Agnelli osa: «Caro Foggia cambia marcia»

foggiaweb.it/foggiacalcio

Quanto La partita giusta per fare il salto di qualità. Il capitano del Foggia, Cristian Agnelli, non fa giri di parole anticipando la sfida di sabato contro la Salernitana.

«Loro hanno obiettivi importanti, ma noi non vogliamo perdere altro terreno dopo Lamezia. Non viviamo un bel momento, dobbiamo sbloccarci per noi e i tifosi».

Nei panni di ex ricorda l’esperienza granata, una delle prime tra i prof: «Salerno è una piazza formativa per un calciatore. Ho sensazioni positive di quell’esperienza». Con i granata giocò la gara dell’Arechi finita poi in rissa, il centrocampista fu tra gli squalificati.

«Non ho un bel ricordo di quella gara, c’è stato un processo penale finito qualche anno fa -ha raccontato-. Alla fine accadde di tutto in campo, fui coinvolto casualmente per aver provato a dividere i miei compagni».

Intanto, la squadra ha ripreso ieri gli allenamenti allo Zaccheria, presente anche D’Allocco che ha lavorato regolarmente col gruppo, a parte Bencivenga.

allo stadio ieri commissione interlocutoria in Prefettura per definire l’agibilità dello Zaccheria, legata al progetto di ristrutturazione del settore ospiti. È stato tutto rimandato a un sopralluogo che si terrà domani mattina alle 11.

da La Gazzetta dello sport

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Botticella: “Speriamo si giochi a porte aperte. Indimenticabile l’anno con Pioli”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nato in provincia di Foggia, città nella quale ha giocato, Domenico Botticella nella sua carriera ha vestito anche la maglia della Salernitana con la quale si è tolto parecchie soddisfazioni.

Sarà dunque un doppio ex della sfida che andrà di scena sabato tra Foggia e Salernitana, e a tal proposito la redazione di TuttoSalernitana lo ha contattato telefonicamente per parlare del match di domenica e non solo.

Sabato si rischia di giocare a porte chiuse, che ne pensa?

Probabilmente conoscendo i trascorsi tra le due squadre si sta valutando quest’ipotesi. Speriamo che decidano positivamente.

A Salerno ha vissuto momenti indimenticabili, quel derby con il Napoli ad esempio…

“Considerando che a Salerno ho vissuto la parentesi più importante della mia carriera, nel bene e nel male quegli anni mi sono rimasti nel cuore. Ovviamente si fa riferimento a quella partita perché fu l’emblema delle emozioni, per l’attesa della partita, per lo stadio pieno, per la gente che venne a Salerno, per come si mise la partita e per i trascorsi di Zeman a Napoli. Anche se lui nascose la cosa sentiva la tensione visto che non era stato trattato benissimo”.

A proposito di Zeman, il vostro rapporto non fu idilliaco…

“Noi sappiamo che Zeman dice quello che pensa, sempre nel rispetto di tutti. Tecnicamente non mi preferiva ma dal punto di vista umano siamo rimasti in ottimi rapporti, era un suo punto di vista e andava rispettato”

Oltre a quella di Napoli ci sono state tante partite emozionanti. Quali di queste ricorda con maggiore affetto?

“Quella vinta a Torino, quella a Genova, quella a Bari, ce ne sono tantissime sopratutto risalenti all’anno di Pioli il quale fu particolare perché partimmo per fare la serie C e ci ritrovammo in B.

Io poi ero tra quelli che dovevano andar via poi mi riconquistai la fiducia di tutti e giocai titolare. Fu un anno bellissimo culminato con la conquista della salvezza nonostante le tante difficoltà, dopo la sconfitta di Treviso tutti ci davano per spacciati e invece poi riuscimmo ad agganciare questa inaspettata salvezza”

Parliamo del compianto Mancini, con il quale lei aveva un rapporto particolare

“Io ero legatissimo a Franco perché da ragazzino quando facevo il raccattapalle e lui era il nostro portiere ed il nostro punto di riferimento, si sperava di diventare come lui e poi crescendo ci siamo allenati insieme e poi ci ritrovammo contro proprio in quel derby con il Napoli, e io oggi conservo ancora la sua maglia di quella partita.

Essere legati da questo filo sottile e poi dopo apprendere di quella disgrazia non è stato facile però bisogna solo andare avanti e ricordarlo come una grande persona ed un grande uomo”.

Lei annualmente organizza uno stage per portieri. Quali sono a suo avviso gli elementi per la crescita dei futuri portieri?

“Sicuramente l’umiltà, perché oggi a causa della questione degli under molti giovani si sentono già pronti anche se in realtà non lo sono, quindi l’umiltà e il sacrificio non possono mancare. Poi quello del portiere è un ruolo delicato, e la forza mentale è un elemento fondamentale perché nella nostra carriera commettiamo tanti errori e non si possono perdere le motivazioni, devi avere un carattere molto forte”.

Che idea si è fatto della Salernitana di quest’anno?

“Seguo sempre anche a distanza, so che quest’anno come in passato è stata costruita una squadra per il salto di categoria, e forse quest’anno più degli altri anni la Salernitana ha le carte in regola per farlo. Ora c’è stato questo pareggio con il Melfi, ma ogni partita ha una sua storia quindi loro sanno di essere una signora squadra e verranno a Foggia per fare la partita e per portare a casa i tre punti”.

Sabato scorso Gori è stato decisivo…

“Conosco Gori di persona perché ci siamo affrontati diverse volte, è un bravissimo ragazzo oltre che un ottimo portiere. Quando il migliore in campo è il portiere significa che le cose non hanno girato per il verso giusto, forse il Melfi è stato sottovalutato e questo ha fatto sì che la partita si mettesse su certi binari, però bravo il portiere che sta in campo per parare quindi è giusto che quando viene chiamato in causa si faccia trovare pronto. Pier Graziano è stato bravissimo nel fare il proprio dovere”.

In conclusione, può fare un pronostico per sabato?

“Parliamo di un campionato molto equilibrato, con tanti giovani. Le squadre più competitive sono la Salernitana, il Benevento e qualche altra, ma poi ci sono tante meteore che possono essere in giornata di grazia così come possono invece subire la pressione.

Sono tutte incognite così come il Foggia, una squadra costruita tra tante difficoltà societarie e il loro obiettivo primario è la salvezza, se andiamo a leggere le due rose ci rendiamo conto del tasso tecnico completamente differente però sicuramente il Foggia venderà cara la pelle anche perché parliamo di una città come Salerno dal punto di vista del tifo, le pretese sono tante e quindi i calciatori devono impegnarsi. Sarà una bella partita, speriamo a porte aperte”.

da tuttosalernitana.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Agnelli: ”Ci manca la mentalità di squadra”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Cristian Agnelli analizza la gara di Lamezia Terme e si tuffa già sul match importante con la Salernitana di sabato:

“ C’è malumore negli ambienti calcistici foggiani e la cosa ci fa enorme piacere vuol dire che si crede in questa squadra che può fare grandi cose. Un pareggio fuori casa e per di più su un campo difficile ed insidioso contro un avversario ben disposto in campo non deve essere preso come una bocciatura.

Di positivo dalla trasferta di Lamezia c’è da prendere il gol sugli sviluppi di un calcio piazzato a dimostrazione che ci siamo sbloccati e che dobbiamo tentare di più questo tipo di finalizzazione e la reazione che la squadra ha avuto dopo il gol subìto.

Abbiamo avuto sempre il pallino del gioco ma dobbiamo credere un po’ di più nei nostri mezzi e cercare il guizzo finale che potrebbe farci vincere qualche partita in più. Il cammino in campionato è ancora lungoe questi malumori ci mettono solo ansia.

Sabato per esempio arriva la Salernitana e noi tutti sappiamo quanto la piazza ci tenga a questa partita. Dobbiamo essere caricati a mille e cercare di fare una grande partita.

Il nostro obiettivo è fare più punti possibile e poi magari toglierci qualche soddisfazione da dedicare ai nostri tifosi. L’anno scorso di questi tempi c’era già la contestazione ma io dico che non dobbiamo abbatterci quando le cose vanno male né esaltarci troppo quando siamo in serie positiva.

Con l’Aversa avete visto tutti come è andata. La palla non è voluta entrare ma credetemi eravamo tutti consci di avere dato tutto e la Curva Nord alla fine lo ha capito. Sabato abbiamo bisogno dei nostri tifosi e mi auguro che la Società possa ottenere tutte le delibere per poter giocare il match con i nostri tifosi.

Solo con loro al nostro fianco potremo provare a battere un avversario blasonato tra l’altro primo in classifica. Tornando a noi se stiamo bene mentalmente tutto è possibile. Ci manca la mentalità di squadra. Dobbiamo credere un po’ più in noi stessi”.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Borsino: si rivede D’Allocco, ai box Bencivenga, Maza e D’Angelo

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sono ripresi questo pomeriggio gli allenamenti in vista della delicata gara in programma sabato alle ore 17.00 allo Zaccheria contro la Salernitana.

Nel gruppo è tornato ad allenarsi D’Allocco, difficile prevedere un suo impegno sabato, non ha lavorato col resto del gruppo Bencivenga, mentre sono rimasti fermi lo spagnolo Maza e D’Angelo.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

L’opinione: Gigliotti salva il Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Foggia continua a collezionare pareggi. Anche a Lamezia Terme la truppa di De Zerbi e Brescia non va oltre il pari in terra calabra, contro la Vigor.
Ci vuole un tiro di Gigliotti da fuori area, nell’extra-time, per regalare un punto e mettere in evidenza quella “pareggite” cronica, che vede i rossoneri racimolare il quinto pareggio stagionale, in sette gare fin qui disputate.

I rossoneri denotano problemi di impostazione nel gioco e la prima frazione di gioco si chiude su un noioso 0 a 0. Squadre contratte e fasi offensive stili a padroneggiare nei primi 45′ di gioco.

La ripresa sembra poter offrire qualche spunto più interessante, ma a regnare è sempre l’equilibrio a scapito dello spettacolo. Bisogna attendere l’81′ per vedere la prima autentica azione da rete e la Vigor Lamezia è, anche, in grado di capitalizzarla con Scarsella.

Nel lunch match dell’ottava giornata, il Foggia sembra destinato a far rientro in Capitanata a mani vuote. I rossoneri, in una domenica del tutto sottotono, hanno il pregio di non arrendersi e Gigliotti trova la rete del pareggio, evitando la seconda sconfitta stagionale, dopo quella maturata a Benevento.

Il Foggia non sa più vincere e la fase offensiva col passare delle giornate, appare contratta e inconcludente. Se ha segnare la rete del pareggio è un difensore, i tecnici rossoneri devono porsi delle domande e lavorare sodo in settimana. L’attacco rossonero necessità di brio e fantasia, soprattutto nel prossimo match che vedrà la capolista Salernitana far visita allo “Zaccheria”

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

AGNELLI: “CI MANCA SOLO IL GUIZZO FINALE. SABATO TIREREMO FUORI IL CARATTERE” (VIDEO)

foggiaweb.it/foggiacalcio

VIDEO - Per gli utenti di calciofoggia.it, il video dell´intervista al capitano rossonero, Cristian Agnelli, alla ripresa degli allenamenti, in vista della settimana di preparazione prima di Foggia-Salernitana.

Secondo il capitano rossonero, al Foggia manca soltanto la finalizzazione, e sabato contro la Salernitana, in una gara molto sentita dai tifosi, i suoi compagni di squadra sapranno sfoderare una prova di carattere.

Francesco Ricci da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Foggia-Salernitana dirige Edoardo Paolini di Ascoli Piceno

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sono state pubblicate le designazioni arbitrali della settima giornata di Lega Pro, che si disputerà tra venerdì 3 ottobre e lunedì 6 ottobre.

> Girone C:
Casertana vs Matera (venerdì 3 ore 19.30): Daniele Martinelli di Roma 2 (Novellino-Vono)

Catanzaro vs Aversa Normanna (domenica 5 ore 14.30): Giuseppe StrippoIi di Bari (Sangiorgio-Santoro)

Foggia vs Salernitana (sabato 4 ore 17): Edoardo Paolini di Ascoli Piceno (Barbetta-Pellegrini)

Lupa Roma vs Barletta (domenica 5 ore 11): Antonio Giua di Pisa (Cecconi-Raspollini)

Martina Franca vs Vigor Lamezia (sabato 4 ore 19.30): Daniele Viotti di Tivoli (Pagnotta-Cipressa)

Melfi vs Benevento (domenica 5 ore 18): Pietro Dei Giudici di Latina (Manco-Vecchi)

Messina vs Lecce (sabato 4 ore 15): Alessandro Caso di Verona (Margani-Grossi)

Paganese vs Juve Stabia (sabato 4 ore 16): Giuseppe Cifelli di Campobasso (Grieco-Camillucci)

Reggina vs Cosenza (domenica 5 ore 16): Antonio Rapuano di Rimini (Muto-Sbrescia)

Savoia vs Ischia (sabato 4 ore 14.30): Andrea Morreale di Roma 1 (Orlando-Bercigli)

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Lega Pro, le decisioni del Giudice Sportivo. Ammonizione per Iemmello

foggiaweb.it/foggiacalcio

AMMENDE:
€ 3.500,00 COSENZA CALCIO S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni due dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco e facevano esplodere diversi petardi, alcuni dei quali nel recinto di gioco, il tutto senza conseguenze; gli stessi in gran numero indossavano magliette con slogan offensivo verso l’opposta tifoseria.
€ 1.500,00 LECCE SPA perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni che venivano lanciati nel recinto di gioco e facevano esplodere, sempre nel recinto di gioco, un petardo di notevole potenza, il tutto senza conseguenze.
€ 1.500,00 PRO PIACENZA 1919 per comportamento gravemente antisportivo in quanto con la propria squadra in vantaggio venivano rallentate le attività dei raccattapalle allo scopo di ritardare la ripresa del gioco, il tutto nonostante le sollecitazioni da parte dell’arbitro.
€ 1.000,00 CARRARESE CALCIO S.R.L. perché propri sostenitori, durante la gara, intonavano cori offensivi verso le forze dell’ordine.
€ 1.000,00 CATANZARO CALCIO 2011 SRL perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel recinto di gioco diversi petardi, senza conseguenze.
€ 1.000,00 CREMONESE S.P.A. perché propri sostenitori, più volte durante la gara, rivolgevano all’arbitro reiterate frasi offensive.
€ 1.000,00 JUVE STABIA S.R.L. perché propri sostenitori durante la gara assumevano atteggiamento offensivo ed intimidatorio verso un tesserato della squadra avversaria presente in tribuna perché in stato di squalifica.
€ 1.000,00 S.P.A.L. 2013 S.R.L. perché propri sostenitori durante la gara intonavano cori offensivi verso il Presidente della Lega Pro.
€ 500,00 REGGINA CALCIO S.P.A. per aver causato ritardo sull’orario d’inizio della gara.

DIRIGENTI:
INIBIZIONE FINO AL 7 OTTOBRE 2014:
DESTINO ANDREA (MELFI S.R.L.) per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro durante la gara (espulso).

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE:
AUTERI GAETANO (MATERA CALCIO S.R.L.) per comportamento reiteratamente offensivo verso un assistente arbitrale durante la gara ed al termine della stessa, quando rientrava sul terreno di gioco per avvicinare un assistente arbitrale e rivolgergli un’ulteriore espressione offensiva (r.A.A.).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:
DE ROSA DANILO (SAVOIA 1908 S.R.L.) per condotta gravemente scorretta verso un calciatore della squadra avversaria (espulso, allenatore in seconda).

AMMONIZIONE CON DIFFIDA:
TOSCANO DOMENICO (NOVARA CALCIO SPA) per comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso).

AMMONIZIONE:
BRAGLIA PIERO (PISA 1909 S.S.AR.L.) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso).
LUCARELLI CRISTIANO (PISTOIESE 1921 S.R.L.) per comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso).

CALCIATORI ESPULSI:
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE:
MARCHI MATTIA (CREMONESE S.P.A.) per comportamento gravemente offensivo e oltraggioso verso l’arbitro.

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
BORTOLI MARCO (A.C.R. MESSINA S.R.L.) per atto di particolare violenza verso un avversario in possesso del pallone.
MALACCARI NICOLA (SAVOIA 1908 S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:
GUGLIELMOTTI DAVIDE (AURORA PRO PATRIA 1919SRL) per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
STENDARDO MARIANO (BARLETTA CALCIO S.R.L.) per aver commesso fallo su un avversario privandolo di una chiara occasione da rete.
TANTARDINI RICCARDO (FERALPISALO’ S.R.L.) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.
MALOMO ALESSANDRO (PAVIA S.R.L.) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE:
PEPE ENRICO (A.C.R. MESSINA S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
CARBONARO PAOLO (AVERSA NORMANNA S.R.L.) per condotta scorretta verso un avversario e per condotta non regolamentare.
ARRIGONI LEONARDO (FORLI’ S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
TOGNI ROMULO EUGENIO (S.P.A.L. 2013 S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
SPADAFORA MANUEL (SAVONA F.B.C. S.R.L.) per proteste verso l’arbitro e per simulazione di fallo.
BUCCHI ANDREA (TERAMO CALCIO S.R.L.) per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI:
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (IV INFR):
MALLUS MARCO (ANCONA 1905 S.R.L.)
ONESCU DANIEL (GROSSETO F.C. S.R.L.)
FALAGARIO ROBERTO (ISCHIA ISOLAVERDE S.R.L.)
IORI MANUEL (PISA 1909 S.S.AR.L.)
KONATE DRAMANE (TUTTOCUOIO 1957 S.M. SRL)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (III INFR):
CANGI FRANCESCO (ANCONA 1905 S.R.L.)
CARCIONE IMPERIO (AREZZO S.R.L.)
MORI DANIELE (ASCOLI PICCHIO FC1898 SPA)
PEREZ LEONARDO (ASCOLI PICCHIO FC1898 SPA)
TAINO MARCO (AURORA PRO PATRIA 1919SRL)
SEMENZATO DANIEL (BASSANO VIRTUS 55 ST SRL)
BLONDETT EDOARDO (COSENZA CALCIO S.R.L.)
CORSI ANGELO (COSENZA CALCIO S.R.L.)
CAVION MICHELE (FERALPISALO’ S.R.L.)
IEMMELLO PIETRO (FOGGIA CALCIO S.R.L.)
RAINONE PASQUALE (ISCHIA ISOLAVERDE S.R.L.)
PAPINI ROMEO (LECCE SPA)
MUCCIANTE TIZIANO (MATERA CALCIO S.R.L.)
SPEZZANI MATTIA (MELFI S.R.L.)
PASA SIMONE (PRATO SPA)
RICKLER CESARE (PRATO SPA)
RIZZO GIUSEPPE (REGGINA CALCIO S.P.A.)
GIUFFRIDA GIOVANNI (S.E.F. TORRES 1903 S.R.L.)
POLETTI DAVIDE (SAN MARINO CALCIO S.R.L.)
SCIPIONI STEFANO (TERAMO CALCIO S.R.L.)
CARCURO DAVIDE (UNIONE VENEZIA S.R.L.)

da tuttolegapro.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Salernitana, al lavoro in vista di Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sono ripresi ieri pomeriggio gli allenamenti della Salernitana, che si è ritrovata al campo “Volpe”, in preparazione alla sfida di sabato a Foggia.

Gli uomini di mister Menichini hanno iniziato la seduta con una fase di riscaldamento, seguita da un lavoro tecnico e atletico.

I calciatori Michele Franco, Ettore Mendicino, Luigi Pezzella e Alessandro Tuia hanno svolto lavoro atletico differenziato, mentre Denilson Gabionetta e Trevor Trevisan si sono sottoposti a seduta fisioterapica.

Oggi alle 10:00 – a porte chiuse – presso lo Stadio “Arechi”, una nuova seduta di allenamento.

da tuttolegapro.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Lega Pro, la Top 11 di TLP del girone C. C’è anche Gigliotti

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il primo posto nel girone C della Lega Pro se lo dividono due squadre campane, il Benevento e la Salernitana: i sanniti hanno battuto in casa il Martina, i granata (poco brillanti) sono stati bloccati in casa dal Melfi.

Segue il Matera, sorprendente per le tre vittorie consecutive che è riuscito a inanellare ma non sorprendente per la rosa di cui Auteri dispone: al XXI Settembre ha rimediato la sua prima sconfitta la Lupa Roma.

Continua a non prendere gol il Lecce, che supera 1-0 la Paganese e si gode l’imbattibilità del portiere Caglioni che dura da 5 partite intere. Guadagna terreno la Juve Stabia, che al Menti ha superato anche la Reggina, mentre è in crisi nera il Messina che ha incassato cinque gol in casa dalla Casertana.

Nessun gol tra Cosenza e Catanzaro, con i giallorossi che non cedono, mentre a Lamezia il Foggia strappa in extremis l’1-1. Successo esterno dell’Ischia sul campo dell’Aversa Normanna, e il tecnico granata Novelli rischia molto. Nessun gol nel posticipo Barletta-Savoia con gli ospiti che hanno sbagliato un rigore. 20 i gol segnati nella giornata appena trascorsa.

Questa la formazione della settimana del girone C firmata TuttoLegaPro.com.

PORTIERE

Piergraziano Gori (Salernitana): almeno otto le sue parate contro gli attaccanti del Melfi che provano in tutti i modi a superare l’ex estremo della Nocerina.

DIFENSORI

Paride Pinna (Melfi): Ginestra può incidere ben poco dalle sue parti. Il difensore lucano gioca bene in interdizione, complice anche una partita poco brillante dei salernitani.

Gianluigi Bianco (Casertana): dopo la rete al Cosenza ha il merito di ripetersi a Messina. Il primo dei due gol che segna è frutto di una sassata imprendibile per Lagomarsini.

Guillaume Gigliottì (Foggia): suo il gol del pareggio alla Vigor Lamezia, in uno dei pochissimi tentativi ospiti. Gli attaccanti rossoneri non hanno girato, ma lui che è un difensore si è fatto rispettare.

Samuele Romeo (Juve Stabia): rientrato dopo una squalifica, riesce a essere decisivo in maniera positiva per i suoi. Realizza il gol della vittoria contro un avversario di prestigio.

CENTROCAMPISTI

Marco Mancosu (Casertana): intelligente l’assist del primo gol di Bianco, bellissimo il tiro che porta al quinto gol dei suoi.

Fabio Scarsella (Vigor Lamezia): si è inserito in maniera perfetta raccogliendo la respinta del portiere avversario. Bravo per aver seguito l’azione.

Gaetano Iannini (Matera): oltre a rompere il gioco avversario riesce anche a costruire. È diventato un centrocampista completo.

ATTACCANTI

Cristiano Ingretolli (Ischia): doppietta che vale la prima vittoria degli isolani in campionato. Il primo gol è iniziato da un pasticcio dell’Aversa Normanna, l’altro è un colpo di testa di rara bellezza.

Fabrizio Miccoli (Lecce): decisivo per la propria squadra in maniera positiva, con il gol realizzato alla Paganese. Anche il portiere Caglioni però si esalterà.

Giuseppe Madonia (Matera): con la maglia biancoazzurra ha ritrovato il gusto del gol e anche della partita. Si è ritagliato dello spazio che lui sta sfruttando meritatamente.

L’ALLENATORE

Gaetano Auteri (Matera): in otto giorni i lucani hanno segnato ben 10 reti subendone 2, merito di un impianto di gioco che il tecnico siciliano è riuscito a far assimilare subito alla sua squadra. Rigenerati almeno tre giocatori che in molti davano per finiti, come Iannini, Madonia e Mucciante, peraltro tutti e tre in gol con la Lupa Roma.

da tuttolegapro.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

FOGGIA-SALERNITANA, GIOVEDÌ LA RIUNIONE DEL GOS. POSSIBILI PORTE CHIUSE, PREVENDITA ANCORA BLOCCATA

foggiaweb.it/foggiacalcio

Soltanto a 48 ore dall’inizio della partita, i tifosi granata sapranno se potranno seguire la squadra del cuore in trasferta o se dovranno “accontentarsi” della diretta televisiva, garantita in esclusiva dall’emittente Telecolore.

E’stata fissata per giovedì mattina, infatti, la riunione del GOS che, come noto, dovrà discutere della possibilità di giocare o meno a porte aperte l’attesissima sfida tra Foggia e Salernitana.

I rapporti non idilliaci tra le due tifoserie e, soprattutto, alcuni problemi strutturali dell’impianto rappresentano elementi di riflessioni e, al momento, sono tre le ipotesi in cantiere: la più probabile è quella delle porte chiuse, con uno “Zaccheria” popolato soltanto dai giornalisti e senza il calore del pubblico, un vantaggio non di poco conto per la Salernitana.

In secondo luogo si sta pensando di consentire l’accesso allo stadio ai sostenitori locali e di limitare ulteriormente la capienza del settore ospiti, con meno di 100 biglietti a disposizione dei tifosi granata ed appena 24 ore di tempo per acquistarli.

Meno probabile, invece, che si propenda per le porte chiuse: voci di corridoio parlavano della possibilità di giocare a Barletta, ma il Foggia avrebbe dato parere negativo e spera di poter scendere in campo regolarmente allo “Zaccheria” potendo contare sull’apporto di un pubblico che aspetta con ansia la gara contro i ragazzi di Menichini.

Inutile dire che non sarà proposta l’iniziativa “Porta un amico allo stadio”, mentre a Salerno si sta già predisponendo il piano di ordine pubblico in vista del derby contro il Savoia in programma tra due settimane.

Sembra che Questore e Prefetto abbiano già chiesto, per il futuro, di non giocare in notturna le cosiddette partite a rischio e, in concomitanza con l’evento delle luci d’artista, è probabile che la Salernitana scenda in campo con frequenza di domenica mattina così come accaduto l’anno scorso, con la chiusura della metropolitana ed un servizio d’ordine imponente.

da granatissimi.com

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

RIPRESA NEL POMERIGGIO, PARLA AGNELLI

foggiaweb.it/foggiacalcio

Riprende nel pomeriggio la preparazione del Foggia in vista dell’attesa sfida di sabato contro la Salernitana.

Agli ordini del tecnico De Zerbi, Agnelli e compagni si ritroveranno sul terreno dallo Zaccheria a partire dalle ore 17:00. Al termine della seduta di allenamento Agnelli sarà a disposizione dei media nella sala stampa Antonio Fesce dello stadio Pino Zaccheria.

da Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

STATISTICHE E CLASSIFICHE DOPO LA 6^ GIORNATA

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nel 6° turno del campionato di Lega Pro girone C ci sono state 4 vittorie per le squadre di casa, 4 pareggi e 2 vittorie per le formazioni viaggianti.

Le reti messe a segno sono state 20, 5 in più rispetto al turno precedente.
Le formazioni in casa hanno segnato le stesse reti di quelle in trasferta: 10.
La media/gol partita è stata di 2.

Per il secondo turno non c’è stato alcun autogol.
In aumento le doppiette: questa volta hanno potuto esultare 2 volte Ingretolli dell’Ischia e Bianco della Casertana.
Permane lo stato di attesa la prima tripletta stagionale.

Sono stati concessi 3 calci di rigore, 4 in meno rispetto alla giornata precedente: hanno battuto il portiere avversario De Vena dell’Aversa e Stefani del Messina; Scarpa del Savoia si è invece visto respingere l’esecuzione da Liverani del Barletta.

58 i cartellini gialli esibiti dai direttori di gara in questa giornata, 3 in meno rispetto al turno precedente.

Sono stati invece 5 i cartellini rossi, 2 in meno di quelli del turno precedente: hanno abbandonato il campo per doppia ammonizione Carbonaro dell’Aversa e Pepe del Messina; il rosso diretto è stato invece esibito a Bortoli del Messina, Stendardo del Barletta e Malaccari del Savoia.

Classifica:
14 punti: Benevento, Salernitana;
12 punti: Matera;
11 punti: Catanzaro, Lupa Roma, Juve Stabia, Casertana, Lecce;
9 punti: Lamezia;
8 punti: Barletta;
6 punti: Savoia, Foggia, Ischia;
5 punti: Reggina;
4 punti: Melfi, Paganese, Messina;
3 punti: Aversa, Cosenza;
2 punti: Martina Franca

Classifica marcatori:
4 gol:
De Vena (3 rig.) (Aversa Normanna);
3 gol:
Floriano (Barletta);
Bianco (Casertana);
Di Carmine (1 rig.), Ripa (1 rig.) (Juve Stabia);
Letizia (1 rig), Madonia (Matera);
Insigne (Reggina);
Mendicino (Salernitana);
2 gol:
Cicerelli (Aversa Normanna);
Eusepi (2 rig.) (Benevento);
Pagano, Russotto (2 rig.) (Catanzaro);
Agnelli, Iemmello (Foggia);
Ciotola (1 rig.), Ingretolli (Ischia);
Miccoli (Lecce);
Tajarol (Lupa Roma);
Pellecchia (Martina Franca);
Iannini, Mucciante (Matera);
Calil (1 rig.), Negro (Salernitana);
Sanseverino (Savoia);
Del Sante, Improta, Scarsella (Vigor Lamezia);
1 gol:
Carbonaro (Aversa Normanna)
Branzani, Redi (1 rig.) (Barletta);
Alfageme, Doninelli, Marotta, Scognamiglio (Benevento);
Antonazzo, Alessandro, Cissè, Cruciani, Diakitè, Mancino, Mancosu, Murolo, Idda (Casertana);
Barraco, Martignago, Pacciardi, Pagano (1 rig.), Silva Reis, (Catanzaro);
Calderini (1 rig.), Magli, Mosciaro (1 rig.) (Cosenza);
Cavallaro, Gigliotti (Foggia);
Contessa, Romeo, Vella (Juve Stabia);
Della Rocca, Papini, Salvi (Lecce);
Cascone, Celli, Cerrai, Leccese, Malatesta, Testardi (Lupa Roma);
Arcidiacono (1 rig.), Carretta, Caruso, Montalto (1 rig.), Patti (Martina);
Cuffa, Di Noia (Matera);
Berardino, Caturano, Fella, Tortori (Melfi);
Corona, Nigro, Orlando, Stefani (1 rig.) (Messina);
Caccavallo, Deli (Paganese);
Armellino (Reggina)
Gabionetta (1 rig), Nalini (Salernitana);
Cremaschi, Di Piazza, Rinaldi, Scarpa (Savoia);
Montella (Vigor Lamezia)

Classifica autogol:
1 autogol:
Saracco (Cosenza);
Loiacono (Foggia);
Coletti (Matera);
Armenise (Paganese);
Checcucci (Savoia)

Armando Borrelli da Calciofoggia

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Si mette in marcia la Fuente Futsal: è pari contro il Thuriae

foggiaweb.it/foggiacalcio

Capitan Laccetti e compagni rimontano i padroni di casa fino al pari di Longo, che a trenta secondi dal termine sigla il definitivo 3-3.

La Fuente Futsal

Comincia da un pareggio in rimonta contro il Thuriae la marcia della Fuente Futsal nel campionato regionale di serie C di calcio a 5. Il team di Mario Del Grosso, infatti, strappa a trenta secondi dalla fine il 3-3 che vale il primo punto stagionale nella competizione.

I padroni di casa si portano avanti sul 2-0, e tocca a capitan Laccetti suonare la carica, prima dell’ulteriore allungo degli avversari sul 3-1. Gara chiusa? Assolutamente no.

Del Grosso inserisce il portiere di movimento e la partita cambia. Prima accorcia di nuovo capitan Laccetti (doppietta per lui), poi, a 30” dal termine, Dante Longo fissa il risultato sul 3-3. Sabato prossimo, ora, la Fuente Futsal è attesa dal turno casalingo contro le Aquile Rutigliano.

da il mattino di Foggia & Provincia

Pubblicato in Sport Vari | Contrassegnato | Lascia un commento

Foggia, corsa contro il tempo per lo stadio – Si lavora al settore ospiti, rischio chiusura

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sabato arriva la capolista Salernitana, Iemmello squalificato

FOGGIA — Procedono allo stadio Zaccheria i lavori di sistemazione del settore «Ospiti» in vista del match casalingo di sabato, quando a far visita al Foggia arriverà la capolista Salernitana.

Nell’impianto comunale necessitano una serie di interventi, primo fra tutti l’agibilità di alcuni spazi pena il rischio di disputare le gare interne a porte chiuse. La società, d’intesa con il Comune, sta compiendo una corsa contro il tempo per rimuovere quegli ostacoli che renderebbero ancora più difficile il compito della squadra di Brescia e De Zerbi contro i granata.

Se è vero che la tradizione allo Zaccheria negli scontri diretti dice Foggia (su 20 gare tra campionato e Coppa Italia 13 sono stati i successi dei rossoneri, solo 3 quelli degli ospiti) è anche vero che la formazione affidata da Lotito a Menichini quest’anno punta al salto di categoria.

Contro il Foggia, però, la Salernitana rischia di dover fare a meno di Gabionetta e Trevisan (oggi hanno svolto solo sedute fisioterapiche) mentre si allenano a parte rispetto al gruppo Franco, Mendicino, Pezzella e Tuia. Grattacapi, infine, anche per il Foggia costretto a rinunciare al suo uomo più pericoloso in attacco: con la quarta ammonizione collezionata in soli sei turni Iemmello sabato sarà fermo ai box per un turno di squalifica.

da Corriere del Mezzogiorno/Foggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

L’ex Agnelli aspetta i granata: “Bei ricordi di Salerno, ma voglio fare una grossa partita”

foggiaweb.it/foggiacalcio

“Rincontrare la Salernitana da avversario mi porta indietro nel tempo”. Sono queste le parole di Cristian Agnelli, centrocampista foggiano che per una stagione (2006/07)ha vestito il granata.

Tornato a vestire la maglia della squadra della sua città, Agnelli ritroverà la Salernitana sabato da avversario, quando allo Zaccheria sarà di scena Foggia-Salernitana.

“Sarà un’emozione bellissima – aggiunge Agnelli, intervenuto ieri telefonicamente nel corso della trasmissione Gli SporTaccioni in onda su Radio Bussola 24 – ci tengo a fare una grossa prestazione soprattutto per noi perché non stiamo attraversando un momento facile ma ci teniamo a fare bene”.

Non ha tutti i torti Agnelli: dopo sei giornate, il Foggia naviga a metà classifica con soli sei punti raccolti. Cosa non ha funzionato in questo avvio di stagione? “Sicuramente potevamo raccogliere di più. La squadra ne è capace, la piazza lo chiede, io ovviamente non so cosa non stia funzionando, se avessi la soluzione avrei già risolto il problema.

Dobbiamo certamente continuare a lavorare, siamo capaci di vincere qualsiasi partita. Dobbiamo migliorare sul piano del gioco e forse essere più cattivi nei momenti clou della gara. Non ci riusciamo a volte per sfortuna e a volte perché l’avversario è più bravo di noi, bisogna continuare a lavorare”.

Foggia-Salernitana è sempre un match atteso da entrambe le tifoserie e il clima allo Zaccheria sarà più caldo che mai: “Ci sarà sicuramente l’ambiente giusto per giocare questa partita – dice Agnelli. I tifosi del Foggia sanno quanto sono importanti per noi, Foggia come Salerno fa del pubblico la propria forza.

Mi auguro ci sia l’ambiente giusto per giocare una grande partita. La Salernitana è una grossissima squadra con obiettivi sicuramente diversi dai nostri. Faccio l’in bocca al lupo ai granata, ma la partita si gioca sul campo e mi auguro che noi possiamo fare bene per vincere”.

Salernitana che dovrà fare a meno di Trevisan, oltre che degli infortunati di lungo corso Gabionetta, Mendicino, Franco e Tuia: “La Salernitana ha tanti giocatori importanti, è una squadra attrezzata per le prime posizioni, se togli un calciatore e ne metti un altro è lo stesso. Noi non dobbiamo guardare gli altri, dobbiamo pensare a noi stessi, se giochiamo come sappiamo possiamo fare grandi partite”.

Agnelli è arrivato a Salerno forse troppo giovane. Per lui trenta partite ufficiali, due gol e una salvezza ottenuta solo nella parte finale della stagione 2006/07: “Era una squadra ricca di giovani – ricorda il calciatore pugliese – Sicuramente non erano quelli gli obiettivi che ci eravamo prefissati a inizio stagione, fu un anno difficile anche perché dovemmo disputare molte partite con lo stadio chiuso perché l’Arechi non disponeva di tornelli dopo l’approvazione del decreto Amato.

Con quella squadra giovane avevamo bisogno dei tifosi per crescere, Salerno è importante sia per la crescita dal punto di vista tecnica ma anche dal punto di vista mentale, questa piazza ti fa diventare un uomo.

Alla fine ci salvammo e mantenemmo la categoria. Per quanto mi riguarda non fu un’annata brillantissima, ricordo che ero molto giovane e avrei voluto dare tanto alla Salernitana. Oggi le nostre strade si sono divise, sono a Foggia e ci tengo a dare tanto alla mia città”.

da solosalerno.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Caso settore ospiti allo zaccheria. Stadio, vertice in Prefettura. C’è il rischio porte chiuse

foggiaweb.it/foggiacalcio

Una squadra che non perde, ma che non sa più vincere. È questo il paradosso del Foggia dopo il quarto pari in sei gare conquistato sul campo della Vigor Lamezia.

Il tecnico Roberto De Zerbi ha chiesto qualcosa in più dai suoi uomini sul piano della convinzione: «Ci manca la cattiveria giusta, quella per vincere le partite», continua a ribadire l’allenatore bresciano, non soddisfatto dell’ultima prova dei suoi uomini. La squadra riprenderà gli allenamenti oggi pomeriggio in vista della sfida di sabato con la Salernitana.

Intanto, oggi tornerà a riunirsi la commissione di vigilanza in Prefettura per verificare l’agibilità dello stadio Zaccheria. Nell’ultima riunione era stato rigettato il progetto presentato dal comune per la ristrutturazione del settore ospiti.

Ci sarebbe il rischio porte chiuse già per la gara di sabato, se stamani non dovessero essere presentate garanzie sui lavori di adeguamento della struttura.

da  gazzetta.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

IL PUNTO SULLA 6^ GIORNATA

foggiaweb.it/foggiacalcio

L’Aversa cede in casa nel derby campano contro l’Ischia per 2-1.
I padroni di casa rimangono in 10 dopo il secondo giallo mostrato a Carbonaro al 51°.
Ingretolli sblocca la partita al 63°, sfruttando la non perfetta respinta di Forte sul tiro di Ciotola.
L’Aversa non ci sta e perviene al pareggio al 77°: Cardinale viene steso in area e l’arbitro assegna il rigore; sul dischetto si presenta De Vena che spiazza Mennella.
Il gol del definitivo 1-2 arriva a 2 minuti dal 90°, quando ancora Ingretolli riesce, con una torsione area su cross di Ciotola, a battere il portiere.
L’Aversa riassapora la sconfitta dopo il pareggio contro il Foggia, senza trovare la prima vittoria stagionale.
L’Ischia conquista il primo successo in campionato dopo 2 sconfitte e 3 pareggi.

Termina 0-0 il match che vedeva la Salernitana ospitare il Melfi.
I padroni di casa soffrono ma un miracoloso Gori riesce a salvare a più riprese un risultato di parità che sta molto stretto agli ospiti.
La Salernitana vede interrompersi a quota 4 il filotto di vittorie consecutive, trovando il secondo pareggio stagionale.
Il Melfi conquista il quarto pareggio stagionale, ritrovando un punto dopo due sconfitte, entrambe in casa, e rimandando l’appuntamento con la prima vittoria.

Il Benevento riesce a far valere il fattore campo e ad aver ragione per 1-0 sul Martina.
Decide la partita la zuccata di Doninelli su cross dalla destra di Eusepi al 63°.
Il Benevento rimane imbattuto e ritrova il successo dopo un pareggio.
Il Martina, dopo due pareggi, incassa la quarta sconfitta stagionale, lasciando in attesa la prima vittoria.

1-0 è anche il risultato finale di Lecce-Paganese.
Match-winner è Miccoli che al 13° del primo tempo sfrutta il cross dalla destra di Carrozza battendo con una splendida girata al volo Marruocco.
Il Lecce ritrova il successo dopo un pareggio.
La Paganese non riesce a trovare il secondo successo consecutivo, incappando nella quarta sconfitta stagionale.

Il Lamezia pareggia per 1-1 contro il Foggia la D’Ippolito.
I biancoverdi passano in vantaggio all’80° quando il tiro di Improta viene respinto malamente da Narciso e sulla ribattuta si fionda Scarsella che la mette in rete.
Il pareggio dei rossoneri arriva 8 minuti più tardi, quando la punizione dal vertice destro dell’area di rigore battuta da Cavallaro trova sul secondo palo Gigliotti che, con una bella conclusione al volo, batte Piacenti.
Il Lamezia non riesce a trovare la seconda vittoria consecutiva.
Il Foggia ritrova il gol, ma non riesce a centrare la vittoria che manca ormai dalla prima giornata.

La Juve Stabia piega la Reggina per 2-1.
Gli ospiti passano in vantaggio al 53° con il diagonale di Armellino.
60 secondi dopo però Di Carmine agguanta il pareggio con una splendida conclusione potente da posizione defilata.
Quando il cronometro segna il minuto 80, Romeo insacca di testa la rete del definitivo 2-1, avventandosi su un pallone vagante in area sugli sviluppi di una punizione.
La Juve Stabia conquista il 5° risultato utile, ritornando alla vittoria dopo un pareggio.
La Reggina sembra non saper più vincere e trova la 4 sconfitta negli ultimi 3 turni, in cui ha raccolto solamente 1 punto.

Il Messina perde malamente in casa per 5-1 contro la Casertana.
Al 22° campani in vantaggio grazie al colpo di testa di Antonazzo dopo la spizzata di Mancosu sul cross dalla sinistra di Bianco.
Passano 12 minuti ed i falchetti raddoppiano grazie alla staffilata di sinistra sotto l’incrocio di Bianco che lascia Lagomarsini di sasso.
Dopo due giri d’orologio Bianco si inventa il 3-0 con una conclusione dai 40 metri che beffa il numero 1 messinese troppo fuori dai pali.
Il 4-0 arriva al 40° quando sulla traversa di Cissè è lesto Alessandro a depositare in rete.
Prima dello scadere dei primi 45 minuti c’è anche il tempo del 5-0 grazie ad un’altra conclusione dalla lunga distanza, questa volta da parte di Mancosu.
Il gol della bandiera dei siculi viene siglato da Stefani, su rigore concesso per l’atterramento di Marin da parte di D’Alterio, al 71°.
Prima del termine del match sono stati espulsi i messinesi Pepe e Bortoli, il primo per doppia ammonizione all’82° e l’altro per rosso diretto all’86°.
Il Messina subisce la terza sconfitta consecutiva, la seconda casalinga con 5 gol subiti.
La Casertana conquista il terzo successo consecutivo.

Termina 0-0 l’attesissimo derby calabrese Cosenza-Catanzaro.
Le squadre non riescono a trovare il gol decisivo per sbloccare il risultato grazie all’attenzione di difesa e portieri.
Il Cosenza torna a punti dopo 3 sconfitte consecutive, ma rimanda ancora l’appuntamento con la prima vittoria stagionale.
Il Catanzaro torna a conquistare un punto dopo la sconfitta subita nel turno precedente.

Il Matera regola per 3-1 la Lupa Roma.
All’11° Iannini porta in vantaggio i materani con un tap-in sulla corta respinta di Rossini sul colpo di testa di Guerra.
Il raddoppio viene siglato da Mucciante al 41°, con un sinistro su sviluppi di calcio d’angolo.
Il gol del 3-0 arriva al 75° grazie al tiro di Madonia su assist di Coletti.
La Lupa Roma rende poi meno amaro il passivo, a 5minuti dal termine, con il preciso diagonale di Malatesta su cross in area di Testini dalla sinistra.
Il Matera rimane imbattuto ottenendo la terza vittoria consecutiva dopo 3 pareggi.
La Lupa Roma subisce la prima sconfitta nella sua storia in un campionato professionistico dopo 5 risultati utili consecutivi.

Termina 0-0 il Monday Night tra Barletta e Savoia.
I campani potrebbero passare in vantaggio dagli 11 metri al 37°, ma Scarpa si vede parare il rigore, concesso per l’atterramento di Cipriani da parte di Stendardo che nell’occasione viene espulso.
Nella ripresa annullati 2 reti al Savoia per fuorigioco e strepitoso intervento di Santurro su Fall.
Al 72° rosso diretto anche per Malaccari del Savoia.
Il Barletta incappa nel secondo pareggio consecutivo a reti bianche e raggiunge quota 3 partite senza vittorie.
Il Savoia raccoglie il secondo pareggio per 0-0 , trovando il terzo risultato utile positivo.

Tabellini:

Aversa Normanna 1-2 Ischia (sabato 27/09/14 h. 14:30)
63° e 88° Ingretolli (Isc); 77° rig. De Vena (AvN)

Salernitana 0-0 Melfi (sabato 27/09/14 h. 15:00)

Benevento 1-0 Martina Franca (sabato 27/09/14 h. 16:00)
63° Doninelli (Ben)

Lecce 1-0 Paganese (sabato 27/09/14 h. 17:00)
13° Miccoli

Lamezia 1-1 Foggia (domenica 28/09/14 h. 12:30)
80° Scarsella (Lam); 88° Gigliotti (Fog)

Juve Stabia 2-1 Reggina (domenica 28/09/14 h. 14:30)
53° Armellino (Reg); 54° Di Carmine (JvS); 80° Romeo (JvS)

Messina 1-5 Casertana (domenica 28/09/14 h. 14:30)
22° Antonazzo (Cas); 34° e 36° Bianco (Cas); 40° Alessandro (Cas); 45° Mancosu (Cas); 71° rig. Stefani (Mes)

Cosenza 0-0 Catanzaro (domenica 28/09/14 h. 16:00)

Matera 3-1 Lupa Roma (domenica 28/09/14 h. 18:00)
11° Iannini (Mat); 41° Mucciante (Mat); 75° Madonia (Mat); 85° Malatesta (LRm)

Barletta 0-0 Savoia (lunedì 29/09/14 h. 20:45)

Armando Borrelli da Calciofoggia

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

BARLETTA E SAVOIA: I DUE PORTIERI PARANO TUTTO E FINISCE 0-0

foggiaweb.it/foggiacalcio

Altro pareggio a reti inviolate per i bianchi di Torre Annunziata. Nel Monday Night del Girone C di Lega Pro, Barletta e Savoia non vanno oltre lo 0 a 0.

Protagonisti assoluti del match i due portieri Santurro e Liverani, ma partiamo con la lettura delle due formazioni: il Savoia schiera il solito 3-5-2 con Santurro, Sirigu, Di Nunzio, Sabatino, Calzi, Cremaschi, Gallo, Cipriani, Malaccari e capitan Scarpa: la squadra di casa risponde con Liverani, Meola, Cortellini, Quadri, Stendardo, Radi, Floriano, De Rose, Dell’Agnello, Palazzolo e Fall.

La partita inizia senza particolari emozioni, con le due squadre che nei primissimi minuti non fanno altro che studiarsi.

Il primo tiro in porta è del Barletta che dopo una bella azione corale mette il centroavanti Dell’Agnello in condizione di tirare di testa, pallone però innocuo e l’estremo difensore oplontino blocca senza problemi.

Siamo al minuto 11’. La squadra pugliese però prende coraggio ed inizia a macinare gioco. Dieci minuti di totale assedio da parte del Barletta costringono i bianchi (in versione all black) a rintanarsi nella propria metà campo.

L’occasione migliore arriva al minuto 23’con Floriano: destro a giro del giocatore biancorosso, ma il portiere Santurro con un tuffo magistrale smanaccia in calcio d’angolo.

Nel miglior momento del Barletta arriva però l’occasione per il Savoia che potrebbe clamorosamente cambiare la storia della partita: minuto 39’ pallone sporco in aria di rigore pugliese, Cipriani si fionda sulla palla, ma viene atterrato dall’ex difensore oplontino Stendardo.

Rigore per il Savoia e rosso diretto per il difensore centrale. Dal dischetto va il numero 10 Francesco Scarpa, ma il capitano del Savoia si fa parare il penalty. Risultato inchiodato sullo zero a zero. Il primo tempo termina con la squadra campana in superiorità numerica, ma senza alcun vantaggio nel punteggio.

Nella ripresa mister Bucaro butta subito nella mischia l’attaccante Di Piazza al posto di uno stanco Cipriani. L’attaccante ex Bologna deve ancora ritrovare la forma migliore. Il Savoia è sopra di un uomo, ma nessuno in campo se ne accorge: possesso di palla blando, zero tiri nello specchio della porta e Liverani, al contrario del suo collega Santurro, mai seriamente impegnato.

Ci prova con un secondo cambio l’allenatore siciliano Bucaro a cambiare le sorti del match: al minuto 64’ fuori Gallo, dentro D’Apollonia. La palla del possibile vantaggio per il Savoia arriva al minuto 67’, quando Scarpa non riesce ad approfittare di un’uscita maldestra di Liverani e la palla, seppur con deviazione, finisce alta in corner.

Dagli sviluppi del calcio d’angolo arriva la clamorosa occasione del Barletta: con un contropiede bruciante, Floriano percorre tutto il campo e mette al centro un pallone delizioso per Fall che a botta sicura tira di testa, ma è ancora Santurro a dire no ai padroni di casa, consacrandosi migliore in campo. Al minuto 72’ viene ristabilita la parità numerica: Malaccari viene espulso per eccesso di nervosismo.

La partita si avvia pian piano alla conclusione con le due squadre che osano sempre meno ogni minuto che passa. Ci prova un paio di volte Di Piazza a portare il Savoia in vantaggio, ma senza particolare successo.

Termina dunque a reti bianche allo stadio “Puttilli” di Barletta. Ennesimo pareggio della squadra di Torre Annunziata che fatica sempre più a trovare una propria dimensione in questo inizio di campionato e ancora di più trova sempre maggior difficoltà a trovare la via della rete.

La prossima sarà al “Giraud” contro l’Ischia che in classifica ha gli stessi punti degli oplontini (appena 6). Altro derby, altra partita delicata per Bucaro. Il tecnico siciliano dovrà cercare di dare una scossa ai suoi giocatori apparsi troppo poco lucidi sotto porta, ma soprattutto senza alcuna cattiveria agonistica.

BARLETTA-SAVOIA 0-0

BARLETTA (4-3-3): Liverani; Meola, Stendardo, Radi, Cortellini; Quadri (78´Branzani), De Rose, Palazzolo; Floriano (84´ Venitucci), Dell´Agnello (40´Zammuto), Fall. a disp. De Martino, Guarco, Gemignani, Rizzitelli. All. Sesia

SAVOIA (3-5-2): Santurro; Di Nunzio, Rinaldi, Sirigu; Cremaschi, Gallo (63´ D´Appolonia), Calzi, Malaccari, Sabatino; Cipriani (46´ Di Piazza), Scarpa (76´ Gargiulo). a disp. Gragnaniello, Giordani, Sanseverino, Sevieri. All. Bucaro

Arbitro: Guccini di Albano Laziale Assistenti: Bresmes e Semperboni di Bergamo

Ammoniti: Meola (B), Calzi (S), Cipriani (S), Di Nunzio (S), Quadri (B), Sirigu (S), Cortellini (B)

Espulsi: Stendardo per fallo da ultimo uomo (B), Malaccari per fallo intenzionale (S)

Note: al 39´Scarpa si fa parare un rigore da Liverani (B)

da campaniagoal.it

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

RIVEDI LA PUNTATA DI ´ZA FÒ

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nel video, per tutti i gentili telespettatori che vogliano rigustarla o per chi segue le vicende del Foggia da un´altra città, la 5^ puntata della trasmissione del lunedì, di Lello Scarano “´za Fò”.

Con gli ospiti si è parlato del pareggio del Foggia per 1-1 contro il Lamezia, della situazione dei rossoneri nelle ultime giornate, delle situazioni contrattuali dei calciatori rossoneri grazie all´intervento telefonico del Direttore Sportivo del Foggia Giuseppe Di Bari e, con l´ospite Domenico Di Molfetta, delegato provinciale del CONI, dell´ iniziativa “Sport sotto le stelle”, che si terrà allo Zaccheria e nelle vicinanze domenica 5 ottobre.

In studio: Tiziano Errichiello, Armando Borrelli, Alberto Mangano, Romano Bucci, Domenico Di Molfetta e Miss Rossonera Kia Car-Lisi 2014 Alessia Ionata.

Armando Borrelli da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Foggia-Savoia sabato 18 ottobre ore 16,00

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia-Savoia gara valida della nona giornata di campionato di Lega Pro Girone C sarà disputata sabato 18 ottobre alle ore 16,00 stadio Zaccheria, questo quanto diramato dalla Lega Pro.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Foggia-Salernitana: i precedenti

foggiaweb.it/foggiacalcio

Sono in totale 23 le sfide disputate dalla Salernitana a Foggia, comprese tre con i rossoneri aventi un’altra denominazione. La trasferta in Puglia è stata sempre poco fortunata per la Salernitana.

Basti pensare che vi siano solo due affermazioni esterne in totale: una datata 1939-40 (1-2 con autogol di De Meo e gol di Zavatti), una datata 1995-96 in B (1-3 con doppietta di Logarzo dal dischetto e marcatura di Ricchetti).

Le ultime tre sfide in assoluto hanno visto la Salernitana a secco di reti e incapace di strappare punti. Da segnalare il 2-0 subito nell’anno della promozione in A con reti di Chianese e Franceschini, oltre al 3-0 della più recente gara in C1 (a bersaglio Salgado, Pecchia e Chiaretti).

Campionato 2006-07 C1 Giornata 11 Foggia-Salernitana 3-0

Campionato 1997-98 B Giornata 18 Foggia-Salernitana 2-0

Campionato 1996-97 B Giornata 1 Foggia-Salernitana 2-0

Campionato 1995-96 B Giornata 6 Foggia-Salernitana 1-3

Campionato 1990-91 B Giornata 14 Foggia-Salernitana 4-0

Campionato 1988-89 C1 Giornata 11 Foggia-Salernitana 2-0

Campionato 1987-88 C1 Giornata 9 Foggia-Salernitana 2-0

Campionato 1986-87 C1 Giornata 9 Foggia-Salernitana 3-1

Campionato 1985-86 C1 Giornata 11 Foggia-Salernitana 0-0

Campionato 1984-85 C1 Giornata 3 Foggia-Salernitana 0-0

Campionato 1983-84 C1 Giornata 6 Foggia-Salernitana 3-2

Campionato 1979-80 C1 Giornata 6 Foggia-Salernitana 1-0

Campionato 1946-47 B Giornata 16 Foggia-Salernitana 1-0

Campionato 1939-40 C Giornata 11 Foggia-Salernitana 1-2

Campionato 1937-38 C Giornata 12 Foggia-Salernitana 0-0

Campionato 1936-37 C Giornata 10 Foggia-Salernitana 0-3

Campionato 1932-33 1 Divisione Giornata 8 Foggia-Salernitana 1-1

Campionato 1929-30 1 Divisione Giornata 3 Foggia-Salernitana 3-1

Altre partite

Campionato 1988-89 Coppa Italia C Foggia-Salernitana 1-0 (2-1 d.t.s. 3-6 d.c.r.)

Campionato 1931-32 1 Divisione Girone Finale Foggia-Salernitana 3-2

In campionato con altra denominazione del Foggia

Campionato 1961-62 C Giornata 7 Foggia & Inc.-Salernitana 3-2

Campionato 1959-60 C Giornata 4 Foggia & Inc.-Salernitana 1-0

Campionato 1958-59 C Giornata 11 Foggia & Inc.-Salernitana 1-0

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

A Lamezia il Foggia pareggia in extremis

foggiaweb.it/foggiacalcio

De Zerbi: da questo gruppo voglio di più
Il tecnico: sembriamo frenati, ci manca la spensieratezza

«Per come si era messa la partita, alla fine è un punto guadagnato. Se invece pensiamo a quello che potevamo fare nell’arco dei 90’, sono due punti persi». Così De Zerbi in sede di commento dell’1-1 del Foggia sul campo della Vigor Lamezia. «Ancora non vedo una squadra convinta della propria forza ed è un aspetto, questo, sul quale sto battendo tanto – ha proseguito l’ex fantasista rossonero -. Sembriamo frenati.

Ci manca quella spensieratezza in grado di farci giocare per come sappiamo. Oltre che persone vere, infatti, ritengo di avere a disposizione giocatori forti, dai quali pretendo di più».

Il tecnico del Foggia ha poi aggiunto che dalla squadra si aspetta nelle prossime uscite qualcosa di meglio. «Dobbiamo fare il salto di qualità. Di positivo – ha detto in relazione alla trasferta in Calabria, secondo pari di fila dopo quello casalingo con l’Aversa Normanna – c’è la forte reazione avuta dopo esser andati in svantaggio.

Che impressione mi ha fatto la Vigor? Squadra tignosa, consapevole di dover lottare su ogni pallone». Per la cronaca i padroni di casa avevano sbloccato il risultato solo al minuto 81 con Scarsella. Qui è venuta fuori però la forte reazione dei rossoneri, pervenuti al pareggio con il difensore Gigliotti all’89esimo.

da corriere.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

De Zerbi: «Foggia, devi dare di più»

foggiaweb.it/foggiacalcio

Aggiunge il tecnico: «Punto guadagnato Non crediamo nella nostra forza»

Due punti persi o uno guadagnato? S’interroga il Foggia dopo il quarto pareggio nelle ultime 5 gare e la ritrovata via del gol dopo 4 partite. Spiega il tecnico De Zerbi: «Per come si era messo il match, è un punto guadagnato.

Per l’arco della partite, sono due punti persi. Sotto di un gol, i ragazzi non si sono disuniti ed hanno avuto un’ottima reazione e schiacciato il Lamezia, pur sbagliando l’ultimo passaggio o il cross in mezzo. Non siamo coscienti della nostra forza.

Sembra che siamo un po’ frenati, non abbiamo la necessaria spensieratezza. Con i giocatori che abbiamo, è lecito chiedere di più. Ci manca qualcosa per il salto di qualità. Ci voleva maggiore attenzione e avremmo evitato il gol. Comunque siamo in crescita: Potenza e Sarno, alla loro prima partita, possono farci fare il salto di qualità».

Gigliotti gol - Il francese Gigliotti dedica la rete alla fidanzata ed alla società, che ha creduto in lui dopo l’infortunio. «Sulla punizione di Cavallaro sono arrivato sul pallone ed ho calciato con rabbia. La sterilità offensiva? I nostri attaccanti si sbloccheranno dalla prossima gara in casa con la Salernitana».

da gazzetta.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

L´ANALISI DEL GIORNO DOPO: FOGGIA, CONTINUA LA PAREGGITE

foggiaweb.it/foggiacalcio

Termina 1-1 la gara tra Vigor Lamezia e Foggia allo Stadio Guido D’Ippolito.

I rossoneri subiscono il gol di Scarsella all’80esimo e riacciuffano il pari con Gigliotti pochi minuti dopo sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Cavallaro.

Alla vigilia
Continua il forcing di partite per il Foggia. Terza partita nell’arco di sette giorni: si andrà in trasferta ad affrontare il Vigor Lamezia, squadra posizionata nei piani medio-alti della classifica con otto punti all’attivo (frutto di 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta).

Subito dopo il pareggio interno rimediato dal Foggia contro l’Aversa arriva un nuovo banco di prova, forse più impegnativo. Le novità più interessanti sono l’esordio di Potenza e Sarno dal primo minuto.

L’analisi della partita
Il ritmo della partita è stato, bene o male, continuo per tutto il corso della partita. Un andamento omogeneo che ha visto un Foggia giocare palla a terra, mantenere per ampi tratti il pallino del gioco, senza quasi mai impensierire il portiere avversario. È un Foggia che continua ad evidenziare notevoli problemi negli ultimi metri nel costruire azioni pericolose.

Di contro c’è stato un Vigor Lamezia ben messo in campo e attento a chiudere tutti gli spazi. I gol infatti sono arrivati, per la Vigor Lamezia su una ribattuta corta di Narciso (e gol di Scarsella) e per il Foggia Gigliotti sugli sviluppi di un calcio di punizione con cross di Cavallaro.

Top e Flop rossoneri
I due migliori in campo per i rossoneri, a mio avviso, sono stati Quinto e Gigliotti. Il primo si riscatta dopo la brutta prestazione di mercoledì e gioca un’ottima gara in cabina di regia facendo da muro davanti alla difesa e rubando palloni interessanti.

Il secondo si riconferma leader difensivo: gioca una grande partita lasciando poco e niente agli avversari e segna l’importantissimo gol del pareggio con un gesto tecnico da vero bomber.

Tra i Flop rossoneri inserisco Iemmello e Narciso.

Dov’è finito il bomber rapace che conoscevamo? Per quasi tutta la gara vaga per il campo senza concludere mai e senza concretizzare qualcosa di pericoloso. Forse il gioco non lo aiuta ma c’è bisogno di ritrovare il vero Iemmello che abbiamo gustato contro il Martina e il Cosenza.

Per Narciso, purtroppo, ancora un errore grave: respinge malamente sul tiro di Improta, spalancando la porta a Scarsella e regalando il vantaggio alla Vigor Lamezia.

Considerazioni finali
Continua la pareggite del Foggia. Per come si era messa la partita e considerando che i rossoneri andavano a giocare fuori casa contro una squadra di tutto rispetto, il pareggio ci può stare. Resta però un po’ di amaro in bocca nel vedere un Foggia che costruisce e tiene per ampi tratti di gara il pallino del gioco, ma non riesce a pungere.

Il problema del gol (che non arrivava da tre partite) non è certo stato risolto dal gol di un difensore. Il problema resta, penalizzato dal fatto che il Foggia gioca bene ma negli ultimi metri non incide, non trova varchi, non ha idee. Il lato positivo è che, dopo il gol subito, i rossoneri hanno avuto una reazione, trovando il pareggio.

Inoltre c’è anche da dire che Sarno e Potenza non sono ancora in condizione. Sicuramente i mister De Zerbi e Brescia lavoreranno sui problemi evidenziati in queste gare, in modo tale da risolverli al più presto e farsi trovare pronti nelle prossime gare. Non c’è tempo da perdere: sabato c’è la corazzata Salernitana allo Zaccheria e c’è bisogno di schierare in campo il vero Foggia, quello ammirato nelle prime due gare.

Attilio Scarano da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Atletico Vieste che rimonta! Novoli ko, finisce 3 a 2

foggiaweb.it/foggiacalcio

Tre reti (tutte su palla da fermo) hanno consentito ai garganici di incamerare l’intera posta in palio e di approcciare alla trasferta di Ostuni con grande entusiasmo

Al termine di una gara densa di emozioni, l’Atletico Vieste batte il Novoli per 3-2, rimontando il doppio vantaggio salentino ottenuto con le segnature di Scarcella. Cuore e determinazione alla base del successo per i ragazzi di mister Massimo Olivieri, bravi a tenere alta la concentrazione nonostante lo 0-2 al 35mo del primo tempo.

Tre reti (tutte su palla da fermo) hanno consentito ai garganici di incamerare l’intera posta in palio e di approcciare alla trasferta di Ostuni con grande entusiasmo.

L’allenatore del Novoli Simone Schipa aveva preparato bene la partita, alzando barricate in difesa e affidando le ripartenze alla fisicità di Alessandrì e alla rapidità di Scarella; proprio dai loro piedi giungeva il gol che sbloccava la partita, quando il primo lanciava in profondità il secondo che trafiggeva Liocco in uscita.

Incassato il colpo, il Vieste cercava di equilibrare subito il risultato ma la punizione di Colella al 10mo e il tiro di Rocco Augelli 4 minuti dopo uscivano di poco. Ci provava anche Cesar, sempre più beniamino della tifoseria viestana, ma il suo tiro dal limite veniva parato da Antonica.

Il Novoli era tutto difesa e ripartenze, e al 29mo aveva l’occasione per raddoppiare con un’altra folata in velocità dell’irrefrenabile Scarcella, ma Liocco era bravo a sventare la minaccia con un’ottima uscita bassa. L’estremo difensore viestano nulla poteva, però, al 35mo quando Scarcella all’ennesima folata, lo superava al limite per poi depositare la palla in rete a porta sguarnita.

Gli spettri della seconda sconfitta consecutiva venivano scacciati appena 4 minuti dopo il raddoppio: Colella pennellava un calcio di punizione sulla testa di Paolo Augelli che era bravo a trafiggere Antonica, accorciando le distanze. Le emozioni del primo tempo non erano ancora finite: nel minuto di recupero il cross di Quaresimale dal fondo veniva intercettato col braccio da Elia, costringendo il sig. Recchia di Brindisi ad assegnare il calcio di rigore a favore dei viestani. Da dischetto Rocco Augelli spiazzava Antonica e mandava le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 2-2.

Al ritorno dagli spogliatoi non cambiava il copione della gara: il Vieste all’attacco e il Novoli tutto barricate e ripartenze. All’ottavo per un dubbio fuorigioco veniva annullato un gol a Cesar, strozzando in gola la gioia sua e di tutta la tifoseria viestana. All’ottavo, “Speedy Gonzales” Scarcella si involava sulla destra e crossava per il subentrato Chirizzi il cui colpo di testa dal limite dell’area piccola finiva alto di poco.

Al 27mo giungeva il gol che deciderà il risultato: ennesima punizione al bacio calciata da Angelo Colella, questa volta a cercare la testa di Rocco Quaresimale che riusciva a svettare più in alto di tutti e a schiacciare in rete il gol del 3-2. La rimonta, insperata ed impensabile sullo 0-2, era compiuta.

Buona prova di orgoglio per tutta la squadra dell’Atletico Vieste, brava a reagire alla sconfitta di domenica scorsa sul campo dell’Ascoli Satriano e al doppio svantaggio odierno. Ora serve continuità, a partire dalla trasferta di Ostuni dell’ex Muscato, squadra ancora con 0 punti in classifica e 0 gol fatti. Sul fronte opposto, il Novoli è sembrato troppo difensivo, non riuscendo a gestire il doppio vantaggio e a sfruttare al meglio il potenziale offensivo di buon livello.

da Foggiatoday

Pubblicato in LND (Lega Nazionale Dilettanti) | Contrassegnato | Lascia un commento

Manfredonia-Gelbison 2-0 VIDEO

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Manfredonia rialza la testa dopo la beffa di Bisceglie e piega il Gelbison con il più classico dei risultati: 2-0. Spettacolare la prima rete segnata da La Porta che dopo aver superato due avversari lascia partire un tiro indirizzato nel sette alla destra del portiere.
La reazione dei campani c’è ma non frutta i risultati sperati.

Il Manfredonia punge anche nella ripresa e al 3′ trova il raddoppio con il giovane Claudio Gentile che blinda i tre punti, fondamentali in ottica salvezza. A fine gara parla il presidente Antonio Sdanga. “Vittoria meritata, la squadra c’è, è ben messa in campo e siamo riusciti a mettere in saccoccia altri punti importanti”. Nel video l’azione del secondo gol del Manfredonia.

VIDEO

da Teleradioerre

Pubblicato in Serie "D" girone H | Contrassegnato | Lascia un commento

Vigor Lamezia-Foggia 1-1, le pagelle: bene il pacchetto arretrato

foggiaweb.it/foggiacalcio

Gigliotti corona con il gol una buona prestazione. Stesso discorso per il suo compagno di reparto Potenza, alla prima da titolare e già pienamente a suo agio. Buona prova anche di Sarno

Guillaume Gigliotti (Ph. Roberto D’Agostino)

Altro pareggio per il Foggia di De Zerbi, stavolta ottenuto con un gol allo scadere di Guillaume Gigliotti. Una rete che rende giustizia ad un Foggia non entusiasmante, ma che comunque ha tenuto testa all’avversario per tutti i novanta minuti. Ma per tornare alla vittoria servirà una maggiore velocità nei fraseggi, e più palloni giocabili per le punte.

FOGGIA (4-3-3) Narciso 6; Loiacono 6 (21’st Bencivenga 6,5) Potenza 6,5 Gigliotti 7 Agostinone 5,5; Agnelli 5 (34’st Sicurella s.v.) Quinto 6 Gerbo 6; Sarno 6 Iemmello 5,5 (13’st Leonetti 5) Cavallaro 6. A disposizione: Micale, Grea, Curcio, Bollino. All. De Zerbi 6

Narciso 6 – Sempre attento e puntuale peccato per il gol sul quale la sua respinta non è apparsa impeccabile

Loiacono 6 – Contrariamente a quanto si potesse pensare, è lui che va a fare il terzino, con Potenza spostato al centro. Non è il suo ruolo, e infatti non si lancia mai in avanti, ma tiene la posizione con intelligenza e diligenza (21’st Bencivenga 6 – De Zerbi si affida a lui per mettere un po’ il turbo sulla fascia destra. Entra subito in partita con un paio di percussioni incisive)

Potenza 6,5 – Inizia un po’ contratto, tanto da far sembrare che il pallone ai piedi sia incandescente. Dura poco, perché poi prende confidenza con il campo, e domina la sua zona, impostando anche con grande precisione

Gigliotti 7 – Ben assistito da Potenza e Loiacono, soffre poco gli avanti calabresi. E nel finale trova il gol salva-risultato

Agostinone 5,5 – Con Loiacono sul versante opposto, è lui l’unico terzini con delega di spingere. Stavolta lo fa male, senza mai incidere, né mettere un pallone decente in mezzo. Ed è lui a farsi anticipare da Scarsella sul gol

Agnelli 5 – Dov’è il capitano che nelle prime apparizioni era l’autentico uomo in più della squadra? Sbaglia tanto, finanche i passaggi più semplici, e nell’unica ripartenza ben orchestrata, sbaglia la misura del passaggio a Sarno

Quinto 6 – Decisamente meglio rispetto alla prova di mercoledì. Poche sbavature ma anche pochi lampi

Gerbo 6 – Avverte anche lui la fatica dei tre match in otto giorni. Corre ma senza la brillantezza e la lucidità necessaria. E’ comunque il giocatore che può alzare e di parecchio il tasso tecnico del centrocampo

Sarno 6 – Lanciato per la prima volta dall’inizio, non sfigura. La condizione ancora approssimativa, lo porta a fare sempre la stessa giocata, ovvero la sterzata sul sinistro e l’imbucata centrale. Sventaglia alcuni palloni interessanti, mal sfruttati dai compagni. Pur a mezzo servizio, nel primo tempo è lui l’uomo più pericoloso (13’st Leonetti 5 – Corre e basta. Tempo fa, De Zerbi parlava di lui come un giocatore dal grande potenziale, ma che necessitava di essere costantemente spronato. Concedendogli qualche scampolo di gara, e una mezz’ora ieri, forse non è il modo migliore per recuperare mentalmente un giocatore)

Iemmello 5,5 – Solito spirito di sacrificio, ma stavolta la palla la tocca poco e la porta non la vede quasi mai. Certo, se gli arrivasse qualche pallone giocabile, male non sarebbe

Cavallaro 6 – Mezzo voto in più perché è lui a calciare la punizione da cui si origina il gol di Gigliotti. Ma anche lui gioca a corrente alternata

De Zerbi 6 – Sufficienza per il pareggio, e perché tutto sommato la squadra non demerita. Ma il gioco in alcuni frangenti latita. La squadra, come ha lui stesso rimarcato, è troppo contratta e timorosa. Un difetto che solo lui e Brescia possono tentare di correggere. A sua parziale discolpa, l’intensa settimana che ha visto la squadra giocare tre gare in otto giorni. Ma con questo campionato formato spezzatino, occorre che ci si abitui alla settimana corta

da Foggiatoday

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

GIGLIOTTI:”GOL DEDICATO ALLA MIA RAGAZZA E ALLA SOCIETÀ”

foggiaweb.it/foggiacalcio

“Dedico il gol alla mia ragazza a cui avevo promesso un pensiero speciale in caso di segnatura. Ma una dedica particolare voglio riservarla anche a questa Società a cui mi sono legato affettivamente.

Lasciai Foggia per andare a giocare nella C in Spagna dove non mi sono trovato affatto
bene e dove non ho mai legato col tecnico.

La fortuna di essere stato cercato dal direttore sportivo Di Bari è stata una
fortuna per me. Sul gol sono arrivato all´appuntamento con il
passaggio del mio compagno ed ho colpito talmente bene che
per poco non sfondo la rete nonostante l´intervento del
portiere.

Continuiamo a giocare partita dopo partita senza
fare calcoli”.

Tiziano Errichiello da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

DE ZERBI:”SEMBRIAMO FRENATI, NON SIAMO SERENI”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Roberto De Zerbi in sala stampa dopo Vigor Lamezia-Foggia non ha il volto della felicità:”Continuiamo a giocare come se avessimo il freno tirato, con poca spensieratezza.

Devo capire da cosa dipende questo momento particolare che stanno vivendo i miei ragazzi.

Anche oggi abbiamo fatto noi la gara e meritavamo sicuramente di più ma ci troviamo a raccogliere un solo punto che alla fine è guadagnato per come si erano messe le cose in campo.

L´unica nota positiva che porto a casa dopo questa gara di
oggi è la reazione positiva che il gruppo ha avuto appena
andato in svantaggio”.

Tiziano Errichiello da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Lega Pro Girone C: risultati sesta giornata, classifica

foggiaweb.it/foggiacalcio

Roboante vittoria esterna della Casertana a Messina,  pareggio del Foggia contro la Vigor Lamezia, Matera vittorioso in casa contro la Lupa Roma, lunedì Barletta-Savoia conclude la sesta giornata di campionato.

PROGRAMMA GARE 6^ GIORNATA TRA SABATO 27 E LUNEDI’ 29 SETTEMBRE

Aversa Normanna-Ischia 1-2 sabato 27 ore 14,30

Rete: 63′ Ingretolli (I), 78′ De Vena (rigore, A), 89′ Ingretolli (I)

Barletta-Savoia lunedì 29 ore 20,45

Benevento-Martina Franca 1-0 sabato 27 ore 16,00

Rete: 63′ Doninelli

Juve Stabia-Reggina 2-1 domenica 28 ore 14,30

Reti: 54′ Armellino (R), 55′ Di Carmine (J), 81′ Romeo

Lecce-Paganese 1-0  sabato 27 ore 17,00

Rete: 14′ Miccoli

Matera-Lupa Roma 3-1 domenica 28 ore 18,00

Reti: 11′ Iannini (M), 41′ Mucciante (M), 75′ Madonia (M), 86′ Malatesta (L)

Messina-Casertana 1-5 domenica 28 ore 14,30

Reti: 21′ Antonazzo (C), 34′ e 36′ Bianco (C), 39′ Alessandro (C), 47′ Mancosu (C), 71′ Stefani (M)

Cosenza-Catanzaro 0-0 domenica 28 ore 16,00

Salernitana-Melfi 0-0 sabato 27 ore 15,00

Vigor Lamezia-Foggia 1-1 domenica 28 ore 12,30

Reti: 80′ Scarsella (V), 89′ Gigliotti (F)

CLASSIFICA

14 Salernitana, Benevento

12 Matera

11 Casertana, Catanzaro, Lecce, Juve Stabia, Lupa Roma

9 Vigor Lamezia

8 Barletta

6 Foggia, Savoia, Ischia Isolaverde

5 Reggina

4 Melfi, Paganese, Messina

3 Aversa Normanna, Nuova Cosenza

2 Martina Franca

Foggia 1 punto di penalizzazione

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Un Foggia vietato ai deboli di cuore: a Lamezia finisce 1-1

foggiaweb.it/foggiacalcio

Gigliotti nel finale risponde al vantaggio dei padroni di casa di Scarsella e compie il miracoloso recupero per la truppa di De Zerbi.

Finisce 1-1 la gara tra il Lamezia Terme e il Foggia, una partita noiosa che si sveglia nel finale; Gigliotti, ad un minuto dal termine recupera il vantaggio calabrese realizzato pochi minuti prima. Per la trasferta di Lamezia, mister De Zerbi si affida ad una formazione inedita che, come preannunciato, vede l’esordio di Potenza dal primo minuto con la relativa esclusione di Bencivenga. Come detto accade tutto nel finale: i padroni di casa passano in vantaggio con la rete di Scarsella, che sfrutta al massimo una corta respinta di Narciso.

Ma poco prima del novantesimo i rossoneri recuperano il risultato: su una ulteriore punizione di Cavallaro dalla destra, Gigliotti sul secondo palo appoggia facilmente in rete.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Calcio, Foggia strappa il pari contro il Vigor Lamezia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia – IL Foggia di De Zerbi conclude la trasferta calabrese con l’ennesimo pareggio di questo inizio di stagione.

La sfida alla Vigor Lamezia si è infatti conclusa sul risultato di 1-1, con le reti di Scarsella e Gigliotti; i rossoneri, dopo una buona gara giocata fin dalla seconda metà del primo tempo, si sono trovati a dover rincorrere i padroni di casa, primi a passare in vantaggio, ma lo sforzo offensivo ha dato i suoi frutti con il pari siglato nel finale.

Nei primi 45’, i biancoverdi lametini sono partiti meglio, rischiando già al 5’ di passare in vantaggio, con la rovesciata di Rapisarda su cross proveniente da corner, finita alta di poco. Vigor che orchestra una buona azione al 22’, con lo scambio Improta – Del Sante, che fa giungere il pallone sui piedi di Scarsella, il quale, solo sulla sinistra dell’area foggiana, compie un errore clamoroso calciando fuori con l’esterno.

Pochi minuti dopo Agnelli ha un’ottima occasione per gli ospiti, su cross di Loiacono dalla destra, il capitano rossonero impatta il pallone dal centro dell’area mandando fuori di poco. Al minuto 34 Improta calcia dal limite dell’area, ma la conclusione finisce alta; sul ribaltamento di fronte, punizione ottenuta dal Foggia da metà campo e battuta da Sarno, cross che arriva in area, dove Iemmello riesce solo a sfiorare mandando a lato.

La ripresa sembra regalare un Lamezia più convinto, dopo soli 13 secondi Montella ottiene il pallone al limite dell’area, mandando fuori di poco alla sinistra di Narciso.

È il Foggia invece a schiacciare i padroni di casa nella propria metà campo, al 52’ un contropiede dei rossoneri gestito da Agnelli porta Sarno a trovarsi solo davanti al portiere, ma Rapisarda interviene in anticipo mettendo in fallo laterale.

Al 66’ Cavallaro supera in velocità il difensore lametino Filosa, oggi al debutto con i biancoverdi, ma viene fermato da Piacenti in uscita; quattro minuti più tardi, un’azione insistita dei dauni porta ad un contatto in area, Iemmello rimane a terra, ma il signor Ranaldi di Tivoli non assegna il penalty, ammonendo successivamente il 9 rossonero per proteste. Break dei ragazzi di Erra a dieci minuti dalla fine: al minuto 78 Del Sante salta due uomini sul lato sinistro dell’area e calcia dal limite, Narciso respinge ma il pallone rimane lì, fortunatamente nessun attaccante riesce a ribadire in rete.

È il preludio al gol: due minuti dopo Improta effettua un bel tiro da dentro l’area, l’estremo difensore foggiano respinge ma la sfera resta nuovamente in area piccola, stavolta Scarsella anticipa tutti e insacca a porta vuota, 1-0.

Il Foggia non ci sta a subire una sconfitta che sarebbe immeritata, profondendo il massimo sforzo offensivo nel finale; all’85’ punizione dal limite battuta da Cavallaro, che manda di poco fuori con il mancino.

Ad un minuto e mezzo dal 90’ i rossoneri impattano: punizione dalla fascia destra calciata ancora da Cavallaro, il pallone giunge sul secondo palo, dove Gigliotti tutto solo trafigge in scivolata Piacenti, siglando l’1-1 finale.

Foggia che esce dunque dalla trasferta valevole per la 6^giornata di Lega Pro con il terzo pareggio nelle ultime quattro gare; i ragazzi di De Zerbi hanno mostrato però un netto miglioramento rispetto alla gara con l’Aversa di mercoledì scorso, schiacciando nel secondo tempo un Lamezia a volte sembrato spaesato, soprattutto nei disimpegni difensivi.

Ulteriore aspetto positivo da non trascurare, il ritorno al gol della compagine foggiana, a secco da 3 giornate, con il digiuno rotto dal gol di Gigliotti; prossimo appuntamento previsto per sabato 4 ottobre, con Agnelli e compagni attesi dalla sfida casalinga ad una delle “padrone” del campionato: la Salernitana di Menichini.

TABELLINO

VIGOR LAMEZIA: (4-3-3) Piacenti; Spirito (dal 62’ Filosa), Malerba, Gattari, Rapisarda; Battaglia (dal 60’ Puccio), Scarsella, Giampà; Improta, Del Sante, Montella (dall’84’ Catalano). A disp.: Rosti, Rossini, Voltasio, Held. All.: Erra.

FOGGIA: (4-3-3) Narciso; Loiacono (dal 67’ Bencivenga), Potenza, Gigliotti, Agostinone; Agnelli (dal 79’ Sicurella), Gerbo, Quinto; Sarno (dal 57’ Leonetti), Iemmello, Cavallaro. A disp.: Micale, Grea, Curcio, Bollino. All.: De Zerbi.
Arbitro: sig. Ranaldi di Tivoli.
MARCATORI: all’80’ Scarsella (V), all’88’ Gigliotti (F).

AMMONITI: Malerba (V); Potenza, Iemmello, Bencivenga (F).
ANGOLI: 3-4 per il Foggia. – RECUPERO: 1’ p.t., 4’ s.t.

Girone C, sesta giornata – Risultati

Cosenza – Catanzaro 0-0
Messina – Casertana 1-5
Juve Stabia – Reggina 2-1
Vigor Lamezia – Foggia 1-1
Lecce – Paganese 1-0
Benevento – Martina 1-0
Salernitana – Melfi 0-0
Aversa – Isolaverde 1-2
Classifica: Benevento 14, Salernitana 14, Matera 12, Catanzaro 11, Lupa Roma 11, Juve Stabia 11, Lecce 11, Casertana 11, Vigor Lamezia 9, Barletta 7, Foggia 6, Isolaverde 6, Savoia 5, Reggina 5, Paganese 4, Melfi 4, Messina 4, Aversa 3, Cosenza 3, Martina 2.
(A cura di Salvatore Fratello – salvatore.fratello@outlook.com)
(ph: foggiacalciomania)

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

Vigor Lamezia-Foggia, cronaca e tabellino della gara

foggiaweb.it/foggiacalcio

Foggia, dieci minuti di grinta. Ma gli altri 80?
I rossoneri dimostrano soltanto nel finale di poter lottare per la vittoria

Sembrava quasi che il Foggia si aspettasse lo schiaffo. Che avesse bisogno, dopo 80’, di qualcosa per dimostrare che alla fine, se avesse voluto, avrebbe anche cercato di vincerla la partita. È per questo che del pareggio con cui i ragazzi di De Zerbi e Brescia tornano da Lamezia Terme ci sono ben poche cose da salvare. O meglio, pochi minuti.

IL DIGIUNO. Sicuramente gli ultimi dieci, quando Quinto & compagni hanno deciso di cambiare marcia. Non si poteva rientrare dalla Calabria con un’altra sconfitta, dopo una prestazione incolore, che è sembrata meno sbiadita solo perché di fronte c’era una formazione apparsa altrettanto mediocre.

Subìto lo svantaggio di Scarsella – su cui principalmente Narciso ha colpe, ma nessuno della difesa può sentirsi al riparo da critiche – i rossoneri hanno deciso di interrompere quel digiuno sotto porta che andava avanti dalla ripresa di Cosenza.

Polveri bagnate nei 90’ casalinghi con Melfi e Aversa – con in mezzo la sconfitta di Benevento – e quasi due tempi senza segnare anche oggi. Poi, la rete (anche stilisticamente bella) di un difensore col vizietto del gol. E nel finale, la volontà di portarsi a casa i tre punti.

NESSUN PROCESSO. Però il bicchiere, intendiamoci, è mezzo vuoto. Indubbiamente ci sarà la possibilità di continuare a riempirlo e gli esordi dal 1’ di Potenza e Sarno potranno contribuire – nel tempo – a garantire qualità ed esperienza al gruppo. Siamo solo alla sesta giornata e processi sommari non hanno ragione di esistere. Del resto, l’idea di inizio stagione era chiara: salvezza (e solo in quest’ottica l’aver pareggiato nel finale ce lo fa vedere mezzo pieno il bicchiere).

LA GENTE CHE LOTTA. Ovviamente se dovesse arrivare qualcosa di più lo prenderemmo con molto piacere ma l’errore, in questo inizio stagione, è stato quello di gasarsi (o sarebbe più giusto dire ‘illudersi’) dopo i primi 135’ di campionato (Martina e prima frazione col Cosenza). Mettiamoci l’anima in pace: il Foggia è work in progress, è un cantiere. E bisogna vivere alla giornata, godendosi i progressi e analizzando i (tanti, per ora) limiti.

Quello che invece non è sopportabile – da tifosi e addetti ai lavori – è accettare che si regali sempre un tempo, un quarto di partita, una frazione, un gol: perché? Perché è stato necessario subire lo schiaffo di Scarsella per svegliarsi e far girare nuovamente le gambe? Perché è stato necessario subire lo svantaggio per cacciare la grinta necessaria? Dalla Curva Sud, mercoledì sera, a fine gara il concetto è stato chiaro: “Noi vogliamo gente che lotta” hanno intonato i tifosi. Ma intendevano per 90 minuti (più recupero), non per 10 a partita…

La foto fa riferimento a uno striscione esposto lo scorso anno, a inizio stagione.
LEGGI: “Fuori le palle e iniziate a lottare”: i tifosi non fanno sconti ai rossoneri

da Foggiacittaaperta

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Le pagelle di Vigor Lamezia-Foggia. Gigliotti regala il pari, buona la prova di Potenza

foggiaweb.it/foggiacalcio

Narciso   6,5   Decisivo in un paio di occasioni, nulla può sul tap in vincente di Scarsella che porta in vantaggio gli avversari. Gara tutto sommato ordinata.

Loiacono  6,5  Tra i più positivi di questa domenica. De Zerbi  lo schiera da esterno di destra e lui risponde presente dimostrando duttilità in più ruoli di difesa.

Agostinone  6   Anche oggi fa la sua parte e la sua prestazione è sufficiente. A tratti sembra sacrificato nella posizione in campo ma è ammirevole per spirito di sacrificio.

Agnelli  6  Manca il vero capitano capace di trascinare i suoi compagni in campo. Qualche problema fisico non gli permette di esprimersi ai livelli che conosciamo. Sarà un caso ma dopo la sua sostituzione con Sicurella il Foggia subisce il gol del momentaneo svantaggio.

Potenza  6,5  Ottimo l’esordio del ragazzo di Apricena. Vero leader della difesa dà sicurezza a tutto il reparto. Ordinato, elegante e cattivo al punto giusto.

Gigliotti  7  Mezzo voto in più rispetto a Potenza per aver trovato, su una delle tante incursioni nell’area avversaria, la zampata vincente che ha fruttato il gol del pareggio. Prestazione perfetta senza sbavature.

Gerbo  6  In flessione rispetto alla gara con l’Aversa ma sempre presente nel gioco dei rossoneri. Tre gare in otto giorni giocate ad alto livello a sua discolpa.

Quinto  6,5 Un altro calciatore rispetto all’opaca prestazione di mercoledì sera. Le critiche piovutegli in settimana lo hanno scosso e lui ha risposto da grande professionista con una gara di sacrificio.

Iemmello  5,5  Continua la metamorfosi dell’ex spezzino. Dopo la fantastica partenza con i due gol al Martina e Cosenza è andato via via perdendo lo smalto dei tempi migliori. Anche oggi manca una facile occasione sotto porta a dimostrazione che non è un buon momento per lui.

Cavallaro  5,5  In continua involuzione. Anche a Lamezia Terme tanto movimento ma poco pericoloso sotto porta. Ci prova solo su tiri da fermo troppo poco per chi ci ha abituati a ben altro.

Sarno  5,5  In campo un’ora ma senza risultati confortanti. Si vede che ha tecnica e buona visione di gioco ma senza condizione fisica non si va da nessuna parte. Se ne rende conto anche De Zerbi che lo sostituisce.

Bencivenga  6,5  L’esclusione lo rivitalizza e risponde con ventidue minuti giocati da vero gladiatore. Dalla sua zona arrivano anche un paio di occasioni pericolose per gli avversari.

Sicurella s.v.

Leonetti  5  Poco incisivo, estraneo alla manovra non riesce quasi mai a rendersi pericoloso. De Zerbi stravede per lui ma il ragazzo non lo ripaga del giusto apporto.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Vigor Lamezia-Foggia 1-1. 80´ Scarsella (V), 88´ Gigliotti (F)

foggiaweb.it/foggiacalcio

Il Foggia a Lamezia Terme prova a vincere, rischia di perdere, alla fine pareggia e porta a casa un punto prezioso.

Padroni di casa in vantaggio a dieci dal termine con Scarsella, rossoneri bravi a recuperare e ad impattare con Gigliotti che insacca all’88′ su calcio di punizione battuto da Cavallaro. Per la prima volta De Zerbi propone dal primo minuto Potenza e Sarno.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Top & Flop di Vigor Lamezia-Foggia

foggiaweb.it/foggiacalcio

Uno scialbo 1-1 è quello che si è visto oggi tra Vigor Lamezia e Foggia, con le due squadre che hanno faticato a creare occasioni ed emozioni in una partita tutto sommato poco esaltante e piena di imprecisioni.

Meglio il secondo tempo, ma si fatica a trovare qualcosa di buono in un match che aveva creato tante aspettative. Ecco i migliori e i peggiori del match:

TOP

Scarsella (Vigor Lamezia): viene premiato per il gol che sblocca una partita noiosa, e anche per qualche altro guizzo che si rivela però impreciso. Ma almeno ci prova. SBLOCCANTE

Gigliotti (Foggia): stesso discorso fatto per il collega lametino, è il gol che lo premia: è grazie a lui che il Foggia può portare a casa il meritato punto di una partita dove nessuno ha prevalso. GIUSTIZIERE

FLOP

Improta (Vigor Lamezia): dopo la strepitosa prova di mercoledì anche oggi ci si aspettava qualcosa in più da un elemento di spessore come lui. Non una bocciatura piena, ma poteva creare sicuramente molte più occasioni. STANCO

Narciso (Foggia): anche quest’oggi, come in altre occasioni, l’estremo difensore rossonero non è esente da colpe sul gol del momentaneo vantaggio calabrese. Altre volte è salvato o dalla difesa o dalla poca brillantezza dell’avversario. DISTRATTO

da tuttolegapro.com

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

Succede tutto nel finale

foggiaweb.it/foggiacalcio

Succede tutto nel finale. La Vigor Lamezia in vantaggio con Scarsella e il pareggio di Gigliotti in extremis. Pari giusto.

Partita equilibrata, ma come volontà di mister De Zerbi i rossoneri sono propositivi anche in trasferta e cercano di  imporre il proprio gioco. Squadra votata all’attacco anche se nel primo tempo le azioni scarseggiano.

Un tentativo in rovesciata di Rapisarda e un’incursione di Cavallaro è poco per dare emozioni alla gara. Poi nella ripresa va meglio per entrambe le squadre che provano a colpirsi con più insistenza così, a dieci minuti dal termine, un tap-in di Scarsella regala il momentaneo vantaggio calabrese.

Da calcio piazzato, battuto bene da Cavallaro, arriva il pari di Gigliotti al 90esimo con un tiro in scivolata sul secondo palo. Termina 1-1 con una ottima prestazione in fase difensiva e di costruzione, ma con qualche meccanismo da migliorare in fase offensiva. Buoni gli esordi dal primo minuto di Sarno e Potenza, così come la prestazione del gruppo.

Ufficio stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

La zampata di Gigliotti salva il Foggia. A Lamezia finisce 1-1

foggiaweb.it/foggiacalcio

Con una rete al 90′ del difensore francese, i rossoneri trovano il pari al “D’Ippolito” di Lamezia, dopo il vantaggio firmato da Scarsella dieci minuti prima. Buoni gli esordi dal primo minuto di Potenza e Sarno

L’ennesimo pareggio (il quarto stagionale in sei partite) che però i tifosi rossoneri accoglieranno con il sorriso sulle labbra. Il gol di Gigliotti giunto allo scadere, consente infatti alla formazione di De Zerbi di non uscire sconfitta dal “D’Ippolito” di Lamezia. Una sconfitta che sarebbe stata immeritata, visto che i rossoneri hanno tenuto testa agli avversari, costruendo anche alcune occasioni per sbloccare il risultato.

DUE ESORDI - Si registrano due piacevoli novità in casa Foggia, gli esordi dal primo minuto di Potenza in difesa e Sarno in attacco. Sono le uniche due novità rispetto alla gara di mercoledì. Schema speculare quello della Vigor, che schiera in campo il veterano Giampà, e propone Improta e Montella ai lati dell’ariete Del Sante.

Per lo spettacolo, recarsi altrove, ma le due formazioni se la giocano. Anche a causa dello scarso contributo che Sarno offre in fase di non possesso, De Zerbi opta per un terzino più bloccato come Loiacono, che di fatto va a comporre una difesa a 3, quando Agostinone si lancia in avanti.

Quando però attacca, Sarno dimostra di avere grandi qualità. L’ex attaccante della Virtus Entella crea in più di un’occasione disagi alla retroguardia calabrese, soprattutto quando si accentra e verticalizza per gli inserimenti di Cavallaro o di Agostinone.

E’ un buon Foggia, che va vicino al gol in due occasioni, con Gerbo (conclusione al lato su servizio di AgnellI) a metà tempo, e Iemmello al 36’ (colpo di testa a lato sugli sviluppi di un corner).

La Vigor invece si affida più spesso al lancio lungo potendo contare sul piede nobile di Battaglia che in più di un’occasione riesce a pescare Del Sante. Ma è di Improta al 34’, l’unica occasione rimarchevole per i padroni di casa. Nel sostanziale equilibrio regnante, lo 0-0 è il più logico dei risultati.

SECONDO TEMPO – La bordata improvvisa di Montella, dopo soli dieci secondi, che sfiora di poco il palo, sembra preannunciare un secondo tempo assai più ricco di emozioni e contenuti. Invece, il contropiede sciupato da Agnelli che serve male Sarno, sarà la seconda e ultima occasione degna di nota nei successivi venticinque minuti.

La Vigor cerca di alzare il baricentro, ma i rossoneri tengono bene il campo e pungono in contropiede. Dopo un’ora De Zerbi richiama Sarno inserendo Leonetti. Risponderà Erra con gli innesti di Puccio per Battaglia, e dell’ex rossonero Filosa in luogo di Spirito.

Regna l’equilibrio fino al 31’, quando Del Sante trova l’opposizione di Narciso con la complicità di Potenza. E’ però il preludio al gol che arriva al 35’ con Scarsella, che ribadisce in rete dopo la difettosa respinta di Narciso sul tiro di Improta. Un minuto prima, De Zerbi aveva speso l’ultimo cambio inserendo Sicurella al posto di Agnelli.

Il Foggia cerca di reagire e si fa vedere sempre sui calci piazzati. E se il primo, di Cavallaro al 41’, termina oltre la traversa, il secondo è decisivo perché porta al gol di Gigliotti bravo a calciare di sinistro al volo sul traversone da destra calciato da Cavallaro.

VIGOR LAMEZIA (4-3-3) Piacenti; Spirito (17’st Filosa), Rapisarda, Gattari, Malerba; Giampà, Scarsella, Battaglia (15’st Puccio); Montella (40’st Catalano), Del Sante, Improta. A disposizione: Rosti, Rossini, Voltasio, Held. All. Erra

FOGGIA (4-3-3) Narciso; Loiacono (21’st Bencivenga), Potenza, Gigliotti, Agostinone; Agnelli (34’st Sicurella), Quinto, Gerbo; Sarno, Iemmello (13’st Leonetti), Cavallaro. A disposizione: Micale, Grea, Curcio, Bollino. All. De Zerbi

Arbitro: Ranaldi di Tivoli

Marcatori: 35’st Scarsella (V), 45’st Gigliotti (F)

da FoggiaToday.it

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Vigor Lamezia – Foggia: la partita

foggiaweb.it/foggiacalcio

Pareggio di Gigliotti per i rossoneri, in risposta al gol di Scarsella

VIGOR LAMEZIA – FOGGIA  1 – 1

Finisce la partita: Vigor Lamezia – Foggia 1-1. Succede tutto nel finale, con le reti di Scarsella e il pareggio all’89’ di Gigliotti per i rossoneri.

Ammonito Bencivenga per un fallo di mano

Ora il Foggia ci prova: ancora una punizione di Cavallaro al centro, ma stavolta il cross è sbagliato e la difesa dei padroni di casa allontana in fallo laterale. Siamo già nel recupero (4′ assegnati dall’arbitro)…

GOL DI GIGLIOTTI... Pareggio dei rossoneri: punizione di Cavallaro, il più abile è Gigliotti che interviene sul secondo palo e – lasciato solo – colpisce di sinistro al volo e riesce a battere il portiere avversario…

Punizione dalla tre quarti per i rossoneri: salgono anche i difensori per sfruttare questo calcio piazzato…

Niente da fare: la punizione di Cavallaro termina fuori, ancora 1-0 per i padroni di casa

Punizione dal limite per i rossoneri: Sicurella subisce fallo e guadagna una preziosa occasione per i rossoneri. Intanto, sostituzione nella Vigor Lamezia: fuori Montella, dentro Catalano.

Ancora nessuna reazione dei rossoneri, anzi è la Vigor Lamezia a tenere il Foggia nella propria metà campo. Meno di 10 minuti per rimettere in pari il match

GOL della Vigor Lamezia: 1-0 per i padroni di casa. Conclusione di Improta, respinta di Narciso ma la palla resta nell’area piccola e Scarsella interviene per portare in vantaggio i padroni di casa. Anche in questa occasione, il portiere rossonero non è esente da colpe.

Ultima sostituzione per i rossoneri: entra Sicurella al posto di Agnelli (la fascia di capitano passa a Quinto)

Occasione per la Vigor Lamezia: conclusione di Del Sante, respinge Narciso e poi nessun attaccante è pronto a ribattere in rete…

Quante azioni di rimessa sbagliate del Foggia: ancora un contropiede in superiorità numerica, ma imprecisione nel lancio verso Iemmello e il portiere fa suo il pallone…

Che ingenuità di Iemmello: protesta insistentemente contro l’arbitro e il direttore di gara non può far altro che estrarre il cartellino giallo e ammonire il numero 9 rossonero

Iemmello prova una conclusione da 25 metri, ma il suo tiro è deviato da un difensore in angolo. Sugli sviluppi del corner, una mischia ma niente più e la Vigor si difende senza problemi

Un po’ di confusione nei cambi: doveva entrare Sicurella e invece poi fa ll’ingresso in campo Bencivenga al posto di Loiacono, zoppicante

Ingenuo Cavallaro: riceve un pallone sulla sinistra, “brucia”  il suo marcatore ma si allunga troppo il pallone e il portiere esce e anticipa l’attaccante rossonero…

Seconda sostituzione nella Vigor Lamezia: entra l’ex Filosa, esce Spirito

Mai dire gol oggi avrebbe avuto molto materiale a disposizione: un’altra conclusione da censura, stavolta di Scarsella…

Primo cambio anche per la Vigor Lamezia: esce Battaglia, entra Puccio

Conclusione da una trentina di metri di capitan Agnelli, ma il pallone termina nettamente fuori

Prima sostituzione nei rossoneri: esce Sarno, entra Leonetti

Uno schema da Mai dire gol della Vigor Lamezia e la punizione dal limite non procura alcun problema ai rossoneri…

Fallo al limite dell’area di Potenza: cartellino giallo per il numero 5 rossonero

Contropiede sprecato dal Foggia: quattro contro tre, ma il tocco di Agnelli in profondità per Sarno è impreciso e il fantasista viene anticipato

Primo tentativo della ripresa per i rossoneri, con il lancio lungo in direzione di Cavallaro che però viene chiuso bene dalla difesa

Inizio gara più convinto dei padroni di casa, che si stanno affacciando spesso dalle parti di Narciso, con Montella tra i più attivi in questi primi minuti

Primo pericolo per i rossoneri dopo pochi secondi della ripresa: girata da 20 metri di Montella, palla a lato

Partito il secondo tempo

Si spegne – dopo un minuto di recupero – il primo tempo. Poche emozioni in questi 45′, pareggio a reti inviolate. Del Foggia l’ccasione migliore, con Agnelli, ma davvero troppo poco per i rossoneri… 

Punizione per la Vigor Lamezia dopo un regalo difensivo (disimpegno sbagliato dei rossoneri) la conclusione di Montella dai 25 metri viene però murata dalla barriera

Battaglia imbecca Del Sante che prova un diagonale di sinistra ma sparacchia a lato. Nessun pericolo per i rossoneri

Ancora un’ottima occasione per il Foggia: punizione di Sarno al centro dell’area per Iemmello che tutto solo non riesce a concludere di testa e la palla si spegne sul fondo

Tentativo di Improta che concude di destro da venti metri dopo la ribattuta di una conclusione operata da Montella: palla alta sopra la traversa

Azione di rimessa della Vigor Lamezia: Scarsella riceve un lungo lancio e mette al centro, ma il ticco di sponda di Montella è sbagliato e la difesa rossonera riesce a sventare facilmente la minaccia

Primo cartellino giallo della gara: ammonito Malerba per fallo su Agnelli

Grande occasione per il Foggia: Iemmello serve Loiacono che cede al centro per l’accorrente Agnelli ma il capitano rossonero da pochi passi spara incredibilmente a lato

Ci prova Gerbo, ma la sua conclusione da una ventina di metri termina abbondantemente a lato della porta difesa da Piacenti

Riecco il Foggia: Sarno riceve sulla sinistra e cede ad Agnelli il cui cross di prima è però allontanato dalla difesa della Vigor Lamezia

Bella azione in velocità della Vigor Lamezia ma poi Scarsella vanifica tutto con un cross completamente sbagliato

Momento favorevole alla Vigor Lamezia, che sta provando a schiacciare i rossoneri nella propria metà campo. Serve reagire immediatamente, tornando a far girare la palla con più convinzione

Bella azione della Vigor Lamezia, con ottima triangolazione ma la torre al centro dell’area non viene sfruttata dagli attaccanti locali.

Che occasione per il Foggia…. Agnelli sbaglia un facile controllo al limite dell’area e perde l’occasione per un titolo a botta sicura. Il pallone si alza e il capitano rossonero è costretto ad allargare e sullo sviluppo dell’azione cross senza pretese… Peccato!

Primo, sterile tentativo del Foggia, con un colpo di testa fuori di Gerbo

Ancora poche emozioni in terra calabra, molta confusione e tocchi imprecisi a metà campo

Primo pericolo per il Foggia: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, rovesciata spettacolare di Rapisarda che termina alta…

Novità nella formazione, dunque. Esordio dal primo minuto per Potenza e Sarno, in panca Bencivenga e Bollino

Partiti! 

LIVE.   VIGOR LAMEZIA: Piacenti, Spirito, Malerba, Giampà, Rapisarda, Gattari, Improta, Scarsella, Del Sante, Battaglia, Montella.
A disposizione: Rosti, Filosa, Rossini, Puccio, Voltasio, Catalano, Held. Allenatore: Erra
FOGGIA: Narciso, Loiacono, Agostinone, Agnelli, Potenza, Gigliotti, Gerbo, Quinto, Iemmello, Cavallaro, Sarno.
A disposizione: Micale, Bencivenga, Grea, Sicurella, Curcio, Leonetti, Bollino. Allenatore Brescia – De Zerbi

LA PARTITA. A Lamezia Terme i rossoneri inseguono la seconda vittoria stagionale, dopo il successo di Martina, i tre pareggi con Melfi, Cosenza e Aversa e la sconfitta di Benevento.

da Foggiacittaaperta

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Serve Potenza contro la Vigor «Ho scelto il Foggia per De Zerbi»

foggiaweb.it/foggiacalcio

L’esperienza di Alessandro Potenza nel motore del Foggia per tornare da Lamezia con un risultato positivo. È questa la mossa di Roberto De Zerbi, che medita di schierare nell’anticipo delle 12.30 il centrale dal 1’.

Possibile l’esordio da titolare anche per Sarno in attacco, nel tridente con Iemmello e Cavallaro. Potenza vuole mettersi a disposizione del Foggia per portare un po’ di tranquillità e convinzione a una squadra che non vince dalla prima di campionato col Martina.

«Il mio esordio in rossonero con l’Aversa non lo scorderò mai – dice il difensore – realizzo un sogno, ora mi sento pronto fisicamente. La squadra sta facendo bene, ci manca solo l’acuto. La nostra forza è il gioco, possiamo vincere con tutti». A convincere Potenza il progetto di De Zerbi. «Ho avuto la fortuna di essere allenato da Montella e il mister ha un approccio e un modo di lavorare molto simile. È tra i più giovani e preparati della categoria».

da La Gazzetta dello sport

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Lascia un commento

FOGGIA, LAMEZIA TAPPA FONDAMENTALE

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nel 6° turno del campionato di Lega Pro girone C, il Lamezia ospiterà il Foggia tra le mura amiche del “Guido D’Ippolito” nel match delle 12:30.

I calabresi hanno iniziato la stagione raccogliendo una sconfitta per 3-1 contro il Matera ed un pareggio casalingo per 2-2 contro il Martina Franca nel girone di Coppa Italia di Lega Pro.
In campionato invece i biancoverdi hanno ottenuto 8 punti, frutto dei pareggi per 1-1 in casa dell’Aversa e a reti bianche ad Ischia, rispettivamente alla prima ed alla terza giornata, alle vittorie per 3-1 in casa contro il Savoia e per 2-1 a Melfi, nel secondo e quinto turno, cedendo solamente alla Salernitana per 1-0 al D’Ippolito.
La formazione di Erra può vantare un potenziale offensivo importante per la categoria, composto dal veterano Del Sante, 30 presenze e 7 gol in maglia lametina nel corso della passata stagione, e dei nuovi arrivati Montella, la passata stagione ad Aprilia 27 presenze condite da 10 gol, e da Improta, 33 partite con 7 gol nell’Arzanese.
A centrocampo spicca Giampà, classe ’77 che vanta 61 presenze in Serie A e più di 300 in Serie B.
La probabile formazione prevede Piacenti tra i pali, difeso da una linea a 4 con Spirito e Malerba sugli esterni con la riconfermata coppia centrale Gattari-Rapisarda; centrocampo con Battaglia, Giampà e Scarsella; e trio offensivo composto dai tre attaccanti precedentemente citati, con Del Sante a ricoprire il ruolo di punta centrale con Montella e Improta rispettivamente alla sua destra ed alla sua sinistra.
Partirà presumibilmente dalla panchina il neo-tesserato, e conoscenza rossonera della passata stagione con 20 presenze e 2 reti realizzate (delle quali una, decisiva, proprio al D’Ippolito), Liberato Filosa.

Il Foggia arriva a Lamezia dopo il secondo pareggio casalingo per 0-0 ed aver raccolto 3 punti nelle ultime 4 giornate, rimanendo in astinenza da gol dal 41° del primo tempo della partita di Cosenza, 2^ giornata, per un totale di 319 minuti senza reti.
Il tecnico De Zerbi, durante la conferenza stampa pre-partita, ha affermato di voler rivedere nella squadra lo spirito intraprendente del secondo tempo contro l’Aversa, e non la squadra timorosa e bloccata dei primi 45 minuti di gioco.

Sicura la conferma di Narciso tra i pali; in difesa c’è un doppio ballottaggio che interessa Loiacono: il difensore rossonero infatti potrebbe giocare sull’out di destra per permettere a Bencivenga di rifiatare, anche a causa delle non perfette condizioni di Grea infortunato ad una mano, oppure centrale qualora De Zerbi dovesse decidere di non lanciare dal primo minuto Potenza;

il reparto verrebbe poi completato da Gigliotti ed Agostinone; a centrocampo sembra quasi certo l’utilizzo del classico trio composto da Quinto in posizione di playmaker con Agnelli e Gerbo ai suoi lati; in attacco potrebbe esserci il debutto dal primo minuto di Sarno, insediato da Bollino per la maglia da titolare, con Cavallaro sull’out opposto e Iemmello centravanti.

La contesa sarà diretta dal Sig. Armando Ranaldi della sezione AIA di Tivoli, coadiuvato dai Sigg. Andrea Cordeschi e Stefano Cordeschi, entrambi della sezione AIA di Isernia.

Probabili formazioni:

Lamezia (4-3-3): Piacenti; Spirito – Gattari – Rapisarda – Malerba; Battaglia – Giampà – Scarsella; Montella – Del Sante – Improta
Allenatore: Sig. Alessandro Erra

Foggia (4-3-3): Narciso; Loiacono (Bencivenga) – Potenza (Loiacono) – Gigliotti – Agostinone; Agnelli – Quinto – Gerbo; Sarno (Bollino) – Iemmello – Cavallaro
Allenatore: Sig. Roberto De Zerbi

Armando Borrelli da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Lega Pro girone C: risultati, classifica e prossimo turno del 27-09-2014

foggiaweb.it/foggiacalcio

GIRONE C – 6^ GIORNATA – 28/9 Aversa Normanna – Ischia 1-2 ; Barletta – Savoia; Benevento – Martina Franca 1-0; Cosenza – Catanzaro; Juve Stabia – Reggina; Lecce – Paganese 1-0; Matera – Lupa Roma; Messina – Casertana; Salernitana – Melfi 0-0 Vigor Lamezia – Foggia

CLASSIFICA: Benevento, Salernitana 14 punti; Lecce, Lupa Roma 11; Catanzaro 10; Matera 9; Casertana, Juve Stabia, Vigor Lamezia 8; Barletta 7; Ischia 6; Savoia, Foggia, Reggina 5; Melfi, Messina, Paganese 4; Aversa Normanna 3; Cosenza, Martina Franca 2. Foggia un punto di penalizzazione.

PROSSIMO TURNO – 7^ GIORNATA – 5/10 Casertana – Matera Catanzaro – Aversa Normanna Foggia – Salernitana Lupa Roma – Barletta Martina Franca – Vigor Lamezia Melfi – Benevento Messina – Lecce Paganese – Juve Stabia Reggina – Cosenza Savoia – Ischia.

da Calcioweb.eu

Pubblicato in Lega Pro | Contrassegnato | Lascia un commento

De Zerbi: “Miglioriamo passo dopo passo”

foggiaweb.it/foggiacalcio

“Stiamo migliorando passo dopo passo, non cambiando le prospettive o il modo di giocare, ma stiamo cercando di ridurre al minimo gli errori”.

E’ pronto il tecnico, Roberto De Zerbi, alla vigilia di Vigor Lamezia-Foggia, e sa di aver preparato al meglio i suoi uomini nonostante i pochi giorni a disposizione.

“Noi giocheremo sempre allo stesso modo, quello propositivo che avete già visto altre volte – continua – e sappiamo che così faremo bene. La mia verve in panchina? Non è voglia di giocare, io sto vivendo bene ormai questa professione, è la voglia di dare il massimo insieme ai miei ragazzi”.

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Road to Lamezia: Potenza pronto all’esordio

foggiaweb.it/foggiacalcio

Smaltito con un pizzico di amaro in bocca il secondo pareggio casalingo consecutivo, il Foggia domani sarà impegnato nel lunch match di Lamezia Terme contro la Vigor, reduce dalla importante vittoria esterna di Melfi.

Nei due giorni di allenamento che hanno separato il turno infrasettimanale dalla rifinitura di questa mattina svolta allo “Zaccheria”, Quinto ha accusato un leggero fastidio muscolare, ma non dovrebbe essere compromessa la sua presenza dal primo minuto. Restano ai box Saint Maza alle prese con problemi di pubalgia e D’Allocco che molto probabilmente potrebbe rientrare la prossima settimana contro la Salernitana.

I tecnici De Zerbi e Brescia in terra calabra dovrebbero riproporre la stessa formazione che ha impattato contro l’Aversa con alcune piccole novità. Salvo sorprese dell’ultimo minuto, Potenza è pronto ad esordire con la casacca rossonera al fianco di Gigliotti, sulle corsie sembrano trovare conferma Bencivenga a destra e Agostinone a sinistra. Il trio che agirà a centrocampo sarà composto da capitan Agnelli supportato da Gerbo e Quinto. In avanti alla confermata coppia Iemmello-Cavallaro, si giocano una maglia da titolare Sarno e Bollino

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

L’analisi (semiseria) di Foggia – Aversa Normanna

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ci scusiamo per il colpevole ritardo, ma siamo stati rapiti da due amici bielorussi di Loiacono. Stiamo bene, senza lobo destro ma stiamo bene.

Un Foggia pessimo, quello di mercoledì, capace di sbagliare l’impossibile. Non è stata colpa di Narciso, questa volta sobrio, e neanche di Gerbo, che sembrava posseduto da Gattuso, Soviero e Donato Inglese messi insieme, ma di un atteggiamento che preferiremmo non patire più per il resto dei nostri giorni.
Intontita la difesa, con Loiacono distratto dal rapimento e Bencivenga e Agostinone troppo timidi e restii.

Lo Zaccheria sembrava la spiaggia di lido Salpi, e correre sulla sabbia non è semplice, ma Quinto è stato veramente lento. Speriamo che a Lamezia Terme arrivi almeno terzo. La grinta e le bestemmie del capitano, in crocese antico, non sono mancate quando Gigliotti, Bollino e Cavallaro hanno preferito farsi selfie in piena aria di rigore anziché calciare a rete.

Grave anche l’errore di Iemmello, che dopo un esordio niente male comincia ad evidenziare i primi sintomi di Plasmatite acuta. Ininfluente Sarno, che resta una promessa non mantenuta.
Domani si va in Calabria per affrontare una trasferta che se ti va bene perdi due familiari in mare.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

Domani a Lamezia. Toccherà a Sarno e Potenza. E l’ex Marino esalta De Zerbi «Gioco e mentalità d’alto livello»

foggiaweb.it/foggiacalcio

Trovare la convinzione giusta per fare il salto di qualità. Per Roberto De Zerbi il blocco del Foggia è solo mentale. E, per spiegare il momento d’impasse, ha rispolverato vecchi ricordi. «L’anno in cui conquistammo la C1 con Marino vivemmo una fase di smarrimento simile: perdemmo ad Acireale giocando benissimo — ha raccontato —, poi vincemmo col Brindisi e ci convincemmo di essere una squadra da primato».

Quella partita di Acireale la ricorda bene anche Pasquale Marino, che con De Zerbi non ha mai perso i contatti: «Ci siamo sentiti ad inizio settimana — ha rivelato Marino —, mi ha raccontato le emozioni della nuova esperienza da tecnico. È vero, ad Acireale perdemmo giocando un gran calcio.

Quel giorno conquistai il presidente Pulvirenti (all’epoca all’Acireale, ndr), tanto che mi volle a Catania». Il tecnico di Marsala ha visto il Foggia di De Zerbi solo in tv. «Propone sempre gioco. Mi piace la mentalità che ha. Vederla dal vivo? Roberto continua a invitarmi, potrei venire a Foggia e farmi ospitare da lui…».

Le ultime - Oggi rifinitura allo Zaccheria e partenza per Lamezia. Out D’Allocco e Maza. Chance dal 1’ per Potenza in difesa e Sarno in attacco.

da Foggiacalciomania

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

LAMEZIA-FOGGIA: I CONVOCATI ROSSONERI

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ecco l’elenco dei convocati del mister, Roberto De Zerbi, in vista della gara contro la Vigor Lamezia:

MICALE
NARCISO
BENCIVENGA
LOIACONO
POTENZA
GIGLIOTTI
CURCIO
GREA
QUINTO
AGNELLI
SICURELLA
AGOSTINONE
GERBO
CAVALLARO
IEMMELLO
LEONETTI
BOLLINO
SARNO

Ufficio Stampa Foggia Calcio

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

VIDEO: LA CONFERENZA STAMPA DI DE ZERBI PRE-LAMEZIA

foggiaweb.it/foggiacalcio

Nel video la conferenza stampa del mister del Foggia Roberto De Zerbi nel pre-
Lamezia

Armando Borrelli da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento

DE ZERBI: “NON CERCO ALIBI, SONO IO L´UNICO RESPONSABILE”

foggiaweb.it/foggiacalcio

Ecco le parole di Roberto De Zerbi nella conferenza stampa pre-Lamezia.

“Il Lamezia è una squadra tignosa, composta da giocatori molto forti e che non regala niente. La Salernitana non ha fatto un tiro in porta. La classifica dice che ha 2 punti più di noi. Dobbiamo migliorare e crescere sotto i punti di vista e raccogliere ciò che meritiamo.

Non sto lavorando sulla mente dei giocatori per un pareggio ed una sconfitta, ma già da dopo Martina. È un gruppo talmente maturo e giusto che arriva alle valutazioni da solo. Io mi schiero a loro difesa, ma non per partito preso, ma per come si impegnano e per come pensano il calcio. Loro sono attaccati alla maglia in maniera stretta.

Cambieremo qualcosa dato che giocheremo la terza partita. Ma non è un alibi perché anche loro lo hanno fatto.

D’Allocco ha esperienza ed è molto duttile. Non mi piace prendere scuse, e potrei farlo, perché Potenza alla sesta partita non ha ancora iniziato dall’inizio come Sarno. Non mi lamenterò mai delle assenze e degli episodi, mi assumerò sempre le mie responsabilità.

Sarno e Potenza stanno bene ma hanno bisogno di giocare per raggiungere il 100%, Potenza è un valore aggiunto, di un’umiltà e una conoscenza della materia da giocatore importante. Per me è un privilegio poterlo allenare e per i compagni potersi allenare con lui è importante. Ha una marcia in più perché come molti altri sono foggiani e ci tengono in maniera particolare.

Io voglio che la squadra faccia il secondo tempo di mercoledì sera. Dobbiamo cercare di concedere meno tiri da fuori. Vorrei lo stesso spirito da squadra sbarazzina ed incoscienza. Ho detto a loro e dico sempre che io sono il responsabile unico e loro non devono avere nessun tipo di preoccupazione.”

Armando Borrelli da Calciofoggia

Pubblicato in Foggia calcio s.r.l. | Contrassegnato | Lascia un commento