pro Vercelli nel 2011-2012).

Salerno è stata la sua definitiva consacrazione?

«Ho vissuto una grande serata ma il mio obiettivo stagionale è realizzare 15 gol e la strada per raggiungerlo è ancora lunga».

Il secondo gol dell’Arechi è un gioiello di rara bellezza. Uno dei migliori della sua carriera?

«Sì, senza alcun dubbio. Ho visto la palla rimbalzare verso di me ed ho cercato di incrociarla nell’unico spazio che vedevo tra portiere e difensore».

Poi l’esultanza liberatoria in stile Cristiano Ronaldo?

«L’Arechi festeggiava come se avesse già vinto la partita. Istintivamente ho invitato tutti alla calma».

Per la prima volta nella carriera ha trovato continuità e gol. Qual è il suo segreto?

«Roberto De Zerbi, mi ha dato tanta fiducia».

In cosa è speciale il tecnico?

«Ha idee innovative. Pratica un calcio moderno, europeo, fatto di possesso alla e voglia di comandare il gioco».

Foggia è la sua prima squadra del Sud. Sensazioni?

«Ottime. Ho trovato l’ambiente ideale per esprimermi al meglio. Qui al Sud i tifosi sono molto calorosi e il loro sostegno mi spinge a crescere».

Cosa le piace dei tifosi del Foggia?

«Mi fanno sorridere. Sui social network circolano le mie foto in abiti regali. Mi chiamano il re. È la prima volta che ricevo un soprannome nella mia carriera».

Lo sa che l’ultimo attaccante di Lega Pro noto come «il Re» era Giorgio Corona?

«Ovviamente sì. Tifavo per lui quando da ragazzo andavo in curva a Catanzaro».

In che modo vive la città?

«Gli allenamenti non mi concedono molto tempo libero. Spesso ci attardiamo assieme ai compagni nello spogliatoio per scherzare. Il gruppo è molto unito».

Ma oltre al Foggia ha anche degli hobby?

«Adoro lo sport. Amo guardare in tv partite di calcio, di basket Nba e di tennis, in particolare quelle del mio idolo Federer».

Tornando al campo. Anche a Salerno il Foggia ha riscosso il favore della critica per il gioco espresso ma non è ancora riuscito ad agganciare i play off. Perché?

«Nel nostro percorso abbiamo perso punti importanti, ad esempio quelli di Martina. Ma non dobbiamo crucciarci. La strada è ancora lunga e tutto è ancora possibile».

Cosa serve al Foggia per raggiungere l’obiettivo? «Continuità. Un filotto di vittorie ci proietterebbe in alto in classifica».

Play off possibili? Se sì, perché?

«Perché abbiamo un gruppo solido, un ambiente caldo e una qualità di gioco che non sfigurerebbe in Serie B».

Indipendentemente dal risultato del Foggia, sogna di giocare in B l’anno prossimo?

«Mi piacerebbe, ma per adesso non ci penso. Sono totalmente concentrato sul campionato in corso».

A fine anno scadrà il prestito e tornerà allo Spezia, ma ci sono speranze che Iemmello resti a Foggia?

«Ci sono serie possibilità in un’eventuale serie B ma anche in Lega Pro, perché qui a Foggia ho trovato un gruppo di calciatori e un ambiente magnifici».

da corrieredelmezzogiorno.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Foggia – Ischia: i convocati

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sono 18 i convocati per la gara di domani contro l’Ischia. Ecco l’elenco:squadracalciofoggia_foggiaweb

1          NARCISO Antonio

2          MICALE Gianluca

3          BENCIVENGA Angelo

4          D’ANGELO Francesco

5          GREA Alessio

6          LOIACONO Giuseppe

7          POTENZA Alessandro

8          AGNELLI Cristian

9          D’ALLOCCO Antonio

10        MINOTTI Nadir

11        SAINZ-MAZA Miguel Angel

12        SICURELLA Giuseppe

13        BARRACO Dario

14        BOLLINO Mauro

15        CAVALLARO Giovanni

16        IEMMELLO Pietro

17        LEONETTI Savino

18        SARNO Vincenzo

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Lega Pro, Catanzaro-Foggia alle 15 di mercoledì. Poi sabato alle 16 a Torre del Greco

foggiaweb.it/foggiacalcio

Questo il programma della decima giornata ritorno dell'11 marzo con i relativi orari: Benevento – Aversa Normanna Ore foggiaweb_PalloneLegaPro15,00 Casertana – Lupa Roma Ore 20,30 Catanzaro – Foggia Ore 15,00 Juve Stabia – Cosenza Ore 15,00 Lecce – Salernitana Ore 20,30 Martina Franca – Savoia Ore 20,30 Matera – Barletta Ore 20,45 Rai Sport Messina – Melfi Ore 14,30 Paganese – Ischia Isolaverde Ore 20,30 Reggina – Vigor Lamezia Ore 14,30. Questo il programma dell'undicesima giornata ritorno del 15 marzo con gli anticipi, posticipi ed i relativi orari: Aversa Normanna – Reggina Domenica Ore 16,00 Barletta – Paganese Domenica Ore 18,00 Cosenza – Lecce Domenica Ore 12,30 Foggia – Messina Domenica Ore 14,30 Ischia Isolaverde – Casertana Sabato Ore 15,00 Lupa Roma – Juve Stabia Domenica Ore 14,30 Stadio "Q. Ricci",Aprilia Melfi – Martina Franca Domenica Ore 11,00 Salernitana – Matera Lunedi' Ore 20,45 Savoia – Catanzaro Sabato Ore 16,00 Vigor Lamezia – Benevento Domenica Ore 12,30

da catanzarosport24

 

 

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

VERSO FOGGIA-ISCHIA: ABBRACCIANTE E BULEVARDI TRA I TITOLARI.

foggiaweb.it/foggiacalcio
 

Ischia calcio. Si avvicina la gara con Il Foggia allo Zaccheria: da circa 14 giorni la squadra resta in silenzio stampa e gli allenamenti che vengono svolti a porte chiuse. Ma certamente le notizie più importanti bucano il muro di gomma. Mister Maurizi dovrà fare a meno degli squalificati Armeno e Bruno, le ali del modulo 3-5-2 che verrà confermato contro i satanelli. A destra giocherà Finizio, e su questa scelta non c'erano dubbi mentre a sinistra è stato proposto Abbracciante, giunto ad Ischia come attaccante esterno. In mezzo al campo troverà spazio Bulevardi, che completerà il trio con Chiavazzo e Gerevini. Quest'ultimo, decisamente il migliore in campo con il Savoia, però oggi non si è allenato per un problema muscolare. Provato al suo posto Schetter (arretrato a centrocampo), con Fumana in appoggio a Infantino. Tuttavia c'è fiducia nel pieno recupero di Gerevini per domenica prossima in tal caso sarà Schetter a giocare a sostegno della punta Infantino. Domani la squadra effettuerà la seduta di rifinitura e poi si partirà alla volta della Puglia. Se non ci saranno novità questo l'undici che mister maurizi dovrebbe scegliere per affrontare la forte frmazione allenata da De Zerbi. Formazione Ischia (3-5-2): Mennella tra i pali Formato, Sirignano ed Impagliazzo in difesa Bulevardi, Gerevini (Schetter), Chiavazzo a centrocampo con Abbracciante a sinistra e Finizio a destra Schetter (Fumana), Infantino in attacco.

da teleischia.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Qui Foggia: come viene vissuta la preparazione per domenica 1 marzo

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia – Il jolly Antonio D’Allocco questo pomeriggio si è intrattenuto in sala stampa per colloquiare con i giornalisti. Sarà lui probabilmente a sostituire lo squalificato Agostinone sulla corsia sinistra di difesa. Lui glissa: “Chi scenderà in campo darà tutto per la vittoria. I play offre sono a cinque lunghezze ma stiamo facendo bene sotto il profilo del gioco”. Paradossalmente il Foggia ha un punto in più rispetto al girone di andata. Un buon viatico per la volata di primavera, ma D’Allocco ha la soluzione a tutti i problemi: “si chiama continuità. Se riuscissimo a fare un filotto di risultati i play offre sarebbero più che possibili. L’obiettivo é raggiungerli e magari vincerli”. Il jolly foggiano chiosa sull’Ischia: “spero vengano a giocarsi la partita. Non sarà facile trovare spazi. Si sono rafforzati a gennaio e arriveranno allo Zaccheria affamati di punti”.

da foggiasport24

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

LEGA PRO. IL FOGGIA PUNTA AI PLAY OFF.

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Foggia è a meno cinque dal quarto posto: un distacco che né spaventa e neanche frena il Foggia, intenzionatologo-sett-giovanile-640x360 comunque con tutte le proprie forze a continuare la caccia ai playoff. Il messaggio giunge direttamente dallo spogliatoio rossonero. Ed è un messaggio diretto alle dodici squadre che Agnelli e compagni dovranno affrontare da qui al 10 maggio, quando calerà il sipario sulla stagione regolare del campionato. A cominciare dall’Ischia, che domenica sarà di scena allo Zaccheria (ore 14.30). Un’Ischia che il Foggia dovrà affrontare privo di tre titolari quali Gigliotti, Agostinone e Quinto, tutti appiedati dal Giudice Sportivo. Cosa, anche questa, che non costituisce un ostacolo per i rossoneri perché spulciando nella rosa a disposizione di mister De Zerbi (che intanto conferma di voler restare a Foggia anche nella prossima stagione) ci si rende conto che i sostituti non mancano ed offrono le dovute garanzie. Vediamo. Al posto di Gigliotti dovrebbe andare D’Angelo, Loiacono potrebbe rilevare maglia e compito di Agostinone, a centrocampo Minotti arretrerà play con intermedio D’Allocco, che potrebbe anche giocare quarto a sinistra in difesa. con nell’ordine Barraco, Maza o Sicurella nella zona nevralgica del campo.

da foggiacalciomania.com

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

BASKET. We are the Champions U17/Elite – 2014/2015!

foggiaweb.it/foggiacalcio

E’ la Diamond Foggia la squadra “regina” del Campionato Regionale Pugliese Under 17/Elite, stagione sportiva diamondbasketfoggia_foggiaweb2014/2015. Nella final four disputata al Pala Russo, la squadra diretta da coach Nicola Padalino, ha prima superato in semifinale della Virtus Taranto (67-55) e poi, nella finalissima, ha avuto la meglio sulla Sunshine Vieste (76-68). Un successo meritato quello dei ragazzi foggiani, frutto dell’ottimo lavoro svolto dal coach Padalino oltre alla crescita del gruppo che, nel momento fondamentale della stagione, s’è fatto trovare pronto in tutti i suoi elementi. Aver superato le due compagini incontrate, sicuramente anch’esse ben attrezzate per poter puntare alla vittoria finale è un motivo di orgoglio che ripaga della cocente delusione della passata stagione. Concentrazione, carica agonistica, determinazione e caparbietà, uniti alla splendida serata del “trascinatore” della squadra, capitan Eugenio Padalino, non potevano che portare al positivo esito finale. La finale col Vieste è stata molto combattuta. I garganici, che avevano dominato la fase di qualificazione, pur lottando con altrettanta caparbietà, non hanno potuto evitare la “festa” nero arancio. Ma va dato merito agli stessi per aver dimostrato di essere un buon collettivo e di vantare la presenza in squadra di ottime individualità. Nel gremito Pala Russo la Diamond s’è aggiudicata i primi due parziali e soprattutto nel secondo, ha costruito la vittoria. Le squadre sono andate al riposo sul 40-28 e il divario realizzato è stato ben gestito nelle ultime due frazioni. Il Vieste le ha tentate tutte per rientrare in partita ma ogni volta che il divario si assottigliava, puntuale arrivava il nuovo break dei padroni di casa. In casa foggiana, come detto, vanno elogiati tutti i ragazzi, compresi quelli che per vari motivi non hanno fatto parte dei due schieramenti finali, per le due prestazioni esibite. In particolare va esaltata la prova del capitano, Eugenio Padalino, il “leader” della squadra, autore di ben 33 punti. Ma in cabina di regia Raho, De Lisi ed Eugenio Padalino si sono spesso avvicendati e le diverse caratteristiche di ognuno non hanno consentito al Vieste di avere punti di riferimento. Novelli e Vernò hanno lavorato molto in fase difensiva. Bratti, Spagnuolo, Lioce e Cardone hanno sicuramente dominato la scena sotto i tabelloni. Così come preziosissimo è stato l’apporto di Marcello Rago nell’incitare e caricare costantemente i compagni di squadra. Grazie ragazzi, We are the champions !!!

Diamond Foggia – Sunshine Vieste 76-68 (16-15, 24-13, 22-23, 14-17)

Diamond Foggia: Bratti 8, Raho 9, Novelli 2, E. Padalino 33, Cardone 7, Spagnuolo 13, Lioce 4, De Lisi, Vernò, Rago. Coach: N. Padalino.

Sunshine Vieste: Notarangelo, D. Zintu, Prencipe 7, Ruggieri, Pecorelli, S. Zintu, Vescera, Lauriola 19, Fabbiano 2, Pietrafesa 25, Hoxha 15. Coach: Desantis.

Arbitri: Mauro Simone Porcelli di Corato e Francesco Anselmi di Ruvo di Puglia

da foggiasport24

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

L’Aurora Meditrans riparte dal Cus Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ripartire dai quattordici punti del girone di andata per continuare a fare bene. Ricomincia dal PalaLosito di Corato il 1275856_635605618154235809_10471411_785461838188888_3692110787377872051_o_300x449campionato dell'Aurora, che attende il Cus Foggia per la prima del girone di ritorno. Quattro i punti che separano le due formazioni impegnate in uno scontro diretto, la prima di tante finali che i ragazzi di coach Perrone d’ora in poi affronteranno. Quintetto da prendere con le pinze quello dauno. Russo e compagni, infatti, sono reduci da quattro vittorie consecutive negli ultimi quattro incontri e vantano tra i propri trofei lo scalpo eccellente della Nuova Cestistica Ruvo. La gara di andata ha visto i neroverdi avere la meglio in un incontro sempre dominato ma con qualche brivido nel finale. «Dobbiamo essere concentrati – afferma Randolfi – e non dare nulla per scontato. Sarà un match duro. Vogliamo superare anche questo esame, sapendo che di fronte avremo una squadra che sarà sicuramente protagonista in questo girone di ritorno. Il loro quintetto è tosto, all'andata abbiamo dato una grande dimostrazione dei nostri mezzi, dobbiamo stringere i denti e provare anche in questa gara a lasciare il segno». Arbitreranno la gara i signori Nunzio Armandi di Bari e Dario Di Tommaso di Corato con palla a due prevista per le ore 20.30.

da Coratolive

 

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

Domani la cerimonia di Premiazione ‘CorriCapitanata 2014′

foggiaweb.it/foggiacalcio

Manfredonia – Si svolgerà venerdì 27 febbraio, alle ore 17,30, nella splendida cornice di Palazzo dei Celestini a MANIFESTO_PREMIAZIONE_MANFREDONIA_2015_foggiawebManfredonia, la cerimonia di premiazione del circuito provinciale di gare podistiche “Corricapitanata 2014” e delle giovani eccellenze dell’atletica foggiana. L’iniziativa patrocinata dal Comune di Manfredonia, organizzata dal Comitato Provinciale Fidal Foggia, vedrà convergere nella cittadina sipontina i podisti di tutta la provincia che nel corso della stagione 2014 hanno preso parte alle 14 gare del circuito di gare podistiche. L’evento è stato fortemente voluto dal Comitato Provinciale Fidal Foggia per incentivare la partecipazione alle gare del territorio, quale occasione di crescita umana, sportiva ma anche economica del territorio stesso. Idea principale della Corricapitanata è la creazione di un circuito gare che coinvolgesse l’intero territorio provinciale. In programma erano previste gare su strada, in pista e una tappa di corsa in montagna, che ha interessato i maggiori centri della provincia. L’interesse sportivo per queste storiche gare, ha richiamando l’attenzione e la partecipazione anche di atleti provenienti da altre regioni, a conferma della validità del progetto e della buona capacità organizzativa espressa da alcune società. A conclusione di una stagione agonistica, che tra l’altro ha visto la disputa di oltre 30 gare podistiche su ogni distanza e terreno, due sono stati i criteri per l’attribuzione dei punteggi. Per le società è stato calcolato in ogni tappa in base al numero degli atleti che hanno concluso la gara, scartando i due risultati peggiori ad esclusione della prova su pista considerata tappa obbligatoria. Mentre per gli atleti il punteggio è stato calcolato in base al piazzamento in classifica nelle singole tappe, escludendo i due risultati peggiori con un bonus di 25 punti per chi avesse partecipato alle 14 tappe del circuito. La manifestazione, fortemente voluta dal presidente e componente del CD FIDAL Giovanni Cotugno, è stata organizzata a Manfredonia per testimoniare l’attaccamento e il lavoro svolto in tutti questi anni senza la pista di atletica leggera. Un ringraziamento particolare al Comune di Manfredonia e al Sindaco Angelo Riccardi, sempre sensibile verso lo sport, all’Associazione l’Isola che non c’è, al Paser e all’Associazione Manfredonia Fotografica per il loro grande contributo. Ad essere premiati saranno: I Podisti di Capitanata (Foggia); ASD Atletica Padre Pio (San Giovanni Rotondo); Podistica Sannicandro (Sannicandro Garganico); ASD Foggia Running (Foggia); Ass. Gargano 2000 Onlus Manfredonia (Manfredonia). Mentre per gli atleti, il vincitore assoluto è Ciro Scopece dell’ASD Foggia Running, seguito dall’amico di squadra Alessandro de Marzo e da Luciano Calvano dell’ASD Velo Club Carpino Runners; tra le donne ad aggiudicarsi il circuito Grazia Ruscitto dell’ASD Podistica Sannicandro che ha preceduto Sabatina Carlone dell’ASD Dopolavoro Ferroviario e Lucia Pontone dei Podisti di Capitanata. Il comitato provinciale Fidal Foggia, durante la serata intende premiare anche i giovani atleti che hanno ottenendo risultati a livello nazionale nella stagione agonistica 2014. Domani sera, in occasione della premiazione, si esibirà la cantante Sipontina Prencipe, in arte Gabbianella.

da Manfredonianews

Pubblicato in Atletica, Sport Vari | Lascia un commento

Giudice Sportivo, Allievi Pro: Foggia-Latina 3-0 e -1 per il Latina

foggiaweb.it/foggiacalcio

Arriva l'ufficialità del Giudice Sportivo sulla gara non disputata il 15 febbraio tra Foggia e Latina poichè il Latina non si foggiaweb_trinastich_foggia_pallone-2presentò. Gara persa 3-0 a tavolino per il Latina e -1 in classiica. Ecco il testo del comunicato ufficiale. Allievi Lega Pro, Foggia Calcio-Latina Calcio. Visto il preannuncio di reclamo della Società Latina relativo alla succitata gara pervenuto a mezzo fax in data 16/02/2015; preso atto che la Società Latina non ha dato seguito al preannuncio di reclamo in merito alla su menzionata gara non disputatasi ; visto il referto della gara Foggia-Latina, dal quale si evince che, all’orario fissato per l’inizio dello svolgimento della gara (ore 15.00) e trascorso il tempo di attesa previsto dal regolamento (ore 15.40), la Società Latina non era presente sul campo di giuoco; ritenuto che la Società Latina non ha addotto motivi in merito alla mancata partecipazione alla gara; ai sensi degli art. 53 commi 2 e 7 delle N.O.I.F., art. 55 comma 1 delle N.O.I.F., art. 17 comma 1 del C.G.S., art. 7.8 del C.U. n° 1 del Settore Giovanile e Scolastico stagione sportiva 2014/15, infligge alla Società Latina la punizione sportiva della perdita della gara con il risultato di 0-3, l’ammenda di Euro 516,00 trattandosi di prima rinuncia nonché la penalizzazione di punti 1 (uno) in classifica.

da italiagol

Pubblicato in LND (Lega Nazionale Dilettanti) | Lascia un commento

Italia vs Olanda per la festa del Kick Boxing: a Foggia il Fightnight Galà

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia – Sarà la festa del kickboxing, il mega evento organizzato per domenica prossima, 1° marzo, al palazzettomanifesto-kickboxe_foggiaweb atletica pesante Taralli, in via Carlo Baffi, a Foggia. Ad organizzare il Fightnight Galà è l'ASD Sporting Club Arti Marziali 'Team Scrocchia' che, per la prima volta, porterà a Foggia un incontro tra professionisti K1 Italia – Olanda. Nella palestra di via Baffi, quindi, si incontreranno gli atleti della delegazione italiana – il foggiano Angelo Mirno (Team Scrocchia-Di Palma) e l'andriese Sabino Mansella (Team Di Palma) – con i professionisti olandesi del kickboxing, al momento la migliore scuola a livello internazionale. Gli alfieri foggiani, quindi, dovranno mettercela tutta per superare gli avversari, in un incontro che si preannuncia spettacolare. La manifestazione inizierà alle 17,30 con le performance dei bambini del Team Scrocchia. A seguire incontri di Light Contact (contatto leggero) e di contatto pieno (Ko) fino ad arrivare ai match principali. Tra gli atleti che si avvicenderanno sul ring ricordiamo: Antonio Dragone, Mario Zolli, Francesco D'Avolio, Vincenzo De Sario, Gabriele Baldassarre (tutti Team Scrocchia) e, come unico incontro femminile, Giulia Esposto del Team Crudo di Foggia che combatterà contro un'avversaria di Roma. La manifestazione è organizzata sotto l'egida della Federazione Italiana Kick Boxing Muay Thai Savate, unica federazione riconosciuta dal Coni per gli sport da combattimento ed è organizzata dal maestro Italo Scrocchia, il primo ad aver introdotto gli sport da combattimento in Italia dal 1977, e che insegna dal 1983 presso il Palazzetto Taralli.

da FoggiaToday

Pubblicato in Taekwondo e arti marziali | Lascia un commento

Lega-Pro/C: la classifica marcatori aggiornata alla 26ma giornata

foggiaweb.it/foggiacalcio

Prime prove di fuga verso la B per la capolista Benevento che approfitta del passo falso casalingo della Salernitana contro l’ostico Foggia (a Mendicino e Favasuli risponde con una doppietta Iemmello che sale a dieci sigilli stagionali) ed all’ultimo respiro riesce ad avere la meglio su un coriaceo Melfi grazie al solito Eusepi autore sin qui di una stagione da incorniciare. Il momentaneo uno a uno, era stato griffato da Campagnacci per i sanniti e da Pinna per i lucani. In zona play-off bene la Juve Stabia che ritorna alla vittoria piegando la Paganese per 2 a 0 (Jidayi e Di Carmine),il Lecce che nel Monday-night piega il Messina (di Moscardelli su rigore e Salvi le reti giallorosse, intervallate dal momentaneo pareggio di Spiridinovic) ed il Matera che si aggiudica lo scontro diretto contro la Casertana (ad una doppietta del centrocampista Iannini, al suo nono goal in stagione, risponde Tito per i falchetti). In centro classifica, spicca l’importante vittoria esterna della Lupa Roma sul campo del Barletta (Raffaello e Del Sorbo) mentre Vigor Lamezia e Martina Franca si dividono la posta in palio. Biancoazzurri in vantaggio con Pepe, pareggio immediato dei padroni di casa con la sesta marcatura personale di Montella. Per quanto attiene invece alla zona salvezza, da evidenziare la clamorosa vittoria interna dell’Aversa Normanna che rifila tre reti al Catanzaro (Grieco, Varriale ed Arini) e ritorna incredibilmente a sperare nella salvezza e quella del Cosenza, che regola nel derby la Reggina con un secco 2 a 0 ( De Angelis e Cesca) e si allontana dalla zona rossa. Crolla infine il Savoia che perde il derby contro l’Ischia (le reti isolane portano entrambe la firma di Infantino) e viene scavalcata in classifica proprio dai gialloblù.

15 reti: Eusepi rig. 4 (Benevento)

13 reti: Calil rig. 3 (Salernitana)

12 reti: Moscardelli rig. 2 (Lecce)

10 reti: Iemmello (Foggia), Di Carmine rig. 2 (Juve Stabia)

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Volley maschile, Manfredonia schiaccia il Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Manfredonia – Non si ferma la corsa della squadra di volley maschile Sipontina, battuta la Pla.fin Foggia per 3 a 0! manfredoniavolleymaschile-foggia_foggiawebQuinta vittoria consecutiva per la Volley Club Manfredonia nel girone di ritorno. In un Paladante pieno, nonostante la concomitanza con la “Notte Colorata”, sfilata di gruppi e carri allegorici, la squadra guidata da coach Antonio Di Noia, ha avuto ragione, in meno di un’ora, della Pla.Fin Foggia. Successo importantissimo per il raggiungimento dei Play Off. La squadra foggiana, che annovera tra i sui atleti giocatori che hanno disputato campionati di categorie superiori (B1 e B2), si presentava con la bella vittoria ottenuta sul Trani (squadra terza in classifica) nella 15° giornata e con la voglia di far punti nel derby di Capitanata. Non è stato così! La Volley Club Manfredonia ha subito imposto il proprio gioco, mettendo in difficoltà la ricezione avversaria con un efficienza in battuta del 50%. Lavoro ben fatto in cabina di regia dal giovane palleggiatore Claudio Di Noia che ha trovato in Scarabino, Attanasio e Lauriola i terminali con migliore efficacia in attacco. Da segnalare l’ottima prestazione in ricezione del libero Massimo Esposto e dei schiacciatori Domenico Forte e Ciro Ruggiero, mentre il centrale Iuri Valente ha fatto “sentire” la sua presenza a muro all’esperto opposto avversario Apollo. Rientro in squadra e grande contributo in battuta, del centrale Francesco Di Leo, assente da più di mese per ragioni di studio. Avanti così…..vamoos come dicono i nostri ragazzi! – ha dichiarato a fine gara il presidente Nicoletta Piemontese – temevamo molto i nostri avversari. Il derby è sempre una partita che può assumere connotati molto diversi dalle posizioni in classifica delle rispettive squadre. In più eravamo preoccupati per la concomitanza con la sfilata dei gruppi e per la possibilità che il nostro pubblico avesse potuto far mancare il preziosissimo supporto. Invece è andata nel migliore dei modi. Il Paladante si è riempito come sempre, segno che la città è vicinissima alla nostra Società e apprezza il gran lavoro svolto e i sacrifici, vista la scarsità di mezzi finanziari, fatti fino ad ora. Guardiamo avanti con umiltà. Dobbiamo mantenere la tensione alta, ci aspettano due partite, Gioia del Colle fuori casa e Monopoli al Paladante, fondamentali per la corsa Play Off. Prossima partita in casa contro il Monopoli sabato 07.03 alle 18.30.

da statoquotidiano

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

De Zerbi: «Voglio restare qui. A Foggia per ciclo importante»

foggiaweb.it/foggiacalcio

«Voglio rimanere a Foggia e continuare ad allenare questi giocatori». Roberto De Zerbi rompe gli indugi e annuncia46593a attraverso la sua pagina Facebook ufficiale la volontà di sedere ancora sulla panchina rossonera. «Ci sono i presupposti per aprire un ciclo importante – prosegue il tecnico bresciano -. Questa squadra mi permette di crescere e migliorarmi». Torna quindi d’attualità il tema dei rinnovi, tanto caro proprio a De Zerbi che ha lungamente spinto per la riconferma del gruppo di ragazzi che allena. La scorsa settimana, però, il presidente Fabio Verile ha annunciato il congelamento delle trattative, anche a causa dei mancati introiti provenienti dalla vendita dei biglietti. Toccherà quindi alla società adesso fare un passo avanti e chiudere per le conferme del tecnico e dei calciatori più rappresentativi del gruppo, tra i quali capitan Agnelli e il regista Quinto. Ma soprattutto il rinnovo del tecnico De Zerbi, la cui voglia di restare adesso è ufficiale. Da Foggia a Foggia, da calciatore e idolo della curva a tecnico di sicuro affidamento. La carriera di Roberto De Zerbi è inevitabilmente legata alla squadra rossonera. Nel lontano 2002 la «Luce» trovò allo Zaccheria il trampolino di lancio della sua carriera, culminata nella partecipazione alla Champions League con la maglia del Cluj. Oggi De Zerbi sogna che Foggia sia nuovamente il volano della sua carriera, seppur nei panni di tecnico. Lui ha già dichiarato il suo amore: «Voglio restare qui, possiamo aprire un ciclo». Di contro, la città chiede all’allenatore bresciano di concludere il percorso iniziato nel 2003 con la promozione in C1 e brutalmente stroncato nel 2004 con il fallimento del club. Il gruppo allenato da Pasquale Marino avrebbe potuto puntare alla B, quell’obiettivo che De Zerbi e i suoi ragazzi sognano al termine di questa stagione, seppur attraverso i play off.

da lagazzettadelmezzogiorno

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

De Zerbi a Radio1: “Crescere ancora”

foggiaweb.it/foggiacalcio

“L’obiettivo del Foggia è continuare a crescere e raccogliere tutto quello che si semina”. Intervenuto ai microfoni di De-Zerbi_foggiawebRadioRai nel corso della trasmissione ‘Domenica Sport’ il mister rossonero è tornato sula gara di venerdì sera all’Arechi di Salerno: “Il campo ci sta dando meno di quello che meriteremmo, e non parlo solo della gara di venerdì sera contro la Salernitana. Nel girone di ritorno abbiamo perso 2 gare in maniera immeritata, due gare in cui anche il pareggio ci sarebbe andato stretto. Dobbiamo fare meno errori”. Salernitana e Benevento in meno di un mese, stesso risultato, 2-2, Luca Purificato, il conduttore della trasmissione, chiede al tecnico rossonero un giudizio sulle due regine del campionato: “Sono due squadre simili per organico e per praticità, con pochi fronzoli, con giocatori forti in attacco ed esperti nel reparto difensivo. Certo 4 punti da recuperare per la Salernitana non sono pochi, anche se lo scontro diretto si giocherà a Salerno”. Quindi una considerazione sulla gara che il Foggia ha fatto con le due regine del campionato: “E’ innegabile – dice il tecnico rossonero con un pò di rammarico – che un pò di amarezza ci è rimasta al termine di tutte e due le gare. C’è mancato qualcosa per batterle ma non demordiamo, l’obiettivo è sempre lì, a portata di mano”.

da foggiasport24

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

DIVISIONE DELLA POSTA NEL BIG MATCH AUDACE CERIGNOLA-SAN MARCO

foggiaweb.it/foggiacalcio

Cerignola – Davanti ad una platea degna di ben altri palcoscenici, al "Monterisi" è 0-0 tra Audace Cerignola e Sancerignola_sanmarco_foggiaweb Marco, incontro clou della 21ma giornata di Prima categoria. Malgrado un terreno di gioco reso molto pesante dalla pioggia caduta fino all'imminenza del match, le due squadre hanno offerto un bello spettacolo, dividendosi la posta in palio e lasciando invariate le distanze al vertice della classifica. Non ci sono novità di rilievo negli schieramenti di partenza: il modulo è identico per entrambe le formazioni (4-2-3-1), con i migliori elementi in campo. Da padrone di casa, è l'Audace ad impostare e a fare gioco: Colucci al 7' calcia sull'esterno della rete da buona posizione. Il San Marco, sornione, aspetta e riparte: è proprio di marca ospite la pallagol più limpida della prima frazione, ma il colpo di Guerriero a scavalcare Vurchio lambisce solamente il palo. Gli attaccanti ofantini non sembrano essere nella miglior giornata, così è il mediano Daniele Amoruso a provarci, trovando la risposta di Coppola, che più avanti sarà indubbiamente grande protagonista. Anche se gravati da quattro cartellini gialli, nella ripresa i gialloblu affrettano i tempi, collezionando corner senza esito, alla ricerca del gol che sblocchi il risultato. Intorno al quarto d'ora, al Cerignola capitano tre occasioni (Daniele Amoruso, Giuseppe Grieco e Dipasquale): nell'ultima circostanza, è superlativo il riflesso di Coppola, che toglie letteralmente dalla rete il colpo di testa dell'ariete locale. A metà del tempo, Giuseppe Grieco rimedia il secondo giallo, lasciando i compagni in inferiorità numerica: la sfida vive una fase di stanca, poi si ravviva di botto nelle ultime battute. Al 93' Dipasquale lanciato a rete si vede sbarrare la strada dall'ottimo Coppola, poi l'Audace resta in nove per il rosso diretto a Borrelli per proteste. Nell'ultimo giro di lancette sono i celestegranata ad avere l'opportunità del colpaccio, sfruttando però nel peggiore dei modi una ripartenza tre contro due, conclusa da Tantaro con un destro debole ed ampiamente fuori misura. Il team guidato da Gallo concede il primo punto fra le mura amiche, anche se col paradosso di aver concluso in nove un incontro dominato, specie nei secondi 45' di gioco. La sfida a distanza proseguirà dalla prossima domenica, quando la capolista sarà di scena in casa del Tre Torri Calcio Torremaggiore.

AUDACE CERIGNOLA-SAN MARCO 0-0

Audace Cerignola: Vurchio, Colucci (66′ Auciello), Matera G., Amoruso D., Colangione, Borrelli, Morra (77′ Schiavone), Grieco Giuseppe, Dipasquale, Lasalandra, Amoruso F.. A disposizione: Cirulli, Grieco Gabriele, Lombardi, Conte, Colonna. Allenatore: Massimo Gallo.

San Marco: Coppola, Tenace, Villani, Iannacone, De Cesare, Gualano, Nardella Michele (83′ Caiafa), Nardella Nazario, Gravinese (71′ Perna), Coco (56′ Tantaro), Guerriero. A disposizione: Vitulano, Merla, Tancredi, Ianzano. Allenatori: Iannacone-Parisi.

Ammoniti: Vurchio, Amoruso D, Morra, Grieco Giuseppe (AC); Coppola, Villani, Nardella Michele, Guerriero, Tantaro (SM). Espulsi: Grieco Giuseppe (AC) al 69′ per doppia ammonizione, Borrelli (AC) al 93′ per proteste.

Angoli: 10-0. Recuperi: 0′ pt, 4′ st.

Arbitro: Daddato (Barletta).

Pubblicato in LND (Lega Nazionale Dilettanti) | Lascia un commento

TENNISTAVOLO MANFREDONIA: NON E’ SUCCESSO…MA STAVA PER SUCCEDERE!!!

foggiaweb.it/foggiacalcio

Manfredonia – Mai, come domenica scorsa al PalaDante, il TT Manfredonia è andato vicino al poker, con le quattrotennistavolo_manfredonia_foggiaweb squadre vincenti. Questione di fortuna, centimetri e meriti degli avversari. Certo che se sul “match ball” il “block” di Ciani fosse andato in campo, e non fuori per un nonnulla, la “Gelsomino Home Collection”, in C2, starebbe festeggiando una probabile vittoria fortemente “contro pronostico” e non una sconfitta per 3-5 contro “L’Azzurro Molfetta”, seconda forza del campionato. Se in D1 il doppio “setball” di Alessandro Tasso non fosse stato annullato da due “retine nemiche” (nel tennistavolo dicesi, impropriamente, “retina” la palla colpita da un giocatore che, toccando il bordo della retina, assume una traiettoria anomala impedendo all’avversario un intervento efficace), probabilmente staremmo a commentare un’affermazione della “Bar Impero”  e non, come è accaduto, quella dell’ Acsi Barletta, favorita alla vigilia. “C’eravamo quasi – commenta il Presidente del TT Manfredonia, Antonio Tasso – e ad un certo punto degli incontri ci credevo. La fortuna non ci ha aiutati, a cominciare dalle defezioni di alcuni nostri importanti giocatori colpiti, come tanti, dai malanni di stagione. I sostituti hanno davvero profuso un grande impegno, che ci permette di affermare che non molleremo fino all’ultima partita. Bisogna, altresì, riconoscere il valore degli avversari, che hanno dimostrato, una volta di più, l’alto livello di difficoltà di questi campionati”. Prosegue la striscia vittoriosa delle due compagini impegnate nel campionato di D2. La “Europetroli” batte per 5-3 il “Ping Pong Club di S.Paolo di Civitate”, conserva il secondo posto in classifica e si permette il lusso di far esordire in un campionato ufficiale il quindicenne Gianluca Azzariti, mentre la “Vodafone” mette in mostra un Francesco Li Bergolis (14 anni) in forma straripante, che vince i suoi tre incontri e trascina la sua squadra alla vittoria (sul TT Apricena, anche questa per 5-3), conservando un importante “quarto posto”. I campionati, adesso, si fermano per due settimane in quanto ci saranno i “Campionati Italiani Assoluti” a Molfetta dal 27 febbraio al 1 marzo ed il Torneo Regionale di Quarta categoria a Manfredonia l’8 Marzo p.v. Si riprenderà il 15 Marzo quando al PalaDante la “Gelsomino Home Collection” incontrerà in C2 la capolista Ctt Molfetta; la “Bar Impero”, in D1, se la vedrà col TT Cascella di Valenzano (capolista anch’essa a punteggio pieno); in D2 la “Europetroli” e la “Vodafone” ospiteranno due formazione del TT Foggia “L.Siani”, in un avvincente doppio confronto.

 

Pubblicato in Tennis Tavolo | Lascia un commento

La nuova “regina” dei 200 misti è Elena Francesca Compierchio

foggiaweb.it/foggiacalcio

La cerignolana allenata da Fabrizio Addamiano registra il nuovo miglior tempo pugliese sulla distanza, che da marzo 2008 addamiano_compierchio_foggiawebapparteneva a Pamela Gabrieli. La nuova "regina" dei 200 misti è Elena Francesca Compierchio. È caduto a Modugno sotto le bracciate della giovanissima Elena Francesca Compierchio uno degli storici record del nuoto pugliese. Dal marzo 2008, infatti, il record regionale dei 200 misti della categoria ragazze apparteneva alla brindisina Pamela Gabrieli; da domenica, invece, il nome della miglior prestazione sulla distanza è quello della cerignolana allenata da Fabrizio Addamiano per la società Aquarius Piscina Canosa: 2.20.48 è il tempo che porta Elena Francesca Compierchio ancora alla ribalta del movimento giovanile pugliese.

da il mattinodifoggiaeprovincia

Pubblicato in Atletica | Lascia un commento

Manfredonia, ottimo pareggio esterno. 2-2 a Francavilla

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Manfredonia torna con un punto dalla trasferta col Francavilla in Sinni: sipontini subito in svantaggio al 7′ per un gol di foggiaweb_stadio-mfPioggia, ma capaci di rimontare e chiudere il primo tempo in vantaggio: prima il pareggio di Antonio Gentile al 25′ e ad un minuto dal termine della prima frazione, la rete di Diego De Vita,per il momentaneo vantaggio biancoceleste. Il pareggio che sancirà il risultato finale del match, lo sigla la bestia nera Picci al 58′. Sipontini che salgono a quota 29 in classifica, guadagnando un punto prezioso sulla zona playout. FRANCAVILLA – MANFREDONIA: 2 – 2. FRANCAVILLA (4-4-2): Scalese; Ranieri, Pulci, Gasparini, Nicolao; Di Fiore, Roselli, Pioggia, Sperandeo; Aleksic, Picci. A disp. Rana, Marziale, Russillo, Marra, Volpe, Fanelli, De Marco, Mansour, Ferraiuolo. All. Lazic. MANFREDONIA (3-5-2): De Gennaro; Palumbo, Vergori, Colombaretti; Coccia, Romito, C. Gentile, A. Gentile, Rizzi; Bozzi (31’ st Scippo), De Vita (27’ st Molenda). A disp. Barcellona, Coluccio, Forte, Totaro, Stajano, De Rita, La Porta. All. Vadacca.

da iamcalcio

 

Pubblicato in LND (Lega Nazionale Dilettanti) | Lascia un commento

Un grande Foggia a Salerno, ma alla fine il 2-2 lascia l’amaro in bocca. Troppi cartellini per i rossoneri che perdono per la prossima gara Gigliotti, Agostinone e Quinto.

foggiaweb.it/foggiacalcio

Partita da categoria superiore, quella vista ieri sera all’Arechi tra Salernitana e Foggia, tra due squadre che hanno Pietro Iemmello_foggiawebonorato il gioco del calcio e lo spettacolo. In verità, a mostrare qualcosa di più, almeno sul piano della manovra, sono stati gli uomini di De Zerbi che , in particolare nella prima parte, hanno dato spettacolo con un gioco scoppiettante che in più di un’occasione ha creato grattacapi ai pupilli del pres. Lotito, presente in tribuna con lo sguardo corrucciato per quanto si era visto in campo. Abile nel gioco corto fatto tutto di passaggi di prima, sembrava persino risicato il goal di vantaggio del Foggia, siglato da Iemmello, dopo i primi 45’. I correttivi apportati da Menichini durante l’intervallo ( alzato il baricentro e pressing alto sui centrocampisti rossoneri) , abbinato ad un calo fisico degli avversari, portava i padroni di casa al pari prima ( Favasuli al 61’su errato disimpegno della difesa avversaria) ed addirittura al vantaggio ad un quarto d’ora dalla fine, col neo entrato Mendicino,  che insaccava da 2 passi senza trovare ostacoli di sorta. Quando tutto lasciava prevedere un’inevitabile ( anche se poco convincente) vittoria dei granata, ci pensava ancora il bomber Iemmello, dopo un palo di Minotti al 78’, a siglare, 2 minuti più tardi, la personale doppietta con uno splendido diagonale che regalava il pari ai suoi , evitando così una sconfitta che avrebbe avuto il sapore della beffa . La beffa per il Foggia , se vogliamo, viene dai troppi cartellini mostrati ai nostri calciatori con eccessiva leggerezza dall’arbitro Caso di Verona (effetto Lotito ?) che porterà De Zerbi a dover fare a meno per la prossima partita di 3 elementi importanti come Gigliotti, Agostinone e Quinto, che incapperanno nei fulmini del giudice sportivo.

da capitanatainforma

 

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Etica e sport. Da Scampia a Cerignola: Giovanni Maddaloni e la sua esperienza di solidarietà

foggiaweb.it/foggiacalcio

Esperto di arti marziali, campione regionale nonché Consigliere Sportivo della Nazionale Maggiore: questo, in breve, il maddaloni_cerignola_foggiawebprofilo dell'attesissimo ospite che il Comune di Cerignola ha invitato in occasione della presentazione alla città del progetto “Etica nello Sport”, lunedì 23 febbraio,  promosso dall’Amministrazione Comunale: lui è  Giovanni Maddaloni.  Classe 1956, appassionato di arti marziali fin da giovanissimo, inizia ad allenarsi nella società Dai-To Club diventando presto campione regionale. La sua potente energia Giovanni Maddaloni la trasferisce anche nell'insegnamento: dal 1982 diventa tecnico di varie società campane, dal 1993 al 2003 Direttore Tecnico Regionale mentre dal 2005 Consigliere Sportivo della Nazionale Maggiore. La sua vita – e quella di molti ragazzi – ha una svolta con l'esperienza dello Star Judo Club Napoli,associazione sportiva fondata nel 1980 e ubicata in un quartiere difficile come Scampia, riconosciuto come un luogo simbolo della città partenopea. La Star Judo Club Napoli è il progetto più importante e significativo a cui Maddaloni continua a dedicare gran parte della sua vita. E sulla scia di questa intensa passione per l'attività sportiva – e naturalmente la sua grande capacità di coinvolgere i più giovani – che l'Amministrazione Giannatempo ha voluto fortemente a Cerignola Maddaloni affinchè testimoniasse la sua esperienza agli alunni di alcune scuole primarie e secondarie di primo grado destinatari della nuova  proposta del progetto 'Etica nello Sport'. Un’esperienza, quella di Maddaloni con i giovani del quartiere napoletano, che è stata raccontata nel libro autobiografico 'La mia vita sportiva', dal quale ha preso ispirazione la fiction intitolata 'L’Oro di Scampia', trasmessa da Rai Uno un anno fa. Negli ultimi anni la sua creatura, la palestra della speranza, ha rischiato più volte la chiusura per mancanza di fondi, ma oggi opera anche per i minorenni detenuti nel carcere di Nisida, per i ragazzi delle comunità e i diversamente abili. Maddaloni rimarrà due giorni a Cerignola. Lunedì 23 febbraio prenderà parte al convegno intitolato “Judo come strumento educativo”, che si terrà alle 18.30 nella Sala Consiliare del Palazzo di Città: Insieme a lui, il professor Giuseppe Tribuzio, sociologo dell’educazione; il Sindaco Antonio Giannatempo;  il consigliere comunale delegato allo Sport, Marcello Moccia; l’europarlamentare Elena Gentile; Erminia Zonno, presidente regionale di Fijlkam (Federazione Judo, Lotta, Karate ed Arti Marziali); Domenico Dimolfetta, delegato del Coni di Foggia; Salvatore Mininno, Dirigente Scolastico dell’Itc “Dante Alighieri” e delegato del Coni di Cerignola. Il moderatore del convegno sarà Vito Balzano, caporedattore de “Lanotiziaweb.it”. Nella mattinata di martedì 24, invece, l’incontro con gli alluni delle scuole “Carducci”, “Battisti”, “Don Bosco”, “Paolillo” e “Pavoncelli”, che potranno rendersi conto, ascoltando Maddaloni, dello straordinario esempio di crescita civile e culturale fornito dallo sport come deterrente al disagio giovanile e mezzo per l’affermazione della cultura della legalità. Nel tardo pomeriggio, dalle 18 alle 20.30, il maestro guiderà un allenamento di judo nel Palazzetto dello Sport “Giovanni Paolo II”, con la collaborazione dell’Asd Kito Ryu di Cerignola, guidata dall’istruttore federale Michele Marrone.

da teleradioerre

Pubblicato in Taekwondo e arti marziali | Lascia un commento

Salernitana, Menichini ha le ore contate?

foggiaweb.it/foggiacalcio

Tensione all’Arechi di Salerno: nel finale della sfida pareggiata dalla Salernitana col Foggia, il patron dei granata Claudio Lotito, è stato contestato, uscendo dalla tribuna, da alcuni tifosi granata i quali hanno chiesto a gran voce la rimozione di mister Menichini. Lotito avrebbe risposto loro che comunque la squadra si trova al secondo posto, e ciò avrebbe fatto arrabbiare ancora di più i sostenitori in questione. Nel mirino della tifoseria dunque l’operato di Menichini, il che potrebbe far pensare a un esonero dell’allenatore nelle prossime ore, ma sotto accusa anche il ds Mariano Fabiani.

da  barsport24

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

L’Ostuni fa visita all’Ascoli Satriano

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sarà ospite dell’Ascoli Satriano l’Ostuni di mister Enzo Carbonella che in questa giornata non siederà in panchina per via foggiaweb_PalloneLegaProdella squalifica rimediata domenica scorsa contro il Castellaneta. Non saranno disponibili per squalifica Krespha e Lorusso, mentre rientrerà a disposizione Sergio De Tommaso. “Ogni gara è una finale per noi, l’ho detto in settimana a tutti i ragazzi” – ha sottolineato alla vigilia dell’incontro con i foggiani mister Enzo Carbonella – “La gara di domani sarà uno spareggio salvezza, dobbiamo andare li a vincere perché ci servono i tre punti per continuare questo cammino ancora lungo, sperando che qualche passo falso della altre formazioni”. Dello stesso avviso anche il Direttore Generale della compagine gialloblù, Lillo Santomanco che non potrà più sedere in panchina fino al prossimo 30 di giugno, per via della squalifica rimediata nella giornata scorsa – “Credo che domani i ragazzi ci metteranno tutta la forza per poter portare a casa punti importanti per la salvezza, speriamo che si possa raggiungere subito questo obbiettivo prefissato all’inizio del nostro mandato”. Arbitrerà l’incontro il signor Vincenzo Balestrucci, di Barletta.

 

Pubblicato in LND (Lega Nazionale Dilettanti) | Lascia un commento

Impegni interni per Castellano Udas ed Olimpica, contro Agropoli ed Angiulli

foggiaweb.it/foggiacalcio

Si prospetta un fine settimana interessante per le formazioni ofantine di Basket, in cui si punta a ridare credibilità efoggiaweb_basket certezze, in un girone di ritorno che presenta molte insidie. La Castellano Udas, nella nona giornata del girone di ritorno del campionato di Serie C Nazionale, affronta domani l’importante sfida casalinga contro Agropoli. I biancazzurri di Matteo Totaro, dopo la pessima prestazione culminata con la sconfitta a Benevento per 85-57, cercano la vittoria contro un avversario che, arrivando dal ko subito in rimonta contro Nardò, ha tutta l’intenzione di riscattarsi sul campo del Pala “Dileo”. I padroni di casa, per dare un senso ad una stagione da matricola, devono esibire una prestazione che sia la più convincente possibile, per riconquistare un pubblico ampiamente deluso. Di ciò ne ha parlato, in esclusiva con lanotiziaweb.it, il capitano della Castellano Udas, Guglielmo Serazzi: «L’Agropoli è un collettivo importante che punta al terzo posto, bisognerà scendere in campo con concentrazione alta per tutta la gara per poter vincere. Non stiamo attraversando un buon momento -spiega il playmaker-: a Benevento, dopo un secondo quarto giocato molto bene, siamo calati vistosamente ed è subentrata la sfiducia in ognuno di noi, cosa che non sarebbe dovuta accadere. Obiettivi? Sicuramente si sono complicate le cose per il terzo posto, ma non dimentichiamoci che siamo una matricola in questo campionato nazionale e penso che ci stiamo facendo rispettare, nonostante tutto. E questo va ricordato». Avvio della gara alle 18, con direzione arbitrale a Volgarino di Castellana Grotte e Gnini di Brindisi. L’Olimpica Basket, dopo aver riagguantato la vetta della classifica (sia pure in condominio con la Webbin Manfredonia), vuole un successo che le consenta una nuova fuga solitaria. Nella quinta di ritorno della Serie C Regionale, i gialloblu ricevono questa sera fra le mura amiche l’Angiulli Bari, avversario sulla carta facile ma da non sottovalutare. Reduce dalla vittoria contro la Libertas Barletta, il team guidato da Antonio Russo ha trascorso una settimana di intensi allenamenti a ranghi completi, riprovando gli schemi di gioco per affrontare senza timore i baresi, che dal canto loro cercheranno di non essere la vittima sacrificale di turno. La gara comincerà alle 18 e sarà diretta da Di Vittorio di Ruvo e Marcone di Corato.

da lanotiziaweb

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

Salernitana-Foggia 2-2: Iemmello protagonista con una doppietta Il Foggia sogna, poi cade e si rialza. Doppio Iemmello, pari all’Arechi

foggiaweb.it/foggiacalcio
Gol Iemmello Salernitana-Foggia 2-2_foggiaweb

Alla fine è un punto guadagnato. Difficile pensarlo alla fine del primo tempo, dominato da un Foggia autoritario che ha reso piccola la Salernitana dei big, favorita per la promozione diretta. Ruoli presto rovesciatisi nella ripresa, che ha visto i padroni di casa molto più intraprendenti e cattivi, di fronte a un Foggia dimesso, a tratti impaurito, e salvato solo dalla seconda prodezza di Iemmello.

GRANDE FOGGIA – La prima frazione dimostra ancora una volta che i numeri, e le tattiche lasciano un po’ il tempo che trovano. Sulla carta, infatti, Salernitana e Foggia giocherebbero con la stesso schieramento tattico, ma a cambiare è la mentalità. La formazione ospite non fa differenza tra lo Zaccheria e l’Arechi o gli stadi delle altre avversarie, giocando come sempre all’attacco. Insomma, molto più bello da vedere il 4-3-3 dei rossoneri, audace, aggressivo, intraprendente, rispetto a quello proposto dagli uomini di Menichini, piuttosto dimesso, e neanche troppo convinto nei pochi abbozzi di ripartenza avuti a disposizione. Se c’è invece un appunto che si può muovere a De Zerbi e i suoi, è la scarsa incisività negli ultimi 15 metri. Lì il Foggia sembra un po’ incepparsi, più per demeriti propri che per l’eccellenza dei difensori granata. Non è un caso che il gol di Iemmello, giunga sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Sarno. E’ perfetta l’inzuccata del rientrante centravanti rossonero, protagonista suo malgrado dello scontro fortuito con Gori, che ha causato l’uscita dal campo del portiere salernitano. Il Foggia segna alla sua seconda occasione, dopo quella capitata al 28’, quando Cavallaro, ben imbeccato da Agnelli, si fa murare due volte la conclusione dal secondo portiere Russo. La Salernitana si desta solo dopo il gol, provando a motivare la sua posizione di classifica, ma senza riuscire a spaventare Narciso.

SECONDO TEMPO – Come la logica lascia presupporre, il canovaccio della partita subisce delle evidenti modifiche. La Salernitana entra in campo con un piglio diverso. I granata acquisiscono presto il comando del gioco, forte anche di una maggiore aggressività sui portatori di palla rossoneri. Il Foggia, dal canto suo, non riesce a ripartire, arretrando pericolosamente il proprio baricentro. Si spiega quindi in tal senso la scelta di Menichini di schierare al 12’ la punta Mendicino per il centrocampista Bovo (opaca la sua prestazione), osando uno schieramento con quattro attaccanti. Scelta che viene premiata quasi subito, seppur con il determinante ausilio di Gigliotti, che spazza male una palla vagante sugli sviluppi di un calcio piazzato, e consente a Favasuli di battere Narciso. L’assetto da “assalto a Fort Apache” della Salernitana mette alle corde il Foggia. La formazione rossonera non riesce a uscire dalla propria trequarti. I due esterni alti costringono i terzini rossoneri a restare piantati in linea con i due centrali. In mezzo, la pressione dei centrocampisti granata, impedisce a Quinto di far ragionare la squadra. Le due mezzali restano fuori dal gioco, e a completare il quadro ci sono i tre attaccanti che mai si fanno vedere in fase di non possesso. La squadra è spezzata in due tronconi. Sette giocatori da una parte, e le tre punte dall’altra.  Logico che De Zerbi tolga una punta, Cavallaro, inserendo un Sainz Maza, e schieri poi Grea per Bencivenga. Ma oltre agli uomini, servirebbe anche un atteggiamento diverso. Invece è ancora la Salernitana ad andare in gol. Ancora una volta la pressione sui portatori di palla avvia l’azione che manda in gol Mendicino al 31’, bravo a correggere in porta il tiro sballato di Nalini. Un lampo porta poi Minotti a colpire il palo un minuto e mezzo dopo. E’ più fortunato Iemmello al 36’, quando con un preciso diagonale trafigge Russo riportando il discorso in parità. Saltano un po’ gli schemi, perché le squadre vogliono vincere. Ma la stanchezza che prepotentemente fa capolino, offusca le menti e allunga le squadre. Narciso dice no a Calil al 40’ con una grande respinta. Gigliotti chiude una gara da dimenticare facendosi espellere per doppia ammonizione. Finisce in parità all’Arechi. 

Tabellino

SALERNITANA (4-3-3) Gori (25’pt Russo), Colombo, Lanzaro, Trevisan, Bocchetti; Bovo (12’st Mendicino), Moro (46’st Tuia), Favasuli; Nalini, Calil, Gabionetta. A disposizione: Franco, Tagliavacche, Perrulli, Cristea. All. Menichini

FOGGIA (4-3-3) Narciso; Bencivenga (28’st Grea), Potenza, Gigliotti, Agostinone; Agnelli, Quinto, Minotti (35’st Barraco); Sarno, Iemmello, Cavallaro (21’st Sainz Maza). A disposizione: Micale, D’Angelo, D’Allocco, Leonetti. All. De Zerbi

Arbitro: Caso di Verona

Marcatori: 38’pt Iemmello (F), 16’st Favasuli (F), 31’st Mendicino (S), 36’st Iemmello (F)

Ammoniti: Cavallaro (F), Agostinone (F), Quinto (F), Trevisan (S), Gigliotti (F), Minotti (F), Grea (F)

da FoggiaToday

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

BASKET. A Foggia la Final Four del campionato Under 17/L

foggiaweb.it/foggiacalcio

diamond-under17_foggiawebLa FIP Puglia ha assegnato all’Asd Diamond Basket Foggia l’organizzazione della Final Four del campionato Under 17/L che si svolgerà a Foggia presso il Palazzetto Russo in Via Guido Dorso. Le due semifinali in programma tra Sunshine Basket Vieste – Aurora Brindisi e Diamond Foggia – Virtus Pallacanestro Taranto, si disputeranno lunedi 23 febbraio 2015, rispettivamente alle ore 17.00 ed alle ore 19.00. Le due vincenti si affronteranno poi martedi 24 febbraio 2015 alle ore 18.00

da foggiasport24

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

Stefano Ayroldi a Foggia: l’ex guardalinee in visita ai giovani arbitri di Capitanata

foggiaweb.it/foggiacalcio

L'ex assistente internazionale, e attuale componenente del Settore Tecnico, affronterà diversi temi di rilevanza tecnica e AIROLDI FOGGIA-foggiawebregolamentare. Il presidente della Sezione A.I.A. di Foggia Di Paola: “Le parole di Ayroldi eleveranno la caratura umana dei miei ragazzi”. Stefano Ayroldi in visita a Foggia. L’ex assistente internazionale ed attuale Componente del Settore Tecnico A.I.A, farà visita questa sera alle ore 19.30. presso i locali della Sezione A.I.A. di Foggia, agli oltre duecento fischietti di Capitanata, e affronterà diversi temi di rilevanza tecnica e regolamentare. Ayroldi, appartenente alla Sezione di Molfetta, ha svolto funzioni di assistente arbitrale in 155 gare di Serie A (tra cui un derby di Milano e due derby di Roma), oltre ad aver coadiuvato l'arbitro Rosetti in due semifinali di Champions League e nel 2010, in occasione della Coppa del Mondo FIFA in Sudafrica. Soddisfazione da parte del Presidente della sezione A.I.A. di Foggia Antonello Di Paola: "Sono certo che le parole di Stefano Ayroldi non potranno che elevare la caratura umana ed arbitrale dei miei ragazzi, i quali settimanalmente dimostrano, su tutti i campi d'Italia, cosa vuol dire credere nei valori di un calcio sano e pulito.

da FoggiaToday

Pubblicato in Sport Vari, tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Sport scolastico. il CONI di Foggia: grande adesione per i Campionati Studenteschi 2015

foggiaweb.it/foggiacalcio
campionatistudenteschi_foggia_foggiaweb

Gli studenti di Capitanata hanno preso parte alla nuova edizione dei Campionati Studenteschi riservati agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Foggia. L’unione dello sport scolastico alla cultura è un progetto promosso dall’Ufficio per l’Educazione Fisica di Foggia e dalla delegazione CONI di Foggia, ed é posta in essere dal prof. Domenico Di Molfetta. 19 gli sport organizzati dall’Ufficio IX ambito territoriale di Foggia: a fare da apripista alle competizioni, come ogni anno, la corsa campestre. La fase provinciale si è svolta presso la base militare del 32° stormo di Amendola grazie alla collaborazione del Comandante Colonnello pilota Michele Oballa: nella suggestiva location, designata dal dirigente dott. Francesco Forliano in accordo con la delegazione CONI di Foggia, i 350 studenti/atleti hanno dato vita a una kermesse di alta spettacolarità, sia per i risultati conseguiti che per il contesto in cui la manifestazione si é svolta. Nell’organizzazione dell’evento ha avuto parte attiva la delegazione Provinciale del Comitato Italiano Paralimpico, con il presidente avv. Francesca Rondinone che istituzionalmente è parte fondamentale nell’organizzazione degli eventi sportivi scolastici e che ne supporta tutte le iniziative. Significativo ed irrinunciabile poi il contribuito di una lunga lista di appassionati dello sport che rimboccandosi le maniche, insieme al prof. Di Molfetta e al Coordinatore tecnico del CONI Foggia prof.  Nicola Mancini, hanno provveduto a tutto l’allestimento del percorso e della logistica: su tutti lo staff tecnico operativo della base del 32° Stormo coordinato dal ten.col. Carlo Nicastro ed dal luogotenente Giovanni Di Bari, e i 30 professori di Educazione fisica dello staff tecnico predisposto dall’ufficio IX per gli eventi. “Novità assoluta di quest’ultima edizione – fanno sapere dal CONI di Capitanata – è stato il supporto della BCC di San Giovanni Rotondo, che ha creduto nelle potenzialità dello sport scolastico, nell’ottica di una collaborazione che dovrebbe proseguire anche nelle prossime iniziative provinciali poste in essere dal vulcanica delegazione Coni di Foggia a supporto di tutto lo sport.  Nella fase provinciale del 14 febbraio scorso complessivamente sono stati circa 500 i partecipanti tra alunni, disabili, insegnanti e staff, che  hanno dato vita alla manifestazione. Si è trattato della selezione che ha fatto da prologo per la successiva fase regionale che si é svolta poi il 19 febbraio a Carovigno”.

da teleradioerre

Pubblicato in tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Il Sindaco e il presidente della commissione Sport e tempo libero si congratulano con Ilaria Nardelli convocata per il raduno interregionale di basket Puglia/Abruzzo in programma a San Severo il 22 febbraio

foggiaweb.it/foggiacalcio
foggiaweb_basket

La sanseverese Ilaria Nardelli, classe 2000, è stata convocata per il raduno interregionale di basket Puglia/Abruzzo in programma il 22 febbraio al palasport Falcone e Borsellino a San Severo. La notizia è stata accolta con entusiasmo dal Sindaco Francesco Miglio e dal Presidente della I Commissione Sport, Cultura e Tempo Libero, il consigliere comunale Marco Cantoro. “Ilaria Nardelli è l'unica sanseverese convocata – spiega il consigliere comunale Marco Cantoro – tra le ventiquattro giocatrici provenienti da Puglia e Abruzzo. Per lei sarà una esperienza di confronto e di crescita, nella speranza che la sua passione per il basket possa portarla a raggiungere traguardi sempre più importanti”. Il Sindaco ha infine reso nota la volontà dell'Amministrazione Comunale di premiare successivamente con un attestato la giovane cestista. “La città ha una gloriosa tradizione nel gioco del basket – conclude il Sindaco Francesco Miglio -, e mi auguro che questo primo riconoscimento venga seguito da tanti altri per i vivai delle compagini sanseveresi”.

 

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

Salernitana – Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

TV20/02/2015

 

Lega Pro 2014/2015 – Salernitana – Foggia

 

 RAI SPORT 1  Dalle 20:40

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Salernitana-Foggia, la sfida dei mister

foggiaweb.it/foggiacalcio
dezerbi_foggiacalcio_foggiaweb

Due mondi diversi che venerdì planeranno sul prato dell’Arechi per cose terrenissime ed italianissime: i tre punti. Menichini perchè la Salernitana deve stare attaccata al Benevento, De Zerbi perchè il Foggia si gioca una fetta di playoff. Due mondi diversi. In A hanno giocato. Uno sommando presenze da stopper arcigno (202 gettoni), l’altro raccogliendo solo scampoli (3): talento cristallino ma muscoli di seta e carattere ballerino. Potrebbero essere padre e figlio, rappresentano generazioni calcistiche agli antipodi, hanno modi caratteriali e idee calcistiche diverse. Il granata è il mister più anziano del girone (61 anni), l’altro, classe ’79, il più giovane. All’andata, tra panchine, furono scintille. Un turno al rossonero e uno a Bonatti, vice del toscano: litigarono nel finale arroventato, fermati per “comportamento gravemente scorretto e offensivo verso tesserati avversari”. Ventisei anni di differenza che per De Zerbi significano rispetto. «Menichini? È l’allenatore che stimo di più in questo girone, quantomeno come persona, ha un equilibrio nel gestire che è invidiabile». «De Zerbi? Il Foggia gioca bene, si vede che l’allenatore ha idee», disse il toscano alla fine dell’andata, quando i satanelli ripresero i granata al 90’ e poi s’attaccarono negli spogliatoi. «Meritavamo la vittoria, se questa è la Salernitana…» disse il rossonero. «Ma De Zerbi che gara ha visto?», si chiese il granata. Che in panca s’è seduto tardi, almeno come head coach: 10 anni con Mazzone da vice, 11 anni fa la prima esperienza da capo, all’Ancona, in A. Tutto di botto. Come De Zerbi che ha appeso gli scarpini due anni fa, in D col al Trento. Dal campo, alla panca, al Darfo Boario, in D. Chiamato in corsa ma niente sterzata: retrocessione eppure idee e gioco che meritavano una chance. Dal Foggia, uno dei club dove più aveva lasciato il segno da trequartista di talento. Diversi, eppure curiosamente il modulo preferito di entrambi è quello di fabbrica per Salernitana e Foggia che negli anni ’90 han vissuto mille intrecci e che si sono scambiate pure mile giocatori (pure rotti, come Vukoja) e che avevano conquistato promozioni in serie (Zeman e Rossi i profeti) col 4-3-3. De Zerbi quest’anno mai ha derogato: tridente, sovrapposizioni e corsa a perdifiato: sarà pure così all’Arechi sperando nel bomber Iemmello (noie per Minotti, Sarno e Cavallaro, Quinto d’assalto, «tecnicamente siamo più forti»). Menichini invece è stato spesso costretto a cambiare, per infortuni e squalifiche: però col 4-3-3 un po’ mascherato – Calil fa gol ma centravanti non è – ha ottenuto il maggior numero di successi. E lo riproporrà pure venerdì, nonostante il nuovo infortunio di Negro (a rischio pure il derby col Benevento). Moduli uguali, spartito difforme: redditizio l’uno, sbarazzino l’altro. Questione pure di carattere: più misurato il toscano, espulso una volta in questa stagione. Peperino, De Zerbi: 5 turni di stop (uno per bestemmie) e 4 rossi. «All’Arechi per vincere, per noi è la partitissima», ripete da settimane, come fosse un mantra. Ci tiene, anche perchè l’Arechi poteva essere il suo stadio e invece nada: nel 2000 la Salernitana lo prese in comprioprietà dal Milan con Puleo, i rossoneri dovevano ancora pagare una tranche per Gattuso. «Sono il pupillo di Boban e Baggio», disse entusiasta. Anni dopo indossò il granata dell’Arzzo, mai quello con l’ippocampo: Aliberti lo girò in C all’Avellino, che intanto deteneva con l’amico Pugliese. Finì dentro un maxi-pacco spedito in Irpinia, con Mascara, Rocco, Pisani, Parisi, Capezzuto, Polito. Ricorda Pavone, ds dell’epoca. «Era un po’ fragile mentalmente, ancora un po’ ragazzotto. Era la prima volta che usciva dal Milan e probabilmente non aveva la forza di reggere con la piazza».

da lacittàdisalerno

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

6° Trofeo minivolley Natalino Notarangelo

foggiaweb.it/foggiacalcio
torneo_pallavolo_vieste_foggiaweb

Un grande evento è alle porte! Domenica 22 Febbraio avremo l'onore di

ospitare, per il secondo anno consecutivo, la tappa di Carnevale del trofeo

minivolley Aics.

●10 le società partecipanti, provenienti da tutta la provincia.

●180 i "mini" atleti previsti.

●8 i campi di gioco su entrambi gli impianti del Palazzetto dello sport.

Una vera e propria festa dello sport, all'insegna dell'amicizia e del puro

divertimento, che coinvolgerà tutta la nostra associazione.

Un evento da non perdere!!!

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

De Zerbi: “Sarno fortissimo, il Foggia lotterà fino alla fine per i play-off”

foggiaweb.it/foggiacalcio
46593a

La squadra di Roberto De Zerbi, ex attaccante del Napoli, sta entusiasmando tutti nel girone C di Lega Pro trovandosi a soli due punti dal quarto posto. Venerdì sera ci sarà una delle tante partite decisive che vedrà il Foggia affrontare la seconda della classe, la Salernitana. L’attuale allenatore della squadra pugliese è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Maidirecalcio.com, parlando tra le tante cose anche di Vincenzino Sarno, uno dei più promettenti giocatori del panorama del calcio italiano, pagato dal Torino all’età di 11 anni circa 120 miliardi di lire, rilanciatosi sotto la guida del tecnico bresciano. Ecco l’intervista completa:

FOGGIA – “All’inizio del campionato speravo di lottare per le zone alte della classifica, ma possiamo fare ancora molto di più. Finora abbiamo fatto bene, ma abbiamo lasciato per strada tanti punti e dobbiamo andarceli a riprendere. Non ci accontentiamo”.

MODULO – “Cerco di imparare e “rubare” un po’ da tutti e, dopo, chiaramente lo faccio anche con le mie idee. Zeman e gli altri allenatori sono delle icone del calcio italiano”

SARNO –  “E’ un giocatore molto forte. Ha ancora grandissimi margini di miglioramento: ancora non ha fatto vedere il suo potenziale in maniera completa. Quando lo farà, andrà in categorie più importanti che più  si addicono alle sue qualità. In passato ha vissuto tante pressioni, più di quelle che avrebbe dovuto avere. E’ un bravo ragazzo e un giocatore forte, sicuramente sa in quale aspetto deve migliorare. Anche perché di talenti puri, come Sarno, ce ne sono pochi”.

BENEVENTO O SALERNITANA – “Sono due squadre simili ed entrambe fortissime. Fino all’ultima giornata si contenderanno la vittoria del campionato”.

LA SQUADRA CHE TEME DI PIU’ – “Ci sono tante formazioni coinvolte per la zona play-off: ci sono ancora tante partite per poter giudicare. Ci sono alcune squadre costruite per vincerli. Un posto verrà occupato da una tra Salernitana e Benevento e considerando che ci sono tre più una (dipende anche dagli altri gironi), non è facile. Noi ci puntiamo molto e ci crediamo: anche il campo ha detto che ce la siamo giocata alla grande con tutte”.

SQUADRA RIVELAZIONE – “La Vigor Lamezia. Si trova a 31 punti ed è quasi salva: è una buona squadra con tantissimi giocatori validi”.

MIGLIOR GIOCATORE – “Un giocatore che mi ha impressionato più di tutti è stato Roberto Floriano, quando abbiamo affrontato il Barletta. Ora il calciatore si è trasferito al Pisa”.

LOTITO – “Io penso ad allenare, però dico solo che il bello del calcio è che il verdetto lo dà sempre il campo, o meglio, dovrebbe darlo sempre il campo. Il Cesena che blocca la Juve, questo è il bello del calcio. L’Empoli è una delle squadre che gioca il miglior calcio in Serie A: il campo è il giudice supremo”.

da bersport24

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Il Foggia dal terzo rendimento esterno del torneo e dal pericoloso trio d’attacco

foggiaweb.it/foggiacalcio
logo-sett-giovanile-640x360

Una notte per ritornare nuovamente in vetta e mettere pressione al Benevento, attualmente in testa alla classifica. Una sorta di prova del nove dopo i meritati successi conseguiti contro Ischia e Melfi. Tra quarantotto ore la Salernitana sarà impegnata in un match d’alta classifica contro il Foggia. La compagine pugliese è allenata da Roberto De Zerbi, trentacinque anni. Prodotto del vivaio del Milan, è proprio a Foggia che si impone. Ha un grande feeling con l’attuale tecnico del Vicenza, Pasquale Marino, uno dei primi a valorizzare il suo talento. De Zerbi, dopo Foggia, segue il tecnico siciliano ad Arezzo e Catania (in Serie B). Segna e realizza prestazioni importanti, al punto che viene acquistato dal Napoli, con cui coglie la promozione dalla serie cadetta alla A. Con i partenopei non trova più spazio e viene girato per due anni di seguito in prestito, prima al Brescia e poi all’Avellino. Rientrato al Napoli, è fuori dai piani tecnici. Terminerà la sua carriera in Romania (con il Cluj debuttando persino in Champions League) e con la maglia del Trento, in Serie D. Archiviata la carriera da calciatore consegue il patentino da allenatore. La prima esperienza è sulla panchina del Darfo Boario, società lombarda con la quale retrocede dalla D all’Eccelenza. Dal primo luglio è il nuovo tecnico del Foggia. CAMMINO – I pugliesi sono in sesta posizione, a tre punti dalla zona play-off. I satanelli hanno il secondo miglior attacco del torneo e la quarta miglior difesa. Allo “Zaccheria”, invece, soffrono di “pareggite” (7), perdendo solamente contro il Barletta. In trasferta i rossoneri sono una macchina da guerra con il terzo rendimento esterno del campionato. Solo Benevento e Salernitana hanno fatto meglio degli uomini di De Zerbi. In zona gol, però, i pugliesi superano i sanniti con ben 22 reti segnate, 14 quelle subite. Il Foggia non è affatto un avversario semplice da battere, soprattutto lontano dalle mura amiche. EX – Due ex in campo, uno per parte. Luigi Pezzella, attuale terzino della Salernitana, ha indossato la maglia dei satanelli nella stagione 2008/2009 cogliendo 16 presenze. Il capitano del Foggia, nonché nativo della stessa città dauna, Cristian Antonio Agnelli, ha indossato la maglia granata nel 2006/2007 dando il suo personale contributo alla causa con 30 presenze e 2 reti (a Ternana e Giulianova). FORMAZIONE – Rientra dalla squalifica Potenza che trova il posto da titolare, al centro della difesa mentre è ancora out Loiacono. Iemmello ha un problema muscolare al piede, qualora non dovesse recuperare dentro Sainz-Maza dal primo minuto con Sarno che fungerebbe da falso nueve. Un attacco che crea tantissime occasioni ed è molto abile sia nello stretto che in spazi larghi, sfruttando tecnica e velocità da categoria superiore. I rossoneri creano tanto e producono altrettanto, visti i numeri da prime posizioni, per quel che riguarda il terminale offensivo. Tuttavia, concedono tanto, soprattutto in difesa.               FOGGIA (4-3-3): Narciso; Bencivenga (Grea), Potenza, Gigliotti, Agostinone; Quinto, Agnelli, Minotti; Sarno, Iemmello (Sainz-Maza) Cavallaro.

da Salernogranata

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Il Foggia in regola con stipendi e pagamenti. Multa di 500 euro alla società, per un petardo esploso in curva nella gara di sabato scorso.

foggiaweb.it/foggiacalcio
Curva Sud_foggiaweb

Foggia – Tutto ok dal punto di vista amministrativo per il Foggia. Ieri c’è stato regolare pagamento, da parte della dirigenza, di stipendi e contributi a calciatori, staff tecnico e dipendenti. La squadra , nel frattempo, prosegue agli ordini di De Zerbi gli allenamenti in vista della difficile trasferta di Salerno che venerdì sera, alle 20,45, andrà anche in diretta televisiva sugli schermi di Rai-Sport. La partita, sentitissima da entrambe le tifoserie, divise da una storica rivalità, dovrebbe essere arricchita da una grossa cornice di pubblico, valutabile nell’ordine delle 15000 presenze circa. Tra le fila dei padroni di casa torneranno a disposizione due elementi del calibro di Negro e Pestrin, per i quali gli esami ed i controlli a cui sono stati sottoposti dallo staff sanitario granata hanno dato esito positivo riguardo alla loro presenza. Nel gruppo foggiano, invece, c’è il gradito ritorno tra i convocabili del difensore Alessandro Potenza, dopo tre turni di stop per squalifica, e dovrebbe inoltre esserci il recupero del centravanti Iemmello dall’infortunio al piede. Intanto il giudice sportivo ha sanzionato con una multa di 500 euro la società di viale Ofanto, a causa di un petardo esploso nel settore della Curva Sud durante lo svolgimento della partita contro la Vigor Lametia. A questo punto, però, la domanda, avrebbe detto un grande della TV , nasce spontanea: come mai il Benevento, i cui tifosi in occasione dell’ultima gara degli “stregoni” allo Zaccheria ne hanno esplosi ben più di uno, non ha pagato nemmeno un euro? Distratto l’arbitro, semplice dimenticanza o “occhio di riguardo” per qualcuno ? Sarebbe gradita una risposta da chi di competenza.

da capitanatainforma

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

DI TORO NUOVO DIRETTORE GENERALE DEL FOGGIA?

foggiaweb.it/foggiacalcio
ditoro_foggiaweb

Le nostre fonti riservatissime ci assicurano: Elio Di Toro è il nuovo Direttore Generale del Foggia Calcio! Notizia in effetti clamorosa, tuttavia ulteriori approfondimenti ci inducono a non dare per scontato il trasferimento. Infatti la proposta di affidare a Di Toro il prestigioso incarico avrebbe "spaccato" in due la dirigenza dei satanelli, è questa la vera BOMBA! In altre parole, la notizia trova conferme ma bisognerà convincere la "schiera" dei contrari. Staremo a vedere e vi aggiorneremo. Un altro affare sta per maturare sull'asse Manfredonia-Foggia, ma per il momento è top secret.

da manfredoniasport.com

 

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Sport Basket Under 19 e 17 risultati

foggiaweb.it/foggiacalcio
basket_trani_foggia_foggiaweb

Under 19 maschile-girone A.

Fortitudo Trani-Basket Lucera 48-33. La Fortitudo Trani conquista una vittoria importante per la continuità dei risultati. Tranesi molto decisi nel tirare dai 6,75 metri. Avversari quasi mai in situazioni proposive in attacco. Tra la fine del terzo quarto e l'ultimo periodo, i biancoazzurri hanno saputo gestire il vantaggio di 10 punti. Top scorer D'Alfonso con 15 punti messi a referto.

Under 17 maschile (fase gold) girone A

Juve Trani-Virtus Foggia 37-70. La differenza d'altezza dei giocatori del Foggia e quelli del Trani, i molti tiri facili presi. L'equilibrio è regnato nei primi due periodi. Dal terzo quarto i tranesi si sono bloccati in attacco, mentre gli ospiti segnavano con continuità.  Vittoria in cassaforte.

da traninews

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia | Lascia un commento

karate: loris di bello bronzo ai campionati italiani assoluti

foggiaweb.it/foggiacalcio
karate- loris di bello bronzo ai campionati italiani assoluti_foggiaweb

Torino, capitale europea dello sport 2015, ha ospitato sabato 14 e domenica 15 febbraio scorsi, i campionati italiani assoluti di karate. La manifestazione, arrivata alla 50^ edizione per la competizione maschile e alla 33^ per quella femminile, ha visto confrontarsi sui quattro tatami allestiti presso il PalaRuffini, i migliori 400 karateka provenienti da tutta Italia. Per la Starsport Foggia, presente all'evento, sabato nella gara maschile, Daniele Figurelli, 19 anni, arrivato alle finali nazionali dopo le qualificazioni regionali, viveva la sua prima esperienza in un campionato italiano nella affollata ctg dei 75 kg, in cui erano presenti più di 60 atleti. Vinceva i primi due incontri per poi cedere il passo per inesperienza al neo campione europeo under 21 Antonio De Stefano. A seguire, nella ctg +94 kg, Loris di Bello, preparatosi al meglio per questa competizione, dopo tre incontri vinti brillantemente, in semifinale subiva due sviste arbitrali, le quali, di fatto, favorivano il suo avversario, il campano Lorenzo Ernano, vedendo così sfumata la possibilità della finale. Nella gara per la medaglia di bronzo, Loris, incontrava il laziale Christian Toni, con il quale ingaggiava da subito uno scontro ad alto livello e senza esclusione di colpi da parte di entrambi, ma che vedevano il foggiano prevalere sul laziale per 9 a 5, anche in virtù di una migliore condizione atletica. Buono nel complesso, l'esito di questa gara per la Starsport che ha raggiunto il 14° posto su 115 partecipanti nella classifica maschile per società. Prossimo impegno, saranno i campionati italiani per rappresentative regionali che si terranno a Ostia Lido (Rm) il 28-02 e il 01-03 prossimi, gara in cui, ogni categoria, sarà rappresentata solo da un atleta della propria regione. In questa ottica, in cui Loris di Bello, ha già superato le selezioni, per la Starsport, potrebbero essere chiamati anche per Matteo Mazzardo e Erika Murgolo se supereranno i loro ultimi rispettivi avversari nell'ultima selezione che per loro si terrà domenica prossima al centro sportivo Kendro di Triggiano (Ba).

da FoggiaToday

Pubblicato in Taekwondo e arti marziali | Lascia un commento