Vittoria per il CUS Foggia Rugby

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Cus Foggia Rugby saluta il 2014 con una Vittoria. Battendo in casa l’Amatori Taranto a foggiaweb_cusfoggiarugbycoronamento di una buona stagione che ha visto la formazione rosso nera ,oggi al debutto con la nuova seconda maglia, tra le protagoniste del campionato. Risultato finale di oggi Cus Foggia Rugby – Amatori Taranto 21 a 10. I risultati di oggi: Risultati

Puglia/Basilicata

Serie C1

Ultima giornata della prima fase

Am. Monopoli – Tigri Bari 32-33

GORIMA Trepuzzi – Draghi BAT 102-12

CUS Foggia – Am. Taranto 21-10 (3-2)

Serie C2

Nona Giornata

Salento Rugby – Artas BR (ore 18:30)

Messapia – Murgia 14-33 (2-5)

Granata – San Severo ND*

OMNIA Bitonto – CUS Potenza 3-24 (0-2)

Pubblicato in CAMPIONATO SERIE C 1, Foggia rugby | Lascia un commento

Cade il Foggia, De Zerbi: incidente di percorso

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia – Nel post-partita di Foggia – Barletta 0-1 interventi in sala stampa da parte delfoggiaweb_dezerbi-foggia- presidente del Foggia Fabio Verile, molto deluso dalla sconfitta odierna, del centrocampista Alberto Gerbo, rientrato oggi dall’infortunio che l’ha tenuto lontano due mesi. A chiudere l’intervento di mister De Zerbi, sorpreso dalla sconfitta e dall’atteggiamento ospite. Verile: “Non mi aspettavo questa sconfitta, non ce l’aspettavamo. Troppa tensione attorno a questa partita, forse troppa voglia di vincere dei nostri tifosi che ha condizionato la nostra prestazione; non è stato il solito Foggia, contro un Barletta che pure sapevamo avrebbe giocato così. Se si vogliono vincere le partite bisogna imparare a scardinare anche queste squadre che si chiudono in difesa, loro hanno fatto un solo tiro in porta, noi abbiamo giocato male. Per me è un incidente di percorso, dobbiamo capire tante cose da questo match, siamo una squadra competitiva e speriamo che nelle prossime due trasferte difficili, a Pagani e a Martina, riusciremo a portare a casa il risultato. FOGGIA-BARLETTA1Intervenire sul mercato? Probabilmente sì, teniamo conto che da diverse giornate mancano diversi titolari, a centrocampo da tanto giochiamo con un solo titolare, se ci sarà da operare sul mercato lo faremo senz’altro. Lasciamo lavorare i tecnici, poi vedremo di accontentare, se possibile, l’allenatore ed il direttore sportivo.” – chiude parlando di quanto accaduto prima, durante e dopo la gara – “Abbiamo fatto di tutto per evitare certe situazioni in partite come questa, ma c’è sempre qualche individuo che non vuole il bene del Foggia che pensa bene di creare problemi: noi questa gente nello stadio non la vogliamo.” Gerbo: “Non il migliore dei ritorni, anche se, mettendomi nei panni loro, non sarei così felice di questa vittoria, hanno trovato il jolly e l’hanno vinta. Finora abbiamo imposto il nostro gioco in casa e fuori, non sarà questa sconfitta immeritata a fermarci, andremo a Pagani e a Martina ad imporre il nostro gioco, questa battuta d’arresto non cambia niente. Nervosismo e tensione hanno condizionato la gara? Non credo, abbiamo giocato contro una squadra che si è chiusa in area per tutto il tempo, non è un modo di giocare che mi piace.” Infine De Zerbi: “Non mi aspettavo questo Barletta chiuso, mi era sembrata una squadra molto propositiva finora. Troveremo sempre più spesso squadre così chiuse, ciò ci facilita il compito ma dobbiamo migliorare negli ultimi 25 metri; noi abbiamo giocato da grande squadra, loro da piccola squadra. Non sarei così orgoglioso nei panni dell’allenatore del Barletta, una vittoria ottenuta con un atteggiamento tale non può rendere orgogliosi. Io credo in un altro tipo di gioco,” – conclude – “non vedrete mai un Foggia così sparagnino, saremo sempre propositivi; chiaramente se si fa una partita tentando di calciare da 50 metri non si sbaglia mai, io non voglio che i miei giochino in questo modo.”

da statoquotidiano

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Foggia-Barletta, allo “Zaccheria” è tempo della Partita. Alle 16 fischio d’inizio per l’atteso derby contro i Satanelli

foggiaweb.it/foggiacalcio

In coda al 2014 l’emozione più grande? Lo sperano tifosi di Foggia e Barletta, che oggi allefoggiaweb_esultanza_foggia 16 vedranno i loro beniamini, in campo per quella che per tanti è “La Partita”. Torna il derbyssimo, tutti pronti a festeggiare un bel Natale: a quasi quattro anni dall’ultimo appuntamento in campionato, le due formazioni torneranno di fronte questo pomeriggio allo “Zaccheria” per il turno numero 17 del campionato di Lega Pro, girone C. In palio tre punti importanti per proseguire un filotto positivo (tre vittorie di fila per il Foggia, due per il Barletta), per la classifica, che vede i dauni a quota 31 e i biancorossi a 19 punti, oltre che per il blasone.

Il derby giocato in sala stampa: Sesia e De Zerbi

«Il Barletta è una squadra composta da buoni giocatori che fa un buon calcio, non avrà problemi per la salvezza, ma se pensa di venire qui a trovare una squadra che non abbia più fame e non lotti più si sbaglia alla grande» così ieri pomeriggio l’allenatore del Foggia Roberto De Zerbi ha aperto le danze mediaticheverso il derby. Nessuno, ad agosto avrebbe potuto prevedere che dopo 17 giornate di campionato il Foggia avrebbe occupato la quarta posizione in classifica con 31 punti alla pari addirittura del Lecce. Dalla sua, il Barletta vuole proseguire un filotto positivo di 11 punti nelle ultime sei partite, con una difesa battuta solo da Kamara (Catanzaro) negli ultimi 450 minuti di campionato. «La squadra si è allenata bene, è una soddisfazione per noi andarcela a giocare, siamo in un periodo dove arrivano risultati e prestazioni. Sappiamo di trovare una squadra che gioca bene, subisce poco e ha lo stesso score che aveva la Salernitana sabato scorso quando è arrivata qui, ma ce la giochiamo» ha replicato Sesia. Schermaglie da pre-gara.

L’arbitro

Sarà Marco Serra della sezione di Torino a dirigere la sfida dello “Zaccheria”, coadiuvato da Nello Grieco di Avellino e Andrea Costantini di Pescara. Serra, 32 anni, è alla terza stagione tra i professionisti: il fischietto piemontese ha sin qui arbitrato 36 gare tra Prima e Seconda Divisione, distribuendo ben 26 espulsioni dal campo e 5 dalla panchina. I risultati delle gare da lui dirette sono in sostanziale equilibrio: 15 successi dei locali, 9 pareggi e 13 colpi corsari. Con il Barletta due sono i precedenti, risalenti al 22 settembre 2013 con lo 0-1 di Frosinone, con rete di Altobelli al 44′, e al 9 febbraio 2014, con l’1-2 del “Puttilli” contro il Lecce.

I precedenti

Includendo la Coppa Italia, nella storia sono 20 gli incontri disputati tra Foggia e Barletta nel centro dauno. Il primo incrocio avvenne nel 1942. Bilancio a favore dei rossoneri: 12 le vittorie dei satanelli contro le 2 del Barletta. 6 i pareggi. 36 le reti dei foggiani, 11 quelle dei barlettani. L’ultimo precedente allo “Zaccheria” risale allo scorso 6 febbraio 2011, quando il Barletta si impose allo “Zaccheria” per 2-0 con le reti di Ischia e Innocenti: si trattò dell’esordio di mister Cari sulla panchina biancorossa e del ritorno del derby dell’Ofanto nell’impianto foggiano dopo 20 anni. Dall’ultimo precedente non ci sono reduci: tanti (Regini, Insigne, Farias, Bellomo) giocano in serie A, altri si sono ritirati (Galeoto), altri ancora si sono persi nei campi dilettantistici. Di immutato c’è però lo spirito, quello da “partita dell’anno”. Nel Foggia mister De Zerbi ha convocato 18 giocatori: le scelte del mister rossonero dovrebbero essere improntate alla riconferma del solito 4-3-3 interpretato dai seguenti 11: Narciso tra i pali; linea a quattro di difesa con Gigliotti e Potenza centrali, Bencivenga terzino destro e Agostinone terzino sinistro; centrocampo con Agnelli perno centrale, supportato da D’Allocco e Maza; tridente con Sarno e Cavallaro ai lati del bomber Iemmello.  20 i calciatori precettati da mister Sesia nel Barletta: assenti gli infortunati Biancolino, Branzani e Dell’Agnello, oltre al difensore Kiakis, mentre torna in gruppo Dario Venitucci, ex al rientro del turno di squalifica derivante dall’espulsione incassata a Catanzaro. Squadra che vince non si cambia, così l’allenatore piemontese dovrebbe confermare il 4-3-3 vittorioso nelle ultime due uscite, a Lamezia Terme e in casa contro la capolista Salernitana: in difesa Zammuto potrebbe contendere una maglia a Meola, mentre in attacco Danti potrebbe essere confermato nel tridente accanto a Fall e Floriano. FOGGIA (4-3-3): Narciso; Bencivenga, Gigliotti, Potenza, Agostinone; Sainz-Maza, Agnelli, D’Allocco; Cavallaro, Iemmello, Sarno. A disp. Micale, Loiacono, Grea, Gerbo, Sicurella, Bollino, Leonetti. All. De Zerbi                                                                  BARLETTA (4-3-3): Liverani; Meola (Zammuto), Stendardo, Radi, Cortellini; De Rose, Quadri, Legras; Danti (Venitucci), Fall, Floriano. A disp: De Martino, Zammuto, Regno, Guarco, Palazzolo, Venitucci, Rizzitelli. All: Sesia.

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

De Zerbi: «Conosco bene il Barletta, troveranno un Foggia affamato»

foggiaweb.it/foggiacalcio

Da calciatore era un fantasista sregolato e eccentrico, in panchina guida una squadra chefoggiaweb_de zerbi fa dell’organizzazione tattica la base del proprio rendimento: parliamo di Roberto De Zerbi, affiancato da Pino Brescia sulla panchina del Foggia che sta stupendo gli addetti ai lavori nel girone C di Lega Pro, con i suoi 31 punti e una sola sconfitta in 17 partite. Oggi l’allenatore rossonero ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Barletta, in programma domani pomeriggio alle 16 allo “Zaccheria”: «Nello spogliatoio sentiamo molto questa partita e siamo prontissimi per affrontarla-ha ammesso ai microfoni di calciofoggia.it- dobbiamo essere forti mentalmente: la gara di domani è sentitissima nello spogliatoio, la grande squadra mette la partita al primo posto ma pensa anche alle altre 21 partite. Dobbiamo interpretarla rimanendo concentrati, pensando prima al gioco. Dobbiamo affrontare la gara come se fosse normale, utilizzando i nostri concetti, sapendo che partita normale non è». Sarà una sfida aperta, secondo De Zerbi: «Mi aspetto una partita dove dobbiamo essere capaci di dimostrare che siamo una grande squadra. Noi abbiamo la fortuna di avere tanti giocatori e tifosi del Foggia nello spogliatoio. Quinto non può giocare ma vuole venire comunque in ritiro con la squadra. Ci sono poi molti giocatori legati alla piazza ed alla città. I miei giocatori? Sono nati pronti e non vedono l’ora di giocare questa partita. Spero che riusciremo carichi al punto giusto senza snaturarci». Foggia che ritrova due titolari dopo una settimana di interrogativi: «Potenza e Sarno stanno benissimo e giocheranno-ammette De Zerbi- Sono stati fermi a scopo precauzionale. Gerbo è convocato e verrà in panchina. È una notizia importante perché è quasi 2 mesi che è fermo ed era tra i più in forma quando si fece male». Avversario da rispettare e temere, quello allenato da Marco Sesia: «Il Barletta è una squadra composta da buoni giocatori che fa un buon calcio-il commento di De Zerbi-Lo conosco bene, ha individualità che possono darci fastidio. Dietro sono giocatori esperti che sanno difendersi, ma segnano poco. A volte ci si nasconde dietro un dito ma il Barletta ha giocatori che hanno fatto categorie superiori. Floriano, Danti, Stendardo, Radi e Quadri sono forti. Loro non sono nati per salvarsi. Poi naturalmente penseremo a noi e giocare come sappiamo, con pazienza. Voglio che i giocatori si divertano e quindi che abbiano la palla. Ultimo sguardo alla classifica: «Non cambia niente anche se abbiamo raggiunto i play-off, noi andremo per vincere tutte le partite che giocheremo. Se il Barletta pensa di venire qui a trovare una squadra che non abbia più fame e non lotti più si sbaglia alla grande».

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Cus Foggia Rugby

foggiaweb.it/foggiacalcio

Domenica 21 ultima giornata della 1 fase della serie C 1 Puglia di rugby ancora al campo foggiarugbyCus di via Napoli a Foggia.contro l Amatori Taranto, a partire dalle ore 14,30……

 

 

 

 

 

Pubblicato in Foggia rugby, Sport Vari | Lascia un commento

STELLE DELLO SPORT

foggiaweb.it/foggiacalcio

E’ in programma venerdì 19 dicembre, a Manfredonia, la 2^ edizione di “STELLE DELLO SPORT ”, l’evento di fine anno organizzato dal CONI Point di Foggia che intende celebrare le eccellenze sportive di Capitanata che nel corso del 2014 sono salite agli onori della cronaca. La serata di gala si svolgerà presso il Nicotel di Manfredonia a partire dalle ore 20.00. Nel corso della kermesse saranno premiati i 22 azzurri, i 26 campioni d’Italia e le 7 formazioni neo-promosse. Prevista anche la consegna ufficiale delle Stelle d’argento e di bronzo a dirigenti, delle Palme di bronzo e delle medaglie di bronzo conferite direttamente dal Coni nazionale. Inoltre saranno assegnati i “Premi speciali” riservati ad atleti e società, oltre che riconoscimenti destinati a tecnici e dirigenti sportivi. Ai premiati sarà consegnata la “Stele dello Sport”, realizzata interamente a mano dalla scultrice Angela Quitadamo. Interverranno: il sindaco di Foggia Franco Landella, il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi, il presidente del Consiglio comunale di Foggia Luigi Miranda, l’assessore ai lavori pubblici del comune di Foggia Francesco D’Emilio, l’assessore allo sport del comune di Foggia Sergio Cangelli, il presidente regionale CONI Elio Sannicandro ed il vicario Angelo Giliberto.

Pubblicato in Sport Vari, tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

100 km nel Gargano

foggiaweb.it/foggiacalcio

Gargano Terra d’amare, ma anche Gargano terra di cibo, cultura e tradizioni e sport. Infoggiaweb_100 nuovo logo questo contesto si inserisce il progetto fortemente voluto da Pasquale Giuliani di una 100 km nel Promontorio del Gargano. La gara podistica, in programma il prossimo 11 e 12 aprile ha lo scopo di valorizzare il Gargano, quale territorio morfologicamente adatto allo sport all’aria aperta, destagionalizzando i flussi turistici e permettendo di scoprire scorci insoliti di un Gargano fuori stagione. La sfida di una 100 km nel Gargano, per Pasquale Giuliani, nasce dall’esperienza di ultramaratoneta oltre che organizzatore di gare, tra tutte la Maratona e Ultramaratona del Gargano, giunte rispettivamente alla 11° e 4° edizione e dall’amore sconfinato per la propria terra, da scoprire anche correndo. La gara attraverserà i comuni di  Cagnano, Ischitella,Rodi, Peschici,Vieste, Foresta Umbra e Vico del Gargano,oltre alla 100 km sono previste una mezza maratona e una maratona. per informazioni ed iscrizioni www.100kmnelgargano.it

Pubblicato in Sport Vari, tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Verso Foggia-Barletta: pomeriggio da ex per quattro. Agnelli, Dibitonto, Venitucci e D’Allocco, di fronte il passato

foggiaweb.it/foggiacalcio

Torna il derby, torna l’attesa in città e sugli spalti, quasi quattro anni dopo. Domenica allofoggiaweb_rossoneri “Zaccheria” sarà tempo di Foggia-Barletta: da calendario uno dei 38 atti del campionato di Lega Pro, girone C, nei fatti una sfida attesa e anche importante per la classifica, che vede i Satanelli nelle zone alte e i biancorossi reduci da due vittorie che hanno dato il pieno di punti ed entusiasmo alla truppa di Sesia. Gli ultimi precedenti tra le due formazioni in quel di Foggia risalgono alla stagione sportiva 2010/2011: in Coppa Italia Lega Pro ebbero la meglio i padroni di casa per 2-1, ma in campionato, nel febbraio 2011, il Barletta dell’allora esordiente Cari in panchina portò a casa un 2-0 griffato dalle firme di Ischia e Innocenti. A fronte di una rivalità trentennale tra le tifoserie, il match avrà un contorno al retrogusto di fresco passato per quattro tesserati. Su sponda biancorossa c’è l’ex più fresco: parliamo di Dario Venitucci, atteso al rientro nei convocati proprio allo “Zaccheria” dopo i tre turni di squalifica per l’espulsione rimediata a Catanzaro il 21 novembre. Nato a Torino il 30 gennaio 1987, il centrocampista ha vestito nel corso della propria carriera le maglie di Juventus (Serie B, stagione sportiva 2006/07), Treviso (Serie B, stagione sportiva 2007/08), Mantova (Serie B stagione sportiva 2008/09), Avellino (Serie B da gennaio a giugno 2009), Arezzo (Prima Divisione, stagione sportiva 2009/10), Bassano Virtus (Prima Divisione, stagione sportiva 2010/11), Foggia (Prima Divisione, stagione sportiva 2011/12) e Carrarese (Prima Divisione, stagione sportiva 2012/13). Come detto, lo scorso anno Venitucci ha militato nel Foggia (Seconda Divisione), club con il quale ha conquistato la promozione collezionando 30 presenze e realizzando 5 reti. Oggi è a Barletta, dove in 14 partite di campionato non ha ancora trovato il “vizietto” del gol: sarà il derby l’occasione giusta? A lui l’arduo compito di riconquistare una maglia nel tridente offensivo, dove Danti l’ha ben sostituito. Nelle fila rossonere, invece, sono tre i tesserati freschi di passato all’ombra di Eraclio: a indossare la fascia di capitano del Foggia oggi è quel Cristian Agnelli che nell’annata 2010/2011 arrivò nel Barletta fresco di ripescaggio in C1 come “faro” del centrocampo biancorosso. La sua fu una luce fioca, condizionata da alcuni problemi fisici, al netto di 19 presenze e un trasferimento alla Spal a fine stagione. Nel 2012 il ritorno a Foggia e due promozioni di fila dalla D alla Lega Pro attuale, dove ha collezionato 16 “caps” e due reti. Chi invece all’ombra di Eraclio ha dolci ricordi è Antonino D’Allocco: giunto a Barletta nel gennaio 2010, alimentò con il suo mancino e i suoi assist la corsa dei “ragazzi terribili” di Sciannimanico verso i playoff prima e il ripescaggio poi. Nell’annata successiva, in C1, dopo un avvio da titolare, di lui si persero le tracce nell’era-Cari. A fine stagione l’addio, sponda Trani, ma quella ascesa di categoria il centrocampista nato a Novara-13 presenze e due reti con il Foggia in stagione-la terrà ben stretta nel suo curriculum calcistico. Non ha bisogno di presentazioni un barlettano “doc”, oggi preparatore dei portieri del Foggia: parliamo di Nicola Dibitonto. 25 anni di professionismo in giro per l’Italia, 2 ritorni a Barletta, sia da tecnico che da “uomo ragno”. Con il Barletta ha collezionato 19 presenze nella stagione 1989/90 (con uno storico rigore parato a Foggia in un derby terminato 1-1 nel 1990), prima di avviare il suo lungo viaggio per l’Italia attraverso piazze prestigiose come Cagliari, Catania e Ascoli, per poi tornare all’ombra di Eraclio nell’annata 2011-2012. Oggi è nell’organico dei Satanelli, ma per lui, come per tanti tifosi biancorossi e rossoneri, Foggia-Barletta non sarà mai una partita come le altre. Che il derby abbia inizio.

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Sorride il settore giovanile della New Volley Lucera In Serie C maschile domenica, 21 dicembre, alle ore 18.15 la palestra dell’ITET in viale Dante ospiterà l’ultima apparizione casalinga del 2014 al cospetto dell’Altamura

foggiaweb.it/foggiacalcio

LUCERA (FG), 16.12.2014 – Il vivaio della New Volley Lucera può sorridere quasi in ognifoggiaweb_Una fase di gioco tra SVG Energia Lucera e Volley Bitonto categoria. Nello scorso fine settimana l’Under 16 femminile, nel rispettivo campionato federale, ha avuto ragione del Gruppo Sportivo Intrepida Volley San Severo. È stata, tutto sommato, una partita dal doppio volto, archiviata solo al tie-break, in virtù di un perentorio 15-9 e dopo che le lucerine si erano portate a condurre per 2 a 0. Si tratta comunque della quinta affermazione consecutiva per le pallavoliste sveve, che non perdono dal confronto esterno datato 11 novembre, quando hanno fatto visita al Volley Foggia. Di questo passo la risalita verso il podio della classifica provvisoria, partendo dall’attuale quinta piazza, potrebbe concretizzarsi nel breve periodo. Il prossimo impegno, in calendario prima della sosta natalizia, sarà quello di venerdì 19 dicembre a Foggia, nella tana del Volley Bovio, ultimo nella graduatoria dopo le prime dieci giornate. L’appuntamento è fissato presso la palestra dell’omonimo edificio scolastico foggiano a partire dalle ore 16.30. Tende a salire di livello dell’Under 17 maschile targata New Volley che, tra le mura amiche dell’ITET ‘Vittorio Emanuele III’, ha imposto con disinvoltura il proprio gioco all’Ecerplast Silver Sun Ecana Troia. foggiaweb_Scambi di saluti a fine gara tra lucerini e bitontini in Serie CLo ha fatto sulla scorta di un agevole 3-0 e con parziali perentori. Quest’ultima sfida si è disputata a Lucera domenica, 7 dicembre, nella palestra annessa all’Istituto di Istruzione Superiore di viale Dante. La prossima partita in programma è quella di domenica, 21 dicembre, dalle ore 9.30, ancora nella città di Federico e sempre all’interno di quello stesso impianto sportivo scolastico. Avversari di giornata saranno le nuove leve dell Boysplafin Foggia. Più altalenante è il rendimento dell’Under 19 maschile FIPAV di coach Luigi Battista, che malgrado un promettente avvio nel derby contro il quotato Udas Cerignola, si è poi visto costretto a cedere per 3-1. Nel periodo di riposo forzato, in vista delle festività natalizie, si dovrà lavorare per porre freno all’emorragia di risultati, dettata dai tre stop di fila, conseguiti nell’ultimo scorcio di stagione. L’opportunità del riscatto potrebbe giungere l’11 gennaio 2015 dalla sfida con i pari età dell’Ecana Troia fanalino di coda. In Prima Divisione femminile, sotto l’egida della Federvolley provinciale, Melissa Tognazza e socie vincono e convincono nel superderby che, sabato scorso, le ha messe di fronte al Consorzio Volley Capitanata. Il 3-0 inflitto alle cugine daune la dice lunga sulla qualità tecnica e la caratura agonistica di singole e squadra. In ogni occasione, sul rettangolo di gara, si dispongono almeno tre/sesti di età anagrafica inferiore ai quindici anni, essendo nate nel 1990. Tutto merito della coppia di allenatori Imma Palmieri & Danilo Barbaro che operano in sinergia da un paio di settimane a questa parte. Al termine delle prime tre partite, dunque, l’Auto Di Carlo New Volley Lucera è seconda a quota 6 punti. Sabato 20 dicembre, alle ore 18.30, la palestra dell’ITET farà da cornice contenitiva al confronto con il Centro Giovanile Padre Pio San Giovanni Rotondo. Poi ci si fermerà ai box per le ormai imminenti festività. Nel girone ‘A’ della Serie C maschile, la SVG Energia Volley Lucera, è incappata in una controprestazione collettiva davanti ad un solido Volley Bitonto che, domenica scorsa 14 dicembre, ha espugnato il campo dei dauni. Lo 0-3 finale è maturato per via delle diverse e non meno cruciali indisponibilità nell’organico. Fuori, tutti assieme, il centrale Angelo Pappano, il neo tesserato laterale-opposto, Michele Ferrara, bloccato da un infortunio, ma anche il libero Luigi Battista. In un colpo solo sono stati chiamati in causa i giovanissimi Hysa, Abdi, Dori, Cassiano, che hanno retto a tratti alla debordante verve degli ospiti prima di cedere loro i tre punti.  Alle ore 18.15 di domenica prossima, 21 dicembre, la SVG Energia tornerà in campo dinanzi al suo pubblico, nella palestra dell’ITET ‘Vittorio Emanuele III’. Dall’altra parte della rete si ritroverà ad affrontare la temibile Pallavolo Murgia Sport Altamura, quarta forza del raggruppamento, subito dopo i bitontini che, al momento, risultano terzi in solitaria. “Se riuscissimo a recuperare qualche elemento non ancora al meglio della condizione, allenandoci tutti con la necessaria continuità, potremmo sperare di cogliere qualche spunto positivo per regalarlo al nostro pubblico”, afferma il giocatore/allenatore Danilo Barbaro. “Ci teniamo a congedarci dal 2014 con una prova di carattere, tenendo conto che la posizione di classifica va consolidata, guardando avanti con l’entusiasmo di sempre e il necessario ottimismo. Al giro di boa, conclusa l’andata, tireremo le somme per tracciare un primo bilancio. Ricordiamoci che ci troviamo a competere nella massima divisione regionale. Lo facciamo per la prima volta da quando la New Volley è stata fondata, riportando il movimento locale tra le migliori espressioni del Foggiano”, evidenzia ancora Barbaro. “Torno a ringraziare tifosi ed appassionati per il supporto e la vicinanza che hanno finora dimostrato. Li invito ad esserci anche nell’ultima apparizione casalinga dell’anno”. Questa è l’esortazione venuta dal numero 12 lucerino. Un’autentica dichiarazione di affetto verso chi ama la città e la sua pallavolo.

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia, tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Ciro Scopece vince la Maratona di Foggia: 21 km in un’ora e 14 minuti

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ciro Scopece vince la Maratona di Foggia 2014

La prima donna a tagliare il traguardo è stata, invece, Paola Di Tillo. Seicento i partecipanti, quattro le gare parallele della manifestazione

Grande successo per la ‘II Foggia City HalfMarathon’, la manifestazione podistica e culturale svoltasi domenica scorsa nel cuore di Foggia. Seicento atleti, più di 65 società iscritte e dieci regioni rappresentate con la partecipazione speciale di due corridori olandesi. Quattro gare parallele: quella che prende il nome della rassegna sulla distanza di 21.097 chilometri, la VI Corri a Natale di 12, la quarta edizione del trofeo nazionale avvocati e magistrati d’Italia e la StraFoggia Run abbinata alla CorriRegione, passeggiata di tre km aperta a tutti.

scopece_maratona_foggiaweb_notizie

Numeri che impressionano e che dimostrano quanta voglia ci sia di fare “qualcosa di interessante e nuovo” a Foggia. Un evento sempre più sentito e partecipato che deve la sua riuscita ad un’organizzazione impeccabile. Il vincitore della gara maschile è stato il giovane Ciro Scopece, di Foggia appartenente alla società Foggia Running che ha chiuso la 21 km in 1 ora e 14 minuti. La prima donna a tagliare il traguardo è stata, invece, Paola Di Tillo, appartenente alla società Gruppo Sportivo Virtus che ha concluso in 1 ora e 23 minuti.

 

Da foggiatoday

Pubblicato in Sport Vari, tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Portiere e Goleador: Mauro Tatulli trascina il Prato Rinaldo. Il giovanissimo numero 1 foggiano alla conquista del Futsal laziale

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Futsal foggiano ha un nome, un cognome e una grande promessa: Mauro Tatulli. Ilfoggiaweb_tatulli giovanissimo portiere, classe 1998, sta portando sempre più in alto il nome della Città di Foggia. Passato in estate al Prato Rinaldo – gloriosa e storica società laziale – per disputare i campionati Allievi e Juniores, l’ex Fuente sta meravigliando giorno dopo giorno tutti gli addetti ai lavori, tanto da meritarsi diverse convocazioni in Prima squadra (Serie B Girone D) e Under21. Non contento, di recente si è pure concesso la prima doppietta in Campionato – categoria Allievi – contro il Vallerano (terminata 22-1). “Sono stato fortunato – ride mentre ci racconta le ultime imprese – ho segnato giocando come portiere di movimento. Due gol pressoché identici; ho scaricato palla al laterale, mi sono spostato al centro e ho calciato di punta: uno a mezza altezza, l’altro all’angolino. In questa squadra mi sono integrato benissimo, mi fanno sentire a casa. I campionati, poi, stanno andando tutti bene: con gli Allievi siamo primi dopo 11 vittorie su 11 partite; Juniores siamo terzi e Under21 sesti, ma giochiamo con molti ragazzi classe ’98 e ’99. Il prossimo weekend affronteremo il Futsal Isola (U21), partita da non sottovalutare ma cercheremo di fare punti. Con Allievi e Juniores abbiamo sfide più agevoli contro Villa York e Fenice, ma – specialmente in questo sport – non bisogna mai abbassare la guardia! Il mio personale obiettivo è uno solo: continuare a migliorarmi. Voglio conquistare e meritare la Rappresentativa e la Nazionale”.

Redazione PugliaGol

Pubblicato in Sport Vari, tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Successo per la Foggia City HalfMarathon

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia – Inserita nel circuito nazionale della mezza maratona, domenica mattina, a partirefoggiaweb_halfmarathon_ciro_scopece_arrivo_03 dalla ore 08:30, a Foggia si è svolta la “VI Corri a Natale”. Organizzata dal Centro Regionale Libertas, dal DLF Foggia e dall’Associazione Runners Parco San Felice, l’edizione odierna della gara podistica, ha visto la partecipazione di tantissimi atleti, tesserati e non. La manifestazione sportiva, inoltre, ha ospitato due podisti olandesi. Grande è stata la partecipazione, come detto. Circa 800 i podisti, tra donne e uomini, impegnati a coprire le distanze suddivise in quattro gare. Difatti. L’evento prevedeva quattro gare parallele: la seconda edizione della mezza maratona Foggia City HalfMarathon sulla distanza certificata di 21,097 km, la gara su strada di 11,500 km, il 4° Trofeo Nazionale Avvocati e Magistrati d’Italia e la StraFoggia Run abbinata alla “CorriRegione”, una passeggiata di 3 km aperta a tutti. A far da cornice c’erano i cittadini affollando sportivamente i bordi del percorso. Il tutto sotto il vigile controllo della Polizia Municipale di Foggia, che anche con mezzi a due ruote, hanno garantito il corretto svolgimento delle gare.foggiaweb_carlo_mazzotta_01 Il percorso è stato studiato nei minimi dettagli sia per garantire velocità alle gare, sia sicurezza. Gli atleti , così, si son potuti sfidare lungo via Lanza, Piazza U. Giordano, Corso Cairoli, Corso Garibaldi, via Fuiani, via Arpi, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Cavour, Via Scillitani, viale Fortore, via Galliani e di nuovo pronao della Villa, ripetendo il percorso per ben quattro volte più un mezzo giro iniziale per la 21 km, due volte più un mezzo giro iniziale per la 11,500 km competitiva. Tanto e professionale è stato il lavoro svolto dagli organizzatori che, presenti sul campo agonistico, hanno contribuito a regalare a Foggia una giornata di sport, benessere, felicità. Tra coloro è giusto citare il Presidente Regionale Libertas, Giuseppe Guerrieri con il suo direttore sportivo, Marco Mascaro; il Presidente Associazione Runners Parco San Felice, Anna Paola Improta; il vicepresidente DLF, Nicola Di Donato, il direttore tecnico della manifestazione, Franco Russo, ed infine il Presidente Provinciale FIDAL, Carmine Ricci, che volutamente nelle retrovie ha seguito gli atleti, essendo un ex atleta mezzofondista e perciò conscio dei bisogni dei partecipanti. L’inizio della gara più attesa, la 21 km, è stata concitata. Allo start una lunga e larga fila di podisti si sono avviati a passo deciso. Fin dall’inizio la competitività tra i primi dieci migliori atleti ha segnato il passo ad una gara lunga, estenuante e psicologicamente impegnativa. Dopo alcuni chilometri la selezione era palese, pur tenendo col fiato sospeso i vari sostenitori dei due più forti podisti in gara. Il traguardo vincente della mezza maratona lo ha varcato Ciro Scopece, classe 1982, tesserato ASD Running Foggia, con il tempo di 01:14:09. A seguire il sanseverese Giuseppe Miglietti, classe ’66, tesserato Podisti Riccardi Bisceglie, con il tempo di 01:14:58. Al terzo posto si è piazzato il manfredoniano Del Sordo Mario, tesserato ASD Manfredonia, con il tempo di 01:17:31. Come detto alla gara hanno partecipato anche le donne che nella foggiaweb_ciro_scopece_arrivo_01classifica generale assoluta hanno avuto buoni piazzamenti. La vincitrice della categoria femminile della 21 km è risultata l’atleta Paola Di Tillo, del Gruppo Sportivo Virtus Campobasso, che ha coperto la distanza in 01:23:48. Il secondo piazzamento migliore lo ha ottenuto Marianna Sollazzo con il tempo di 01:32:52, tesserata Barletta Sportiva, il terzo, invece, è andato alla podista Tiziana Staffa, della Polisportiva Lucera, che ha chiuso in 01:432:47. Ma la manifestazione ha visto altri atleti, agonisti e non. In particolare li ha messi in competizione sulla gara di 11,50 km. I vincitori sono stati per la categoria uomini, l’atleta Angelo Raffele Nanula, della Amatori Atletica Acquaviva, con il tempo di 00:43:33; mentre per la categoria donne, ha vinto la podista Anna Mariani, tesserata ASD Atletica Run & Fun di San Severo, con il tempo di 00:54:06. «Potevo far meglio –ha commentato a caldo, dopo il traguardo, Ciro Scopece, vincitore assoluto della mezza maratona-. I miei tempi sono di gran lunga inferiori a quello ottenuto oggi. Ma va bene lo stesso perché ho corso nella mia città, tra il calore dei miei concittadini che ringrazio a cui prometto altre partecipazione e spero vittorie. Ringrazio tutti i componenti dello staff tecnico e quelli del servizio d’ordine, che han permesso un corretto svolgimento della gara senza che mi distraessi per evitare sostenitori, appassionati e cittadini curiosi lungo il percorso. Ho un’ambizione, quella di partecipare alla maratona di New York; allenandomi e con il giusto sostegno tecnico e organizzativo, riuscirò a continuare a portare Foggia in giro per il mondo, come hanno e stano facendo nostri illustri podisti». La premiazione ha visto la partecipazione delle autorità cittadine e dei responsabili sportivi. Da porre in evidenza la premiazione degli organizzatori al Comando della Polizia Municipale. Al comandante Delle Noci è stata consegnata una targa di riconoscimento per il lavoro svolto non solo oggi, bensì nelle scorse edizioni. Sul palco c’era il Sindaco di Foggia, Franco Landella che ha ringraziato tutti e invitato i cittadini a essere partecipi «Mi congratulo con l’organizzazione. In una bellissima giornata di sole, la manifestazione –ha ribadito Landella- è riuscita in ogni sua particolarità. Lo sport è cultura e se fatto bene da soddisfazioni e riuscite. Oggi è stato dato un segnale di ripresa. La città sta rinascendo e ciò mi conforta per un futuro migliore per i nostri fili. Foggia –ha concluso il Sindaco- vuole reagire e questo lo vogliono tutti i foggiani. Grazie a tutti». Da cornice alle premiazioni c’è stato l’invito a far sport da parte di Carmine Ricci, Resp. Prov.le Fidal «Foggia si sta attivando per incrementare la richiesta di fare sport – ha affermato Ricci-. Al campo scuola Nunzio Mondelli noi addetti ai lavori stiamo lavorando sinergicamente per garantire a tutti i richiedenti di praticare lo sport. Con l’Amministrazione Comunale c’è sinergia e sono certo che non mancheranno nuove iniziative, supporti e mezzi». A tal affermazione, giacché era presente in qualità di Assessore allo Sport, risponde Sergio Cancelli «Ringrazio gli organizzatori, soprattutto gli atleti. Noi abbiamo la pretesa –ha replicato Cangelli- come Amministrazione di far crescere questa città con lo sport e la cultura. I dubbi non c’erano per la crescita e oggi ne ho avuto la conferma. Lo sport non vive di solo di denaro e avvenimenti, ma anche di passione. Foggia –ha concluso l’Assessore- tra qualche anno sarà pronta per una maratona, quella della 42 km. Viva Foggia e i foggiani». Una promessa che non ha trovato pronta la giusta risposta di un addetto ai lavori. Difatti l’amico e collega Marco Mascaro, giacché con lui abbiamo condiviso anni fa il podismo agonistico in giro per l’Italia, ha risposto all’Assessore «Questa è una promessa che mi appunto e che sono certo si realizzerà». Che dire, oggi Foggia ha vissuto una giornata splendida, con una manifestazione sportiva di alto spessore tecnico e organizzativo. Il tempo ci è stato amico e con esso chi ha condiviso una mattinata all’insegna della passione per lo sport. Arrivederci alla prossima edizione.

Da StatoQuotidiano

Pubblicato in Sport Vari, tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Reggina-Foggia 0-2: le pagelle dei rossoneri Reggina-Foggia, le pagelle: Sarno ci ha preso gusto. D’Allocco risorsa preziosa

foggiaweb.it/foggiacalcio

Le sconfitte di Lecce e Salernitana, insieme al pareggio del Benevento, rendono la vittoria del Foggia al “Granillo”, ancor più dolce ed entusiasmante. Perché con i tre punti conquistati in Calabria, i rossoneri raggiungono il quarto posto, che in questo momento vorrebbe dire play off, accorciando ulteriormente la distanza dalle primissime.88866_p196pg7mqsbluahi1d841rk3tat5_0

FOGGIA (4-3-3)  Narciso s.v. – In pomeriggi come quello di Reggio, c’è il serio rischio di annoiarsi. Nelle pochissime sortite offensive, mai gli amaranto centrano lo specchio. Nell’unica occasione per gli avversari, Masini decide di graziarlo Bencivenga 6,5 – Propositivo e puntuale in sovrapposizione. Un preciso cross chiede a Cavallaro di essere solo sospinto in rete, ma l’attaccante fallisce l’occasione. Meno in evidenza nella ripresa, ma è tutto il Foggia a gestire senza forzare (35’st Grea s.v.) Potenza 6 – Poco meno di mezz’ora trascorsa in totale tranquillità, poi l’infortunio (27’pt Loiacono 6 – Un brivido a inizio ripresa, ma ci pensa Masini a tranquillizzare la retroguardia. Centrale o terzino, ormai fa poca differenza) Gigliotti 6 – Stesso discorso anche per il difensore transalpino. La sterilità offensiva della Reggina non richiede gli straordinari Agostinone 6,5 – Ormai il ruolo di terzino gli calza a pennello. Lo si vede da come affronta i contrasti: una rudezza da terzinaccio navigato. Carattere e cazzimma, e poi mettici la “piccininiana” sciabolata che porta al gol di SarnoD’Allocco 7 – Parte ancora da destra, ma stavolta sembra trovarsi più a suo agio, perché è quella la zona dove il Foggia fa più gioco. E’ sempre il primo ad alzare il pressing sui portatori di palla, ed è sempre presente come supporto alle punte. Il gol che chiude la partita, con l’ausilio di una deviazione, è la ciliegina sulla torta, che arricchisce una prova maiuscola Agnelli 6,5 – Lavoro di sciabola, non disdegnando colpi da fine moschettiere. Sempre più leader di un centrocampo che non avverte le pur pesanti assenze di Quinto e Gerbo Maza 5 – Nota dolente di un pomeriggio felice. Non sale mai in cattedra, né si propone mai per una giocata che non sia il solito passaggino al compagno distante due metri. Eppure le motivazioni non mancherebbero, giocando contro la sua ex squadra (10’st Sicurella 6 – Entra per far legna in mezzo e ridare brillantezza al centrocampo, nel momento – per fortuna breve – di maggiore difficoltà)Sarno 7 – Prima occasione, dribbling secco sul difensore e sinistro morbido che beffa Kovacsik. L’esecuzione finale ricorda molto la seconda rete segnata al Lecce. Stavolta nessuna esultanza, per non infierire contro la sua ex squadra. Il resto della partita racconta poco, perché non c’è bisogno di assediare la retroguardia avversaria per vincere. Ma intanto, tre gol in due partite, quasi quasi il ragazzo ci ha preso gusto Iemmello 6 – Un centravanti che non concretizza in nessuna delle tre ghiotte chance capitategli, dovrebbe rimediare un’insufficienza. Lui no, perché si spende come sempre, perché in tutte e tre le occasioni è bravo anche il portiere, e perché sull’ultima, è protagonista di una sgroppata entusiasmante. I difensori ancora lo rincorrono Cavallaro 6 – Buone intuizioni nel primo tempo, tra cui una sapiente giocata che manda Iemmello davanti a Kovacsik. C’è poi una bella azione sulla sinistra, conclusa con un cross teso che però nessuno raccoglie. Infine la più ghiotta delle occasioni, il colpo di testa su perfetto invito di Bencivenga, che grida ancora vendetta. Scompare lentamente nella ripresa De Zerbi 7 – Terza vittoria di fila (seconda consecutiva in trasferta), tredicesimo risultato utile consecutivo, quarto posto raggiunto, tre punti rosicchiati alla capolista. Seconda posizione a tre sole lunghezze. Bastano questi dati per meritare un voto più che positivo. Si aggiunga poi la capacità di motivare una squadra, e di mantenere alta la concentrazione nonostante l’avversario e la sua classifica potessero condurre ad un inconsapevole rilassamento

 Da FoggiaToday

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Disfatta del Cus Foggia Rugby

foggiaweb.it/foggiacalcio

Bellissima partita per gli under16 Cus Foggia rugby  24- 17  Trepuzzi. Le mete sono statefoggiaweb_rugby_under16 fatte 1 da Michael Zingaro, 1 Luigi Pepe, 1 Antonio Crescente e 1 Benito Troito. Dai foggia, ‘za fo’. Purtroppo per la Senior dopo un brillante primo tempo finito in vantaggio 19 a 6 gli infortuni condizionano la partita del Cus Foggia Rugby che crolla nel secondo tempo subendo 7 mete senza nessuna reazione. Delusione per il 15 Rosso Nero che non ha saputo nella domenica più importante dimostrarsi squadra matura per affrontare nuove esperienze. Questi i risultati di oggi. Serie C1

Nona Giornata

GORIMA Trepuzzi – Am. Monopoli 43-14 (7-2)rugby_foggiaweb

CUS Foggia – Tigri Bari 19-53 (3-8)

Am. Taranto – Draghi BAT 53-0 (9-0)

Serie C2

Ottava Giornata

OMNIA Bitonto – San Severo 20-0 (4-0)*

Murgia – Salento Rugby 50-3 (8-0)

CUS Potenza – Granata 23-12 (1-0)

Arthas BR – Messapia 6-24 (0-4)

Pubblicato in Foggia rugby, Sport Vari | Lascia un commento

Lega Pro: Casertana e Foggia rientrano in corsa. Il Martina sbanca Lecce

foggiaweb.it/foggiacalcio

Dopo il pareggio di ieri del Benevento a Messina 1-1 che frena la rincorsa alla vetta deifoggiaweb_esultanza_foggia sanniti (gol ospite di Scognamiglio pareggiato da Bjelanovic nella ripresa) la giornata di oggi rispolvera due outsider di inizio stagione ma che adesso stanno facendo largo nelle posizioni che contano. Una di questa è la Casertana che dopo il cambio alla guida tecnica con Campilongo che ha sostituito Gregucci, ha iniziato una serie positiva di tutto rispetto. Dopo il colpo esterno della scorsa settimana al Pinto i falchetti si sbarazzano del Lamezia con un poderoso 3-0 grazie ai gol di Bianco Mancino e Cunzi. Importantissima a questo punto per i rossoblu la partita in casa tra due giornate con la capolista Salernitana. In grande spolvero anche il Foggia di De Zerbi che con un gol per tempo di Sarno e D’Allocco espugna il Granillo di Reggio Calabria ormai diventato terra di conquista per tutti. Satanelli che si affacciano prepotentemente nelle zone alte. Fa scalpore ma più per il risultato che per il gioco la sconfitta della Salernitana a Barletta. Il senegalese Fall punisce la capolista che rimane a +3 dai sanniti, e attende l’esito della gara di domani della Juve Stabia impegnata al Menti contro il Melfi che in caso di successo tornerebbero a due punti sotto i granata. Vittoria soprendente invece del Martina che al Via del Mare sbanca il Lecce con un gol al 77’ di Carretta. Salentini raggiunti dal Foggia a 31 punti e a -6 dalla vetta

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Bliz anche a Reggio: é Foggia-Show

foggiaweb.it/foggiacalcio

Più forte della Reggina, liquidata con un gol per tempo. Più forte della scaramanzia, 13′ squadra-fg-lecce-foggiaweb_calciorisultato utile alla 17′ giornata. Più forte degli scettici. E’ proprio Foggia-Show. A Reggio Calabria i rossoneri passano con l’autorità dei grandi: studiano gli avversari, colpiscono in avvio, controllano la situazione, falliscono il raddoppio, soffrono il ritorno dei calabresi e poi chiudono la gara raccogliendo la terza vittoria consecutiva. La gara. De Zerbi conferma 10/11 della squadra che ha battuto il Lecce. Unica variante l’innesto di Bencivenga, al posto di Loiacono, che va a compòltera ela linea difensiva composta da Potenza, Gigliotti e Agostinone. A centrocampo Agnelli al centrop con l’ex reggino Maza a sinistra e D’Allocco a festra. In attacco confermatissimo il tridente Sarno, Iemmello, Cavallaro. Pronti-via ed il Foggia potrebbe già fare gol, ma Iemmello, lanciato a rete, è fermato dall’assistente di linea. 6’ dopo il Foggia passa. Lancio lungo per Sarno che conferma lo stato di grazia, aggancia, supera un avversario e batte Kovacsik: 1-0 per i rossoneri e gara subito in discesa. I calabresi provano a reagire, ma la difesa foggiana fa buona guardia concedendo pochissimo agli amaranto, e quando Potenza e compagni concedono qualcosa ci pensa Narciso a bloccare sul nascere le iniziative avversarie. Il Foggia sembra padrone del campo, anche se deve rinunciare a Potenza che esce per un problema alla caviglia. Intorno alla mezz’ora i rossoneri costruiscono due occasione clamorose con Cavallaro di testa e con Iemmello, che non riescono a chiudere la gara. Il primo tempo si chiude così con il Foggia in attacco e la Reggina impotente. La ripresa fa registrare un cambio di passo per i padroni di casa che spinti dal pubblico provano a riequilibrare la gara. E in effetti nei primi 10’ per tre volte la Reggina si fa pericolosa con Insigne, Dall’Oglio e soprattutto con Masini che fallisce una clamorosa occasione. Il Foggia allora, spronato da De Zerbi,  si scuote e chiude la gara: D’Allocco raccoglie palla dal limite, se la porta sul sinistro e, aiutato da una deviazione di Di Lorenzo, raddoppia. Il resto è una lenta attesa verso il 90′, verso il fischio finale di Prontera, che sancisce ciò che il campo ha mostrato in maniera eloquente: Foggia bette Reggina 2-0.

Ufficio Stampa Foggia Calcio

ACD Foggia Calcio

 

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Reggina, Alberti: “Il Foggia è in un buon momento, dimostriamo il il nostro valore”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Foggia è tra le squadre più in salute del campionato”. Roberto Alberti mette in guardia ifoggiaweb_alberti_presentazione suoi dall’avversario che si troveranno di fronte nell’esordio del nuovo corso tecnico. Invertire la rotta non sarà semplice, ma ma l’allenatore crede nei suoi: “Forse non siamo da alta classifica, ma non vedo tante squadre superiori a noi. Dobbiamo  solo esprimere il nostro valore”. “Il nostro impegno -prosegue Alberti – sarà impegnarci su queste due ultime partite dell’anno e voglio vedere giocatori che dimostrano di valere la maglia che indossano. Non mi servono singoli, ma il collettivo. Mi servirà ancora qualche tempo per conoscere il modulo migliore per questa rosa, ma certamente mi aspetto una squadra in grado di affrontare tute le fasi del gioco.” Inevitabile pensare a Insigne come appiglio a cui aggrapparsi: “E’ partito bene, poi ha avuto un calo fisologico. E’ sicuramente un ragazzo che ha valore, come tanti altri che ho visto in questo gruppo”.

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., Sport Vari | Lascia un commento

CUS FOGGIA RUGBY vs TIGRI RUGBY BARI

foggiaweb.it/foggiacalcio

 

rugby_foggia_foggiaweb

 CUS FOGGIA RUGBY vs TIGRI RUGBY BARI

Pubblicato in Foggia rugby | Lascia un commento

Domenica 14 al campo CUS di via Napoli il CUS Foggia ospita il Bari per il decisivo 2° posto

foggiaweb.it/foggiacalcio

A due turni dal termine della 1^ fase della stagione 2014-15, i cussini del rugby sifoggiaweb_cusfoggiarugby preparano ad ospitare la vice capolista Tigri Bari per la gara decisiva del girone di ritorno del campionato federale di serie C-1 Poule Puglia in programma domenica 14 dicembre a partire dalle ore 14,30 presso il campo CUS di via Napoli a Foggia. La sfida di domenica. Gli universitari guidati dal giocatore e preparatore tecnico Antonio Ismaele Cassinese, attualmente terzi nella classifica generale con 24 punti proprio dietro il Bari avanti di due lunghezze (26 punti) e con il Trepuzzi capolista inattaccabile a 35 punti, prima ancora dell’ultimo turno di campionato in programma il 21 dicembre sempre in casa contro il Taranto, nello scontro diretto di domenica prossima avranno l’occasione per scavalcare i baresi in classifica ed ipotecare quel secondo posto finale che darà diritto a partecipare nella 2^ fase della stagione al prestigioso girone superiore della Poule Promozione per la serie B. Il cammino nel girone di ritorno. I cussini arrivano all’importantissima gara di domenica dopo una prima parte del girone di ritorno assolutamente positiva grazie alle due vittorie ed una sconfitta, che confermano gli universitari quali veri protagonisti della stagione, ottenute dalla prima gara contro il Monopoli superato in casa per 25 a 20, ma anche nella successiva trasferta persa sul campo della capolista Trepuzzi per 39 a 26 ma giocata in assoluto equilibrio, fino all’ultima trasferta vittoriosa sul campo del Draghi Bat per ben 80 punti a 0. Under 16 capolista in campionato. Ancora meglio nei risultati la squadra giovanile under 16 di rugby del CUS Foggia guidata dal tecnico Vito Nembrotte attualmente capolista e assoluta protagonista del campionato federale stagionale di categoria con un bottino di 5 vittorie, 1 pareggio e 0 sconfitte che proiettano i giovanissimi cussini verso uno storico successo mai ottenuto prima nelle attività federali giovanili del rugby cussino. Gli stessi cussini under 16 domenica 14 dicembre scenderanno in campo presso il complesso universitario di via Napoli a partire dalle ore 10.30, prima della squadra senior, per difendere il 1° posto contro gli ospiti del Salento XV Trepuzzi.

Pubblicato in Foggia rugby, Sport Vari | Lascia un commento

Foggia forza dieci. Ora i play-off sono a un passo

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_rossoneri

Il Foggia continua la sua marcia inarrestabile verso la zona play-off iniziata dieci giornate fa. Dopo aver raccolto sei punti nelle prime sei uscite stagionali, la squadra di Roberto De Zerbi ha infatti messo la quinta e iniziato a scalare posizioni raccogliendo ben 22 punti in dieci gare – frutto di sei vittorie e quattro pareggi – senza conoscere più la sconfitta. L’ultima vittima dei rossoneri è stato il Lecce, grazie a una doppietta allo scadere di Sarno, nel derby pugliese. I salentini ora distano appena tre punti in classifica occupando l’ultima piazza utile per i play-off promozione, una posizione a cui il Foggia ora mira in maniera decisa.

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

AUDACE, ANCORA UNA LARGHISSIMA VITTORIA: 7-0 AL ROCCHETTA SANT’ANTONIO

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_cerignoòla_foto

Decima vittoria in undici giornate per l’Audace Cerignola, che al “Monterisi” strapazza 7-0 il Rocchetta Sant’Antonio: è la terza affermazione consecutiva davanti al proprio pubblico con tale punteggio, dopo le precedenti con Minervino e Sibillano Bari. Anche in questa circostanza, alcune variazioni nella formazione iniziale: mister Gallo (alla terza giornata di squalifica scontata) presenta Conte esterno basso in difesa, Capocefalo abbinato ad Auciello sugli esterni e Gabriele Grieco a centrocampo in coppia con il sempre più convincente Daniele Amoruso. I gialloblu impiegano circa una ventina di minuti per carburare, forse con ancora nelle gambe l’eccellente prova del giovedì in amichevole con il Barletta: ciononostante, arrivano occasioni limpide, come la traversa colpita da Capocefalo al 22’. E’ proprio il giovane esterno a sbloccare il risultato cinque giri di lancette più tardi, raccogliendo al volo un cross di Auciello dalla destra. Morra sembra litigare con il pallone, sciupando un paio di opportunità per il raddoppio. Dopo il rientro dall’intervallo, il Cerignola torna ad esibire tutte le sue caratteristiche peculiari: al 49’ arriva l’autorete di Antonacci, che devia nella propria porta una affannosa respinta di Capacchione su conclusione di Lasalandra. Il portiere giallorosso si oppone più volte agli avanti di casa, è salvato dal palo di Daniele Amoruso, ma nulla può sul rapido uno-due di Flavio Amoruso, che tra il 67’ ed il 72’ porta il risultato sul 4-0. Ormai c’è una sola squadra in campo: Lasalandra timbra il cartellino trasformando col “cucchiaio” il penalty concesso al 79’; Amoruso finalizza una manovra collettiva degli ofantini e sigla la sua personale tripletta, toccando quota 11 centri in campionato. Manca solo un invitato alla festa del gol: nel recupero, Vito Morra riesce, dopo vari tentativi infruttuosi, a mettere alle spalle dell’estremo difensore ospite, confermandosi il marcatore principe cerignolano. L’Audace capitalizza al massimo il turno di riposo del San Marco, portandosi provvisoriamente a sei lunghezze di vantaggio: numeri che crescono a dismisura di settimana in settimana, come i 50 gol messi a segno. Giovedì c’è la Nuova Andria per il ritorno del terzo turno di coppa Puglia, mentre ben più impegnativo sarà l’impegno della dodicesima di Prima categoria. La trasferta con la Polisportiva Sammarco fornirà ulteriori indicazioni per verificare le ampie potenzialità del gruppo di Massimo Gallo.

Pubblicato in tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

GIANNI PIRAZZINI ELOGIA IL SUO FOGGIA: “CI SONO I PRESUPPOSTI PER UN FUTURO IN B”

foggiaweb.it/foggiacalcio

pirazzini_fogiaweb_calcio

A Foggia basta citare il nome di Gianni Pirazzini per emozionarsi e tornare a rivivere i fasti di un Foggia che ha fatto brillare gli occhi di chi l´ha vissuto negli anni ´70. Le storie d´amore, come è stata quella tra il difensore e la città pugliese, si tramandano di generazione in generazione e nonostante gli anni passati, i ragazzi di oggi quando sentono il suo nome non lo vivono come un nome sconosciuto. Nell´intervista che l´ex capitano dei dauni ci concesse per “Mi ritorni in mente”, ha rivissuto quell´esperienza che lo porta ad essere il giocatore più amato dai tifosi rossoneri. TuttoLegaPro.com ha voluto sentirlo in esclusiva per commentare il momento d´oro che sta vivendo la squadra di mister Roberto De Zerbi. Il pregio più bello di Gianni è la sua disponibilità e quando si tratta di discutere sul Foggia, quei minuti li concede sempre volentieri. Gianni, un Foggia che sta arrivando al giro di boa con una sola sconfitta da inizio campionato e la squadra veleggia in una posizione di classifica invidiabile. “Ha cominiciato bene perchè onestamente sta giocando bene e il momento è favorevole, questo aiuta la squadra a far andare tutto nel verso giusto. Ci sono anche i meriti di Roberto De Zerbi che sta lavorando molto bene nonostante quest´estate quando è arrivato, ricordo che è stato accolto con scetticismo: il tempo gli sta dando ragione. Anzi, nelle prime partite ha avuto anche una certa contestazione anche dalla tifoseria e da parte di una certa stampa. Poi, si sa come vanno le cose del calcio: non c´è mai coerenza e molti vanno dove tira il vento. Io credo che i meriti si vedono: la squadra è stata costruita per una salvezza tranquilla: diciamo che è quasi acquisita, anche se nel calcio non bisogna mai dare nulla per scontato. Ne so qualcosa per esperienza diretta: in un campionato di A girammo alla fine del girone d´andata al quarto posto e a fine stagione siamo retrocessi. Attualmente il Foggia è tra le prime cinque squadre più forti del torneo”. Si sta ricreando un entusiasmo che a Foggia non si viveva da anni. “A Foggia non è difficile ricreare l´entusiasmo perchè è una città che vive di pane e pallone. Se ai foggiani togli il calcio, diventa una città morta. Tutta la popolazione e l´hinterland, si aspettano la serie B. Per quest´anno credo che sia difficile – anche se in cuor mio vorrei poter dire che sia possibile da subito – ma il prossimo anno se rimane questo progetto, si può puntare decisi alla cadetteria”. C´è un giocatore che rappresenta la “foggianità”? “Ci sono due giocatori molto forti là davanti: Iemmello, venuto in prestito, non credo che rimarrà molto a Foggia. E´ un giocatore di un´altra categoria. L´altro è Cavallaro, a sinistra sta facendo dei numeri importanti. Si sta rivalutando anche Sarno che ad inizio stagione non aveva quella forma necessaria per fare la differenza e tecnicamente ha i mezzi per fare insieme al Foggia il salto di qualità”. Un augurio di Natale ai tifosi del Foggia. “Dico loro: non esaltatevi troppo. Bisogna avere, come in tutte le cose, un certo equilibrio. Devono godersi questo momento magico, sapendo che potranno arrivare dei momenti difficili e in quel caso che si nota il vero tifoso: quello che soffre per la sua squadra del cuore. Auguri a tutti loro e forza Foggia”.

Da  www.tuttolegapro.com

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., Sport Vari, tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia-Lecce, Potenza: “Non importa l’avversario, noi imponiamo il nostro gioco”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Basket, ‘esame’ Barletta per la Angel Manfredonia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Manfredonia, 6 DICEMBRE 2014. Nona giornata di andata del campionato di Serie C Puglia di Basket. La Webbin Angel Manfredonia è attesa da un’altra impegnativa trasferta, questa volta in quel di Barletta, per affrontare la Nuova Cestistica. La squadra di Barletta, come la Webbin, è al suo secondo campionato di Serie C e presenta, rispetto alla scorsa stagione, non poche novità nel roster. “La Cestistica Barletta presenta una squadra fortemente rimaneggiata – ha commentato Fabio Carbone, assistant coach Webbin – rispetto allo scorso anno, ma non per questo meno temibile. Non bisogna mai dare per scontato nulla in questo campionato che, come conferma una classifica molto corta, alla sua nona giornata è ancora parecchio equilibrato”. Non deve quindi ingannare la bassa posizione in classifica occupata in questo momento dalla Nuova Cestistica Barletta. Sarà un match nel quale non dovrà essere sottovalutato nulla e per il quale occorrerà mantenere un livello molto alto di concentrazione e determinazione per tutti i 40 minuti.  Arbitri del match i sigg. Francesco Calisi (primo arbitro) e Vito Gentile (secondo arbitro) di Monopoli. Palla a due alle ore 18.30. Aggiornamenti e istantanee del match sulla pagina ufficiale Facebook dell’Angel: www.facebook.com/BasketAngelManfredonia.

Gli altri match della nona giornatafoggiaweb_Squadra-Angel-Manfredonia

6/12 Angiulli Bari vs Invicta Brindisi h. 19,00

6/12 New Basket Lecce vs Basket Fasano h. 17,00

6/12 Olimpica Cerignola vs Valentino Bk Castellaneta h. 19,00

7/12 Adria Bari vs Libertas Altamura h. 18,00

7/12 Sunshine Vieste vs Diamond Foggia h. 18,00

7/12 MurgiaBasket Santeramo vs Tecnoswitch Ruvo di P. h. 18,30

Classifica Serie C Puglia

Olimpica Cerignola 14

Libertas Altamura 14

Diamond Foggia 12

Sunshine Vieste 12

Adria Bari 10

Webbin Angel Manfredonia 10

New Basket Lecce 8

Tecnoswitch Ruvo di Puglia 8

Valentino Bk Castellaneta 8

Basket Fasano 6

Invicta Brindisi 4 (*una partita in meno)

Angiulli Bari 2

Nuova Cest. Barletta 2

MurgiaBasket Santeramo 0 (*una partita in meno)

Redazione Stato Quotidiano

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia, Sport Vari | Lascia un commento

Foggia, riparte l’avventura squadra basket

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_cusbasket

Foggia – RIPARTE l’avventura agonistica della squadra di basket del CUS Foggia, impegnata nella sua seconda esperienza in un campionato federale di Prima Divisione (quella maschile pugliese). Ufficializzato da poco il calendario delle gare della fase di qualificazione della stagione 2014/15, con i cussini inseriti nel girone Ainsieme con la foggiana N. B. Monte S. Angelo e altri sei team del Nord Barese, quali Minervino Rocks Hill, N. B. Barletta, N. P. Corato, Cavaliers Trani, Virtus Barletta e Aurora Corato. I cussini dell’Ateneo dauno, sempre guidati da coach Danilo Lamacchia, domani (sabato 6 dicembre) disputeranno la prima giornata di campionato proprio sul parquet del Palazzetto Russo di Foggia a partire dalle 18,00 contro la squadra dell’Aurora Corato. L’obiettivo è, come sempre, permettere agli studenti UniFg di cimentarsi nelle realtà agonistiche della palla a spicchi con divertimento, determinazione e spirito di squadra puntando a migliorare i risultati della passata stagione. Nella seconda giornata di campionato, prevista domenica 14 dicembre alle ore 17,00, si terrà invece la prima trasferta della stagione proprio sul parquet della vicina N. B. Monte Sant’Angelo.

Redazione Stato Quotidiano

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia, Sport Vari | Lascia un commento

Il Foggia trionfa nell’anticipo contro il Lecce

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nell’anticipo il Foggia di De Zerbi (foto) ha superato il Lecce 2-0. Doppietta di Sarno.

foggiaweb_dezerbiCOSÌ SABATO: Savoia-Reggina (ore 15), Martina Franca-Cosenza (ore 16), Melfi-Lupa Roma (ore 17), Benevento- Matera (ore 19.30).

COSÌ DOMENICA: Ischia-Messina (ore 11), Salernitana-Juve Stabia (ore 11), Aversa- Paganese (ore 14.30), Catanzaro-Casertana (ore 16), Lamezia-Barletta (ore 18).

CLASSIFICA: Salernitana 34, Benevento e Juve Stabia 32, Lecce 31, Foggia 28, Matera 25, Casertana e Catanzaro 24, Lamezia 22, Lupa Roma 21, Paganese 19, Melfi 16, Cosenza e Messina 15, Barletta e Martina Franca 13, Ischia 10, Savoia 9, Aversa 7, Reggina 6. (Reggina -4, Foggia -1).

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

In Prima Divisione femminile la New Volley Lucera punta su 4 assi classe 2000. Serie C maschile: arriva Michele Ferrara

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_New_Volley_Lucera_Prima_Divisione_femminile_2014_2015

LUCERA (FG), 06.12.2014 – Manca poco all’esordio casalingo della New Volley Lucera nella Prima Divisione femminile. La stagione sportiva ha preso il via domenica scorsa, 30 novembre, con il derby sul campo della Volleyball che l’ha chiuso in suo vantaggio. “Non c’è da fare drammi. In accordo con l’allenatrice Imma Palmieri, il gruppo di lavoro e la dirigenza, abbiamo scelto di affidarci da subito a quattro atlete di appena quattordici anni ma supportate da un potenziale tecnico di notevole prospettiva”, chiarisce Barbaro. Infatti la schiacciatrice/opposto Giusy Petito, il libero Federica Pacifico, la centrale Martina Casciano e la palleggiatrice Raffaella Racioppa sono tutte nate nel 2000. L’età anagrafica così verde non ha impedito loro di esordire al cospetto delle prime avversarie nella stagione 2014/2015 e, peraltro, con il carico emotivo di giocare nella propria città. “In questa fase i risultati vengono decisamente in seconda battuta. Prima di tutto ci preme che le nostre ragazze e tutti i nostri tesserati, a prescindere dai contesti in cui si cimentano, possano formarsi e crescere sul piano della tecnica e della tattica, ma anche e soprattutto sotto l’aspetto del sano agonismo e del fair play”, dichiara Danilo Barbaro, fondatore della New Volley. Alla freschezza giovanile di alcune giocatrici si affianca la riconosciuta esperienza di  elementi come l’alzatrice ed allenatrice in seconda, Melissa Tognazza che vanta trascorsi in categorie superiori. “Da parte nostra abbiamo puntato sulla combinazione tra la maturità pallavolistica delle veterane e la voglia di migliorarsi delle nuove leve”, continua Barbaro. Il prossimo impegno per le ragazze della New Volley Lucera è in programma quest’oggi, sabato 6 dicembre, alle ore 18,30 presso la palestra dell’ITET ‘Vittorio Emanuele III’ in viale Dante. Dall’altra parte della rete, Tognazza e compagne troveranno il Casalvolley Trinitapoli, reduce dall’affermazione per 3-0 inflitta nel primo turno al Centro Giovanile Padre Pio. Questa è la composizione, ruolo per ruolo, del team lucerino nella stagione da poco iniziata: In palleggio: Melissa Tognazza (capitano), Raffaella Racioppa; Nel ruolo di opposto: Alessia Pacifico, Giusy Petito;  Schiacciatrici: Lucia Palmieri, Roberta De Mare, Mafalda Minelli; Centrali: Daniela Varanelli, Federica Bruno, Claudia Tucci, Martina Casciano, Marina Follieri; Libero: Sara Di Corso, Federica Pacifico. Novità giungono anche dal campionato di Serie C maschile pugliese. La SVG Energia Volley Lucera ha raggiunto l’accordo con Michele Ferrara. Il possente laterale-opposto di San Severo, classe 1988, fino al 2012 ha vestito la casacca del Volley Manfredonia, sotto la guida di Bruno De Mori, tra l’altro proprio in Serie C Puglia. Ferrara torna alla pallavolo indoor dopo l’esperienza nel beach volley maturata negli ultimi due anni sulle spiagge italiane. Il neo acquisto della SVG Energia Lucera sarà a disposizione della squadra a partire dalla trasferta di Bitetto e di fronte al Perotti-Lions Bari, che si giocherà domani domenica 7 dicembre, a partire dalle ore 18.30. A seguito di una verifica dati – richiesta dalla SVG Energia Volley Lucera alla FIPAV – si comunica che i turni interni, validi per la nona e la decima giornata di andata nel girone ‘A’ di Serie C regionale maschile, si disputeranno rispettivamente domenica 14 e domenica 21 dicembre 2014, entrambi alle ore 18,15, presso la palestra annessa all’ITET ‘Vittorio Emanuele III’ in viale Dante a Lucera. L’ingresso sarà gratuito come nelle precedenti occasioni.

Pubblicato in Basket e Volley a Foggia e Provincia, Sport Vari | Lascia un commento

Sarno show e il Foggia vola

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_foggiaUna doppietta di Sarno allo scadere manda in visibilio il pubblico rossonero e lancia il Foggia a -3 dal Lecce e in quinta posizione solitaria prima delle altre gare in programma nel fine settimana. Il Foggia batte il Lecce 2-0 al termine di una gara giocata ad altissimi livelli da entrambe le formazioni. Gioco a viso aperto e Foggia leggermente padrone del campo nella prima frazione, soprattutto nei 25 minuti iniziali. Poi il Lecce prende le misure ai rossoneri e prova a reagire limitando le sortite offensive di Sarno e compagni.  Da registrare una traversa di Moscardelli al sedicesimo e un diagonale parato bene da Narciso con il centravanti salentino partito in posizione di leggero fuorigioco. Entrambe le occasioni, però, provenivano da situazioni di contropiede con il Foggia tutto riversato all’attacco.Nella ripresa la squadra di Lerda ha provato, all’inizio, a contrastare le avanzate del Foggia che avevano contraddistinto il primo tempo e per una buona ventina di minuti è riuscito a tenere il Foggia lontano dall’area, poi ancora rossoneri avanti con 3 corner consecutivi (uno dei quali mandati direttamente all’incrocio dei pali da Sarno, con conseguente volo di Caglioni) che sono il preludio al finale entusiasmante. Al novantesimo un fallo difensivo dei salentini manda Sarno alla battuta di una punizione da 25 metri. La mattonella sembra essere quella giusta per il numero 11 rossonero che si riprende quell’angolo, lo stesso cercato nel corner, e regala ai rossoneri la gioia del gol che cambia le sorti della gara. In contropiede, poi, Leonetti serve lo stesso Sarno a centro area che bissa e manda il Foggia a soli 3 punti dallo stesso Lecce superato in campo.

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia, Quinto: “Che derby col Lecce, dimostreremo che ci siamo anche noi”

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_quintoMarcello Quinto, playmaker del Foggia, ha presentato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport il derby contro il Lecce: “È la partita giusta per dimostrare che ci siamo anche noi – ha detto -. Affrontiamo una grande squadra, ma senza presunzione ritengo la nostra una delle più continue del girone. Oggi non sostituirei nessuno dei miei compagni con i calciatori del Lecce. Il tutto esaurito? Finalmente. Uno dei nostri obiettivi era proprio quello di riaccendere l’entusiasmo in città – conclude -. Con Cristian (Agnelli, ndr) ripensavamo a due anni e mezzo fa, quando decidemmo assieme di ripartire dalla D per riportare il Foggia in alto. Credo che l’obiettivo sia stato raggiunto. Ora ci tocca battere il Lecce per continuare a sognare e far entusiasmare questa città”.

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

foggiaweb_Mina vagante contro corazza ta: Delio Rossi gioca Foggia-Lecce

foggiaweb.it/foggiacalcio

FOGGIA – Cinque anni da calciatore rossonero, alcune stagioni da capitano, poi il foggiaweb_deliorossipassaggio a tecnico della Primavera e della prima squadra di Foggia e Lecce. Delio Rossi è il doppio ex della sfida in programma venerdì sera allo Zaccheria. Un derby d’alta quota che torna ad accendere la Puglia a distanza di diciassette anni dall’ultima edizione. Con lui proviamo a fare le carte al big match della sedicesima giornata del girone C di Lega Pro. Foggia e Lecce sono state due piazze importanti nella sua carriera, quale ricordo conserva? «Sono molto legato ad entrambe. Forse un po’ più a Foggia, perché mi ha dato la possibilità di essere calciatore professionista, di iniziare la mia carriera di allenatore, mi ha dato l’amore e una famiglia. Ancora adesso ho casa a Foggia». E di Lecce? «La considero la tappa decisiva per il mio approdo in grandi club. Arrivai nel 2002 a stagione in corso ma non riuscimmo ad evitare la retrocessione in B, nonostante una rosa costruita per obiettivi importanti. L’anno successivo lanciammo calciatori come Vucinic, Chevanton, Bojinov e Ledesma, che fecero la fortuna del club. L’anno successivo ci salvammo senza patemi con due giornate di anticipo, togliendoci la soddisfazione di battere in serie Juventus e Inter». Foggia–Lecce, in program- ma venerdì alle 20.45, sarà un po’ il suo derby. Che partita si aspetta? «Spero di vedere un buon match. Le due squadre stanno vivendo ottimi periodi di forma. Il Lecce, però, è l’autentica corazzata del girone, costruita per vincere senza passare dai play off. Il Foggia no. Trascorro le mie vacanze sul Gargano e mi soffermo spesso a parlare con i tifosi. Il loro umore questa estate era molto basso». Invece i rossoneri sono a ridosso delle prime e sogna in grande. Che idea si è fatto della formazione di De Zerbi? «Può essere a mina vagante del torneo. L’allenatore, seppur giovane, si sta affermando ve- locemente e a Coverciano già ne parlano molto bene. Poi c’è il ds Di Bari che conosce la categoria e sta facendo bene. Non è un caso se la squadra continua a mantenere standard alti anche dopo la rivoluzione tecnica estiva». Crede che l’entusiasmo rinato a Foggia possa essere un volano per la squadra? «Il solo fatto che la gente si identifichi nella propria squadra del cuore per il gioco che esprime è importante per una città come Foggia. Da quelle parti, come in tutto il Sud, la squadra di calcio è il biglietto da visita della città. Grazie a quello che stanno facendo questi ragazzi ed il tecnico Foggia sta avendo una vetrina positiva in Italia». Il Lecce, invece, non può puntare sul fattore sorpresa e sarà chiamato a lottare fino all’ultimo per la promozione diretta. «A Lecce hanno già capito a loro spese quanto siano difficili i play-off. Da due anni la società investe molti soldi per tentare la risalita. Hanno capito che servono i migliori calciatori di categoria, che abbiano il metro dell’intensità e dell’agonismo necessari. Vincere il campionato sarebbe importantissimo ma la concorrenza è agguerrita».

da Corrieredelmezzogiorno.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia-Lecce, sapore di A. Tifosi in estasi, pronti ad infiammare lo Zaccheria Foggia e Lecce tornano a sfidarsi in Lega Pro

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_lecce foggia-2L’ultima volta in cui Foggia e Lecce si affrontarono in campionato, fu in serie B, nel lontano 1997, un pari a reti bianche allo Zaccheria. All’andata, la vittoria del Lecce di Ventura, firmata da una doppietta di Francioso, che rimontò l’iniziale gol di Colacone. Sulla panchina rossonera sedeva Tarcisio Burgnich, che poteva contare su un tridente niente male composto da Chianese, Colacone e Di Michele. Il portiere era l’indimenticato Franco Mancini, in rosa c’erano anche l’attuale diesse Beppe Di Bari, e l’attuale allenatore in seconda o Co-allenatore Beppe Brescia. Era ancora la serie B a 20 squadre, con quattro promozioni e quattro retrocessioni, nessun playoff, nessuna chance per chi arrivava ottavo di tentare un’incredibile cavalcata verso la serie A. Fu una stagione trionfale per la Puglia, visto che sia il Lecce, che il Bari conquistarono la massima serie. Per il Foggia, un tranquillo undicesimo posto determinato dai troppi pareggi, quindici. DALLE STELLE ALLE STALLE – Più esaltanti gli unici precedenti in Serie A, quando i rossoneri di Zeman rifilarono ai cugini giallorossi 7 gol, tra andata e ritorno, con l’epocale 5-0 allo Zaccheria, celebrato da uno scatenato Frengo e stop: la “trilogia dell’amore” e la “visione cosmica inteplanetaria”. Fu l’incrocio tra uno dei più bei Foggia della storia (che sfiorò la qualificazione Uefa) contro una delle squadre più scarse che si ricordino in Serie A, il Lecce di Kwame Ayew (fratello del più famoso Abedì “Pelè” Ayew), delle meteore Gumprecht, e Gaucho Toffoli, che proprio contro il Foggia si fece parare un rigore da Mancini. Una squadra capace di raggranellare la miseria di 11 punti in 34 partite (con i 2 punti a vittoria, ndr). Altri tempi, a cui faranno seguito il tracollo dei rossoneri, la discesa negli inferi della C2, la risalita in C1, un fallimento, la B persa all’ultimo minuto, il ritorno di Zeman, la disastrosa conclusione della gestione Casillo fino alla Serie D e al ritorno in terza serie. Per il Lecce, un continuo saliscendi tra Serie A e B, con l’onta del calcioscommesse che due anni fa ne ha determinato la retrocessione in Lega Pro, e la promozione fallita per due volte consecutive ai playoff. BUONI RAPPORTI – Quella tra Foggia e Lecce è un derby anomalo, ammesso che possa considerarsi tale l’incrocio tra due città la cui distanza non è solo certificata dagli oltre 300 chilometri, ma segnata profondamente da differenze storiche, culturali. Eppure i rapporti tra le due città e tra le due tifoserie sono sempre stati cordiali, suggellati da un gemellaggio che oggi non esiste più, ma che non ha incrinato il legame, e soprattutto dall’avversione comune verso Bari e Taranto, le altre “big” pugliesi. Venerdì sera allo Zaccheria si incroceranno due nobili decadute bramose di ritrovare i palcoscenici più adatti al proprio blasone. Dopo un inizio zoppicante, il Lecce si è messo a correre, spinto da una rosa di grande qualità guidata dal talento autoctono di Fabrizio Miccoli, e dal fenomeno social Moscardelli (5 gol in campionato). A loro, l’armata di De Zerbi opporrà entusiasmo, voglia di sorprendere e di infiammare uno Zaccheria che, si auspica, possa finalmente registrare il sold out, nel limite dei 5mila spettatori attualmente ospitabili. Le premesse fanno pensare che ci sarà finalmente una grande risposta del pubblico (biglietti di curva sud e nord già esauriti). OBIETTIVO 5MILA – Ci sono i presupposti per assistere ad uno spettacolo d’altri tempi, nonostante le polemiche in seno alla società rossonera, rischino di minare l’equilibrio di un giocattolo che finora ha funzionato alla perfezione. Lo snellimento del Cda, e l’uscita di scena di Masi hanno fatto rumore, ma De Zerbi ha già avvisato tutti la scorsa settimana: a nessuno (addetti ai lavori e non) sarà permesso di destabilizzare l’ambiente. Il Foggia ci crede, e vuol dar seguito alla propria striscia positiva, e magari convincere appieno in casa, visto che fino ad ora le migliori prestazioni i ragazzi di De Zerbi le hanno offerte proprio in trasferta.

Da FoggiaToday

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Dopo l’ultima vittoria la SVG Energia Volley Lucera si concentra sui prossimi impegni Barbaro e i suoi puntano a chiudere positivamente il 2014 a partire dall’ultima trasferta di domenica, a Bitetto, per finire con il doppio turno casalingo del 13 e del 21 dicembre con bitontini e murgiani

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_Un altro momento della sfida tra SVG Energia Lucera e US  Fides TriggianoLa Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilita’, istituita dalle Nazioni Unite, quest’anno e’ dedicata al tema dello sviluppo sostenibile, con un’attenzione particolare alla tecnologia. La tecnologia e’ infatti incorporata in ogni aspetto della vita LUCERA (FG), 03.12.2014 – Il contatto con la vittoria da tre punti è subito ripreso. La SVG Energia Volley Lucera torna a farsi strada sul campo amico dell’ITET ‘Vittorio Emanuele III’, facendo registrare un incoraggiante 3-0 (25/16, 25/20, 25/20 nei parziali) sul fanalino di coda US Fides Triggiano, che pure ha dato filo da torcere ai locali. Gli svevi, nel complesso, sono stati autori di una prestazione positiva in ogni fondamentale. Bene al servizio, soprattutto con i turni di battuta dell’allenatore/giocatore Danilo Barbaro, in miglioramento le soluzioni offensive al centro per Angelo Pappano, ormai recuperato. Migliorano nel rendimento l’altro centrale, Marco Lombardi e lo schiacciatore nonché capitano, Fausto Baccari. Tendono a crescere le quotazioni dell’alzatore titolare, Giuseppe Bochicchio e dell’opposto, Michele Grittani, che compongono una diagonale giovane e non meno promettente. Michelino Dori, classe 1994, non ha fatto rimpiangere il libero titolare, Luigi Battista, che resta a disposizione del gruppo. “Malgrado il roster non possa ancora dirsi completo, vista una panchina piuttosto corta, abbiamo approcciato la sfida consapevoli dei nostri mezzi”, esordisce Danilo Barbaro. “Non abbiamo commesso l’errore di sottovalutare gli avversari, che ci hanno impensieriti nelle fasi iniziali di ogni set. Abbiamo mantenuto il giusto atteggiamento mentale e siamo riusciti nelle rimonte, ogni volta, facendo appiglio all’esperienza degli elementi più maturi e allo spirito di abnegazione di tutti gli altri”, prosegue Barbaro. “Sappiamo di poter imprimere una svolta alla classifica, posizionandoci nella parte medio-alta, specie se dovessimo imporci sul Perotti-Lions Bari e, soprattutto, qualora riuscissimo nel colpaccio, con una doppia vittoria interna, prima della sosta natalizia”. Sono queste le motivazioni conclusive del dirigente e pallavolista lucerino. Come annunciato da Barbaro dopo l’impegno di Bitetto, al cospetto del P.L. Bari, che si attende per domenica prossima, 7 dicembre 2014, la SVG Energia disporrà di due turni interni. Il primo si disputerà sabato, 13 dicembre, alle ore 18,15, presso la palestra dell’ITET in viale Dante contro il Volley Bitonto, quarta forza del girone ‘A’. La domenica successiva, 21 dicembre ed ancora alle 18,15, si replicherà in casa, stavolta con la Pallavolo Murgia, sesta nella graduatoria parziale al termine delle prime sette giornate. “Crediamo di aver ricevuto, finora, un importante sostegno dal pubblico e dagli appassionati. Li invitiamo a seguirci ancora più numerosi per sostenerci in quella che è la massima categoria in ambito regionale”. Gli sforzi della New Volley-SVG Energia Lucera non si limitano al campionato-vetrina di Serie C maschile e toccano, ad esempio, anche la Prima Divisione femminile FIPAV. Le ragazze dell’allenatrice Imma Palmieri domenica, 30 novembre, hanno esordito con uno stop nel derby, che le ha opposte alla Volleyball Lucera, ma lo hanno fatto schierandosi con tre under 15 nel sestetto base. “Giovani e giovanissimi sono il serbatoio del nostro vivaio. Vogliamo che ognuno e ognuna di loro pratichi il nostro sport partendo dalla Scuola di pallavolo fino ad approdare in prima squadra”, spiega Concetta Di Matto, addetta alla segreteria per l’A.S.D. New Volley Lucera. Vale la pena ricordare che l’Accademia giovanile targata New Volley si avvale dell’apporto di istruttori riconosciuti dalla FIPAV. Le attività agonistiche, oltre al concluso allestimento delle formazioni di Prima Divisione femminile FIPAV, Open maschile e femminile, hanno portato alla composizione del Gruppo Amatoriale AICS per mamme e alla partecipazione ai campionati under 13-14-15-17-19 maschili e femminili senza trascurare la pratica del minivolley.  Per eventuali iscrizioni, ma anche solo per ricevere informazioni, si può telefonare al 320.1421412, scrivere una e-mail all’indirizzo asdnewvolleylucera@libero.it oppure spedire un messaggio via Facebook all’account Asdnewvolleylucera Danilo.

Pubblicato in Sport Vari | Lascia un commento

CROSSFIT: IL FOGGIANO LUIGI ZAZZERA A ZAGABRIA , ALTA LA NS BANDIERA

foggiaweb.it/foggiacalcio

Zagabria 13/14 dicembre.
Ancora una volta CrossFit Foggia a rappresentare la città in una gara internazionale di CrossFit e lo fa con Luigi Zazzera (ennesima partecipazione ad un throwdown quest’anno) e Ivan Buonfiglio ( prima gara da individual la sua). foggiaweb_zag
Se per Luigi e’ l’ennesima conferma dei continui progressi, Ivan testimonia la qualità del lavoro sul gruppo agonistico che i coach Matteo e Luigi Zazzera hanno saputo impostare diventando il punto di riferimento di questa disciplina a Foggia e provincia.
Matteo assieme al fratello (esperienze nella pesistica e rugby a grandi livelli avendo militato nei Lyons Piacenza ,squadra di serie A) dopo aver appeso le scarpe al chiodo ha deciso di mettere a disposizione di chi vuole avvicinarsi a questa complessa disciplina la sua esperienza da agonista.i risultati raggiunti parlano chiaro.

Pubblicato in Sport Vari | Lascia un commento

SELEZIONI TOP FIGHTRES IN THE NIGHT 2015

foggiaweb.it/foggiacalcio

In occasione del “TOP FIGHTERS AMATEUR open”foggiaweb_kik_evento 14-12

che si svolgerà  il 14 dicembre 2014 a San Severo (FG), selezioniamo dieci fighters da inserire nella terza edizione del “TOP FIGHTERS IN THE NIGHT 2015”. Quali sono i criteri per la selezione?Semplice, basta iscriversi nelle seguenti categorie:

1)        Senior maschile -75 kg Semi contact

2)        Juniores maschile -63,5 kg Low Kick light.

3)        Juniores maschile -63,5 kg Low Kick.

4)        Senior femminile -57 kg Low Kick.

5)        Senior maschile -86 kg Full contact.

6)        Senior maschile -71 kg K1.

7)        Senior maschile -81 kg K1.

8)        Senior maschile -75 kg MMA.

9)        Senior maschile -81 kg MMA.

10)      Senior maschile -75 kg Muay thai.

 

I vincitori delle dieci categorie selezionate, passeranno di diritto alla finale del “Top Fighters in the night 2015” , per poi aggiudicarsi il titolo “TOP FIGHTERS” con un bellissimo trofeo in palio, e una borsa (al vincitore) di euro 300,00 (trecento,00) per i senior ed euro 150,00 (centocinquanta,00) per i juniores.  Tutti gli atleti che parteciperanno alla finale del “TOP FIGHTERS in the night 2015” verrà data la possibilità di essere sponsorizzati da una sola azienda, vista la visibilità che questo evento copre. Per qualsiasi ulteriore info. M° Marseglia 392 4017647, e-mail contactschool@libero.it

Pubblicato in Sport Vari | Lascia un commento

Foggia Campione d’Italia di Dama a squadre a Fossano

foggiaweb.it/foggiacalcio

c_4c6e695db5

 Trionfo quasi con bottino netto del Circolo Dama Foggia nei Campionati Italiani a Squadre di Dama Italiani disputati sabato 29 e domenica 30 novembre a Fossano, presso il Dama Hotel, organizzati dal locale circolo damistico Asd Turismo Fossano, coordinato dal presidente Davide Pagliano. La squadra foggiana, favorita della vigilia, ha rispettato i pronostici e ha conquistato lo <scudetto> 2014 con 11 punti sui 12 disponibili precedendo il CD Aosta di 1 solo punto. Decisivi per la vittoria foggiana il pareggio nello scontro diretto e poi, proprio all’ultimo dei 6 turni gioco, il pari imposto ai valligiani dal padroni di casa dell’Asd Turismo Fossano. Sia Foggia che Aosta hanno terminato la gara imbattuti. I 4 damisti protagonisti del successo sono Michele Borghetti, pluricampione Italiano e Campione del Mondo di Dama Inglese, autore di 4 vittorie e 2 pari, Sergio Scarpetta, Campione del Mondo di Dama Inglese – specialità <free move>, (3 vittorie e 3 pari), Emanuele D’Amore (4 vinte e 3 pari) e Alessio Solazzo (4 vinte, 1 pari e 1 persa): i 4 damisti, infatti, su 24 partite disputate ne hanno persa soltanto 1. Per il CD Aosta da incorniciare la prova di Paolo Faleo, unico dei 40 in gara a vincere tutti i suoi 6 incontri, e a fare l’en-plein con 12 punti su 12. Da sottolineare, tra gli aostani la partecipazione del 13enne Elia Cantatore, il più giovane in gara, che ha realizzato 4 pareggi. Bravi anche gli altri 2 componenti Mario Fero, 9 volte Campione d’Italia Individuale, e Michele Maijnelli, entrambi imbattuti, ma nulla è valso contro lo strapotere di Foggia. Al 3° posto è salito sul podio con 8 punti CD La Spezia, forte delle prove di Ciro Fierro (9 punti) e di Gerardo Cortese (8 punti). La Spezia è salito sul podio precedendo di una sola lunghezza il CD Savonese 1, quarto classificato, e l’Asd Turismo Fossano, 5° posto, entrambi con 7 punti: a fare la differenza tra i 2 circoli il quoziente. Il team fossanese ha confermato i pronostici che lo davano in lotta per un possibile podio, ma nutre qualche piccolo rammarico perchè con il CD Savonese 1 il pari era alla portata e all’ultimo turno il successo su Aosta è stato vicino sino all’ultimo. Nel complesso la squadra è soddisfatta perchè per somma di punti individuali, 29, i fossanesi sono la terza squadra dopo Foggia e Aosta e hanno perso solo 3 incontri su 24. Tra i singoli damisti il migliore è stato Loris Milanese, di Chieri, con 9 punti (3 vinte, 3 pari ), mentre Alessandro Marinelli, di Torino, ne ha conquistati 7 (1 vinta e 5 pari) così come Bruno Gennaro (2 vinte, 3 pari, 1 persa), di Bacoli (Napoli), il “prestito” ingaggiato per l’occasione. Infine, il torinese Mario Santangelo , ha fatto 6 punti (2 vinte, 2 pari, 2 perse).A seguire in classifica: 6° CD Novarese punti 6 – 7° CD Castelletto di Parma pt. 5 – 8° CD Dama Mori (Trento) pt. 3 – 9° Dama Club Triante Monza pt. 2 – 10° CD Savonese 2 pt. 1. I Campionati hanno visto protagonisti per 2 giorni presso la sala congressi del Dama Hotel di Fossano 40 damisti (4 per circolo), tra cui molti dei migliori giocatori italiani, Grandi Maestri e Maestri, che hanno offerto un ottimo livello medio di gioco: infatti, un buon numero sono rimasti imbattuti e tutti hanno conquistato punti, nonostante la differenza tecnica tra i Grandi Maestri e i damisti di caratura Nazionale. Domenica in tarda mattinata le premiazioni, a cui sono intervenuti, tra le autorità, Claudio Ciampi, vice-presidente della Federazione Nazionale Dama, e Michele Mignacca, assessore allo sport del Comune di Fossano.vPer la FID Ciampi che ha sottolineato lo strettissimo connubio che lega Fossano allo sport della Dama ormai dal 2006, facendone uno dei maggiori centri di diffusione di questo sport, ed ha ringraziato l’organizzatore Davide Pagliano, la sorella Daniela e tutta la famiglia Pagliano, per la passione e la squisita accoglienza. L’assessore Mignacca ha ribadito l’importanza delle iniziative promosse dal circolo damistico fossanese per promuovere la città sotto il profilo turistico e sottolineato la valenza sportiva ed educativa della Dama che il Comune intende promuovere nelle scuole cittadine. Molto soddisfatto l’organizzatore Davide Pagliano, delegato provinciale FID e presidente dell’Asd Turismo Fossano, che ha coordinato tutto l’evento e le premiazioni “Siamo davvero molto contenti – ribadisce Pagliano – per l’opportunità che ancora una volta la FID ci ha affidato di organizzare uno dei massimi eventi damistici dell’anno a livello nazionale e di aver portato a Fossano tanti campioni che hanno dato lustro ai campionati e alla città. Questo successo premia il nostro impegno nel diffondere lo sport della dama sul territorio di tutta la Granda ed oltre e conferma Fossano come uno dei centri più importanti in Italia per la diffusione di questo sport. Ringraziamo la Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano per il sostegno all’evento e il Comune di Fossano per il patrocinio”. Tutte le 10 squadre sono state omaggiate con prodotti locali e medaglie, mentre alle prime 3 classificate sono andate in dono anche le damiere artigianali realizzate a mano dal fossanese Gianfranco Ballatore, damista locale, che ha allestito una mostra delle sue creazioni molto apprezzata dai damisti arrivati da tutta Italia. Infine, un omaggio è andato alla direttrice di gara Rosa Alioti e al suo aiutante Alessio Mecca. Infine, sono stati premiati i partecipanti al torneo per appassionati locali, promosso dall’Asd Turismo Fossano in concomitanza dei Campionati Italiani, che ha coinvolto damisti da tutta la Granda ed è stato vinto da Guido Forneris di Demonte, davanti al 2° Federico Pace di Bra ed al 3° Aurelio Cosio di Villafalletto. 4° Franco Cosio, primo dei damisti di Fossano.

Pubblicato in Sport Vari | Lascia un commento

Foggia, De Zerbi: “Puntiamo ai play-off”

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_De Zerbi2

Il Foggia di mister Roberto De Zerbi è imbattuto da ben 11 turni ed è arrivato più su di quanto probabilmente sperava, addirittura al quinto posto. Ecco la disamina del tecnico alla fine della gara vinta (1-2) a Caserta. “Avevamo avuto tanti problemi in settimana, però lo sapevamo che la Casertana era un’ottima squadra e abbiamo cercato sempre e comunque di fare la partita, come di solito facciamo. Al di là degli episodi, siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto, e portiamo a casa punti preziosi per la classifica”. Il vostro presidente ha detto di credere nella zona play-off. “Sì, lo so: siamo affamati di vittorie, questo è il nostro segreto. Non è che abbiamo la stessa rosa che ha la Casertana perché abbiamo fatto qualche investimento in meno, ma se giochiamo bene possiamo toglierci molte soddisfazioni”. Stavolta i minuti finali sono stati a favore vostro, non come a Castellammare. “Sì, siamo stati bravi: avevo detto alla squadra di continuare a tenere palla e di non mollare mai. Speriamo che possiamo continuare così”.

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia, Cavallaro: “Siamo una buona squadra”

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_cavallaro

L’attaccante Giovanni Cavallaro è ancora andato a segno ieri con la maglia del Foggia: a 32 anni sta vivendo una seconda giovinezza e anche a Caserta il suo apporto è stato molto importante, per consentire alla squadra di cogliere l’undicesimo risultato utile consecutivo. Come Cavallaro ha detto a TuttoLegaPro.com, una delle chiavi del match è stata l’avvedutezza tattica della squadra foggiana. “Sapevamo che avremmo incontrato una squadra forte e allenata da un tecnico importante, ma volevamo anche fare risultato e ci siamo riusciti. Ora siamo attaccati al gruppo delle migliori squadre in classifica. Comunque ci tenevo a fare sentite condoglianze al presidente della Casertana Giovanni Lombardi che è una persona che conosco molto bene. Ci tenevo con tutto il cuore”. Mister De Zerbi ha corretto bene la squadra dopo l’espulsione di Curcio. “Ci alleniamo anche su queste situazioni, quindi sappiamo anche giocare in dieci. Chiaramente anche gli esterni devono sacrificarsi quando accade che si rimane in dieci, stavamo bene, e attraverso il gioco siamo andati in vantaggio. Abbiamo capito che la partita si poteva vincere, poi dopo il secondo gol è stato secondo me tutto in discesa”. Nonostante le assenze che avevate a centrocampo avete ottenuto il risultato. Ve lo aspettavate? “Sappiamo di avere venti giocatori forti, ci mancavano alcuni centrocampisti, ma chi ha giocato ha fatto il suo dovere. Non è la prima volta che riusciamo a fornire una prova così importante”. Il presidente ha detto che ora il Foggia potrebbe puntare ai play-off.  “Confermo, difatti anche il mister ha detto nella conferenza stampa del giorno prima della partita che siamo consapevoli della nostra forza e che possiamo puntare in alto. Anche noi all’inizio della stagione eravamo consapevoli, difatti pratichiamo un ottimo calcio e stiamo facendo punti importanti su campi difficili”.

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

TENNISTAVOLO MANFREDONIA: EMOZIONI E SPETTACOLO AL PALADANTE

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_tennis_tavolo

La quinta giornata di campionato, denominata “La Vela d’Oro Sport Day”, giocata al PalaDante Domenica 30 Novembre, annunciava partite emozionanti e scontri diretti. La realtà ha superato la premessa ed il TT Manfredonia ha vissuto, con le sue  squadre, momenti di intenso agonismo, sfociati nella gioia per le vittorie conseguite. Serie C2: La “Gelsomino Home Collection” incontrava la seconda forza del girone, l’Olimpia Martina, squadra collaudata e di buona qualità. Punto iniziale del sipontino Gaetano Guerra (3-2, molto sofferto, a Caroli); pareggio del martinese Convertini (3-0 ad un appannato Quitadamo). Nuovo vantaggio manfredoniano con un frizzante Marco Tasso, che batte, contro pronostico, l’esperto Serio (3-1). A questo punto la squadra della Valle d’Itria accellera e si porta ad un parziale di 2-4 (Convertini 3-0 a Guerra, Caroli 3-1 a Tasso, Serio 3-1 a Quitadamo) e ad un passo dalla vittoria finale. I padroni di casa reagiscono e inanellano tre partite magistrali e molto “tirate”. Comincia Tasso che batte il quotato Convertini per 3-1; prosegue l’affidabile Guerra, oramai una sicurezza, che ingaggia e vince una vera e propria battaglia “punto a punto” con Serio (3-2 il finale); conclude un ritrovato Luigi Quitadamo, in ombra fino a quel momento, che batte in rimonta l’ostico Caroli per 3-2. Un incontro che termina per 5-4 non può che “chiamare” l’applauso per entrambe le contendenti.  Serie D1: La “Bar Impero” era impegnata nello scontro diretto, per la permanenza nella categoria, contro L’Azzurro Molfetta. Tanta sofferenza nel corso degli incontri e grande esultanza alla fine per una vittoria importantissima nell’economia del campionato manfredoniano. Partono bene gli ospiti con l’affermazione di La Candia su Luciano Rinaldi (3-0). Sorpasso dei sipontini i punti di Ugo Galli (3-2 combattuto su Motolese) e di Flavio De Mori (3-1 a Natalicchio). Il 3-0 di Motolese su Rinaldi  riequilibra il match, ma ancora De Mori (3-1 a La Candia) e Galli (3-1 a Natalicchio) producono un doppio scatto che li porta in prossimità del traguardo finale, se non fosse che le cose si complicano per i duplici successi dei molfettesi Motolese (3-1 a De Mori) e Natalicchio (3-0 a Rinaldi). “4-4” ed ultimo decisivo incontro tra Galli e La Candia. Primi due set “facili” per il giocatore di casa, ma la caparbietà del barese gli permette di accorciare le distanze e di contendere, fino alla fine, il risultato a Galli che, comunque, vince regalando alla propria squadra i primi due preziosi punti in campionato. 5-4 il finale per il TT Manfredonia “Bar Impero”. Serie D2: In questa categoria si consumava lo scontro al vertice tra la “Europetroli” e il TT Foggia “Luigi Siani”. Determinante per la vittoria dei manfredoniani è stata la superba prestazione di Alessandro Tasso, imbattuto in questo campionato, che supera nell’ordine i foggiani Trinastich (3-0), Salemme (3-0) ed il validissimo “ex” Iagulli (3-1), autore dei due punti degli ospiti (3-2 a Prencipe e 3-0 a Tasso R.). Le altre vittorie dei padroni di casa sono arrivate da Roberto Tasso (3-0 a Salemme) e Ciro Prencipe (3-0 a Trinastich). Vittoria per 5-2, quindi, e primato in classifica. L’unico stop della giornata viene dalla “Vodafone” per mano dell’altra capolista, Sport 2000 Lucera. Il pronostico era chiuso in partenza, dato il valore dei forti “ex” Saverio Di Pasquale, Claudio e Giuseppe Di Carlo, che, difatti, vincono l’incontro per 5-0. Come è noto la “Vodafone” è una formazione votata ad offrire esperienze agonistiche a giovani atleti o nuovi tesserati, che abbiano voglia di giocare in un campionato ufficiale e che, nonostante la sconfitta, conservano un onorevole quarto posto in classifica. “Una intensa giornata, vissuta con trepidazione e conclusasi in modo entusiasmante per le nostre squadre – è il commento del Presidente del TT Manfredonia, Antonio Tasso – Avanti così e cerchiamo di regalare, a noi ed alla nostra città, ancora bei momenti di sport”.

Pubblicato in Sport Vari, Tennis Tavolo | Lascia un commento

Cus Foggia Rugby stratosferico

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_cus_foggia_rugby

Vittoria! Buona prestazione del Cus Foggia Rugby in trasferta contro il Draghi Bat. Risultato finale Draghi Bat – Cus Foggia 0 – 80 (0 – 12). Le mete messe a segno da Marco Severino, tre mete di Iacobuta Constantin, la prima meta in carriera di Fabio Brescia(a 17 anni), Antonio Ismaele Cassinese, Antonio Direse, Michele Cusanno, due mete di Marco Cascarano, Francesco Pantaleone e Francesco D’addario; e dieci calci di Trasformazione messi tutti a segno da Michele Cusanno. Il Cus Foggia Rugby con questa vittoria accorcia la Classifica portandosi a solo 2 punti dalla seconda. Domenica 14 dicembre Il Cus Foggia Rugby ospiterà in casa proprio la seconda in classifica Tigri Rugby Bari in quello che si prospetta Big match della giornata per l’accesso al girone play off di serie B.

foggiaweb_classificarugby_campionato-serie_c

foggiaweb_cus_under_16-rugby

Ottimo risultato anche per l’under 16 contro l’oppido lucano una vittoria sofferta ma meritata    24-15.

Pubblicato in Foggia rugby, Sport Vari | Lascia un commento

CASARANO RALLY TEAM AL MONZA RALLY SHOW: FRANCESCO RIZZELLO FRENATO DAI PROBLEMI ALLA CENTRALINA IL DRIVER SALENTINO AFFIANCATO DA MASSIMO SANSONE AL DEBUTTO SULL’ASFALTO DELL’AUTODROMO PIÙ PRESTIGIOSO D’ITALIA CONCLUDE NELLA TOP TEN DI CATEGORIA.

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_rally

Casarano (Le), 30 novembre 2014. Debutto sofferto sull’asfalto dell’Autodromo Nazionale di Monza dove oggi si è concluso il Monza Rally Show  per la coppia portacolori della Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team formata dal driver  salentino Francesco Rizzello e dal navigatore foggiano Massimo Sansone. Per l’equipaggio pugliese, nonostante l’ottima guida espressa, la gara si è conclusa in quarantaduesima posizione assoluta e al decimo posto nella graduatoria di classe S2000. Ma al di là del risultato l’esperienza si è rivelata estremamente positiva sia per il primo approccio con il correre in circuito e sia per poter trarre indicazioni importanti per il futuro. Nelle singole prove speciali Rizzello e Sansone hanno ottenuto tempi che li hanno collocati stabilmente intorno alla quarantesima posizione assoluta con un ottimo riscontro ottenuto sulla ps2 dove si sono resi protagonisti di un buon sesto tempo di classe e di un trentacinquesimo tempo assoluto, lo stesso crono fatto segnare dal top driver statunitense del campionato Nascar Kurt Busch, che guidava però una vettura World Rally Car, quindi più potente di quella utilizzata dall’accoppiata Casarano Rally Team che ha però dovuto far fronte per tutta la durata della gara a situazioni particolarmente difficili.  Le mutevoli condizioni meteorologiche non hanno mai permesso al binomio pugliese di operare le corrette scelte degli pneumatici. La visibilità molto limitata dfoggiaweb_Rizzello-Sansone (L.D'Angelo) Monza '14ovuta alla pioggia e alla nebbia ha reso difficoltoso trovare i punti ideali di staccata, da qui sono nati gli errori costati 10 secondi di penalità per via dell’abbattimento di un cono di delimitazione delle chicane sulla prima e sulla terza ps. Ma ciò che ha limitato il risultato sul campo soprattutto nel secondo giorno di gara costringendo Rizzello e Sansone a correre in difesa è stato un  problema ad un sensore della centralina che non ha permesso al motore della Peugeot 207 S2000 curata dalla professionalità del team Colombi di erogare la necessaria potenza, lamentando quindi la mancanza di velocità massima soprattutto nei lunghi tratti rettilinei. Difficile quindi in quelle condizioni e in una gara atipica come quella di Monza riuscire a fronteggiare una concorrenza estremamente qualificata. “Non siamo partiti con ambizioni di podio ma volevamo comunque far bene” commenta Francesco Rizzello “Purtroppo la poca dimestichezza con le gare in circuito e qualche piccolo errore ci ha condizionato sia tecnicamente che psicologicamente. Ci sono stati  momenti in cui pensavamo di aver trovato la giusta soluzione, ma poi vedevamo che i problemi continuavano a perseguitarci. A questo c’è da aggiungere anche che la pioggia e la nebbia ci ha messi in seria difficoltà soprattutto nel cercare i riferimenti per le traiettorie e le staccate, due cose fondamentali in una gara come Monza. Comunque, con Massimo ci siamo divertiti moltissimo e abbiamo fatto del nostro meglio”. Anche Massimo Sansone è molto soddisfatto: “Mi sono davvero divertito. Monza è una kermesse dal sapore particolare che ti permette di correre al fianco dei grandi  dell’automobilismo. Per noi che pagavamo lo scotto dell’inesperienza in una gara atipica come questa e con tanti avversari di livello, il risultato è da incorniciare. Francesco si è dimostrato un pilota molto valido con doti di guida e freddezza non comuni”.

Pubblicato in Sport Vari | Lascia un commento

CASERTANA – FOGGIA 1-2

foggiaweb.it/foggiacalcio

Iemmello e Cavallaro piegano la Casertana e rilanciano il Foggia nelle zone alte dellafoggiaweb_vittoria foggia-2 classifica dopo il pari casalingo senza reti contro il Matera.  Nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Curcio al 18esimo minuto per doppia ammonizione – poi ripristinata all’80esimo con l’espulsione di Antonazzo per proteste – i rossoneri del duo De Zerbi-Brescia espugnano Caserta per due reti a uno. Inutile, per i padroni di casa, la rete al minuto 77 di Mancino, che non basta ai ragazzi di Campilongo ad evitare il sorpasso proprio del Foggia Calcio, che con questa vittoria sale a quota 25 in classifica, occupando la quinta posizione. Per i rossoneri si tratta dell’undicesimo risultato utile consecutivo.

da foggiatoday

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Colpaccio del Foggia a Caserta: CASERTANA – FOGGIA 1-2

foggiaweb.it/foggiacalcio

Cronaca della partita:foggiaweb_casertana_foggia

Casertana e Foggia in campo allo stadio Alberto Pinto di Caserta per disputare il match valevole per il 15° turno. Padroni di casa con la consueta casacca rossoblù, Foggia in tenuta bianca da trasferta.
Casertana con il lutto al braccio per la scomparsa di Giuseppe Lomabardi, padre del presidente Giovanni Lombardi. Prima della partita viene osservato per il medesimo motivo un minuto di silenzio.
4°: la Casertana batte veloce una punizione con Mancino, Alvino crossa basso per Marano che di prima intenzione calcia alto.
7°: ammonito Curcio per un intervento falloso su Alvino.
11°: retropassaggio rischioso di D´Allocco su Narciso che mette in angolo: dalla bandierina non nasce nulla di importante.
13°: nuovo corner per la Casertana, sul colpo di testa di Murolo blocca Narciso.
18°: ESPULSO CURCIO: secondo cartellino giallo per il brasiliano dopo un fallo a centrocampo su Alvino.
22°: il Foggia si è rischierato con un 4-4-1 con Agostinone che ricopre l´abituale ruolo di terzino sinistro, e gli esterni offensivi Sarno e Cavallaro che arretrano a centrocampo.
24°: colpo di testa alto di Diakitè su cross dalla destra di Marano.
26°: tiro dalla distanza da Cruciani che si spegne di molto a lato.
34°: Sarno prova a servire un compagno con una punizione dalla trequarti ma la traiettoria della sua punizione è preda di Fumagalli.
37° Scaramuccia tra Bruno e Sainz-Maza con il Sig. Guccini che richiama il panchinaro foggiano che si stava riscaldando.
39°: azione insistita della Casertana, il tiro dalla distanza al volo di Marano termina poi di molto lontano dallo specchio della porta difesa da Narciso.
40°: Sarno recupera palla nella trequarti avversaria e si invola verso la porta, indeciso tra il tiro ed il passaggio serve poi Loiacono quando è però in posizione di off-side.
42°: VANTAGGIO DEL FOGGIA: Cavallaro crossa dal fondo per Iemmello che tira in porta, Fumagalli respinge ma per l´arbitro ed il 2° assistente la palla ha varcato la linea bianca e viene assegnato il gol.
43°: ammonito Carrus per proteste.
43°: Colpo di testa di Alvino, Narciso blocca con sicurezza.
45°: Tentativo dal limite dell´area ancora del numero 11 Alvino, il tiro si spegne però alto.
Dopo 2 minuti di recupero si conclude la prima frazione sul parziale di 0-1.

All´inizio della ripresa Campilongo inserisce Cunzi al posto di Cruciani. Stessi interpreti nel Foggia.
47°: RADDOPPIO DEL FOGGIA: rigore per i rossoneri per il fallo di Mattera su Iemmello; sul dischetto si presenta Cavallaro che spiazza il portiere.
48°: corner non sfruttato dalla Casertana.
51°: nuovo tiro dalla bandierina per la Casertana, sugli sviluppi dell´azione viene annullato per fuorigioco il gol di Cunzi, in posizione di off-side al momento della torre di Murolo.
52°: ammonito Murolo per fallo su Iemmello al limite dell´area di rigore. Sulla mattonella della battuta si presenta Sarno la cui conclusione viene deviata dalla barriera in angolo. Sugli sviluppi del corner il Sig. Guccini fischia un fallo a favore dei padroni di casa.
55°: conclusione debole di Alvino dopo la sponda di petto di Diakitè comodamente bloccata da Narciso.
56°: palo della Casertana. Mancino salta con una finta Loiacono e prova a piazzare il tiro aprendo il piattone, ma questa volta è il palo a dire no alla formazione locale.
58°: ammoniti Sarno e Bianco per reciproche scorrettezze.
59°: primo cambio del Foggia: entra in campo Grea al posto di un esausto Loiacono.
61°: conclusione al volo di Murolo sugli sviluppi di un calcio di punizione che termina altissima.
62°: secondo cambio della Casertana con Antonazzo che prende il posto di Bianco.
63°: occasionissima per la Casertana con Diakitè e Cunzi che in scivolata non riescono ad intercettare il cross basso dalla destra di Alvino.
68°: quinto angolo per la Casertana che, prima della battuta esegue l´ultimo cambio inserendo Ricciardo al posto di Alvino. Sulla battuta di Mancino il colpo di testa di Mattera viene bloccato da Narciso.
69°: conclusione dalla distanza di Grea bloccata in due tempi da Fumagalli.
75°: tiro debole dalla distanza di Cunzi bloccato da Narciso senza difficoltà.
79°: la Casertana accorcia le distanze: Mancino dal limite dell´area piccola batte Narciso sfruttando il cross basso di Cunzi.
80°: Cartellino rosso per proteste mostrato ad Antonazzo. Anche la Casertana in 10.
81°: Foggia vicino al gol dell´1-3: Grea crossa basso dal fondo per Iemmello che non riesce a battera Fumagalli.
82°: Iemmello salta Mattera e crossa basso al centro ma Sarno non riesce ad intervenire sulla sfera.
83°: cambio nel Foggia, entra Bollino al posto di Sarno.
84°: angolo per la Casertana battuto da Mancino, il tiro di Murolo dopo un po´ di confusione termina alto.
85°: miracolo di Narciso che mette in angolo il tiro di Carrus deviato precedentemente anche dalla punta del piede di Potenza. Prima del corner arriva l´ultima sostituzione del Foggia con l´ingresso di Altobelli al posto di Cavallaro. Sull´angolo gli ospiti fanno buona guardia allontanando il pericolo.
88°: il colpo di testa di Cunzi su cross di Marano è preda facile di Narciso.
90°: gol annullato a Ricciardo per posizione di off-side sul passaggio di Mancino.
91°: conclusione dalla distanza di Mancino bloccata abilmente dal numero 1 rossonero.
94°: occasionissima per la Casertana con il tiro di Carrus dopo la sponda di Diakitè deviata in angolo. Sul corner seguente la Casertana conquista un nuovo corner sugli sviluppi del quale arriva il colpo di testa di Murolo termina di un soffio fuori.
Termina la partita dopo 4 minuti di recupero. Il Foggia espugna Caserta.
Formazioni:
Casertana (4-3-3): Fumagalli; Bruno – Mattera – Murolo – Bianco (62° Antonazzo); Marano – Carrus – Cruciani (46° Cunzi); Mancino – Diakitè – Alvino (68° Ricciardo)
A disposizione: D´Agostino – Idda – Rajcic – Alessandro
Allenatore: Sig. Salvatore Campilongo
Foggia (4-3-3): Narciso; Loiacono (59° Grea) – Potenza – Gigliotti – Curcio; Sicurella – D´Allocco – Agostinone; Sarno (83° Bollino) – Iemmello – Cavallaro (86° Altobelli)
A disposizione: Tarolli – Sainz-Maza – Quinto – Bruno
Allenatore: Sig. Roberto De Zerbi
Arbitro: Sig. Francesco Guccini di Albano Laziale
1° assistente: Sig. Nazzareno Manco di Vibo Valentia
2° assistente: Sig. Claudio Cantiani di Venosa

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia, obiettivo playoff possibile. De Zerbi: “Ce la giocheremo con tutti”

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_De Zerbi2

“Tutto quello che succederà in società, a me non interessa. Non sono argomenti che mi riguardano. I problemi che ho io sono i campi da gioco che non ho e che mi tolgono giocatori, e sistemare le problematiche con lo staff medico”. Esordisce così mister De Zerbi nella conferenza stampa della vigilia di Casertana-Foggia. Il tecnico rossonero prende dunque le distanze dalle vicende societarie degli ultimi giorni, con le dimissioni di Miccoli e Masi, e lo snellimento del Cda. OBIETTIVO PLAYOFF – Il tecnico non intende più fare pretattica e svela i veri obiettivi della squadra: “Noi sin dalla gara di Martina, abbiamo sempre parlato di playoff. Non l’abbiamo svelato prima per star tranquilli e non illudere i tifosi, ma il campo ha detto che ce la possiamo giocare. L’unico che però può parlare di playoff sono io. Abbiamo una grande squadra che può competere con le altre formazioni. Anche se siamo consci dell’esistenza di squadre più organizzate e con un budget superiore al nostro. Ce la giocheremo”. Un rammarico per alcune occasioni sciupate: “Abbiamo dimostrato di essere forti con i forti, ma non abbiam vinto. Anche contro il Matera avremmo meritato i tre punti”. DE ZERBI DIFENSORE – “Durante la mia prima conferenza stampa, dissi di essere sceso con l’elmetto, e ho dimostrato di difendere sempre la mia squadra. C’è la volontà da parte di qualcuno, di mettere zizzania. Finché ci sono io, non permetterò a nessuno di destabilizzare l’ambiente. Del Cda non ci interessa come non mi interessa tutto ciò che accade dall’altra parte. Devo pensare alla squadra”. ASSENZE – De Zerbi dovrà reinventare il centrocampo, complici gli infortuni di Quinto e Gerbo e la squalifica di capitan Agnelli. “Giocherà Curcio (con Agostinone e a centrocampo, ndr) che per me è un giocatore importante. Abbiamo tante assenze ma non cerchiamo scuse”. Conferenza stampa vigilia Casertana-Foggia . Sarà Loiacono il sostituto di Bencivenga, confermati i due centrali difensivi e il tridente offensivo. “

Da FoggiaToday

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia Rugby

foggiaweb.it/foggiacalcio

rugby_foggiaweb

Salento XV Trepuzzi Rugby – Cus Foggia Rugby 23/11/2014

Pubblicato in Foggia rugby | Lascia un commento

CALCIO – Femminile: arbitri e programma gare

foggiaweb.it/foggiacalcio

foggiaweb_calcio_femminileSerie A – Le designazioni arbitrali

Anima E Corpo Orobica – AGSM Verona (Emilio Zanotti di Pavia), Brescia- San Zaccaria (Tommaso Betta di Bolzano), Cuneo – Mozzanica (Michele Bernardini di Genova), Graphistudio Pordenone – Firenze (Maurizio Di Noia di Modena), Res Roma – Graphistudio Tavagnacco (Giuseppe Repace di Perugia), Riviera Di Romagna – Como (Marco Bozzo di San Dona’ di Piave), Torres – Pink Bari (Cristofer Meloni di Olbia).

SERIE B

Domenica 30 alle 14.30 scende in campo la Serie B con le partite valevoli per la 9^ giornata. Il turno si apre alle ore 14.00 con Nebrodi-Chieti e si chiude con i due posticipi Centro Ester-Domina Neapolis e Azalee-Brixen Obi in programma rispettivamente alle ore 15.00 e 15.30. New Team Ferrara-Trevignano si disputa allo stadio comunale di Jolanda di Savoia.

Mercoledì 3 dicembre alle ore 14.30 si recuperano le partite della 7^ giornata Castelfranco-Ligorna, Musiello Saluzzo-Alessandria e Amicizia Lagaccio-Alba (ore 20.00). Real Aglianese e Molassana Boero scenderanno in campo martedì 6 gennaio alle ore 14.30 per recuperare il 7^ turno.

Serie B – Le designazioni arbitrali

Girone A: Amicizia Lagaccio – Ligorna 1922 (Alessandro Puccetti di Viareggio), Atletico Oristano – Alessandria (Franco Iacovacci di Latina), Castelfranco – Football Club Villacidro (Daniele Sonetti di Genova), Molassana Boero – Luserna (Luca Papa di Milano), Musiello Saluzzo – Scalese (Adriano Fantino di Nichelino), Real Aglianese – Alba (Alex Feraudo di Chiavari), Torino – Caprera (Paolo Messaggi di Crema).

Girone B: Azalee – Brixen Obi (Massimo Abagnale di Parma), Bocconi Milano – Sudtirol Damen Bolzano (Angelo De Leo di Molfetta), Inter Milano – Tradate Abbiate (Marco Bodini di Verona), Fimauto Valpolicella – Pro Lissone (Mattia Barbolini di Modena), Franciacorta – Fortitudo Mozzecane (Alessandro Di Graci di Como), Unterland Damen – Real Meda (Stefano Campagnolo di Bassano del Grappa).

Girone C:  Bearzi – Zensky Padova (Ludwig Raus di Brescia), Due Monti – Net.uno Venezia Lido (Massimiliano Aly di Lodi), Jesina – Grifo Perugia (Marco Monaldi di Macerata), Marcon – Gordige (Davide Barozzi di Rovereto), New Team Ferrara – Trevignano (Luca Baldelli di Reggio Emilia), Permac Vittorio Veneto – Castelvecchio (Francesco Alberti di Imola), Reggiana – Imolese (Manuel Berti di Pavia).

Girone D:  Audax – Ludos (Vincenzo Marino di Formia), Centro Ester – Domina Neapolis Academy (Gianluca Roca di Foggia), Catania – Acese (Antonio Fabiano di Catanzaro), Nebrodi – Chieti (Lorenzo Mazzara’ di Palermo), Lazio – Apulia Trani (Gianluca Sili di Viterbo), Napoli E Altroa – Roma (Marco Montaruli di Molfetta), Salento Women Soccer – Real Marsico (Carmine Lopriore di Foggia).

 

 

Pubblicato in Foggia calcio femminile, Sport Vari | Lascia un commento

Prossimo turno del Foggia Calcio

foggiaweb.it/foggiacalcio

casertana_foggia_foggiaweb_foggiacalcio

                    Casertana vs Foggia

29 novembre 2014 – 15:00

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l., tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia Matera

foggiaweb.it/foggiacalcio

Pubblicato in tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia Calcio, assemblea soci riduce a tre il CdA: si dimettono Miccoli e Masi

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia Calcio: si dimettono Miccoli e Masi foggiaweb_Miccoli, Verile, Lo Campo, Masi (3)-2

„Il Foggia Calcio perde i pezzi. L’avvocato Luigi Miccoli e il direttore generale Sario Masi si sono dimessi dopo l’assemblea dei soci che ieri aveva deliberato di restringere il CdA a tre elementi rappresentativi dei tre gruppi proprietari della società rossonera, il presidente Fabio Verile, Francesco Lo Campo e Davide Pelusi. Consiglio d’Amministrazione, quindi, senza i vicepresidenti Giuseppe Lo Campo e Pasquale Colangione.“

Da Foggiatoday

Pubblicato in tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Foggia-Matera 0-0. Molte emozioni, zero gol. Pari allo “Zac” tra Foggia e Matera

foggiaweb.it/foggiacalcio

88866_p196pg7mqsbluahi1d841rk3tat5_0

Finisce in parità la sfida tra Foggia e Matera, due squadre che anche dopo il confronto di oggi pomeriggio continuano stare a braccetto in classifica con 22 punti, ma vedono allontanarsi le formazioni di alta classifica, complici i successi di Lecce e Juve Stabia. Soltanto le contingenze impediscono al risultato di sbloccarsi. Foggia e Matera se la giocano a viso aperto, con ritmi elevati che conducono spesso ad alcuni errori, ma anche a repentini cambi di fronte, oltre ad alcune azioni di pregevole fattura. Soltanto in due occasioni però gli estremi difensori se la vedono brutta, al 33’ quando Iemmello converge sul sinistro e costringe Baiocco alla grande respinta, e al 39’ quando Micale in uscita battezza male il rimbalzo del pallone, mandando Pagliarini a calciare a porta vuota, ma è bravo Gigliotti prima, poi lo stesso Micale, e chiudere scongiurando il gol. Pur privo ancora di Quinto (che poco prima del calcio d’inizio ha dato forfait) il Foggia comanda le operazioni, ben guidato da un sontuoso Agnelli, prezioso anche in fase di interdizione. In attacco, Sarno è il più ispirato, protagonista soprattutto nella prima parte del primo tempo, con alcune giocate di classe. Le cose vanno meno bene in difesa, dove Bencivenga e Agostinone non sempre sembrano impeccabili in ripiegamento. SECONDO TEMPO – L’inizio di ripresa fa presagire ancora più spettacolo. Il Foggia sembra più padrone del gioco, mentre il Matera appare più propenso al gioco di rimessa. Al 7’, Gigliotti ha sul sinistro l’occasione d’oro, ma la sua ribattuta a pochi metri dalla porta, su punizione di Sarno, si infrange clamorosamente contro il palo. Cinque minuti dopo, prima Agnelli su punizione impegna Baiocco, poi a Iemmello viene annullato un gol. Sul capovolgimento di fronte, tocca a Micale compiere il mircaolo sulla deviazione sotto porta di Letizia. E’ una partita a cui mancano i gol, ma le emozioni si accavallano, almeno fino alla prima metà della ripresa, fin quando cioè le energie sorreggono i ventidue in campo. L’ultima parte sarà caratterizzata da molti errori, due errori dei portieri (uno per parte) che per poco non costano carissimo alle rispettive squadre. A poco servono gli innesti di Sainz Maza, Leonetti e Bollino per il Foggia, e di Turchetta, Guerra e Iannini per il Matera. Il derby personale dell’indimenticato Mancini, si chiude con il più salomonico dei risultati. FOGGIA (4-3-3) Micale; Bencivenga, Potenza, Gigliotti, Agostinone; Sicurella (29’st Sainz Maza), Agnelli, D’Allocco; Sarno (42’st Bollino), Iemmello, Cavallaro (34’st Leonetti). A disposizione: Tarolli, Loiacono, Grea, Curcio. All: Giuseppe Brescia (De Zerbi squalificato). MATERA (3-4-3) Baiocco; Faisca, De Franco, Mucciante; Bernardi, Coletti, Di Noia, Mazzarani; Pagliarini (45’st Iannini), Letizia (23’st Turchetta), Madonia (29’st Guerra). A disposizione: Bifulco, Pino, D’Angelo, D’Aiello. All: Gaetano Auteri.

ARBITRO: Cifelli di Campobasso

Da FoggiaToday

Pubblicato in tutti gli sports di Foggia e provincia | Lascia un commento

Prossimo turno: Foggia-Matera

foggiaweb.it/foggiacalcio

prossimoturno_foggiacalcio_foggiaweb

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento