Foggia, errori e rimpianti «Abbiamo responsabilità»

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Foggia deve ingoiare l’amaro rospo della prima sconfitta stagionale. Sconfitta maturata in maniera strana: due affondi da parte del Benevento ed altrettanti colpi mortiferi per i ragazzi del duo De Zerbi-Brescia.

Poi solo un lungo e sterile assedio dei pugliesi, con i padroni di casa ben decisi a vivere di rendita, tant’è che nella ripresa il Benevento non ha mai tirato nello specchio della porta difesa da Narciso che si porta sulla coscienza il primo gol dei sanniti.

Deluso «Malgrado ci siamo presentati con una formazione rimaneggiata – ammette l’allenatore rossonero Giuseppe Brescia – per le non perfette condizioni fisiche di Agnelli e le assenze di D’Allocco e di Quinto squalificato, contro un’avversaria esperta e con dei calciatori di primo livello, non abbiamo demeritato. Purtroppo i due gol subiti sono il frutto di un infortunio difensivo il primo ed un contropiede non gestito nei modi migliori il secondo.

Per il resto il pallino del gioco è stato sempre nelle nostre mani. Per ribaltare la partita c’è mancata la reazione a livello caratteriale i ragazzi sono apparsi demoralizzati.

Bisogna riprendersi subito perché mercoledì c’è una gara da vincere ad ogni costo». Cristian Agnelli, capitano del Foggia ed ex centrocampista dei giallorossi, è dell’avviso che «la nostra non è stata una prestazione brillante come ci si aspettava, pur dominando il campo per possesso palla in ambedue le occasioni dei loro gol siamo stati dei polli. Il Benevento ha un ottimo organico e si è aggiudicato la partita giocando con esperienza».

da la Gazzetta dello Sport

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

IL PUNTO SULLA 4^ GIORNATA

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nel “Friday night” il Lecce batte per 2-0 la Reggina.
Papini porta in vantaggio i giallorossi con un potente colpo di testa, che piega le mani a Kovacsik, su corner disegnato da Miccoli al 28°.
Al 49° è poi lo stesso Miccoli a siglare il gol del definitivo 2-0, sfruttando l’assist di Carrozza ed infilando la sfera nell’angolino.
Il Lecce allunga a 3 la serie di partite senza sconfitte, con la seconda vittoria casalinga consecutiva.
La Reggina subisce la seconda sconfitta consecutiva, dopo quella del turno precedente per 0-1 contro il Messina.

Il Cosenza perde per 2-1 al San Vito contro la Lupa Roma.
I capitolini passano al 29° con la deviazione fortunosa di Cerrai su cross dalla sinistra di Perrulli che batte Saracco.
Nella ripresa i romani trovano il raddoppio al 54°: il cross dalla sinistra di Perrulli sorprende Saracco che devia goffamente nella propria porta.
La partita si riapre al minuto 83, quando il direttore di gara concede un rigore per un fallo di mano molto dubbio: sul dischetto si presenta Mosciaro che batte Rossi.
Il Cosenza rimanda ancora l’appuntamento con la prima vittoria stagionale dopo due pareggi e due sconfitte.
La Lupa Roma si conferma ancora “matricola terribile” allungando a 4 la serie di partite senza sconfitte, trovando la terza vittoria in campionato.

Il Lamezia non riesce a battere la Salernitana in casa perdendo di misura.
Il gol decisivo viene siglato all’86° da Calil che sfrutta il lancio di Tuia e calcia, incrociando, dove Piacenti non può arrivare.
Il Lamezia subisce la prima sconfitta stagionale dopo 2 pareggi e una vittoria.
La Salernitana rimane imbattuta, conquistando la terza vittoria consecutiva dopo il pareggio della prima giornata.

Nell’altro match disputato alle 15 di sabato, la Paganese perde in casa il derby campano contro la Casertana per 2-0.
I rossoblu passano in vantaggio al 31° quando Marruocco respinge goffamente la punizione di Carrus e serve Idda che si avventa sulla sfera e segna.
Il gol del definitivo 2-0 viene siglato da Cissè al 53° che sfrutta il lancio di Mancosu eludendo l’uscita dell’estremo difensore casalingo prima di depositare la palla in rete.
La Paganese subisce la terza sconfitta consecutiva dopo il pareggio nella prima gara di campionato.
La Casertana conquista la prima vittoria stagionale dopo 2 pareggi ed 1 sconfitta.

Il Messina perde clamorosamente al San Filippo per 5-0 contro il Matera.
Al 13° Iannini porta in vantaggio gli ospiti con un colpo di testa su cross pennellato dalla sinistra di Gotti.
I peloritani perdono la testa ed Altobello scalcia, a palla lontana ed in piena area di rigore, Letizia: l’assistente vede tutto e l’arbitro decreta il calcio di rigore e l’espulsione diretta per il difensore di casa. Sul dischetto si presenta lo stesso Letizia che fredda Lagomarsini.
Lo 0-3 arriva al 28° con Madonia che entra in area di rigore e, dopo aver scartato anche il portiere, appoggia in rete.
Passano 12 minuti ed ancora Madonia sigla lo 0-4 con un tiro cross dal vertice destro dell’area di rigore che si insacca all’incrocio dei pali.
Il primo tempo terribile dei padroni di casa, e splendido degli ospiti, si conclude con il definitivo gol dello 0-5 di Letizia, la cui conclusione, deviata da un difensore, si insacca beffando Lagomarsini.
Il Messina vede interrompersi a quota 2 la serie di partite senza sconfitte.
Il Matera trova la prima vittoria stagionale dopo 3 pareggi consecutivi.

Nemmeno il Melfi riesce a far valere il fattore campo perdendo 4-2 contro il Catanzaro.
Al 27° Berardino porta in vantaggio i padroni di casa con un calcio di punizione battuto dalla vicinanze della bandierina del calcio d’angolo che beffa un non impeccabile Bindi.
120 secondi più tardi gli ospiti pervengono al pareggio con Pacciardi bravo ad insaccare con un piatto sotto la traversa l’assist di Pagano.
Al 34° il Catanzaro trova in vantaggio con Silva Reis che sfrutta il passaggio di Russotto anticipando Perina dopo uno stop di petto.
Dopo 6 minuti i giallorossi usufruiscono di un calcio di rigore per l’atterramento di Vacca da parte di Tundo: dagli 11 metri si presenta Pagano batte il numero 1 locale.
La ripresa scorre via fino al 93°, quando Barraco sigla il gol dell’1-4 mettendo a terra due difensori prima di gonfiare la rete.
Al 95° arriva invece il secondo rigore di giornata, concesso per il fallo di Ferraro su Tortori: dal dischetto si presenta lo stesso Tortori che si fa respingere l’esecuzione da Bindi, ma è poi abile a fiondarsi sulla ribattuta e siglare il finale 2-4.
Il Melfi subisce la prima sconfitta in campionato dopo 3 pareggi.
Il Catanzaro rimane imbattuto e conquista la seconda vittoria consecutiva.

Il Martina Franca pareggia per 2-2 al Tursi contro l’Ischia.
I pugliesi passano in vantaggio al 40° minuto con la punizione dal limite di Patti che batte Mennella.
I biancazzurri raddoppiano al 51° grazie al pallonetto di Caruso dopo l’errore di Empereur.
I campani accorciano le distanze 8 minuti più tardi, quando Ciotola si conquista, grazie al fallo di De Giorgi, e realizza un calcio di rigore.
Gli isolani continuano a sperare fino all’ultimo e in zona Cesarini, precisamente al 93°, trovano il gol del definitivo pareggio, con il pallonetto di esterno destro di Ciotola che si infila alle spalle di Bleve.
Il Martina Franca conquista il primo punto in campionato dopo 3 sconfitte.
L’Ischia trova il terzo pareggio consecutivo, segna le prime due reti del suo campionato e ritorna a subire gol dopo due partite di imbattibilità.

L’Aversa perde in casa il secondo derby campano di giornata per 2-0 contro il Savoia.
Ad aprire le marcature è Rinaldi, abile al 13° a sfruttare la punizione di Scarpa e battere di piatto destro Forte.
Il raddoppio degli oplontini arriva a 4 minuti dal termine, quando Scarpa sfrutta la respinta della traversa sul pallonetto di Sanseverino.
L’Aversa subisce la seconda sconfitta consecutiva e rimanda ancora l’appuntamento con la prima vittoria stagionale.
Il Savoia trova la prima vittoria stagionale, dopo aver raccolto, tra Coppa Italia di Lega Pro e campionato, 4 sconfitte ed un pareggio.

Il Benevento riesce a far valere il fattore campo battendo 2-0 il Foggia tra le mura del Vigorito.
Al minuto 11 i giallorossi passano in vantaggio: su un cross dalla destra Narciso smanaccia male e serve Alfageme che, praticamente a porta vuota, sigla il gol dell’1-0.
Il raddoppio del Benevento arriva al 19°, quando i padroni di casa ripartono in contropiede e Melara sfurtta l’assist di Marotta battendo il numero 1 foggiano con un destro ad incrociare di prima intenzione.
Il Benevento conquista il terzo successo stagionale, il primo tra le mura amiche.
Il Foggia, dopo una vittoria e due pareggi, incappa nella prima sconfitta in campionato.

Nell’ultimo match da analizzare la Juve Stabia batte in rimonta per 3-1 il Barletta.
Al 20° del primo tempo Floriano si presenta al tu per tu con Pisseri, lo salta ma viene steso da Romeo: per l’arbitro è calcio di rigore e cartellino rosso per il difensore della squadra campana. Sul dischetto si presenta lo stesso Floriano che realizza l’1-0.

Passano 10 minuti e le vespe trovano il pareggio con Ripa, abile a sfruttare di testa un calcio di punizione scodellato in area e battere Liverani.
Nella ripresa i campani trovano il vantaggio al 67° grazie al gol da attaccante rapace di Di Carmine su cross dalla sinistra di Contessa.

Il Barletta accusa il colpo e capitola al 70°: Meola tocca la sfera di mano in area di rigore e l’arbitro concede il calcio di rigore e lo espelle dopo avergli mostrato il secondo giallo. Dagli undici metri conclude Ripa che batte Liverani per il definitivo 3-1.

La Juve Stabia conquista la seconda vittoria consecutiva.
Il Barletta subisce per la seconda sconfitta su due partite al di fuori delle mura amiche.

Tabellini:

Lecce 2-0 Reggina (venerdì 19/09/14 h. 20:45)
28° Papini (Lec); 49° Miccoli (Lec)

Cosenza 1-2 Lupa Roma (sabato 20/09/14 h. 14:30)
29° Cerrai (LRm); 54° aut. Saracco (LRm); 83° rig. Mosciaro (Cos)

Lamezia 0-1 Salernitana (sabato 20/09/14 h. 15:00)
86° Calil (Sal)

Paganese 0-2 Casertana (sabato 20/09/14 h, 15:00)
31° Idda (Cas); 53° Cissè (Cas)

Messina 0-5 Matera (sabato 20/09/14 h. 16:00)
13° Iannini (Mat); 21° rig. e 45° Letizia (Mat); 28° e 41° Madonia (Mat)

Melfi 2-4 Catanzaro (sabato 20/09/14 h. 17:00)
27° Berardino (Mel); 29° Pacciardi (Cat); 34° Silva Reis (Cat); 40° rig. Pagano (Cat); 93° Barraco (Cat); 95° Tortori (Mel)

Martina Franca 2-2 Ischia (domenica 21/09/14 h. 12:30)
40° Patti (Mar); 51° Caruso (Mar) 59° rig. e 93° Ciotola (Isc)

Aversa Normanna 0-2 Savoia (domenica 21/09/14 h. 14:30)
13° Rinaldi (Sav); 86° Scarpa (Sav)

Benevento 2-0 Foggia (domenica 21/09/14 h. 16:00)
11° Alfageme (Ben); 19° Melara (Ben)

Juve Stabia 3-1 Barletta
21° rig. Floriano (Bar); 30° e 70° rig. Ripa (JvS); 67° Di Carmine (JvS)

Armando Borrelli da Calciofoggia

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Ciclismo, Valerio Garofalo trionfa ancora

foggiaweb.it/foggiacalcio

Vittoria a Montenero di Bisaccia per il giovane atleta foggiano

Ancora una vittoria per Valerio Garofalo. Il giovane ciclista foggiano ha trionfato nella gara svoltasi a Montenero di Bisaccia, una delle più dure dell’intera stagione.

LA GIOIA. Garofalo ha preceduto sul podio Alessandro Borraccino e Paolo Bettini. “Bisogna fare i complimenti a questo ragazzo – esultano dal suo team – che dedica il suo tempo al ciclismo e porta sul podio la città di Foggia, con tanta grinta e umiltà”.

da Foggiacittaaperta

Pubblicato in Sport Vari | Contrassegnato | Lascia un commento

Un passo indietro, e non solo per il risultato!

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Foggia a Cosenza vinceva due a zero ed é stato capace di farsi rimontare; oggi il Benevento per 70′ ha saputo mantenere il due a zero concedendo solo un grande possesso di palla agli avversari e pochissime occasioni per raddrizzare il risultato; forse la differenza tra una squadra che é in testa al campionato ed una che tarda ad avere un’identitá chiara é proprio tutta qua.

In una gara ci possono essere episodi importanti e determinanti come l’errore di Narciso dopo poco piú di 10 minuti, ma non ci si puó nascondere accusando il singolo se poi non si é mai avvertita la capacitá di raddrizzare la gara.

Oggi il Foggia non ha solo perso malamente una gara, cosa che nel calcio e soprattutto alla quarta giornata ci puó pure stare, ma non ha manifestato quella voglia di vincere, di far propria la gara cosa che, almeno negli intenti e almeno a sprazzi, si era visto nei tre precedenti incontri.

Il merito é sicuramente del Benevento che, avendo incassato il risultato in nemmeno 10 minuti, ha saputo, da grande squadra, imbrigliare il gioco degli avversari, facendosi vedere occasionalmente e su contropiede dalle parti di Narciso, ma dando la sensazione di non voler concedere al Foggia alcuna possibilitá: per vincere i campionati non é necessario essere per forza belli, basta essere concreti e cinici e questo é quello che oggi ha fatto la squadra dell’ex Brini.

Sicuramente non era da primato la squadra vista all’opera soprattutto nelle prime due gare cosí come non sará da buttare quella che oggi ha giocato al Vigorito: probabilmente riuscire ad avere una squadra piú pragmatica e a tratti meno evanescente potrebbe riportare il tutto sui binari della tranquillitá per evitare sorprese nel prosieguo del campionato.

Tocca a Brescia e De Zerbi ora reimpostare tutto anche se il tempo é tiranno e tra tre giorni la squadra é attesa da una nuova prova importante, ma é necessario ripartire da quello che di buono si é fatto, limitandosi a rimodulare tutto quello che, anche come determinazione, va ridato a questo gruppo.

Alberto Mangano

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Prova sbiadita e senza personalità: in dieci minuti il Benevento stende il Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Alfageme porta in vantaggio i suoi dopo un errore di Narciso, poco dopo Melera raddoppia e segna il 2-0 definitivo dei campani. Apparsi sono tono i calciatori di Brescia e De Zerbi.

In dieci minuti il Benevento sbriga la pratica Foggia che subisce la prima sconfitta in questo campionato. I rossoneri in 70′ non riescono a recuperare il doppio svantaggio e devono tornare con i piedi per terra.

I rossoneri partono determinati e nei primi sessanta secondi riescono giá a procurarsi due corner a proprio favore; nei primi minuti le squadre si studiano senza particolari emozioni da una parte e dall’altra, ma al 10′ su una palla alta Narciso sbaglia l’uscita e di fatto consegna la palla ad Alfageme che non esita a portare in vantaggio la propria squadra.

Il Foggia tenta di recuperare, Agnelli ci prova con un tiro da lontano, ma dopo 8 minuti subisce su contropiede il raddoppio da parte dei padroni di casa per merito di Melera. Il fischio finale riporta la squadra rossonera con i piedi per terra: l’errore di Narciso non puó giustificare una prova sbiadita e con poca personalitá.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Agnelli promette: “Mercoledì vinciamo per i nostri tifosi”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Foggia torna dal Ciro Vigorito di Benevento con una prestazione da dimenticare.

E ai microfoni di Foggia Città Aperta, capitan Agnelli spiega cosa è mancato ai rossoneri ma promette pronto riscatto nel turno infrasettimanale contro l’Aversa Normanna.

da Foggiacittaaperta.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Foggia calcio, mister Brescia ammette: “Ci siamo arresi troppo presto”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il commento del mister rossonero sulla sconfitta di Benevento

L’allenatore rossonero commenta la sconfitta sul campo del Benevento con due gol nei primi venti minuti di gioco: “Sembrava che la partita fosse finita al ventesimo”.

da Foggiacittaaperta.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

L’incantesimo delle “streghe” non si spezza. Foggia KO a Benevento

foggiaweb.it/foggiacalcio

I rossoneri protagonisti di una prova scialba e senza idee. Vince il cinismo delle “streghe” che vanno in gol nel primo tempo, all’11’ con Alfageme e al 18′ con Melara. Rossoneri pericolosi solo nel finale con Iemmello

A tre anni dalla clamorosa vittoria firmata Agodirin, al Foggia non riesce un nuovo miracolo. Al “Vigorito” vince il Benevento, che beneficia prima del gentile omaggio di Narciso che con un’uscita sciagurata regala il gol ad Alfageme, poi con grande cinismo colpisce di rimessa con Melara archiviando la pratica già nella prima parte del primo tempo.

Foggia generoso, che ha tenuto le redini del gioco senza tuttavia riuscire a incidere. Un tiro dalla distanza spentosi fuori di Cavallaro, e un velleitario tentativo di Agnelli, sono gli unici (innocui) squilli prodotti dai rossoneri nel primo tempo.

Nella ripresa il Foggia tiene la palla, stazionando stabilmente nella trequarti avversaria. Ma il gioco si impantana in uno sterile possesso palla che a parte due conclusioni di Iemmello e Gigliotti (entrambe maturate su calcio d’angolo), non porta grossi pericoli al portiere giallorosso. A poco servono gli innesti di Agostinone, Sarno e Curcio. Il Benevento tiene bene il campo e rischia anche di far male in contropiede. Sui piedi di Iemmello al 42′ l’ultima occasione ghiotta (forse l’unica del match), ma la conclusione dell’attaccante, dopo uno splendido sombrero ai danni di un avversario, viene ben respinta da Piscitelli.

Vincono le “streghe”. Per il Foggia, prima sconfitta in campionato, e la sensazione che senza Quinto, il gioco faccia un gran fatica a carburare.

BENEVENTO: Piscitelli, Celjak, Pezzi, Vitiello, Lucioni, Scognamiglio, Alfageme, Doninelli, Eusepi (37’st Mazzeo), Melara (30’st Campagnacci), Marotta (21’st Agyei) A disposizione: Pane, Padella, Bassini, De Falco. All. Brini

FOGGIA (4-3-3) Narciso; Bencivenga, Loiacono, Gigliotti, Grea (31’st Curcio); Agnelli, Sicurella (12’st Agostinone), Gerbo; Leonetti (18’st Sarno), Iemmello, Cavallaro. A disposizione: Micale, Altobelli, Potenza, Bollino. All. Brescia – De Zerbi

Arbitro: Marini di Roma 1

Marcatori: 11’pt Alfageme (B), 18’pt Melara (B)

Ammoniti: Celjak (B), Agnelli (F), Sicurella (F), Marotta (B)

da Foggiatoday

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Benevento: Brini, “Sul 2-0 dovevamo continuare, invece abbiamo smesso, mi da fastidio”

foggiaweb.it/foggiacalcio

“Fino ad un certo punto abbiamo fatto quello che dovevamo fare, poi abbiamo smesso. Il motivo? Forse perchè avevamo già la partita in pugno, ma questo è un errore perchè non bisogna mai fermarsi e dovevamo continuare. Mi da fastidio che in questa settimana giochiamo sempre con un giorno in meno di recupero.

Non capisco la situazione: gli altri hanno giocato sabato, noi di domenica, poi giochiamo mercoledì e poi sabato. Un giorno con questo caldo è un giorno importante a livello fisico per il recupero, ma speriamo di essere pronti per sabato. Se qualcuno non recupererà, vedremo le alternative.

La condizione fisica? È in aumento, ma deve essere accompagnata da una mentalità che non sia quella di fare uno o due gol e poi fermarsi. Il Foggia è una squadra positiva che può essere messa in difficoltà, poteva venire fuori qualche episodio che avrebbe potuto compromettere la partita.

Mazzeo? Abbiamo preso un calciatore di qualità che può darci tanto, ma qui bisogna pensare alla squadra. Se qualcuno pensa di fare 38 partite non penso sia la soluzione giusta, bisogna dare equilibrio a tutta la squadra. Il Foggia era più forte sul centrocampo, ma noi riuscivamo a chiudere sia sulle corsie laterali che centrali.

Da domani valuteremo bene tutte le condizioni, per mercoledì scenderà in campo solo chi è in salute. Sapevo che il Foggia è una squadra giovane, veloce e che lavora negli spazi. La Lupa Roma? Non l’ho vista, dovevamo pensare prima al Foggia. Melara? Aveva preso una botta alla caviglia e si era gonfiata un po’, l’ho sostituito per evitare problemi. Dobbiamo migliorare in certi aspetti e momenti, quando ci sentiamo al sicuro molliamo”.

da www.beneventocalcio.it

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Top & Flop di Benevento-Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Altri tre punti, dopo quelli ottenuti in quel di Torre Annunziata, e il Benevento continua a volare in vetta, seppur in coabitazione con altre tre compagini.

Battuto anche il Foggia, al termine di una gara dominata dall’inizio alla fine, con le reti di Alfagese e Melara. Per quanto concerne la formazione pugliese, brutta partita e tifosi delusi.  Ecco i Top e Flop della gara:

TOP

Alfageme (Benevento): l’ex Ternana sblocca la contesa grazie alla sua furbizia. Approfitta di un errore in uscita dell’estremo difensore ospite per depositare in rete la palla più facile della sua carriera. Oltre al gol, il classe ’84 ha il merito di costringere sulla difensiva i calciatori del Foggia che, quando lo sfidano, lo mettono sempre a terra, anche con le cattive. DECISIVO

Agnelli (Foggia):  il capitano rossonero è l’ultimo ad arrendersi. Sfiora il gol nel primo tempo e gestisce i palloni alla perfezione non trovando, nella maggior parte dei casi, compagni pronti a sostenerlo. Si becca un giallo inevitabile, ma getta il cuore oltre l’ostacolo in qualsiasi occasione. Se il Foggia avesse avuto il suo carattere, oggi sarebbe andata diversamente. GUERRIERO

FLOP

Eusepi (Benevento): sarà la pressione, causa acquisto di Fabio Mazzeo, ma oggi l’attaccante giallorosso è stato meno propositivo del solito. Fa il suo compitino, senza infamia e né lode, ma davanti l’area di rigore foggiana non si fa mai vedere pericolosamente. Viene sostituito nella ripresa, con il pubblico comunque che lo applaude. ABULICO

Narciso (Foggia):
  se il Benevento segna dopo pochi minuti, la colpa è soltanto sua. Sbaglia l’uscita su un innocuo cross dalla destra, regalando il pallone allo “scaltro” Alfageme che ringrazia e segna a porta sguarnita. Per il resto appare insicuro nelle uscite. Sarà stato il caldo, la giornata storta che può capitare a tutti, ma errori così gravi te li aspetti da un ragazzino, non da un elemento esperto come il quasi 34enne portiere. SAPONETTA

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Lega Pro Girone C: risultati e marcatori della quarta giornata

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sconfitta del Foggia contro il Benevento al Santa Colomba, vittoria del Lecce in casa contro una spenta Reggina. Tonfo casalingo del Messina ad opera del Matera, Catanzaro vittorioso a Melfi, Casertana, Lupa Roma e Salernitana vittorie in trasferta.

PROGRAMMA GARE QUARTA GIORNATA in programma venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 settembre

AVERSA NORMANNA-SAVOIA 0-2

Reti: 17′ Rinaldi (S), 84′ Scarpa (S) domenica ore 14,30

BENEVENTO-FOGGIA 2-0

Reti: 11′ Alfageme (B), 20′ Melara (B) domenica ore 16,00

JUVE STABIA-BARLETTA 3-1

Reti: 21′ Floriano (B), 30′ Ripa (J), 66′ Di Carmine (J), 71′ Ripa (J) domenica ore 18,00

LECCE-REGGINA 2-0

Reti: 25′ Papini, 53′ Miccoli venerdì ore 20,45

MARTINA FRANCA-ISCHIA 2-2

Reti: 43′ Patti (M), 6′ Caruso (M), 57′ e 92′ Ciotola (I) domenica ore 12,30

MELFI-CATANZARO 2-4

Reti: 27′ Berardino (M), 31′ Pacciardi (C), 35′ Silva Reis (C), 43′ Pagano (C), 94′ Barraco (C), 95′ Tortori (M, rigore) sabato ore 17,00

MESSINA-MATERA 0-5

Reti: 13′Iannini, 25′ Letizia, 27′ e 43′ Madonia, 46′ Letizia sabato ore 16,00

NUOVA COSENZA-LUPA ROMA 1-2

Reti: 26′ Cerrai, 55′ Perrulli, 83′ Mosciaro (C) sabato ore 14,30

PAGANESE-CASERTANA 0-2

Reti: 32′ Idda, 53′ Cisse sabato ore 15,00

VIGOR LAMEZIA-SALERNITANA 0-1

Rete: 84′ Calil (S) sabato ore 15,00

CLASSIFICA MARCATORI

3 reti: Insigne (Reggina), Mendicino (Salernitana), De Vena (Aversa Normanna), 2 rigori

2 reti: Cicerelli (Aversa Normanna), Branzani, Floriano, Radi (Barletta), Pagano (Catanzaro),Calderini (1 rigore, Cosenza), Agnelli e Iemmello (Foggia), Tajarol (Lupa Roma), Pellecchia (Martina), Del Sante (Vigor Lamezia)

1 rete: Carbonaro (Aversa Normanna) Floriano (Barletta), Alfageme, Scognamiglio, Eusepi su rigore e Marotta(Benevento), Cruciani e Diakite (Casertana), Mancino, Murolo (Casertana), Martignano, Russotto su rigore (Catanzaro), Magli (Cosenza), Cavallaro (Foggia), Ripa, Vella (Juve Stabia), Salvi, Della Rocca (Lecce), Testardi, Celli e Leccese (Lupa Roma), Montalto (Martina), Cuffa, Letizia (Matera), Fella (Melfi), Nigro, Corona e Orlando (Messina), Deli e Caccavallo (Paganese), Dall’Oglio su rigore (Reggina), Gabionetta su rigore, Calil su rigore e Negro (Salernitana), Sanseverino, Di Piazza, Scarsella e Cremaschi (Savoia), Montella (Vigor Lamezia).
1 autorete: Checcucci (Savoia, pro Benevento)

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Benevento-Foggia, cronaca e tabellino della gara

foggiaweb.it/foggiacalcio

Troppo brutto per essere vero eppure lo è. Il Foggia esce dal “Ciro Vigorito” di Benevento con due ceffoni rimediati nel giro di dieci minuti ad opera di un Benevento che, è pur vero, non ha certo entusiasmato a sua volta. Partita noiosa, Foggia flaccido, non lucido e quasi mai in partita. I giallorossi allenati da Brini, invece, hanno saputo sfruttare le uniche due palle gol nitide capitate nel corso dell’intero match.

Il Foggia sembrava essere partito bene quando al primo minuto Gigliotti schiacciava di testa un pallone che toccava la traversa sugli sviluppi di un corner. Ma al settimo le “streghe” si portavano già in vantaggio. Un cross innocuo proveniente dalla destra veniva trasformato da Narciso (in foto) in un regalo per Alfageme il quale non faceva altro che depositare la palla alle spalle del portiere dauno reo di essersi fatto scappare il pallone tra le mani.

Al 18° raddoppio del Benevento con Melara che finalizza una azione di contropiede dei sanniti depositando alle spalle di Narciso con un diagonale da destra. Il Foggia non reagisce se non con qualche tiro senza pretese dalla distanza.

Nella ripresa la musica non cambia. Il Benevento gestisce il risultato e il Foggia non riesce ad imbastire azioni pericolose e occasioni degne di nota se non tiri dalla distanza che poco impensieriscono Piscitelli. L’unica occasione vera capita sui piedi di Iemmello all’87° che, a tu per tu con il guardiapali campano, si fa respingere il tiro a colpo sicuro da quest’ultimo in uscita.

Il Benevento vola a 10 punti, il Foggia resta inchiodato a quota 4. Mercoledì c’è l’Aversa Normanna dell’ex Novelli allo Zaccheria. Occasione che i rossoneri di Brescia e De Zerbi dovranno sfruttare al massimo per scacciare qualche preoccupazione che, nei supporter foggiani, aleggia dal secondo tempo di Cosenza.

BENEVENTO (4-3-3) – Piscitelli; Celjak, Lucioni, Scognamiglio, Pezzi; Melara (74° Campagnacci), Vitiello, Doninelli; Alfageme, Euspei (81° Mazzeo), Marotta (65° Agyei). In panchina: Pane, Padella, Bassini, De Falco. Allenatore: Fabio Brini

FOGGIA (4-3-3) – Narciso; Bencivenga, Loiacono, Gigliotti, Grea (75° Curcio); Gerbo, Sicurella (56° Agostinone), Agnelli; Leonetti (62° Sarno), Iemmello, Cavallaro. In panchina: Micale, Altobelli, Potenza, Bollino. Allenatori: Giuseppe Brescia-Roberto De Zerbi

RETI – 7° Alfageme (Bn); 18° Melara (Bn)

NOTE – Arbitro Marini di Roma. Angoli 8-6 per il Foggia. Ammoniti: Gerbo, Agnelli e Sicurella (Fg); Celjak, Marotta e Vitiello (Bn). Recupero 1 minuto nel primo tempo, 4 minuti nel secondo tempo

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Benevento-Foggia 2-0 I rossoneri escono sconfitti dal Santa Colomba

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nulla da fare, il Foggia esce sconfitto dal Santa Colomba di Benevento. Due a zero il risultato finale, i sanniti senza tanti affanni portano a casa tre punti. In serata la cronaca e tabellino e le pagelle.

Benevento:  Piscitelli, Celjak, Pezzi, Vitiello, Lucioni, Scognamiglio, Alfageme, Donnelli, Eusepi (Mazzeo), Melara (Campagnacci), Marotta (Agyei).
A disposizione: Pane, Padella, Bassini, Agyei, De Falco, Campagnacci, Mazzeo.
Allenatore: Fabio Brini

Foggia:  Narciso, Bencivenga, Grea (Curcio), Agnelli, Loiacono, Gigliotti, Gerbo, Sicurella (Agostinone), Iemmello, Cavallaro, Leonetti (Sarno).
A disposizione: Micale, Altobelli, Potenza, Agostinone, Bollino, Curcio, Sarno.
Allenatore: Brescia – De Zerbi

Arbitro: Valerio Marini di Roma 1 (Camillucci-Grieco)

Reti: 11′ Alfageme (B), 20′ Melara (B)

Ammoniti: 5′ Gerbo (F), 27′ Celjak (B), 43′ Agnelli (F), 52′ Sicurella (F), 54′ Marotta (B), 70′ Vitiello (B)

Espulsi:

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

BRESCIA:”E´MANCATA LA GIUSTA REAZIONE”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ci aspettavamo un Benevento che aggredisse sin dai primi minuti di gioco ed invece ci hanno aspettato per poi ripartire. Una situazione che ci ha un pò sorpresi.

Poi l´episodio sfortunato del primo gol ci ha un pò tagliato le gambe.

Ma onore al Benevento che è stato cinico ed ha dimostrato di avere le carte in regola per recitare da protagonista in questo
campionato.

Un solo appunto ai miei quello di non avere
reagito come sappiamo al doppio svantaggio.

La sconfitta non cambia i nostri piani dobbiamo vivere partita dopo partita.
Non vogliamo illudere nessuno, tutti sanno che questa sarà
una stagione di assestamento per noi”

Tiziano Errichiello da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

BENEVENTO-FOGGIA 2-0 RISULTATO FINALE

foggiaweb.it/foggiacalcio

Benevento e Foggia in campo per dare vita al match valevole quale quarta giornata di andata di campionato di Lega Pro girone C. Padroni di casa con il classico completo giallorosso e Foggia in tenuta completamente bianca. Giornata di sole, terreno in buone condizioni.

Dopo una prima fase di studio in campo tra le due formazioni il Benevento si porta immediatamente in vantaggio.
7´ Ammonito Gerbo nel Foggia.
11´ Su un cross innocuo in area Narciso sbaglia l´uscita alta perde palla ed Alfageme appostato si gira ed infila rete sguarnita. 1-0.
18´ Foggia davvero brutto, irriconoscibile che va sotto ancora. Ripartenza giallorossa, palla a destra per melara che in diagonale trafigge Narciso. 2-0.
23´ Il primo tiro del Foggia è di Cavallaro che con una conclusione dalla distanza manda fuori.
27´ Celjak blocca in maniera scorretta una ripartenza foggiana con Cavallaro e viene ammonito.
30´ Tiro senza pretese di Agnelli e palla abbondantemente alta sulla traversa.
41´ Iemmello tenta di penetrare nell´area sannita fa buona guardia la difesa campana.
43´ Ammonito capitan Agnelli per gioco duro su un avversario.
45´ Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo di Benevento-Foggia con i padroni di casa in vantaggio di due gol. Non il solito Foggia ma Benevento bravo e cinico a sfruttare le uniche due occasioni dei primi 45 minuti.

Si riparte con gli stessi schieramenti dei primi quarantacinque minuti di gioco.
49´ Bencivenga dalla destra la palla al centro per Iemmello che gira a rete di testa palla fuori.
51´ Sugli sviluppi di un calcio d´angolo conclusione di Iemmello palla deviata in angolo.
52´ Ancora un tiro di Gigliotti fuori dall´area e deviazione fortunosa di un difensore in angolo.
52´ Sulla ripartenza Pezzi viene feramato da Sicurella fuori dall´area e subisce fallo. Ammonito Sicurella nel Foggia.
54´ Angolo di Vitiello esce ancora male Narciso e Gigliotti salva in angolo.
55´ Ancora Benevento in area e Narciso esce sui piedi di Marotta che finisce a terra e subisce anche fallo. Ammonito Marotta.
56´ Primo cambio nel Foggia. Entra Agostinone esce Sicurella.
58´ Iemmello si fa vedere dal limite palla fuori.
62´ De Zerbi provvede al secondo cambio. Dentro Sarno va fuori Leonetti.
65´ Cavallaro dalla bandierina colpisce di testa Loiacono e palla alta sulla traversa.
66´ Nel Benevento esce Marotta ed entra Agyei.
69´ Calcio di punizione per il Foggia. batte cavallaro direttamente a rete e Piscitelli non controlla bene la sfera che viene spazzata via dai difensori giallorossi.
74´ Esce Melara nel Benevento. Al suo posto Campagnacci.
75´ De Zerbi esaurisce i cambi. Esce Grea ed entra Curcio.
81´ Esordio nel Benevento per mazzeo che rileva Eusepi.
86´ Il Foggia si fa vivo con un calcio di punizione di Cavallaro para Piscitelli.
87´ Azione gol del Foggia che con Agnelli serve Iemmello che solo davanti a Piscitelli si fa parare la conclusione.
93´ Termina la gara del santa Colomba con la prima sconfitta di questo campionato per il Foggia di De Zerbi. Una sconfitta che è giunta al termine di una prova scialba con tanta imprecisione in campo. Non si possono concedere tanti errori ad una formazione tra le più accreditate alla vittoria finale del campionato. C´è tanto da lavorare e non illudersi più di tanto perchè in questo campionato non ti regala niente nessuno. Mercoledi l´occasione per riscattarsi davanti al pubblico di casa contro l´Aversa Normanna sconfitta in casa quest´oggi dal Savoia.

Queste le formazioni ufficiali in campo al Santa Colomba agli ordini del Sig. Valerio Marini di Roma.

Benevento: Piscitelli, Celjak, Pezzi, Vitiello, Lucioni, Scognamiglio, Alfageme, Doninelli, Eusepi, Melara, Marotta. A disposizione: Pane, Padella, Bassini, Agyei, De Falco, Campagnacci, Mazzeo. Allenatore: Fabio Brini

FOGGIA: Narciso, Bencivenga, Grea, Agnelli, Loiacono, Gigliotti, Gerbo, Sicurella, Iemmello, Cavallaro, Leonetti. A disposizione: Micale, Altobelli, Potenza, Agostinone, Bollino, Curcio, Sarno. Allenatore: Brescia – De Zerbi

Tiziano Errichiello da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Benevento-Foggia per non perdere contatto con l’alta classifica

foggiaweb.it/foggiacalcio

 I risultati di ieri sera e di questo pomeriggio hanno dato una scossa importante al girone C di Lega Pro. I successi esterni di Salernitana, Catanzaro e Lupa Roma, sorprendente l’avvio dei capitolini, hanno allungato la classifica al vertice e proprio il Benevento domani nella gara con il Foggia non vorrà perdere terreno dalle battistrada.

Sarà arduo il compito dei rossoneri di De Zerbi e Brescia che troveranno un avversario ancora più agguerrito del solito. Giallorossi che dopo due successi esterni vorranno dare la soddisfazione della prima vittoria casalinga ai propri tifosi.

Di contro il Foggia sbarazzino di queste prime tre giornate, una vittoria e due successi, che va a Benevento per imporre il proprio gioco assecondando il credo calcistico del tecnico bresciano che cura particolarmente la fase di attacco della propria squadra. Una gara che promette spettacolo e che sarà aperta ad ogni risultato.

L’importante, soprattutto per il Foggia, sarà l’approccio alla gara. Il primo tempo di Cosenza ha dimostrato che il team rossonero gioca un calcio propositivo e che si fa notare da chi ha il palato fine in tema calcistico. Alla vigilia della gara del Santa Colomba proviamo a tastare l’umore che si vive nelle due piazze.

Qui Benevento. C’è anche Mazzeo, l’ultimo arrivato dal Perugia, nella lista dei 20 convocati in casa giallorossa. Un’arma in più per mister Brini, un ex del match, anche se riteniamo che l’attaccante partirà inizialmente dalla panchina per essere magari utilizzato a gara in corso. Ci sono anche Melara e Celjak a disposizione a conferma che i problemi di natura muscolare patiti in settimana sono stati superati.

Il tecnico campano è intenzionato a confermare lo stesso undici di domenica scorsa vittorioso nella trasferta di Torre Annunziata contro il Savoia con il classico 4-4-2. Dovrebbero scendere in campo Piscitelli tra i pali, in difesa Cejak, Lucioni, Scognamiglio, Pezzi, a centrocampo  Melara, Vitiello Doninelli, Alfageme con Marotta ed Eusepi di punta.

Qui Foggia. Non c’è D’Allocco tra i 18 convocati di mister De Zerbi. Il jolly foggiano non ha recuperato dalle noie muscolari che lo hanno afflitto per tutta la settimana e siederà in tribuna. Mancherà ancora Quinto che sconta la sua seconda ed ultima giornata di squalifica dopo l’espulsione di Cosenza.

Non parte per Benevento neanche Sainz-Maza. Lo spagnolo continua a soffrire per un noioso mal di schiena che non gli permette di essere disponibile neanche a Benevento. In preallarme Grea in difesa per permettere ad Agostinone di tornare al suo naturale ruolo di centrocampista o addirittura di esterno sinistro offensivo provato a lungo in settimana durante gli allenamenti unitamente allo scalpitante Leonetti.

Hanno recuperato e saranno regolarmente in campo capitan Agnelli e Cavallaro. Foggia in campo con il consueto 4-3-3 che dovrebbe prevedere Narciso a difesa dei pali, Bencivenga, Loiacono, Gigliotti e Grea o Agostinone in difesa, a centrocampo Agnelli, Sicurella e Gerbo, in avanti Agostinone o Bollino, Iemmello e Cavallaro.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Brescia: “A Benevento senza paura”

foggiaweb.it/foggiacalcio

“Il Benevento è una delle squadre piu’ forti della categoria, ma dobbiamo andare a fare la partita consapevoli della nostra forza e del nostro gioco”. Pino Brescia rispetta ma non teme il Benevento e alla vigilia della gara contro i giallorossi di Fabio Brini fa il punto sulla situazione infortunati: “Sono tutti a disposizione ad eccezione di D’allocco che non ha recuperato e Quinto che è squalificato”.

Poi l’analisi del tecnico rossonero si sposta sull’importanza che la gara contro i Sanniti rappresenta per il Foggia: “Quello con il Benevento e’ un test per vedere il nostro reale potenziale. 

Il Foggia, come le altre squadre,  avra’ nel giro di pochi giorni tre impegni,contro il Benevento, l’Aversa e la Vigor Lamezia, dobbiamo riuscire a sfruttare le energie di tutti i nostro giocatori e sara’ dato spazio a chi non ha ancora potuto esprimersi.  Che gara mi aspetto? Andiamo a Benevento per imporre il nostro gioco, i complimenti che ci arrivano ci dicono che siamo sulla strada giusta”.

da Ilfoggiacalcio.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

FOGGIA, A BENEVENTO CAPIRAI CHI SEI

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nel match valevole per il 4° turno del campionato di Lega Pro girone C, il Foggia verrà ospitato allo Stadio Ciro Vigorito dal Benevento.

La formazione di Fabio Brini, che allenò il Foggia nella stagione 1998/99 perdendo i play-out di Serie C1 contro l’Ancona, ha raccolto finora 7 punti, frutto delle vittorie esterne per 1-0 ad Ischia e per 3-2 a Frattamaggiore contro il Savoia, intervallate dal pareggio casalingo contro il Catanzaro per 1-1.

Il tecnico potrà contare per la prima volta in questa stagione sull’apporto dell’attaccante Mazzeo, ufficializzato nel corso della settimana dai giallorossi ed autore di una tripletta nel match infrasettimanale vinto 15-0 contro il Foglianise.

Tuttavia sembra improbabile l’utilizzo del neo-arrivato dal primo minuto, e la formazione dovrebbe prevedere Piscitelli tra i pali, una difesa a 4 con Celjak (fermo a scopo precauzionale nel corso dell’amichevole di giovedì, con Padella che potrebbe prendere il suo posto) e Pezzi sugli esterni, e coppia centrale formata dal duo Scognamiglio-Lucioni; centracampo a 3 con Vitiello, Doninelli e Melara (con Kanoutè pronto a sostituire quest’ultimo nel caso in cui Brini non voglia rischiarlo dall’inizio dopo qualche problemino fisico nel corso della settimana); ed attacco composto dal trio Alfageme, Campagnacci e Marotta.

Il Foggia del duo Brescia-De Zerbi si presenta in terra campana recuperando in extremis Agnelli e Cavallaro, che hanno sostenuto un lavoro differenziato a scopo precauzionale durante alcune sessioni di allenamento.

Sicuramente assenti saranno il play Quinto, che dovrà scontare l’ultimo turno dei 2 turni di squalifica, l’esterno destro offensivo D’Allocco, che fu sostituito nel corso della partita pareggiata a reti bianche contro il Melfi di 10 giorni fa proprio per un problema muscolare, e lo spagnolo Sainz-Maza, ancora alle prese con il fastidio alla schiena.

Non convocati ancora una volta l’esterno destro difensivo Viteritti e l’attaccante Richella per scelta tecnica, oltre a D’Angelo, che si sta lentamente riprendendo dall’infortunio subito nel corso della preparazione atletica; mentre c’è la prima convocazione stagionale per il portiere Micale, che vestirà la maglia numero 12.
I rossoneri dovrebbero schierarsi con il solito 4-3-3 che prevede Narciso a difesa dei pali; difesa formata da Bencivenga, Loiacono, Gigliotti ed un ballottaggio tra Agostinone e Grea, con il secondo leggermente favorito sul primo con il possibile spostamento del secondo nel ruolo di esterno destro offensivo al posto di D’Allocco; centrocampo a 3 con Sicurella a fungere da mediano, con Agnelli e Gerbo nel ruolo di mezzali; e trio offensivo composto da uno tra il favorito Agostinone e Leonetti sulla destra, con il secondo favorito, Iemmello punta centrale e Cavallaro.

La partita sarà diretta dal Sig. Valerio Marini di Roma1, coadiuvato dal Sig. Leonardo Camillucci e dal Sig. Nello Grieco, entrambi della sezione AIA di Macerata.

Probabili formazioni:

Benevento (4-3-3): Piscitelli; Celjak (Padella) – Scognamiglio – Lucioni – Pezzi; Vitiello – Doninelli – Melara (Kanoutè); Alfageme – Campagnacci – Marotta
Allenatore: Sig. Fabio Brini

Foggia (4-3-3): Narciso; Bencivenga – Loiacono – Gigliotti – Grea (Agostinone); Agnelli – Sicurella – Gerbo; Agostinone (Leonetti) – Iemmello – Cavallaro
Allenatori: Sig. Giuseppe Brescia e Sig. Roberto De Zerbi

Nell´immagine la probabile formazione dei rossoneri

da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

INCENDIATA L´AUTOMOBILE DEL DIRETTORE GENERALE MASI

foggiaweb.it/foggiacalcio

L´automobile del Direttore Generale Bellisario Masi è stata incendiata ieri pomeriggio, nelle vicinanze del suo studio a corso Garibaldi, nelle vicinanze del palazzo comunale. I vigili del fuoco, che passavano casualmente in quella zona, sono riusciti a fermare in tempo l’incendio prima che si propagasse nei luoghi circostanti e distruggesse del tutto la macchina.

Particolare inquietante della vicenda è che è stata ritrovata una bottiglia di plastica piena di materiale infiammabile all´esterno dell´autovettura, tra il parabrezza ed il cofano. Il diretto interessato ha denunciato oggi l’accaduto alle forze dell’ordine.

da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Road to Benevento: D’Allocco dentro o fuori?

foggiaweb.it/foggiacalcio

Archiviato il pareggio a reti inviolate contro il Melfi, il Foggia domani approda al “Ciro Vigorito” per affrontare il Benevento in uno dei match di cartello della quarta giornata di Lega Pro del girone C.

I rossoneri nel corso della settimana hanno riprovato i consueti schemi difensivi e offensivi che hanno caratterizzato queste prime uscite stagionali, sotto la rigorosa vigilanza dei tecnici De Zerbi e Brescia. Mercoledì Agnelli e Cavallaro hanno accusato un lieve fastidio muscolare, che, però, non dovrebbe mettere a rischio la loro presenza in terra sannita. Più preoccupante sembra, invece, essere le noie fisiche che hanno visto protagonista Antonio D’Allocco. Le sue condizioni verranno valutate e monitorate  poche ore prima della gara.

Sicurella dovrebbe vedersi garantita la sua seconda maglia da titolare consecutiva in luogo dello squalificato Quinto, alle prese con l’ultima giornata lontano dal rettangolo verde.

In virtù della situazione attuale, la rosa che domani scenderà in campo a Benevento potrebbe vedere al centro la confermata e collaudata coppia Loiacono- Gigliotti, sostenuti sulle corsie esterne da Bencivenga e Agostinone. Nel cerchio di centrocampo, il capitano Agnelli sarà affiancato da Gerbo e Sicurella. Il tridente offensivo vedrà regolarmente in campo Cavallaro e Iemmello, ma dovrà fare i conti con la probabile indisponibilità di D’Allocco. Al suo posto scalpitano per una maglia da titolare Leonetti e Sarno.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

L’avversario del Foggia: Benevento

foggiaweb.it/foggiacalcio

Adesso tocca dimostrare di che pasta è fatto il Foggia del tandem Brescia-De Zerbi.

La sfida è difficile, l’avversario cliente ormai fisso della Lega Pro e, come ogni stagione ormai, sempre ben attrezzato per il salto di categoria che però non arriva mai. Il Benevento ci riprova anche quest’anno a centrare l’obiettivo della Serie B. Patron Vigorito, come al solito, ha investito sul mercato estivo e ha regalato ai tifosi sanniti l’ennesima compagine in grado, sulla carta, di centrare l’obiettivo della cadetteria.

Sulla panchina giallorossa è stato confermato Fabio Brini (in foto), chiamato a sostituire Carboni nel corso della passata stagione, vecchia conoscenza del Foggia avendo allenato i satanelli nella stagione 98/99 in Serie C1, non riuscendo però ad evitare la retrocessione in C2 dopo lo spareggio play-out contro l’Ancona.

Molti nuovi arrivi rispetto alla passata stagione e tutti di prim’ordine. Tra i pali è arrivato Pane dall’Aprilia, in difesa Lucioni dalla Reggina, Pezzi dal Pontedera e Scognamiglio dal Perugia, a centrocampo De Falco dalla Juve Stabia e Vitiello dal Catanzaro.

Ma è soprattutto l’attacco il reparto più temibile dei campani. Al confermato Campagnacci si sono aggiunti Alfageme dalla Ternana, Marotta dal Grosseto e soprattutto il tandem Eusepi-Mazzeo, tredici reti a testa con la maglia del Perugia nella passata stagione. Da segnalare, tuttavia, la partenza del centrocampista goleador Mancosu, passato alla Casertana dopo aver esordito alla prima giornata con la casacca beneventana.

In Coppa Italia Tim, i sanniti hanno dapprima eliminato la Correggese grazie alle reti di Doninelli e Padella, poi sono stati eliminati ai rigori dalla Virtus Entella (2-2 il risultato al termine dei 90 minuti con reti di Doninelli e Marotta per i beneventani, ndr).

In campionato, finora, vittoria ad Ischia alla prima con gol di Alafgeme, pareggio interno col Catanzaro (Scognamiglio il marcatore per i campani, ndr) e vittoria in trasferta a Torre Annunziata per 3-2 con reti di Eusepi e Marotta intramezzate da una autorete di un difensore torrese. La vittoria giallorossa è peraltro costata la panchina all’allenatore del Savoia, l’ex Foggia Giovanni Bucaro.

Numerosi i precedenti tra Foggia e Benevento al vecchio “Santa Colomba”, ora “Ciro Vigorito” e molte le sfide da ricordare, tutte in C1. Al di là degli anni Ottanta, sono le partite dell’ultimo decennio circa a meritare una menzione. Vittoria del Foggia il 26 settembre 2004 per 3-2 dopo aver chiuso il primo tempo con un doppio svantaggio siglato da Maschio e Di Nardo. Nella ripresa Ban, Moro e Mounard ribaltarono il risultato.

Pareggio per 1-1 nella stagione 2008/2009 con reti di Evacuo e pareggio di Troianiello in rovesciata. Quella stessa stagione fu il Benevento a estromettere il Foggia dalla corsa promozione in B nella gara di ritorno dei play-off.

Due pari il finale con reti di Clemente e Statella nel primo tempo e doppietta di Germinale nella ripresa che però non fu utile per passare il turno considerato il miglior piazzamento dei sanniti nella stagione regolare e il pareggio a reti bianche dell’andata allo Zaccheria.

Pirotecnico 4-3 nella stagione 2010/2011. Il Foggia di Zeman passò in doppio vantaggio con Insigne e Sau. Clemente accorciò le distanze su rigore. Nella ripresa Farias firmò il momentaneo 3-1 per i rossoneri ma Evacuo, D’Anna e ancora Evacuo ribaltano il risultato in favore dei giallorossi, peraltro in dieci uomini. La stagione successiva, invece, fu un gol di Agodirin a partita quasi terminata a regalare la vittoria ai dauni.

Benevento e Foggia si sono incontrate numerose volte anche in Coppa Italia di Serie C. Nella stagione 99/00 vittoria dei campani con rete di Massaro, Nel 01/02 ancora una vittoria dei campani per 3-2 (doppietta di Aruta su rigore e Pedicini per i giallorossi, Magliocco e Gulino, entrambi su rigore, per i rossoneri, ndr). Nel 02/03 vittoria per 4-0 dei sanniti con reti di Di Nardo, Nocerino e doppietta di Cutolo. Nel 03/04 pareggio per 2-2 con reti di Greco e De Zerbi per il Foggia, Cerchia e Molino per il Benevento.

Calcio d’inizio domenica alle ore 16:00, arbitrerà Valerio Marini di Roma.

Di seguito l’attuale rosa del Benevento. Tra parentesi provenienza, anno di nascita, presenze e reti di ogni calciatore relativi alla passata stagione. S.G. = Settore Giovanile.

BENEVENTO

Allenatore: Fabio Brini

PORTIERI
Pasquale Pane (Proveniente dall’Aprilia – 1990) (13/-* + 15/-* nell’Ischia)
Riccardo Piscitelli (Confermato – 1993) (3/-*)

DIFENSORI
Gianmarco Bassini (Proveniente dal Matera – 1994) (22/0)
Vedran Celjak (Confermato – 1991) (8/0 + 5/0 nel Padova)
Domenico Frasciello (Proveniente dal Martina – 1993) (*/* + */* nel Benevento)
Fabio Lucioni (Proveniente dalla Reggina – 1987) (37/2)
Emanuele Padella (Confermato – 1988) (9/1 + 14/0 nel Virtus Entella)
Enrico Pezzi (Proveniente dal Pontedera – 1989) (28/1)
Gennaro Scognamiglio (Proveniente dal Perugia – 1987) (30/4)
Thomas Som (Confermato – 1988) (27/0)

CENTROCAMPISTI
Daniel Agyei (Confermato – 1992) (16/0)
Andrea De Falco (Proveniente dalla Juve Stabia – 1986) (13/0 + 11/0 nel Bari)
Andrea Doninelli (Confermato – 1991) (9/0 + 9/0 nella Juve Stabia)
Mamadou Kanoute (Confermato – 1993) (1/0)
Fabrizio Melara (Confermato – 1986) (11/4 + 14/0 nel Lecce)
Leandro Vitiello (Proveniente dal Catanzaro – 1985) (26/0)

ATTACCANTI
Luis Alfageme (Proveniente dalla Ternana – 1984) (10/3)
Alessio Campagnacci (Confermato – 1987) (27/3)
Umberto Eusepi (Proveniente dal Perugia – 1989) (30/13)
Alessandro Marotta (Proveniente dal Grosseto – 1986) (12/6 + 9/1 nel Bari)
Fabio Mazzeo (Proveniente dal Perugia – 1983) (31/13)

ALTRI GIOCATORI
Marco Mancosu (C) (Confermato e poi ceduto alla Casertana – 1988) (1/0)
Mattia Montini (A) (Proveniente dalla Juve Stabia e poi ceduto all’Arezzo – 1992) (1/0)

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Benevento, ecco i convocati per la gara contro il Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Al termine dell’allenamento odierno, il tecnico Fabio Brini ha diramato l’elenco dei 20 calciatori convocati per la gara Benevento-Foggia, in programma domani alle ore 16, presso lo stadio “Ciro Vigorito”.
 
 
Ecco l’ elenco pubblicato dal sito ufficiale beneventocalciospa.it:
 
PORTIERI: Piscitelli, Pane.
 
DIFENSORI: Bassini, Celjak, Frasciello, Lucioni, Padella, Pezzi, Scognamiglio;
 
CENTROCAMPISTI: Agyei, De Falco, Doninelli, Kanoute, Melara, Vitiello;
 
ATTACCANTI: Alfageme, Campagnacci, Eusepi, Marotta, Mazzeo.

da Tuttolegapro.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Girone C: mercoledì di nuovo in campo

foggiaweb.it/foggiacalcio

Mercoledì scorso il girone B di Lega Pro ha disputato un turno infrasettimanale. La stessa cosa capiterà per il girone C il prossimo mercoledì (24 settembre), con queste sfide:

Lupa Roma-Benevento  – ore 16:00    
Martina Franca-Juve Stabia  – ore 20:30    
Melfi-Vigor Lamezia – ore 20:30    
Savoia-Lecce  – ore 20:30    
Casertana-Cosenza – ore 20:45        
Catanzaro-Matera – ore 20:45               
Foggia-Aversa Normanna – ore 20:45        

Ischia Isolaverde-Salernitana – ore 20:45        
Paganese-Messina – ore 20:45             
Reggina-Barletta – ore 20:45         

da Tuttolegapro.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

LA TOP 10 DEI COLPI DI CALCIOMERCATO

foggiaweb.it/foggiacalcio

Lungo l’arco dei centonove giorni che hanno caratterizzato la sessione estiva ufficiale di calciomercato abbiamo assistito a tantisismi colpi. Solo a maggio scopriremo chi ha davvero fatto un affare e chi magari preso una fregatura.

Intanto proviamo a declinare le più importanti operazioni sotto forma di Hit Parade. Ecco i dieci principali messi a segno in Lega Pro. Come tutte le classifiche vanno prese con beneficio di inventario e sicuramente molti ruoteranno le posizioni dei prescelti. Lecito e giusto, perchè lo scopo è proprio quello di creare dibattito e opinione.

1) EUSEPI-MAZZEO (Benevento): Vigorito e Di Somma hanno fatto nuovamente le cose in grande. Acquistare una coppia d’attacco del genere permette di coltivare lecite e giustificate ambizioni di gloria. I due l’anno scorso facevano giá faville a Perugia. Un tandem micidiale e legato dalla medesima famelica voglia di segnare. Andando a vedere sugli almanacchi come si é conclusa la scorsa stagione, nel Sannio hanno di che gioire…

2) SONCIN (Pavia): la carta d’identità dice che avrebbe trentasei anni. Condizionale d’obbligo, perché a vederlo giocare ne dimostra almeno cinque-sei in meno. Entusiasmo di un ragazzino e voglia di segnare in ogni gara, anche le partitelle amichevoli d’allenamento al Mascherpa, come fosse un novellino. Con quattro centri in cinque gare ha già fatto innamorare una città. Rispetto all’ultima annata in cadetteria è completamente rinato. Bravi i lombardi ad accaparrarselo…

3) GUAZZO (Alessandria): più invecchia e più migliora. Alla stregua di un buon vino “Il Principe”, superata la soglia dei trent’anni, è diventato un attaccante da quindici gol a stagione. Da Salerno ad Alessandria, passando per la promozione in B con l’Entella. Il suo marchio é indelebile ovunque. In maglia grigia è già trascinatore e vedendo i liguri con appena un punto in cinque gare in cadetteria, chissà che qualcuno non lo rimpianga già in quel di Chiavari…

4) BOCALON (Prato): l’uomo copertina dell’estate. A un certo punto pareva essersi trasformato nella celeberrima “Sora Camilla”, ovvero quella che “tutti vogliono, ma nessuno la piglia”. Invece il merito o la colpa, dipende dai punti di vista, era di Piero Ausilio e l’Inter che già lo scorso 19 giugno l’avevano promesso ai toscani. Trapani, Avellino, Lanciano, Monza e Lecce hanno così dovuto mettersi il cuore in pace…

5) PEREZ (Ascoli): sulle sue qualità tecniche non vi sono mai stati dubbi. Le perplessità riguardano la prolificità sotto porta. Con tre centri in quattro gare ha fatto ricredere gli scettici, caricandosi sulle spalle il Picchio. È chiamato all’anno della definitiva consacrazione. Con un maestro di calcio come Petrone, capace di mandare in doppia cifra tutti i suoi attaccanti da Lapadula a Berrettoni passando per Pietribiasi e Maistrello, dovrebbe essere in buone mani…

6) FLORIANO (Barletta): ai tempi della Primavera dell’Inter era chiuso da gente come Eliakwu e Piovaccari. Per questo motivo ha dovuto girovagare parecchio nelle categorie inferiori prima di esplodere. A Mantova ha vissuto un’annata meravigliosa e a Barletta sta dimostrando di essere il leader tecnico della truppa biancorossa. Non é mai troppo tardi…

7) DELLA ROCCA (Lecce): già immaginiamo le rimostranze di coloro che si attendevano la nomina del barbuto Davide Moscardelli. In Salento, però, il titolare al fianco di capitan Miccoli è lui. Silenzioso ma fondamentale – oltre che in zona gol – anche per dare profondità alla manovra. Meno glamour dell’ex Bologna ma tremendamente piú efficace. Due anni fa griffò la promozione del Carpi, ora vuole concedere il bis…

8) MORRONE (Pisa): in un biennio è passato dalla Serie A col Parma alla Lega Pro. Il suo rendimento é stato inversamente proporzionale alla discesa delle categorie. A Latina da capitano é arrivato a un passo da una storica quanto incredibile promozione. In nerazzurro non vuole fallire l’obiettivo e per questo ha iniziato a segnare con la puntualità di un cannonniere di razza…

9) SARNO (Foggia): enfant prodige sin da quando palleggiava undicenne con la maglia del Torino in diretta nazionale su Rai 1 e Canale 5. Nel corso degli anni è diventato uno specialista in promozioni dalla Lega Pro alla B, chiedere referenze in tal senso a Lanciano e Virtus Entella. Corteggiato da mezza Lega Pro, in testa Matera e Salernitana, ha scelto di infiammare col suo talento la Capitanata. A Foggia sono pronti a delirare per le sue prodezze balistiche…

10) BJELANOVIC (Messina)-EVACUO (Novara)-ZIGONI (Monza): dopo neppure un mese di campionato qualche cronista avventato potrebbe catalogare questo terzetto alla voce flop. Ancora con le polveri bagnate e spesso destinati alla panchina. Sul loro valore non si discute e i conti si fanno solo a fine anno. Hanno il gol nel sangue: è solo questione di tempo e alla fine, siamo convinti, manterranno le promesse che hanno caratterizzato i loro trasferimenti…

da Tuttolegapro.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Parla Signorini «Io al Foggia? Sì, sui giornali»

foggiaweb.it/foggiacalcio

Andrea Signorini, dopo aver giocato nel Benevento nelle ultime cinque stagioni ed esserne stato capitano, è andato in B con il Cittadella.

Durante il mercato estivo c’è stato un forte interesse del Foggia per lui, che ora dice la sua sul big match dello stadio Vigorito.

Dopo tanti flop, perché quest’anno il Benevento può riuscire a salire in B?
«Perché ha costruito una squadra forte in ogni reparto coi big della categoria».

Perché in estate non è andato in porto il suo trasferimento al Foggia?
«Sapevo solo dai giornali… Nessuno ha fatto un’offerta concreta. Ho lasciato Benevento solo per la B. Stimo la piazza di Foggia, ogni volta che ho giocato in quello stadio sono rimasto colpito dal calore dei tifosi. Hanno costruito una squadra importante, potranno andare lontano».

Quali sono i giocatori che possono decidere la gara?
«Iemmello e Cavallaro per il Foggia: sono due attaccanti molto rapidi. Marotta del Benevento è invece il più forte attaccante della Lega Pro, poi dico Alfageme».

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Il programma del week-end: tutte le gare

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sotto potrete trovare il quadro delle gare per il prossimo turno di Lega Pro, spalmato su quattro giorni.

Lega Pro, Girone A – Giornata n. 5

Venerdì, 19 Settembre 2014

Alessandria 2 – 2 Pavia
3′ Marconi, 9′ Guazzo, 18′ Soncin, 34′ Soncin

Sabato, 20 Settembre 2014

INIZIO PREVISTO 14:30
Pordenone – Giana Erminio

INIZIO PREVISTO 15:00
Bassano Virtus – Albinoleffe

INIZIO PREVISTO 16:00
Pro Patria – Novara

INIZIO PREVISTO 17:00
Arezzo – Lumezzane

INIZIO PREVISTO 19:30
Cremonese – Sudtirol

Domenica, 21 Settembre 2014

INIZIO PREVISTO 12:30
Feralpisalò – Torres

INIZIO PREVISTO 14:30
Monza – Real Vicenza

INIZIO PREVISTO 16:00
Renate – Mantova

INIZIO PREVISTO 18:00
Como – Venezia

Lega Pro, Girone B – Giornata n. 5

Sabato, 20 Settembre 2014

INIZIO PREVISTO 14:30
Teramo – Gubbio

INIZIO PREVISTO 15:00
Ancona – Pro Piacenza

INIZIO PREVISTO 16:00
Lucchese – Pontedera

INIZIO PREVISTO 17:00
Pisa – Reggiana

Domenica, 21 Settembre 2014

INIZIO PREVISTO 11:00
Forlì – Carrarese

INIZIO PREVISTO 14:30
Prato – Savona

INIZIO PREVISTO 14:30
Tuttocuoio – L’Aquila

INIZIO PREVISTO 16:00
Spal – Ascoli Picchio

INIZIO PREVISTO 18:00
Grosseto – Pistoiese

Lunedì, 22 Settembre 2014

INIZIO PREVISTO 20:45
San Marino – Santarcangelo

Lega Pro, Girone C – Giornata n. 4

Venerdì, 19 Settembre 2014

Lecce 2 – 0 Reggina
28′ Papini, 50′ Miccoli

Sabato, 20 Settembre 2014

INIZIO PREVISTO 14:30
Cosenza – Lupa Roma

INIZIO PREVISTO 15:00
Paganese – Casertana

INIZIO PREVISTO 15:00
Vigor Lamezia – Salernitana

INIZIO PREVISTO 16:00
Messina – Matera

INIZIO PREVISTO 17:00
Melfi – Catanzaro

Domenica, 21 Settembre 2014

INIZIO PREVISTO 12:30
Martina Franca – Ischia Isolaverde

INIZIO PREVISTO 14:30
Aversa Normanna – Savoia

INIZIO PREVISTO 16:00
Benevento – Foggia

INIZIO PREVISTO 18:00
Juve Stabia – Barletta

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Conferenza stampa Iemmello

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ecco il video della conferenza stampa di Pietro Iemmello.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

QUI BENEVENTO – MAZZEO SI PRESENTA CON UN TRIS. BRINI: “POTRÀ DARCI QUALCOSA IN PIÙ”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Se qualcuno aveva dei dubbi sulla voglia di Benevento di Fabio Mazzeo, può fugarli immediatamente.

L’ex attaccante del Perugia, al primo test con i nuovi compagni, ieri pomeriggio a Foglianise, ha dimostrato subito di avere motivazioni da vendere, nella speranza che arrivi presto l’ok per il perfezionamento del suo ingaggio.

Certo, si dirà, non è da un test contro una formazione di dilettanti che si può valutare la condizione di un giocatore, ma grinta e determinazione anche in un test simile, sono pur sempre un buon punto di partenza. Lo stesso Brini, al termine della partitella (per la cronaca conclusasi sul 15-0 per i giallorossi), ha sottolineato come l’attaccante possa rappresentare un’arma in più in questa stagione: «È un giocatore dalle qualità importanti – ha spiegato al termine dell’allenamento – che potrebbe dare qualcosa di più, ma non c’è ancora l’ufficialità anche se si è allenato con noi. Attualmente è un elemento che abbiamo e darà il suo contributo nel corso del campionato».

Passando al campionato e al prossimo impegno contro il Foggia al Vigorito, Brini non esclude l’ipotesi turnover, considerando i tanti impegni che attendono la sua squadra dopo la sfida con i pugliesi: «Una squadra – osserva il tecnico – con giocatori veloci e negli spazi può creare difficoltà. Lavoreremo con equilibrio, consapevoli che in trasferta possono far male.

Il turn over? Intanto c’è da giocare la partita di domenica, poi penseremo alle altre durante la settimana.

Bisognerà pensare attentamente a quelle che saranno le gare dopo Foggia, ma prima pensiamo ai satanelli per domenica. Potrei riconfermare la squadra vista a Torre Annunziata, ma devo tener conto delle condizioni di alcuni giocatori.

Non è ipotizzabile lavorare con gli stessi elementi per tutte e tre le partite». Rispetto al derby di Torre però, non dovrebbero esserci grosse novità: «Potrebbe esserci – afferma Brini – la conferma della squadra che è scesa in campo dal primo minuto, anche se devo conoscere le situazioni di Melara e Celjak che oggi hanno lavorato a parte.

Entrambi hanno avuto dei problemi negli scorsi giorni e non ho voluto rischiarli. Il 4-4-2 mi ha dato indicazioni positive, ma dovremo lavorare maggiormente per oliare i meccanismi».

Sulla stessa lunghezza d’onda Leandro Vitiello: «Contro il Foggia sarà una gara dura, ma occorre pensare a fare la nostra partita e concentrarci sui tre punti con tutte le nostre forze. Fisicamente stiamo bene.

Nel ritiro abbiamo messo benzina per tutto l’anno ed è normale che in questa parte della stagione non si noti tanta brillantezza. Il campionato, inoltre, è lungo e molto duro. Tra le mura amiche dobbiamo fare più risultati utili possibili e se ci sblocchiamo domenica sarà ancora più facile».

da campaniagoal.it

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

ALLENAMENTO ALLE 16:00

foggiaweb.it/foggiacalcio

Penultimo allenamento, in vista della trasferta di Benevento, per il Foggia di De Zerbi e Brescia. Nel pomeriggio, Agnelli e compagni, si ritroveranno sul terreno dello Zaccheria con inizio fissato per le ore 16:00.

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

QUI BENEVENTO – ARRIVA IL NULLA OSTA PER MAZZEO: POTRÀ GIOCARE GIÀ CONTRO IL FOGGIA

foggiaweb.it/foggiacalcio

L’attesa è finalmente terminata. Il lungo calvario di Fabio Mazzeo ha conosciuto questa mattina il suo più felice epilogo: la tanto agognata deroga da parte dell’ufficio tesseramenti della FIGC è arrivata ed ora, l’attaccante proveniente dal Perugia è a tutti gli effetti un calciatore del Benevento.

Mazzeo aveva già iniziato ad allenarsi con i nuovi compagni, definendosi senza mezzi termini un giocatore giallorosso. Ieri pomeriggio, nella partitella con il Foglianise era pure sceso in campo, realizzando nella ripresa ben tre reti.

L’incubo è finito, già domani Fabio Brini potrebbe inserirlo nella lista dei convocati per la sfida di domenica pomeriggio al Vigorito contro il Foggia. A questo punto, anche intorno alle scelte del tecnico, in seguito al nulla osta, c’è molta curiosità…

da campaniagoal.it

Pubblicato in Lega Pro | Lascia un commento

LEGA PRO, IL PAGELLONE DI TLP SUL MERCATO DEL GIRONE C

foggiaweb.it/foggiacalcio

Come tutti gli anni, la regina del calciomercato nel girone meridionale di Lega Pro è il Benevento: è praticamente una squadra di Serie B, come del resto anche il Lecce che ha investito molte risorse per accaparrarsi giocatori di gran pedigree.

La Salernitana non incanta sul piano del gioco ma ha soprattutto i giocatori, ed è lassù in vetta insieme con altre tre formazioni tra cui anche la Lupa Roma, che a sua volta ha operato molte conferme rispetto al vittorioso campionato di D.

Non è ancora nella parte sinistra della classifica la Casertana, ed è una sorpresa in negativo; ma ci sono anche sorprese positive come la Vigor Lamezia e il Melfi, ancora imbattute entrambe pur non godendo dei favori del pronostico. Inizio stagione molto sofferto per Savoia, Aversa Normanna e Martina, che avranno molte insidie da affrontare. Questi i giudizi di TuttoLegaPro.com sui movimenti di mercato registrati nel girone C.

Aversa Normanna (ds Gioacchino Novelli): il club ha fatto quel che ha potuto per sistemare la rosa, dopo il ripescaggio del 1° agosto. La coppia di portieri è formata da Forte e Savelloni, e ci sono alcuni giovani di belle speranze come Cicerelli e Capua, l’esterno offensivo Carbonaro, il terzino ex Barletta Pippa e la punta De Vena, dopo che è arrivato l’allenatore Raffaele Novelli. Coppia centrale esperta, formata da Giovannini e Cardinale, ancora da rodare, ma manca un mediano esperto tatticamente (il solo Zaine non basta) e un attaccante di valore. VOTO 5,5

Barletta (ds Marco Rizzieri): squadra tatticamente già disegnata dall’allenatore Sesia, con un 4-3-3, ma flessibile in base alle virtù e ai difetti degli avversari. Rivalutati Stendardo e Biancolino, ingaggiati i bravi Floriano e Fall. Il centrocampo lavora bene in fase di non possesso, benché la squadra sia un po’ carente sulla destra. Possibile sorpresa sono proprio i barlettani. VOTO 7

Benevento (ds Salvatore Di Somma): il patron Vigorito ha inteso ripartire dalla serietà del lavoro di Brini, e le indicazioni sono state utili nel precampionato, vista l’ottima Coppa Italia. La squadra ha iniziato abbastanza presto e in campionato ha già fatto 7 punti, ma avrebbe potuto anche confermare Mancosu e Montiel per essere davvero una schiacciasassi. Scognamiglio e Pezzi sono due signori difensori, Alfageme è da adattare alle esigenze tattiche di squadra, ma abbondano le conferme. Il colpaccio in entrata è senza dubbio Eusepi me se dovesse concretizzarsi anche il colpo Mazzeo la squadra giallorossa sarebbe la vera corazzata. VOTO 9

Casertana (ds Guglielmo Accardi): i campani hanno giocato una Coppa Italia alla grande, buttando fuori la Reggina e addirittura il Crotone. Logiche le riconferme di calciatori come Fumagalli, Agodirin, Mancino, Cruciani e Antonazzo, ma a Gregucci sono stati consegnati anche Cissé, Diakité, Mattera, Carrus, Cunzi, Tito, Pontiggia e soprattutto Mancosu, che ha chiuso il mercato. Pochi giovani: quella rossoblù è una squadra di marpioni che però non ha ancora regalato soddisfazioni ai tifosi in campionato. VOTO 8

Catanzaro (ds Armando Ortoli): la squadra affidata a Moriero si è rinforzata abbastanza presto. In attacco è tornato Kamara, legatissimo al capoluogo calabrese, sono arrivati inoltre il mediano Pacciardi più Vacca, Maiorano, Diego Silva Reis e Dario Barraco, ma qualche ulteriore tassello in difesa andava preso. Il tecnico sta trasmettendo la sua mentalità alla squadra, quindi sta già riscattando la scorsa disgraziata stagione a Lecce. VOTO 7,5

Cosenza (ds Mauro Meluso): il club calabrese ha sostituito Frattali con Ravaglia in porta, ha portato in Calabria anche Chinellato e Magli, oltre ad aver riconfermato De Angelis e Blondett che hanno fatto la differenza nella Seconda Divisione. Quella rossoblù può essere una dignitosa squadra di categoria, intanto non è ancora riuscita a vincere pur offrendo un gioco grintoso. Da una piazza come Cosenza si aspettava qualcosina in più sul mercato. VOTO 5,5

Foggia (ds Giuseppe Di Bari): laboriosa la scelta dell’allenatore, alla fine caduta su Roberto De Zerbi e Giuseppe Brescia, ma i giocatori sono arrivati. Si possono contare in particolare la mezzala Gerbo, i difensori Gigliottì (per lui un ritorno), e Potenza, il giovane Iemmello in attacco, che va a sostituire Giglio a fianco del confermato Cavallaro (vero colpo di mercato del diesse Di Bari). Sulla trequarti è stato preso in ultimo Vincenzino Sarno. Restano i mediani Agnelli e D’Allocco. Ci si aspetta una crescita graduale, come il diesel. VOTO 7+

Ischia Isolaverde (ds Pino Iodice): pochi interventi in entrata, parecchi in uscita. E il risultato è che è stato possibile solo immettere in rosa dei giovani, accuratamente selezionati, compatibilmente a quella che è la situazione dei gialloblù. In rosa solo arrivati molti giovani più gli esperti Cruz e Ciotola, ma almeno c’è la riconferma di Schetter che mister Porta conosce bene. Il cammino è un’incognita. VOTO 6-

Juve Stabia (ds Pasquale Lo Giudice): quella di Pancaro è una squadra molto sorniona nella fase di non possesso, e pronta ad affondare con il bomber Ripa e con l’ex Benevento La Camera le difese avversarie. L’ex terzino del Milan sta cominciando a mettere al servizio della propria squadra la sua esperienza calcistica che lo ha visto vincere due scudetti, ma ha bisogno di ulteriori risultati. Dall’Arzanese arriva il promettente portiere Fiory. Confermati il difensore Romeo e i centrocampisti Fabio Caserta e Jidayi. VOTO 7+

Lecce (ds Antonio Tesoro): la proprietà ci riprova, dà fiducia ancora all’allenatore Lerda, ma ha corretto la squadra fino all’ultimo giorno di mercato. Tra i protagonisti che ancora ci riprovano il portiere Caglioni, il cursore Lopez, il metronomo Papini e il sempiterno Miccoli, ma c’è curiosità per Donida sulla sinistra e ci sono applausi per gli arrivi di Moscardelli, Mannini, Della Rocca e Carrozza. Quest’anno i salentini possono farcela. VOTO 9

Lupa Roma (ds Giuseppe Bifulco): la squadra a quattro colori riparte da un gruppo monolitico, sono rimasti infatti mister Cucciari e i giocatori Perrulli, Raffaello, Capodaglio, Tajarol e Leccese (quest’ultimo c’era già in Eccellenza), ma ecco anche Felice Prevete, Daniele Frabotta, Emanuele Testardi e i due portieri Rossi e Rossini. I romani del presidentissimo Cerrai, pur giocando ad Aprilia e non sul difficilissimo (per gli avversari) campo di Fiumicino, hanno già fatto 7 punti, quindi il segreto non era il terreno di gioco. VOTO 6+

Martina Franca (dg Nino Petrosino): altra squadra ripescata da un mese, ci ha impiegato del tempo per adeguare la rosa al campionato di Lega Pro unica. Sono interessanti i colpi relativi al terzino Giovanni Tomi, al difensore centrale Fabiano Medina da Silva, agli attaccanti Montalto e Carretta (oltre al confermato Arcidiacono), al fluidificante Memolla e al metodista Amodio. VOTO 6-

Matera (ds Sergio Leone): il club biancoazzurro affidato a mister Auteri è ripartito sulle ali dell’entusiasmo. La società ha tentato la strada dell’ammissione alla Serie B a suon di carte bollate, ma la squadra può recitare un ruolo da protagonista. Età media giusta, e tra i vari Mucciante, Coletti, Bernardi, Pino, Cuffa, Guerra e Albadoro quella lucana appare come una squadra di tutto rispetto. In mediana è arrivato anche l’ex aquilano Gallozzi. Si dovrà vedere il complesso all’opera col passare delle settimane. VOTO 7,5

Melfi (ds Riccardo Di Bari): i gialloverdi si affidano al mago Leonardo Bitetto. È lui il tecnico più longevo tra quelli che sono impegnati nel girone C della Lega Pro, essendo in carica da oltre due anni. Gli piacciono i progetti a lungo termine, e la società gli ha preso i promettenti Guerriera e Pinna sulle fasce, il difensore Di Filippo, i centrocampisti Spezzani, Tundo e Agnello e le punte Berardino e Fella. La ciliegina sulla torta è arrivata nell’ultimo giorno di mercato con l’ex Casertana Caturano. VOTO 6

Messina (ds Fabrizio Ferrigno): Altobello è arrivato in luogo di Ignoffo, Nigro per Maiorano, Vincenzo Pepe per Costa Ferreira e Bjelanovic al posto di Bernardo, ma la grossa responsabilità è rilevare sulle fasce i compiti di Squillace e di Guerriera. Confermati i portieri Lagomarsini e Iuliano e l’esperto difensore Enrico Pepe. La novità in attacco si chiama Luca Orlando: con Grassadonia segnò oltre venti gol in un solo campionato, e ha cominciato bene. Dovrà essere fondamentale il fattore campo, altrimenti sarà più difficile degli altri anni. VOTO 7

Paganese (dg Cosimo D´Eboli): un altro mago della panchina in questo girone è Stefano Cuoghi, anche se finora gli episodi non lo hanno aiutato. A lui è stato dato il compito di ricreare una squadra con gli attributi dopo che nella scorsa stagione si era fatto ben poco. Sarebbe praticamente impossibile elencare tutti i nuovi arrivi, ma il tecnico ha la possibilità di allenare il panamense Herrera, il difensore ex Pescara Bocchetti (vero colpo di mercato del dg D’Eboli) e il funambolico Caccavallo, oltre a potersi affidare ai guantoni di Marruocco e Casadei (quest´ultimo in prestito dal Lanciano) tra i pali. Punto di riferimento in attacco dovrà essere Girardi. VOTO 6-

Reggina (ds Simone Giacchetta): mister Cozza è quel tipo di sportivo che può portare dalla sua parte il pubblico di Reggio Calabria dopo la brutta retrocessione della stagione appena trascorsa, fino a quattro mesi fa i calabresi erano in B. Si ricomincia secondo un progetto giovani, come già avevano iniziato Gagliardi e Zanin nella seconda parte dell’ultimo campionato, difatti c’è da tener d’occhio il portiere Leone e i soliti apprezzatissimi Viola, Crescenzi, Camilleri, Rizzo (lo scorso anno a Pescara) e Armellino (ex Cremonese). L’unico aspetto negativo è che la squadra dipende troppo da Roberto Insigne: se non gira lui si fa tutto difficile. VOTO 7

Salernitana (ds Mariano Fabiani): non è cominciata sotto una buona stella la stagione dei granata, prima prestazioni altalenanti tra amichevoli e Coppa Italia, poi la separazione da mister Somma. Qualcosa è dovuto cambiare dal lato strategico con il nuovo tecnico Menichini che ha chiesto, oltre ai già confermati Gori, Mounard, Mendicino, Ginestra e Pestrin, nuovi giocatori (notare gli innesti di Calil, Negro, Favasuli, Pezzella e Franco), e la squadra sta crescendo. Gabionetta è una garanzia sull’out mancino. Manca probabilmente un attaccante a doppia cifra. VOTO 8,5

Savoia (ds Antonio Obbedio): la squadra ha cominciato male, ha risentito forse dei carichi di lavoro e dei troppi cambiamenti in rosa. Della squadra che ha stravinto la D è rimasto ben poco: solo Scarpa, Del Sorbo e gli under Gargiulo ed Esposito. Si è scoperto comunque un ottimo Sanseverino nel ruolo di mezzapunta. Toccasana l’arrivo di Di Nunzio in difesa, Cipriani in attacco, mentre in mediana Calzi ha preso il posto di Meduri. Tra i pali preso l’esperto portiere Gragnaniello. VOTO 6-

Vigor Lamezia (ds Fabrizio Maglia): è una delle squadre che sopperiscono a una rosa di un discreto valore tecnico attraverso la capacità di stare in campo e di fare una buona fase di non possesso. Varie le riconferme, in particolare quelle del portiere Piacenti, della punta Del Sante e del mediano Giampà. Il vero colpo di mercato del diesse Maglia potrebbe essere il giovane allenatore Alessandro Erra. VOTO 6-

da Calciofoggia

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

La PFC SRL, società di servizi per la pubblica amministrazione tra i nuovi sponsor del Foggia Calcio

foggiaweb.it/foggiacalcio

A comunicarlo, l’avvocato Miccoli questo pomeriggio dichiarando che la società facente capo agli imprenditori Trisciuoglio e Insalata ha deciso di entrare tra gli sponsor di fascia alta con una prima contribuzione a favore del Foggia Calcio.

La PFC SRL ha precisato che è disposta a supportare ancora di più la squadra per migliorare la posizione in classifica futura del Foggia Calcio. L’avvocato Miccoli ha anche comunica che entro due settimane verranno presentati i prossimi imprenditori.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Intervista a Vincenzo Sarno calciatore del Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Intervista di Gianni Bezzi a Vincenzo Sarno, calciatore del Foggia Calcio, allo stadio Pino Zaccheria, andata in onda su Rai Sport

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

SQUADRA RIMANEGGIATA. Agnelli potrebbe recuperare Leonetti al posto di D’Allocco

foggiaweb.it/foggiacalcio

Agnelli sì, D’Allocco no. I due calciatori rossoneri, a parte da inizio settimana, non hanno preso parte all’allenamento con partitella infrasettimanale contro la formazione Allievi. Il tecnico Roberto De Zerbi spera di recuperare almeno uno dei due per la trasferta di Benevento.

Quasi sicuramente sarà Agnelli. Ha lavorato a parte anche l’attaccante Cavallaro, ma solo a scopo precauzionale. Contro i sanniti scenderà in campo un Foggia rimaneggiato: al posto dello squalificato Quinto è stato provato ancora il giovane Sicurella, con Agostinone avanzato a centrocampo e Grea in difesa sulla sinistra. In attacco schierato Leonetti al posto di D’Allocco nell’inedito ruolo di ala destra.

da gazzetta.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Benevento, Brini: “Contro il Foggia ci saranno delle novità in campo”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ben quindici reti giallorosse in amichevole contro la compagine dell’ FC Foglianise. Un Benevento carico e motivato, guidato dal trainer Fabio Brini, si prepara ad affrontare la sfida con il Foggia.

Ecco le parole del tecnico dei sanniti: “Affronteremo tre gare ravvicinate, ma la nostra attenzione è rivolta soprattutto a quella contro il Foggia, successivamente penseremo alle altre due sfide. Senza dubbio ci saranno novità in campo, in questi giorni valuterò le condizioni dei miei ragazzi.

Melara e Celjak hanno lavorato a parte, ma credo di recuperarli in tempo per Domenica. Per quanto riguarda Mazzeo, sono certo che appena farà parte della nostra rosa, potrà dare un grosso contributo alla squadra”.

da Foggialandia

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

CONOSCIAMO IL BENEVENTO

foggiaweb.it/foggiacalcio

STORIA – Il Benevento ha sempre disputato campionati dalla terza serie in giù. Da tempo insegue la serie cadetta invano, pur investendo molto in termini di calciatori e staff. In realtà nel 1945/46 la squadra degli “stregoni” vinse il campionato di Serie C, ma non disputò il successivo campionato di B per via di problemi finanziari. Nel 2007/08 è stata finalista della coppa Italia di Serie C.

ALLENATORE – Il tecnico dei campani è Fabio Brini, vecchia conoscenza del calcio rossonero, purtroppo con una retrocessione all’attivo in un campionato sfortunato (1998-99).

Sostituì Mancano in corso d’opera, prendendo la squadra all’ultimo posto e portandola in rimonta fino ai playout. Poi nella gara contro l’Ancona lasciò ai dorici la serie C1, retrocedendo col Foggia in C1. Ex tecnico anche dell’Ancona, prima e dopo Foggia, con i marchigiani ha collezionato due promozioni in serie B, mentre le altre due le ha ottenute a Salerno e a Carpi (2013).

SQUADRA – L’organico del Benevento è uno dei più quotati della categoria, con giocatori del calibro di Alfageme (attaccante argentino con 146 presenze in B tra Brescia, Grosseto e Ternana), Melara (centrocampista ex Salernitana, Lecce, Carpi e Reggina – 31 presenze in B con i calabresi), De Falco (centrocampista con 211 presenze nella serie cadetta – ex Taranto, Pescara, Ancona, Sassuolo, Bari e Juve Stabia), Marotta attaccante ex Martina e Bari), Piscitelli (portiere scuola Milan), Campagnacci (81 presenze in B con la Reggina) e Vitiello (ex giovanili del Napoli).

INIZIO CAMPIONATO – Inizio ottimo per il Benevento, con 7 punti in 3 partite. Due vittorie esterne e il pareggio casalingo con il Catanzaro permettono ai giallorossi di essere nel quartetto di testa proprio insieme ai calabresi, alla Lupa Roma e alla Salernitana. Cinque reti segnate e tre subite è il bottino registrato finora.

STADIO – Il “Ciro Vigorito”, conosciuto anche come Santa Colomba, di Benevento è un impianto sportivo i cui lavori sono stati terminati nel 1978 dalla ditta dell’ex presidente dell’Ascoli, Costantino Rozzi. Può contenere, al limite dell’agibilità, 25mila spettatori e dopo varie limitazioni si è arrivati a quota 12900. La squadra si allena nell’antistadio intitolato al compianto ex calciatore e allenatore beneventano, Carmelo Imbriani (anche ex rossonero).

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

QUI BENEVENTO, QUINDICI RETI AL FOGLIANISE

foggiaweb.it/foggiacalcio

Match infrasettimanale per il Benevento di Fabio Brini. Test probante per i rientranti Som e De Falco. Saluto al pubblico giallorosso da parte di Mazzeo, autore di una tripletta.

Benevento (1° tempo): Piscitelli, Pezzi, Som, Lucioni, Padella, Vitiello, Doninelli, Kanoutè, Campagnacci, Eusepi, Marotta. All. Brini

Benevento (2° tempo): Pane, Tazza, Bassini, Lucioni (59’ Scognamiglio), Padella (70’ Frasciello), De Falco, Agyei, Kanoutè, Campagnacci (67’ D’Angelo), Alfageme, Mazzeo. All. Brini

Reti: 7’ Eusepi, 26’ Som, 29’, 40’ Vitiello, 31’, 51’, 60’ Campagnacci, 33’ Pezzi, 39’ Kanoutè, 54’, 69’, 80’ Mazzeo, 65’ Scognamiglio, 73’ D’Angelo, 75’ Tazza

Test infrasettimanale per il Benevento di Fabio Brini. In attesa della sfida interna contro il Foggia di Iemmello, Sarno ed Alessandro Potenza, la truppa giallorossa scalda i muscoli con una piccola sgambata. Lo sparring-partner designato è il Foglianise, formazione locale militante in Prima categoria.

La partita – poco più di un allenamento a ritmi serrati – è comunque indispensabile per testare la condizione dei recenti infortunati (Som e De Falco) e per affilare le armi in vista del ben più significativo match domenicale. Primo saluto al pubblico giallorosso da parte di Fabio Mazzeo (buona la sua prova), assenti – in via precauzionale – Melara e Celjak. 15-0 il risultato finale, buone impressioni per il tecnico marchigiano.

La partita- Il Benevento parte in sordina. I ritmi, nei primi minuti, sono piuttosto blandi. Non bisogna attendere molto, comunque, per la prima rete: sette i minuti sul cronometro quando Eusepi schiaccia in rete un contro-cross dalla destra di Kanoutè.

Circa venti, invece, quelli trascorsi prima del 2-0 firmato Som (buona la risposta del terzino camerunense): uno-due sulla corsia mancina e sinistro vincente sul secondo palo. Nel mezzo, le conclusioni di Marotta (due volte) e Padella, ben contratte dal portiere avversario.

I giallorossi aumentano il ritmo e, durante la seconda metà del primo tempo, timbrano il cartellino altre cinque volte. 29’: a seguito di calcio d’angolo, la palla vaga in area. Sulla sfera si fionda Lucioni che conclude di sinistro. Salvataggio sulla linea di un difensore, che non riesce ad allontanare definitivamente la minaccia. Sul pallone piomba Vitiello che indirizza la palla in rete. 31’: bellissimo uno-due ripetuto Eusepi- Marotta.

Dopo una serie di scambi di prima, l’attaccante partenopeo si ritrova solo davanti al portiere. Tiro, palo e ribattuta vincente dell’accorrente Campagnacci. 33’: destro da fuori di Pezzi.

Conclusione che piega le mani al portiere e si spegne alle sue spalle. Durante gli ultimi minuti, Eusepi e Campagnacci provano la conclusione al volo, Marotta vede spegnere il suo piattone sul fondo. Kanoutè (tiro deviato) ed ancora Vitiello arrotondano il parziale sul 7-0.

Rientrano le squadre in campo con tante novità. Confermati solo i centrali e gli esterni di centrocampo. De Falco riprende il suo posto in mezzo al campo. Gli occhi di tutti i tifosi sono concentrati su di un’unica persona: casacca numero 18, barba, testa lucida.

Fabio Mazzeo si presenta al suo pubblico (hat trick per lui). L’ex Perugia mostra subito le proprie capacità e, con un bel filtrante, mette Campagnacci davanti al portiere: piazzato sul secondo palo ed 8-0. Dopo l’assist, la marcatura personale.

Trascorrono tre minuti e, ricevuta palla in piena area di rigore, elude con una finta il difensore avversario ed insacca con una conclusione sotto la traversa. Poco più tardi, il secondo gol: facile, facile, su assist del subentrato D’Angelo. Tra le due marcature, le reti di Scognamiglio (colpo di tesa da calcio d’angolo) ed ancora Campagnacci (tocco sul secondo palo dopo il velo di Alfageme).

I due attaccanti del Benevento provano ad aumentare lo score con due azioni fotocopia: cross dalla destra ed incornata dal centro dell’area di rigore. In entrambi i casi, palla di poco a lato. Gli ultimi minuti di gioco fissano il punteggio sul definitivo 15-0, grazie alle realizzazioni dei giovani D’Angelo e Tazza (tocco a porta vuota per il primo, ribattuta a seguito di respinta del portiere per il secondo) ed alla tripletta del barbuto numero 18 giallorosso.

da lostregone.net

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

La Perla del Gargano vince il torneo ‘Stanghill’ 2014

foggiaweb.it/foggiacalcio

Battuta di misura Bisanum Viaggi

Conclusa ieri con la finalissima l’edizione 2014 del Memorial Mimmo Perrone detto ‘Stanghill’. La Perla del Gargano si riprende lo scettro di squadra regina del torneo vincendo 1 a 0 la finalissima contro Bisanum Viaggi, nel remake della finale dello scorso anno che ha visto Bisanum imporsi ai rigori.

I rossi della Perla dopo una partita tiratissima e molto tesa dal punto di vista agonistico, hanno avuto la meglio sui blues della Bisanum grazie alla rete messa a segno ad inizio secondo tempo da Gennaro Bruno.

Torneo corretto ed equilibrato organizzato come sempre da quindici edizioni a questa parte da Nicola Squarcella e il suo staff il quale ha ringraziato tutte le squadre che ogni anno partecipano al torneo con rinnovato entusiasmo.

Terzo posto per Ebony Art, quarta pizza per Hotel Costaverde. I premi individuali sono andati a Francesco Del Sordo (Bisanum Viaggi), autore del gol più bello del 2013 votato on line, Gianfranco Cassano (Bisanum Viaggi) premiato come miglior giocatore della rassegna. A premiare squadre e giocatori l’assessore allo sport Stefano De Bonis.

Alla fine baci, abbracci e grandi festeggiamenti all’insegna del fair play da parte di tutte le squadre che hanno onorato al meglio la memoria del grande Mimmo ricordato dal coro unanime “Mimmo Stanghill alè alè!”

 

da Sangiovannirotondonet

Pubblicato in Sport Vari | Lascia un commento

Benevento, oggi test amichevole. Si allena Mazzeo

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Benevento, che ieri ha potuto anche contare su Fabio Mazzeo, non ancora tesserato, ma unitosi al gruppo di mister Brini, sarà impegnato nel pomeriggio in un test amichevole in trasferta contro la compagine dell’FC Foglianise. Appuntamento alle ore 16.

 

 

da Tuttolegapro.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Gigliotti vede il colpaccio «Avanti tutta»

foggiaweb.it/foggiacalcio

La seconda esperienza meglio della prima. Parola di Guillaume Gigliotti, difensore centrale francese, tornato a Foggia a distanza di tre anni, dopo l’ultima stagione in serie C1 con i rossoneri.

«Qui mi sono sentito davvero calciatore – ha esordito -, provengo da stagioni difficili, in cui ho giocato poco. Ho accettato la scommessa di potermi rilanciare col Foggia».

Tre anni dopo Gigliotti ha trovato un ambiente cambiato e rinnovato. «Onestamente sono felicissimo di essermi inserito in un gruppo importante, viviamo lo spogliatoio come una famiglia – ha proseguito il centrale -. Siamo partiti bene in campionato, peccato per gli ultimi due pareggi.

A livello fisico sto bene, la condizione cresce partita dopo partita». A breve al suo fianco farà il suo esordio in difesa Alessandro Potenza, l’elemento d’esperienza preso dal Foggia per poter far fare il salto di qualità al reparto arretrato rossonero. «C’è tanta voglia di apprendere da lui per la carriera importante che ha alle spalle – ha spiegato Gigliotti -. Ha esperienza da vendere, ci darà una grande mano».

Ricordi fortunati – Domenica la sfida col Benevento, l’ultima impresa del Foggia al Vigorito (gennaio 2012) riuscì proprio con Gigliotti a guidare la difesa.

«Ricordo perfettamente quella partita – ha raccontato il francese -. In nove contro undici bloccammo il Benevento. Alla fine il gol di Kolawole ci regalò una vittoria importantissima. Speriamo di far bene anche domenica prossima».

Infine, sul fronte squadra sono rimasti fermi Maza, D’Allocco e Agnelli. Crescono le possibilità di vedere in campo quest’ultimo per la trasferta di Benevento. Fuori Quinto che sconterà l’ultimo turno di squalifica.

da gazzetta.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

C’È SARNO ALLA RAI

foggiaweb.it/foggiacalcio

Che Vincenzo Sarno fosse stato un grande colpo del Foggia lo avevamo detto, e la conferma, oltre che dai pochi minuti giocati contro il Melfi, la forniscono anche i media nazionali.

Martedì il giornalista della Rai Gianni Bezzi è stato allo Zaccheria per confezionare un servizio sull’attaccante rossonero. Servizio che andrà in onda questo pomeriggio su Rai2 nel corso del TGSport delle 17:50. Buon Foggia a tutti

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

BENEVENTO, DI SOMMA: “CHE SPETTACOLO A TORRE ANNUNZIATA. MAZZEO? OTTIMISMO E PAZIENZA”

foggiaweb.it/foggiacalcio

In alcune dichiarazioni riportate da benevento.ottopagine.net, il ds delBenevento, Salvatore Di Somma, ha parlato sia del momento della squadra e sia della situazione relativa a Mazzeo: “Contro il Savoia ci siamo trovati in vantaggio dopo pochi minuti e siamo caduti nel tranello di rilassarci.

L’atmosfera di festa non era semplice da gestire e non escludo che i nostri calciatori ne abbiano risentito. Lo spettacolo sugli spalti è stato eccezionale, lo ricorderemo per lungo tempo.

Ci manca il successo al Vigorito. Con il Foggia non sarà semplice perché ci troveremo davanti ad una squadra piena di entusiasmo e fondata su una buona ossatura. Dovremo stare molto attenti e usare determinazione”.

Mazzeo, per sua stessa ammissione, si sente un giocatore del
Benevento e ieri si è allenato coi giallorossi: “Siamo molto ottimisti”, ha detto Di Somma.

“Il calciatore ha ottenuto il nulla osta dal Perugia per aggregarsi a noi e l’ho visto molto sereno. Ma occorrerà tantissima pazienza, perché non sappiamo quando verrà resa nota la decisione dell’Ufficio Tesseramenti. Potrebbe essere domani così come tra venti giorni o un mese”.

da TuttoLegaPro

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

L’OPINIONE (L)IMITATA…DI STEFANO BUCCI

foggiaweb.it/foggiacalcio

Cari amici lettori, in tanti hanno affollato gli spalti dello Zaccheria nonostante l’anomalo anticipo delle 19 e 30 di venerdì sera, e tutti, me compreso, ha sperato di festeggiare con una vittoria la gara con il Melfi, risultato che ci avrebbe permesso di salire al primo posto in classifica.
Evidentemente, avevamo fatto innanzitutto i conti senza l’oste, che in questo caso era rappresentato dalla formazione lucana, non solo, ma anche con una recentissima tradizione che non ci aveva visti mai vincenti nelle ultime tre gare disputate nell’ultimo anno solare, in poche parole, questo Melfi era diventato la vera bestia nera per i rossoneri.
La squadra di Bitetto, tra le più giovani della categoria, si è giocata la propria gara non avendo nulla da perdere, in fondo, nessuno avrebbe potuto rimproverare questi ragazzi se fossero usciti dallo Zaccheria a mani vuote, e si sa, quando si gioca con la mente libera da pressioni, spesso si riescono a raggiungere risultati insperati.
E il Foggia?
Beh, ad onor del vero, i nostri non hanno affatto demeritato, provando ad inseguire quella vittoria che, come scrissi nel precedente appuntamento, avrebbe reso felici noi e loro, ma che probabilmente, un po’ per una carica emotiva troppo forte, ed un po’ per fare bella figura dinanzi ad uno splendido pubblico, ha visto il giuoco dei rossoneri, diciamo un po’ ingessato per tutta la prima parte di gara.
Nella seconda, vi è stato un vero e proprio assedio dei nostri ragazzi nella metà campo avversaria, con palloni che danzavano nella loro area pericolosamente, ma purtroppo senza fortuna, della serie quando non è giornata….
A condire il tutto, anche qualche dubbia decisione della terna arbitrale, anzi ben due!
La prima, di carattere tecnico regolamentare, e riguarda un clamoroso fuorigioco sbandierato nel primo tempo a Cavallaro che era ripartito addirittura dalla propria metà campo e costretto a fermare la propria corsa verso la porta avversaria nonostante il successivo via libera da parte dell’arbitro nel proseguire l’azione, difatti smentendo il suo collaboratore, ma il danno ormai era fatto.
La seconda, riguarda qualche provvedimento da cartellino rosso non preso nei confronti di qualche calciatore lucano il cui comportamento all’interno di un parapiglia nato nel finale non è stato certamente da fair-play, episodio simile a quello di Quinto ai danni di un calciatore del Cosenza e rilevato da quella terna arbitrale, ma non da questa ai nostri danni, sfortunati anche in questo!
Non per cercare alibi ad una mancata vittoria, ma chi sa di calcio, sa pure che partite del genere vengono sbloccate o decise propri da episodi come questi, a prescindere dalle condizioni emotive che hanno potuto condizionare la prestazione dei nostri ragazzi, vogliosi di vincere una partita che comunque ai punti avrebbero meritato.
Ma al di là di considerazioni che lasciano il tempo che trovano, la certezza è che il Foggia ha conquistato un punto, ha mosso la classifica, ed ha dimostrato di esserci, e poi, partite come queste, se non le vinci, devi cercare di non perderle, e questo compito, è stato assolto in pieno.
Domenica, si, finalmente di domenica, si giocherà al “Vigorito” di Benevento, in uno stadio che in più di qualche occasione ci ha regalato qualche sorpresa positiva, ed al cospetto di una delle attuali quattro squadre che guidano il girone, sarà certamente un buon banco di prova e chissà….in fondo hanno appena tre punti più di noi, o forse due, considerando i punti effettivamente realizzati.
Forza ragazzi, noi ci crediamo!
L’appuntamento con voi lettori è per il primo ottobre, infatti, causa l’impegno infrasettimanale di mercoledì prossimo con l’Aversa Normanna, lasceremo il necessario spazio alle cronache della gara e quant’altro, riprendendo la nostra opinione successivamente alla partita di Lamezia e prima di una gara da brividi, quella con la Salernitana.
Alla prossima.

Stefano Bucci

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

San Severo Calcio, tre giornate di squalifica al campo. Si dimette il dg Simone

foggiaweb.it/foggiacalcio

Mano pesante del Giudice Sportivo della Serie D, Aniello Merone, sul San Severo Calcio che domenica scorsa è tornata a giocare allo stadio Ricciardelli.

Questi i provvedimenti disciplinari dopo il derby con il Monopoli terminato 1-1 tra mille polemiche: squalifica del campo per tre gare effettive da disputarsi in campo neutro e a porte chiuse.

Inoltre ammenda di 5 mila euro cfon la seguente motivazione: “Per avere, al termine della partita, quattro persone non identificate ma addette al servizio d’ordine della società ospitante, accerchiato l’arbitro e, urlando rivolto al medesimo espressioni offensive e gravemente minacciose: nella circostanza uno dei summenzionati afferrava e stringeva il direttore di gara con entrambi le mani all’altezza della vita e, successivamente, gli inseriva una banconota da 20 euro all’interno della divisa, mentre un altro lo colpiva con un calcio alla tibia provocandogli lievi dolori.

L’arbitro, il sig. Paterna di Teramo, riusciva a raggiungere gli spogliatoi solo grazie all’intervento della Forza Pubblica”. Intanto questa mattina Francesco Simone ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di Direttore Generale della Usd San Severo.

da Teleradioerre

Pubblicato in Serie "D" girone H | Contrassegnato | Lascia un commento

Grande stagione per il Baseball Club Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Una stagione da incorniciare, quella del Baseball Club Foggia, dopo lo splendido campionato, appena concluso – il primo nella sua storia – in serie A Federale. Straordinario l’impatto con la regular season, chiusa centrando l’obiettivo playoff.

Dove i bulldog hanno dovuto affrontare, poi, un percorso ad ostacoli, causa l’incomprensibile ed antisportiva decisione di Bollate e Piacenza di non presentarsi al Diamante di Via Gramsci, per problemi legati, con ogni probabilità, alla distanza della trasferta di Foggia.

Lucena e compagni hanno ottenuto il terzo posto anche nella post season , sfiorando la qualificazione alle semifinali scudetto. Grande soddisfazione dei dirigenti dauni, pronti a programmare con rinnovata passione e la consueta determinazione la prossima stagione.

da Teleradioerre

Pubblicato in Baseball a Foggia e Provincia | Contrassegnato | Lascia un commento

Delio Rossi: “In Lega Pro ci sono squadre che sono legato come il Foggia”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il nostro calcio è in declino: non è solo una questione di soldi, ma soprattutto una mancanza di programmazione.

Siamo indietro di 7-8 anni rispetto ad altre realtà nazionali e sarà difficile colmare questo gap; tuttavia, se ci sono delle idee buone…”. Non, evidentemente, la disputa delle gare in giorni ed orari strampalati: “Bisogna partire dal presupposto che i signori del calcio, per racimolare danaro, hanno venduto l’anima alle televisioni che ora decidono il come e il quando.

Io, però, sono rimasto legato ad un’idea nostalgica di calcio: la domenica alle due e mezzo si va in campo e, contemporaneamente, partono tutti i campionati. Quando mi chiedete se lo spezzatino migliora la Serie C, penso che per migliorare e migliorarsi occorra privilegiare l’aspetto tecnico; solo dopo, se migliori le altre questioni, rendi anche più appetibile il prodotto.

E’ un peccato perché in Lega Pro ci sono delle piazze importanti, non dimentichiamoci del Foggia. Soprattutto si tratta di squadre alle quali sono legato come il Lecce, la stessa Salernitana ed altre realtà che conosco bene ed hanno tifoserie importanti.

Ripeto – prosegue – è un campionato difficile e ciò anche per la complessità del meccanismo delle promozioni: credo che non sarà facile per nessuno inserirsi nel discorso promozione ed andare in B. Se questa difficoltà dipende dalla divisione territoriale? Secondo me ci sta tutta, anche per una questione di vicinanza delle città.

Quest’aspetto, poi, aumenta il tasso di spettacolo, come tutti i campionati strutturati analogamente. Insomma, ritengo doveroso che la Salernitana giochi in un girone assieme a tutte le squadre del Meridione”.

Un’ultima battuta Delio Rossi la riserva sul proprio futuro che sarà “per forza di cose su di una panchina. D’altra parte – scherza prima di concludere – so fare solo quello e non saprei reinventarmi in un ruolo diverso.

Attualmente sono in attesa. Non m’è capitata una situazione giusta e per giusta intendo una nella quale mi si permetta di applicare sul campo la mia filosofia di calcio. Sono certo che prima o poi avrò la mia opportunità”.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

QUI BENEVENTO, ALLA RIPRESA IL VOLTO NUOVO DI MAZZEO

foggiaweb.it/foggiacalcio

La truppa giallorossa è tornata in campo ieri pomeriggio per iniziare a preparare il prossimo impegno interno contro la formazione del Foggia.

All’appello di mister Brini tutti presenti anche il calciatore Mazzeo che, munito di nulla osta dal Perugia e in attesa di perfezionare la personale situazione, si è allenato con Melara e compagni.

Come ogni martedì, il tecnico di Porto Sant’Elpidio ha previsto per i suoi uomini esercitazioni di ripresa attività, articolate in lavori atletici e tecnico-tattici terminati con una partita a superficie ridotta di 7 vs 7.

Ha lavorato interamente con il gruppo anche il difensore Som mentre Bassini si è fermato anzitempo per una lieve colica inguinale. Gli Stregoni si ritroveranno domani in quel di Paduli. In programma due sessioni di lavoro anche se il tecnico potrebbe optare per un’unica e lunga seduta.

da beneventocalcio.it

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

BENEVENTO-FOGGIA: 100 BIGLIETTI PER IL SETTORE OSPITI

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Benevento Calcio informa che in occasione della gara Benevento-Foggia, in programma domenica 21 settembre alle ore 16:00 allo stadio Santa Colomba, ai tifosi del Foggia sono stati riservati 1000 biglietti.

I tagliando possono esser acquistati nei seguenti punti vendita di Foggia:

Ipercoop Foggia – Centro Commerciale Mongolfiera Via degli Aviatori 125
Service.com Viale Ofanto 361

I biglietti hanno un costo di 11 € + diritti di prevendita

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Stop Agnelli-D’Allocco. Stadio: a breve capienza a cinquemila

foggiaweb.it/foggiacalcio

da La Gazzetta dello Sport

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Gigliotti: “A Foggia mi sento un calciatore completo”

foggiaweb.it/foggiacalcio

“Non sono ancora al 100%, devo recuperare la forma ottimale”. Esordisce così Guillaume Gigliotti nella sua intervista settimanale.

“Sto stringendo i denti perchè vorrei essere al top della condizione e sto lavorando sodo per reiuscire a raggiungerla nel più breve tempo possibile. Ci sono dei momenti della partita in cui arrivo stanco sul pallone ma passerà subito e vedrete, poi, il migliore Gigliotti”.

Lo stesso difensore si sofferma sul rapporto con la squadra e con Potenza, in particolare: “Con la squadra si sta instaurando un rapporto particolare, siamo come una famiglia e questo non può che fare bene.

Con Potenza, allo stesso modo, ci stiamo conoscendo e c’è la voglia di apprendere tanto da lui, che è stato in Serie A per tanto tempo e ha esperienza da vendere. Ogni tanto ci da (a lui e Loiacono ndr) qualche consiglio. Per quanto riguarda il posto in difesa sappiamo benissimo che tra noi 3 devono andare in campo soltanto due giocatori, ma è chiaro che, a parità di condizione lui parte avvantaggiato”.

“La curva mi fa sempre un bell’effetto, soprattutto se è piena, è uno stimolo a fare bene e una spinta maggiore per superare gli ostacoli. Quando ho saputo, all’arrivo del tranfert, che potevo giocare, non ero più nella pelle ed ero felice, perchè sento di essere un calciatore completo qui a Foggia. E’ una grandissima società”.

Infine un ricordo particolare di uno strepitoso Benevento-Foggia di qualche anno fa, “ricordo che se avessimo giocato per ore ed ore, probabilmente il Benevento non ci avrebbe mai segnato, salvai una palla sulla linea, poi l’epilogo fantastico del gol di Agodirin che ci regalò la vittoria e i tre punti. Ricordo la corsa sotto la curva dei tifosi del Foggia, dove trovammo anche il mister (Stringara ndr) che era stato espulso. Fu una gioia immensa.

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento